Teoria di Gann: Regole da Seguire e Guida Pratica

La teoria di Gann è una delle teorie operative sul mondo della finanza e dei mercati finanziari più conosciuta ed applicata. È in realtà abbastanza complessa e per utilizzarla al meglio è importante conoscerne il funzionamento ed i principi alla base della sua formulazione.

La tecnica di questo grande matematico può essere applicata su tutti i mercati ed è per questo che la teoria risulta flessibile, adattabile e adatta a qualsiasi tipologia di trader. Scopriamo assieme le sue regole, come si applica al trading, i vantaggi e gli svantaggi.

👇SUGGERIMENTO PRELIMINARE👇

Per attuare le tecniche di Gann, alla base della sua teoria, devi necessariamente fare affidamento su un buon broker. Uno dei più completi e professionali, con reali licenze, è LiquidityX. Garantisce a tutti gli utenti un ottimo corso a costo zero, ottimo per studiare la strategia.

Dopo aver appreso la parte teoria puoi subito immergerti nel pratico con la comoda piattaforma di trading, anche tramite MetaTrader. Accedi inoltre ad un innovativo servizio di segnali di trading, così da poter ottenere indicazioni di mercato aggiornate, pronte da essere utilizzate.

Clicca qui per registrarti gratis su LiquidityX

Tabella di riepilogo sulla Teoria di Gann

👤 Chi l’ha ideata William Delbert Gann
⭐ Difficoltà ⭐⭐⭐⭐⭐
📈 Alternativa Segnali di trading
🏆 Miglior broker per tecnica di Gann LiquidityX

Cos’è la teoria di Gann?

La teoria di Gann è un sistema di analisi tecnica sviluppato da William Delbert Gann, un famoso trader e analista tecnico, che ha operato principalmente nel primo ventesimo secolo. Si basa su una serie di principi chiave, utilizzati per studiare i mercati.

L’esperto sosteneva molto l’analisi in tutte le sue forme ed era convinto che gli eventi del passato potessero essere esaminati per cercare di comprendere i movimenti di prezzo futuri. Tutto ciò seguendo delle ferree regole operative e di interpretazione dei grafici.

Un altro principio fondamentale alla base della teoria è che le oscillazioni dei prezzi di mercato seguono spesso determinate serie matematiche. Il supporto degli elementi geometrici permetterebbe di ottenere indicazioni rilevanti sullo stato di uno specifico trend in quel momento.

Teoria di Gann: le 28 regole

Nel corso della sua carriera William Delbert Gann ha condiviso con i suoi studenti, o lettori dei suoi diversi libri, tantissime regole operative interessanti. Non esiste ad oggi un vero e proprio elenco, anche se le 28 regole più importanti sono:

  1. Stabilisci una strategia di trading chiara.
  2. Evita di seguire ciecamente le opinioni degli altri.
  3. Impara a leggere il comportamento dei prezzi e i pattern tecnici.
  4. Evita di fare trading quando il mercato è in una fase laterale o poco chiara.
  5. Utilizza il Quadrato di Gann e gli Angoli di Gann per identificare livelli di supporto e resistenza.
  6. Rispetta i cicli di mercato.
  7. Non forzare mai un trade.
  8. Monitora le notizie finanziarie e gli eventi economici che possono influenzare i mercati.
  9. Gestisci il rischio in modo adeguato e imposta stop loss.
  10. Pratica la disciplina e la pazienza nel trading.
  11. Riconosci l’importanza del tempo nel trading.
  12. Mantieni un registro accurato di tutte le tue operazioni di trading.
  13. Impara dai tuoi errori.
  14. Evita di negoziare troppo attivamente.
  15. Non lasciarti influenzare dalle emozioni.
  16. Sii flessibile e disposto a cambiare la tua strategia se il mercato cambia.
  17. Concentrati sulla qualità delle tue operazioni, non sulla quantità.
  18. Evita di utilizzare una leva eccessiva.
  19. Rispetta le tendenze di mercato, sia al rialzo che al ribasso.
  20. Non cercare di prevedere il futuro, ma rispondi ai segnali di mercato.
  21. Evita di fare trading quando sei emotivamente turbato.
  22. Mantieni un approccio obiettivo e razionale.
  23. Non cercare di recuperare perdite in modo impulsivo.
  24. Sii consapevole delle correlazioni tra mercati.
  25. Rispetta il tuo piano di trading e non deviare da esso in modo sconsiderato.
  26. Riconosci che il trading è un’attività che richiede impegno.
  27. Cerca sempre di migliorarti come trader.
  28. Tieni conto dei costi di transazione e delle commissioni di trading.

