Trading Bitcoin: come funziona e come iniziare? Guida completa

Pubblicato: 25 Ottobre 2022 di Redazione

Il trading Bitcoin è un’attività di investimento speculativo estremamente redditizia. Bitcoin è la criptovaluta leader del mercato: la sua elevata capitalizzazione e le ottime performance lo hanno reso uno degli asset finanziari preferiti dai trader sia professionisti che principianti.

Per questo motivo ci sembra giusto fare chiarezza sull’argomento. Prenderemo in esame le opinioni più diffuse tra i trader (sia quelle corrette sia quelle sbagliate) e soprattutto come fare trading di Bitcoin in maniera automatica.

Soprattutto per i principianti, infatti, è importantissimo operare, in modo da cominciare a ottenere risultati ancora prima di imparare il trading di Bitcoin e accumulare esperienza.

In questa guida al trading Bitcoin analizzeremo:

  • la storia della criptovaluta
  • come investire su di essa
  • quali sono le migliori piattaforme per farlo

Trading Bitcoin – riepilogo:

❓ Cos’è:Speculazione sull’andamento di BTC
📊 Come si fa:CFD
📍 Dove farlo:eToro / XTB / Trade.com
💶 Capitale per iniziare:50 €

La migliore piattaforma per il trading automatico di Bitcoin si chiama eToro. E’ famosa perché è davvero semplice da utilizzare e consente di fare trading in maniera sicura, immediata e a condizioni veramente competitive.

Puoi iscriverti su eToro cliccando qui.

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non è regolamentato in alcuni paesi della UE. Nessuna tutela del consumatore. Possono essere applicate tasse sui profitti.

Trading Bitcoin grafico in tempo reale

Il grafico qui sopra mostra le quotazioni in tempo reale del Bitcoin. Oltre al valore attuale è possibile verificare il trend in atto, osservando le prestazioni recenti di BTC.

Cos’è Bitcoin?

Prima di entrare nel dettaglio del trading Bitcoin, vediamo le caratteristiche principali di questa criptovaluta. Il Bitcoin è stato inventato nel 2009. La mente dietro la sua creazione è un soggetto per ora anonimo noto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto.

Per convenzione, con il termine Bitcoin con la maiuscola si inquadra la rete. Con bitcoin (BTC) con la minuscola, invece, si intende la valuta digitale in sé.

A livello tecnico, i Bitcoin sono delle monete digitali che vengono conservate in portafogli digitali. Alla base del loro funzionamento c’è una rete peer to peer. I singoli utenti sono connessi tra loro e ogni persona detiene una copia di una sorta di libro mastro, la cosiddetta blockchain, sul quale sono registrate tutte le transazioni effettuate da quando il Bitcoin esiste.

Nell’universo Bitcoin, quindi, tutti gli utenti possono verificare le transazioni. Ogni singola transazione è identificata da

  • Una chiave pubblica che identifica il ricevente
  • Una chiave privata, utile agli utenti coinvolti per verificare la transazione

I Bitcoin verranno emessi fino al raggiungimento di 21 milioni di valute. Il limite suddetto, secondo le previsioni, verrà toccato nel 2140, in quanto la distribuzione è asintotica.

trading bitcoin meglio exchange o broker
I Bitcoin sono estremamente discussi ultimamente, non solo all’interno del mondo della finanza ma da tutti i mass media

Cosa significa fare trading Bitcoin?

Il primo consiglio per chi vuole fare trading di Bitcoin è evitare di comprare Bitcoin (almeno direttamente).

Fino a qualche anno fa, la modalità principale per le operazioni in Bitcoin era l’Exchange di criptovalute. Nel corso del tempo, si sono palesate diverse criticità. La principale riguarda la sicurezza. Ci sono infatti Exchange seri ma anche tante situazioni poco regolari, al limite del truffaldino.

In secondo luogo, bisogna ricordare che i Bitcoin (così come anche la maggior parte delle altre criptovalute) sono molto volatili. Per questo motivo è consigliabile orientarsi su strumenti come i CFD.

Nel momento in cui acquistiamo Bitcoin in senso tradizionale, infatti, possiamo solamente tenerlo fermo in attesa di un suo aumento di valore. Grazie ai Contracts for Difference, invece, è possibile speculare sulle variazioni di valore delle criptovalute (e non solo) senza bisogno di acquisto o vendita delle stesse. Detto in altre parole, con i CFD è possibile ottenere un profitto sia quando il prezzo del Bitcoin sale, sia quando scende.

Nel primo caso bisogna comprare il CFD sul Bitcoin, nel secondo caso venderlo allo scoperto.