Come funziona la teoria di Gann?

Il funzionamento della teoria si Gann è abbastanza complesso ed è necessario esaminare da vicino alcuni dei principali elementi chiave, per poter comprendere nel dettaglio in che modo procedere e come ottenere segnali da questa metodologia.

Il matematico ha intuito che i mercati seguono spesso movimenti ciclici (parleremo a breve dei cicli di Gann), che possono essere studiati con pattern grafici e figure quali ventagli, cerchi, quadrati, o semplicemente intersezioni di rette sulla linea dei prezzi.

Un ulteriore pilastro alla base del funzionamento della teoria, è che i mercati attraversano 3 fasi ben definite: accumulazione, mark-up e distribuzione. In ogni fase la linea dei prezzi può essere studiata in modo differente, così da generare potenziali previsioni.

Gli studi ed i capisaldi della teoria di Gann sono:

  • Angoli di Gann
  • Ventaglio di Gann
  • Quadrato di Gann
  • Cicli di Gann

Angoli di Gann: supporti e resistenze

Uno degli aspetti più importanti della teoria di Gann è rappresentato dagli angoli di Gann. Si tratta di veri e propri angoli che si vengono a formare dall’intersezione di linee, o lati di figure geometriche, apposte sulla quotazione dell’asset finanziario esaminato.

Ogni angolo può avere inclinazioni differenti ed indicare diversi segnali. Gli stessi possono ad esempio segnalare una zona di supporto, oppure una zona di resistenza. L’angolo più importante per il matematico è quello a 45 gradi (1×1), considerato il più neutrale.

Altri angoli importanti sono:

  • 12,85 gradi (2×3): ha due unità di prezzo per tre unità di tempo e quando viene tracciato può indicare possibili recuperi dopo un trend al ribasso;
  • 18,75 gradi (3×1): ha tre unità di prezzo per ogni unità di tempo;
  • 26,25 gradi (2×1): ha due unità di prezzo per ogni unità di tempo ed essendo più ripido è scelto per studiare eventuali tendenze importanti al rialzo;
  • 26,56 gradi (1×2): quando si forma può indicare possibili inversioni del trend ed ha una unità di prezzo per ogni due unità di tempo;
  • 63,75 gradi (1/2x 1): si tratta di un angolo molto piatto, che ha una unità di prezzo per ogni due unità di tempo. Quando si mostra può segnalare possibili ribassi importanti.

Ventaglio di Gann

Il ventaglio Gann è uno dei pilastri alla base della teoria di Gann e si basa sulla costruzione di una specifica forma geometrica (sulla quotazione dello strumento finanziario), che assomiglia proprio ad un ventaglio aperto.

Questo pattern è utilizzato per individuare eventuali zone di supporto e resistenza e può essere disegnato su diversi orizzonti temporali. Anche l’ampiezza del raggio può essere stabilita sulla base dei propri studi. Qui in basso, un chiaro esempio visivo legato agli studi del matematico:

Ventaglio di Gann

Se la tua preoccupazione è quella di imparare a disegnare il ventaglio di Gann, ricorda che ad oggi i migliori broker online, come ad esempio LiquidityX, ti permettono di utilizzare tantissimi strumenti in grado di disegnare grafici in modo automatico, tramite la MetaTrader.

Clicca qui per iscriverti su LiquidityX

Come si costruisce il Ventaglio di Gann?

La costruzione del ventaglio di Gann richiede alcuni accorgimenti tecnici. A seguire alcuni dei più importanti:

  1. Stabilisci un punto iniziale sul grafico dello strumento da analizzare (vengono solitamente scelti punti di massimo, o punti di minimo significativi);
  2. Traccia l’angolo del ventaglio, considerando i diversi gradi che abbiamo esposto in precedenza, come ad esempio 1×1, 2×3, 3×1 e così via;
  3. Unisci con una diagonale il punto centrale dell’angolo con il punto di prezzo iniziale;
  4. Traccia linee partendo dall’origine, allargandoti nell’area del ventaglio, così da evidenziare eventuali livelli di supporto, o resistenza. Le intersezioni tra le linee del ventaglio e quelle dei prezzi possono erogare segnali interessanti, su possibili inversioni, o continuazioni di tendenza.

Quadrato di Gann

Il quadrato di Gann è una delle tante tecniche analitiche ideate dall’analista finanziario. Si basa sulla costruzione di una vera e propria griglia, con lati di uguali dimensioni e con una estensione che può variare sulla base di ogni singolo studio.

La griglia si compone al suo interno di altri quadrati più piccoli ed ogni porzione interna rappresenta un periodo di tempo ed una quantità di prezzo specifica. Le unità di tempo possono associarsi a giorni, settimane, mesi, o addirittura anni.

Anche in questo caso, l’idea di Gann è che i movimenti dei prezzi possono seguire modelli geometrici e che la griglia può supportare nell’individuazione di inversioni, o spostamenti importanti del trend.

Come si usa il quadrato di Gann?

Nel corso degli anni Gann ha ideato diversi modelli, come ad esempio il quadrato dei 9, o il quadrato dei 144 (entrambi molto discussi dagli esperti). Indipendentemente dalla grandezza ed ampiezza della griglia, ecco alcune regole sull’utilizzo:

  1. scelta dell’intervallo di tempo, in un lasso temporale giornaliero, settimanale, mensile e così via;
  2. rracciamento del quadrato, in cui ogni lato rappresenta un intervallo di tempo;
  3. tracciamento degli angoli di Gann all’interno della griglia;
  4. osservazione sul comportamento dei prezzi rispetto alle linee ed agli angoli tracciati. Le intersezioni possono dare segnali di trading, da interpretare di volta in volta.

Per avere indicazioni più accurate, il quadrato di Gann può essere utilizzato in combinazione con molti altri pattern grafici, disegni geometrici ed indicatori di trading, come ad esempio media mobile, MACD, Bande di Bollinger, o altri. 

Teoria dei cicli di Gann: legge della vibrazione

La teoria dei cicli di Gann è una parte importante di tutto lo studio del noto statista, che ipotizzava una concreta correlazione tra il tempo e l’andamento dei prezzi di un determinato asset finanziario. I mercati seguirebbero cicli temporali prevedibili sulla base di alcuni segnali.

Queste intuizioni hanno permesso allo studioso di definire la cosiddetta legge della vibrazione, ossia un principio che associa i movimenti del mercato ad oscillazioni temporali, quasi come se fosse un pendolo, o una corda vibrante. Ecco alcuni punti chiave sulla teoria:

  • Periodicità: Gann sosteneva che i mercati seguissero cicli, o periodicità, variabili in durata, dall’intraday a settimane, mesi o anche anni.
  • Ripetizione degli eventi: gli eventi storici e i movimenti dei prezzi possono ripetersi in modelli simili, dando indicazioni sull’avvenire.
  • Ottimismo e pessimismo: i mercati sarebbero influenzati da cicli di ottimismo e pessimismo e questi cicli emotivi influenzerebbero i movimenti dei prezzi.
  • Analisi temporale e di prezzo: la legge della vibrazione coinvolge l’analisi sia del tempo che del prezzo.

Come calcolare i cicli di Gann?

Il calcolo dei cicli di Gann è una tecnica abbastanza complessa, che richiede una scrupolosa analisi da parte dei trader. Si inizia con l’identificazione dei cosiddetti punti di inizio e punti di fine sul grafico, che possono coincidere con massimi e minimi.

Si procede quindi con il calcolo temporale del ciclo, a propria discrezione. È infine possibile stabilire la proiezione dei cicli, ossia il periodo futuro in cui si attende una possibile e potenziale ripetizione del trend analizzato.

Moltiplicando la durata del ciclo per coefficienti fissi si possono tracciare linee verticali, che rappresentano le date da tenere sotto osservazione. È bene monitorare cosa accade in prossimità di ogni linea verticale, così da avere conferme (o meno) anche sulle successive.

Come investire con la teoria di Gann?

Se vuoi investire con la teoria di Gann devi in primo luogo selezionare una buona piattaforma operativa. Al giorno d’oggi esistono tanti software per la tecnica di Gann, anche integrati su broker ed intermediari professionali. La soluzione più conveniente è in ogni caso la MetaTrader.

È una delle piattaforme più utilizzate al mondo, adatta anche ai trader con meno esperienza. Tra i suoi punti di forza ricordiamo soprattutto la possibilità di poter impostare pattern e grafici utili per applicare la teoria di Gann. Per scaricare la MetaTrader puoi fare affidamento su LiquidityX.

Si tratta di un broker riconosciuto a livello internazionale, con un ottimo conto demo gratuito di partenza e con tanti servizi integrativi. Due dei più importanti sono:

  • corso formativo tramite ebook, che ti permette di conoscere le basi della teoria di Gann, sia sotto l’aspetto teorico che pratico;
  • segnali di trading offerti in collaborazione con gli esperti di Trading Central, che possono essere utilizzati nell’immediato per strutturare strategie in caso di scarse capacità analitiche.