Questi strumenti finanzieri, infatti, replicano perfettamente l’andamento del Bitcoin (o di qualunque altro asset finanziario su cui si voglia fare trading).

Caratterizzati da uno spread basso e da semplicità di utilizzo, hanno una peculiarità come la leva finanziaria. Cosa implica? La possibilità di amplificare i guadagni esponendosi sul mercato con una cifra più alta rispetto a quella del deposito iniziale.

Allo stesso modo, però, vengono amplificate le perdite. Ecco perché, per operare con sicurezza, è necessario avere dimestichezza con i meccanismi di stop loss.

Prima di approfondire la pratica, ecco una tabella riassuntiva sulle caratteristiche del trading Bitcoin:

Trading BitcoinExchange di criptovalutePiattaforme CFD
CommissioniNo
RegolamentazioneNo
Vendita allo scopertoNo
Trading automaticoNo
Corsi gratuitiNo

Come fare trading Bitcoin?

Chiariti questi aspetti fondamentali, vediamo come fare trading Bitcoin in 3 semplici step.

1. Scelta della piattaforma di trading online

Il primo passo è trovare la piattaforma giusta per investire sull’andamento di Bitcoin. La scelta va fatta esclusivamente tra piattaforme sicure e regolamentate, dotate quindi di una licenza rilasciata da organi di vigilanza come CySec, Consob, FCA e via dicendo.

Secondo criterio fondamentale sono le commissioni: molte piattaforme prevedono infatti commissioni sull’eseguito che incidono in maniera netta sui risultati dei trader meno capitalizzati. Meglio allora rivolgersi a piattaforme con commissioni ridotte (o addirittura a piattaforme che permettono di fare trading a zero commissioni).

Non dimentichiamo infine l’importanza della piattaforma in sé: il software d’investimento, infatti, dovrà essere stabile, reattivo e dotato di un’interfaccia intuitiva.

2. Registrazione di un account

Trovata la piattaforma che rispetta questi requisiti, sarà il momento di creare un conto di trading. La procedura prevede di inserire alcuni dati personali (come nome, indirizzo, codice fiscale, …) e di caricare la foto di un documento d’identità per rispettare la normativa antiriciclaggio.

Confermata la tua identità potrai procedere con un versamento iniziale (il deposito minimo sulle migliori piattaforme si aggira tra 50 e 250 €) oppure fare pratica con un conto demo gratuito.

3. Fare trading di BTC online

Sei pronto: dopo aver effettuato il login alla piattaforma, potrai usare il motore di ricerca interno per accedere alla pagina di quotazione in tempo reale di Bitcoin.

A seconda delle previsioni in tuo possesso, tutto ciò che dovrai fare sarà decidere se investire al rialzo o al ribasso:

  1. clicca quindi sul tasto “Investi”
  2. scegli se comprare o vendere
  3. definisci il capitale da impiegare nell’operazione
  4. conferma l’ordine

Le posizioni aperte compariranno immediatamente nel tuo conto di trading. Da questo momento l’unica cosa che dovrai fare sarà monitorare l’andamento delle tue operazioni, avendo cura di fissare anche gli strumenti di gestione del rischio che ti permetteranno di chiudere automaticamente la posizione al raggiungimento di certe soglie di profitto o di perdita (Take Profit e Stop Loss).

Clicca qui per iniziare a fare trading di Bitcoin online

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non è regolamentato in alcuni paesi della UE. Nessuna tutela del consumatore. Possono essere applicate tasse sui profitti.

Piattaforma trading Bitcoin senza commissioni

Parliamo ora dei migliori broker per chi vuole fare trading Bitcoin. Prima di elencarli, vediamo alcune delle caratteristiche che bisogna prendere in considerazione.

  • Costo zero: le piattaforme online serie, al giorno d’oggi, non applicano commissioni. La loro unica fonte di guadagno è lo spread, ossia la differenza tra bid e ask.
  • Conto demo: per esercitarsi a zero rischio e fare pratica con le caratteristiche dell’asset e della piattaforma.
  • Sussidi formativi: non c’è operazione di trading efficace senza formazione alle spalle. Le principali piattaforme consentono di usufruire di contenuti di questo tipo, ovviamente a titolo gratuito.
  • Regolamentazione: una piattaforma seria è sempre regolamento da organi come la CySEC o la Consob. Grazie a questo aspetto, si può andare sul sicuro e non preoccuparsi per il proprio capitale.

Vediamo le caratteristiche specifiche di alcune delle più celebri piattaforme.

eToro

eToro è considerata la migliore piattaforma per trading di Bitcoin, criptovalute e titoli finanziari tradizionali. Il punto di forza di eToro è la sua estrema semplicità, unita ad un catalogo di asset veramente ampio e condizioni di trading tra le più competitive sul mercato.