Clicca qui per registrarti gratis su LiquidityX

Teoria di Gann: vantaggi e limiti

Vantaggi della teoria di Gann:

  • può essere utilizzata indistintamente su qualsiasi mercato, compreso il segmento delle criptovalute;
  • basandosi su un’ampia varietà di studi, può dare indicazioni più precise rispetto ad altre teorie;
  • l’analisi si concentra su più scenari ed è così possibile modificare le strategie di trading in base alla lettura dei pattern e degli angoli che si evincono;
  • molte figure geometriche legate alla teoria possono ad oggi essere impostate in modo quasi automatico grazie agli strumenti tecnici delle migliori piattaforme di trading.

Limiti della teoria di Gann:

  • interpretazione difficile, per via della complessa lettura dei grafici (è quindi richiesta molta pratica e tanto studio);
  • la mutabilità dei mercati finanziari potrebbe portare scostamenti repentini del trend e rendere l’indicazione errata (considera sempre la componente del rischio);
  • lettura dei grafici soggettiva, sulla base delle competenze di ogni trader.

Teoria di Gann: libri

Durante la sua veneranda carriera, William Delbert Gann ha scritto diversi libri, all’interno dei quali ha raccontato la sua storia, le sue tecniche e le strategie che gli hanno permesso di diventare famoso nel mondo del trading e dell’analisi tecnica.

Ecco i libri di Gann più interessanti:

  • “Truth of the Stock Tape” (1923): è considerato uno dei suoi lavori più influenti e introduce alcune delle sue idee fondamentali sull’analisi tecnica e il comportamento dei mercati azionari.
  • “The Tunnel Thru the Air” (1927): anche se non è un libro di analisi tecnica nel senso tradizionale, questo libro contiene allegorie e riferimenti alla teoria di Gann sulle vibrazioni e sui cicli nei mercati finanziari.
  • “45 Years in Wall Street” (1949): in questo testo Gann riflette sulla sua lunga carriera di trading e fornisce alcune intuizioni sulle sue strategie e le sue osservazioni sui mercati.
  • “The W.D. Gann Method of Trading: A Simplified, Clear Approach” (1936): presenta in modo più chiaro alcuni dei principi chiave di Gann, tra cui il Quadrato di Gann e gli Angoli di Gann.
  • “How to Make Profits in Commodities” (1942): si concentra sul trading di materie prime e offre alcune delle idee di Gann su come guadagnare con successo in questo settore.
Teoria di Gann

Note finali

La teoria di Gann, se applicata nel modo corretto, può in definitiva rappresentare un supporto concreto nelle attività di ogni trader. Come intuito nel corso dell’esposto, è tuttavia necessario conoscere i suoi principi cardine, nonché le principali tecniche operative.

Per fare ciò, il consiglio è quello di partire da un ottimo corso formativo, proposto ad esempio dal broker LiquidityX. Risulta completo sotto tutti i punti di vista, adatto anche ai principianti e con tantissimi esempi pratici, ottimi per fissare maggiormente la teoria.

Con questo broker hai accesso immediato a tutti i mercati e puoi partire sia con la modalità reale, caricando un piccolo deposito, sia con la modalità demo, che non richiede alcun costo e che non ha alcuna scadenza.

👇CLICCA QUI IN BASSO PER REGISTRARTI GRATUITAMENTE👇

Piattaforma: liquidityx
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec
  • Corso gratuito
  • Trading Central
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star

    Leggi anche:

    FAQ

    Qual è il miglior libro sulla teoria di Gann in PDF?

    Esistono diversi libri che parlano della teoria di Gann in modo approfondito e che possono anche essere scaricati online in PDF su diversi siti. Uno dei più interessanti è “45 Years in Wall Street”, che contiene alcuni dei principali segreti di Gann.

    Cos’è il calcolatore si Gann?

    Il calcolatore di Gann è uno strumento che può essere utilizzato online, presente molto spesso su software di trading professionali e che permette di agevolare i calcoli sulla costruzione dei quadrati, del ventaglio e di altri assunti della tecnica di Gann.

    Dove fare trading con la teoria di Gann?

    Per fare trading con la teoria di Gann e seguendo le regole del matematico, devi fare affidamento su una delle migliori piattaforme di trading, come ad esempio LiquidityX. Offre un ottimo corso per imparare la tecnica ed un conto demo a costo zero.

    Quali sono i software per la tecnica di Gann?

    Ad oggi esistono diversi software e diverse piattaforme che permettono di attuare in autonomia (o con supporti) la tecnica di Gann. La MetaTrader, proposta da LiquidityX, resta la soluzione più pratica per iniziare, poiché ricca di strumenti operativi.

    Il nostro punteggio
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]
    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.