Inoltre, grazie a eToro, è possibile copiare tutte le operazioni di altri trader della piattaforma.

Come è possibile? Con un sistema brevettato, chiamato Copy Trading, è facile individuare i trader che nel passato hanno ottenuto il miglior rendimento con il minimo rischio. Questi trader (chiamati in gergo Popular Investor) possono essere selezionati e copiati. Il software di eToro si occuperà di replicare in tempo reale le loro operazioni.

Che cosa ne ottengono i principianti che usano eToro? Due immensi vantaggi: possono iniziare a fare trading da subito con gli stessi risultati dei trader copiati (in proporzione al capitale investito) e, in breve tempo, diventare trader di Bitcoin a loro volta, osservando in diretta ciò che fanno i trader con più esperienza.

Puoi iscriverti su eToro cliccando qui

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non è regolamentato in alcuni paesi della UE. Nessuna tutela del consumatore. Possono essere applicate tasse sui profitti.

XTB

XTB è l’altra grande alternativa per coloro che vogliono cominciare a fare trading di Bitcoin e non vogliono commettere errori. Si tratta di un broker che mette a disposizione un’interfaccia veramente molto semplice, perfetta anche per i principianti.

Il bello è che tutti gli iscritti ricevono l’assistenza telefonica di un vero esperto di Bitcoin che fornisce indicazioni e consigli molto preziosi. In pratica, sbagliare è impossibile.

XTB mette a disposizione anche una demo illimitata e senza vincoli, una vera e propria palestra gratuita per migliorare velocemente (e senza rischi) per poi andare a colpo sicuro quando si inizia a operare con Bitcoin con denaro reale.

Puoi iscriverti gratis su XTB cliccando qui

Trade.com

Trade.com è una delle piattaforme di trading online attivi da più tempo sul mercato. La sua offerta si è allargata nel corso degli anni, arrivando a includere di recente anche il settore delle criptovalute.

Iscrivendoti a Trade.com potrai quindi fare trading su Bitcoin e su molte altre criptovalute emergenti appoggiandoti ad una piattaforma di livello come MetaTrader.

Trade.com è noto soprattutto per due motivi. Il primo è la qualità dei sussidi formativi, disponibili anche per chi è iscritto con un conto demo. Il secondo, invece, è il livello del customer care.

Questa piattaforma online, infatti, ha un servizio clienti in numerose lingue, tra le quali è compreso l’italiano.

Clicca qui per iscriverti gratis su TRADE.com

Trading Bitcoin recensioni

Il trading di Bitcoin è una truffa? Oppure è un modo per fare soldi facili? Si tratta di due idee sul trading di Bitcoin molto diffuse (purtroppo) ma entrambe sbagliate.

I soldi che si possono guadagnare con Bitcoin non sono facili: ci vogliono tempo e impegno per raggiungere risultati positivi.

Non si tratta però delle uniche concezioni sbagliate sul mondo delle criptovalute.

Quanto si guadagna con il trading di Bitcoin?

E’ opinione diffusa che con il trading di Bitcoin si possano guadagnare molti soldi. Questo è vero, a patto però di ricordarsi sempre che questi sono non devono essere considerati facili. Molti principianti si chiedono quanto è possibile guadagnare con Bitcoin.

In questo caso, possiamo fare le stesse considerazioni che abbiamo fatto parlando di quanto guadagna un trader: il profitto dipende dal livello di esperienza, dal capitale iniziale investito e dalla piattaforma utilizzata.

Nel caso del Bitcoin c’è un elemento in più da considerare: si tratta di un asset finanziario soggetto a forti variazioni di prezzo. Per dire, chi ha comprato Bitcoin nel 2009 lo ha potuto ottenere per pochi centesimi. A inizio 2021 questo stesso Bitcoin valeva oltre 60.000 dollari. Nessun asset finanziario nella storia ha conosciuto una crescita così rapida e massiccia.

Truffe con Bitcoin

E’ ovvio che il Bitcoin non sia una truffa e che con il trading di Bitcoin si possono ottenere risultati straordinari. A partire dal 2017 il Bitcoin è diventato letteralmente famoso e di questo hanno approfittato i truffatori creando sistemi che, grazie al nome del Bitcoin, rubano denaro ai più ingenui.

Come funzionano questi sistemi? Il meccanismo è dannatamente semplice: promettono profitti facili e sicuri grazie al Bitcoin, a fronte di un piccolo investimento (che poi tanto piccolo non è).

Tutti i soldi investiti vengono fatti sparire immediatamente e trasferiti in paradisi fiscali. La vittima si trova con un pugno di mosche in mano.

Queste truffe legate al trading di Bitcoin sono davvero tante e di molte di loro ci siamo già occupati. Qualche esempio?

In ogni caso, niente paura: difendersi da queste truffe non è difficile, basta utilizzare piattaforme autorizzate e regolamentate (come quelli che abbiamo recensito prima) e, ancora meglio, non credere mai alle promesse di soldi facili. Chi promette soldi facili è sempre un truffatore.

Bitcoin non sempre sale

Una delle opinioni più sbagliate (e pericolose) a proposito del Bitcoin riguarda il suo prezzo: non è vero che il prezzo del Bitcoin sale sempre. Ci sono periodi in cui sale e periodi in cui diminuisce. E non ci sono problemi in questo.

Chi fa trading di Bitcoin con i CFD (come abbiamo suggerito) ha la possibilità di ottenere un profitto sia quando il prezzo del Bitcoin sale sia quando scende. Tutto quello che serve è fare previsioni sul Bitcoin più o meno accurate.

Chi si ostina soltanto a comprare Bitcoin nella convinzione che il prezzo sia destinato a salire sempre rischia seriamente di perdere soldi, molti soldi.

Trading Bitcoin automatico

Abbiamo appena visto che per ottenere risultati positivi con il trading di Bitcoin è sufficiente fare previsioni sul prezzo: si deve comprare se si prevedere che il prezzo aumenta, vendere allo scoperto se si prevede che il prezzo diminuirà.

Come fare queste previsioni? Si può utilizzare l’analisi tecnica che consente di fare previsioni semplicemente osservando i grafici oppure l’analisi fondamentale che prende in esame i fatti concreti (adozione del Bitcoin da parte di grandi compagnie, problemi legali, ecc…).

Chi non è in grado di fare previsioni in proprio (e non è complicato come sembra) spesso va alla ricerca di sistemi di trading automatico di Bitcoin.

Il problema è che, altrettanto spesso, questi sistemi sono poco efficaci, molto dispendiosi (perché richiedono grandi capitali) o, nel peggiore dei casi, vere e proprie truffe.

La migliore alternativa ai sistemi di trading automatico, allora, è rappresentata dal Copy Trading di eToro: in questo caso è possibile copiare quello che fanno altri trader selezionati della piattaforma, filtrando quelli che investono in Bitcoin, e ottenere così i loro stessi risultati in proporzione al capitale investito.

Puoi iscriverti su eToro cliccando qui.

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non è regolamentato in alcuni paesi della UE. Nessuna tutela del consumatore. Possono essere applicate tasse sui profitti.

Trading Bitcoin corso

Abbiamo detto dell’importanza della formazione che sta dietro ogni trader di successo. Per questo motivo è fondamentale avere delle basi teoriche su cui fondare le strategie di investimento in Bitcoin.

Molto spesso però i corsi che si occupano della materia sono molto costosi, talvolta anche troppo in relazione alla qualità dei contenuti.

XTB ha deciso di ovviare a questo problema, rendendo disponibile a tutti i propri iscritti un corso completo dedicato al trading. Al suo interno è possibile trovare una spiegazione esauriente sulle dinamiche che regolano i mercati finanziari (compreso quello delle criptovalute) e su come investire utilizzando una piattaforma professionale.

Se cerchi una guida che affianchi le nozioni fondamentali a spiegazioni pratiche chiare ed esaustive, questo manuale potrebbe essere perfetto per te.

Per accedere al corso ti basterà completare la registrazione al sito di XTB, anche con un account demo. Il corso, lo ripetiamo, è totalmente gratuito.

Iscriviti gratuitamente al corso di XTB per imparare a fare trading di Bitcoin

Trading Bitcoin

Conclusioni

Fare trading Bitcoin è semplice e sicuro se si hanno le giuste basi e si evitano gli errori tipici dei principianti. E’ veramente importante operare esclusivamente con piattaforme sicure e affidabili.

In questa guida abbiamo pubblicato le recensioni delle migliori piattaforme per iniziare a fare trading di Bitcoin con un piccolo capitale iniziale (bastano tra i 10 e i 250 euro) e senza esperienza.

Approfittane aprendo un conto demo gratuito, per passare in un secondo momento al conto reale con il quale realizzare i tuoi investimenti in Bitcoin.

etoro

Che cosa significa fare trading di Bitcoin?

Comprare e vendere allo scoperto Bitcoin per ottenere un profitto dalla variazione del prezzo.

Qual è la migliore piattaforma per fare trading di Bitcoin?

Probabilmente eToro che consente di copiare quello che fanno altri trader della piattaforma.