Trading Bitcoin

Il trading Bitcoin è un argomento di grande interesse da un pò di tempo a questa parte. La cosa non deve sorprendere dato che si parla della criptovaluta più famosa. Se vuoi sapere qualcosa di più in merito, seguici nelle prossime righe e scopri la guida che abbiamo creato sul tema, con qualche consiglio per fare trading in maniera efficace.

Un pò di storia

Prima di entrare nel dettaglio del trading Bitcoin, vediamo le caratteristiche principali di questa criptovaluta. Il Bitcoin è stato inventato nel 2009. La mente dietro la sua creazione è un soggetto per ora anonimo noto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto.

Per convenzione, con il termine Bitcoin con la maiuscola si inquadra la rete. Con bitcoin con la minuscola, invece, si intende la valuta in sé.

A livello tecnico, i Bitcoin sono delle monete digitali che vengono conservati in portafogli digitali. Alla base del loro funzionamento c’è una rete peer to peer. I singoli utenti sono connessi tra loro e ogni persona detiene una copia di una sorta di libro mastro, la cosiddetta blockchain, sul quale sono registrate tutte le transazioni effettuate da quando il Bitcoin esiste.

Nell’universo Bitcoin, quindi, tutti gli utenti possono verificare le transazioni. Ogni singola transazione è identificata da

  • Una chiave pubblica che identifica il ricevente
  • Una chiave privata, utile agli utenti coinvolti per verificare la transazione

I Bitcoin verranno emessi fino al raggiungimento di 21 milioni di valute. Il limite suddetto, secondo le previsioni, verrà toccato nel 2140, in quanto la distribuzione è asintotica.

trading bitcoin meglio exchange o broker
I Bitcoin sono estremamente discussi ultimamente, non solo all’interno del mondo della finanza ma da tutti i mass media

Come fare trading con i Bitcoin

Come già abbiamo consigliato per il Trading Ethereum e Trading Bitcoin Cash, il primo consiglio da dare quando si parla di trading Bitcoin riguarda il fatto che, per operare al meglio con la criptovaluta, è bene evitare di comprarla.

Fino a qualche anno fa, la modalità principale per le operazioni in Bitcoin era considerato l’Exchange. Nel corso del tempo, si sono palesate diverse criticità. La principale riguarda la sicurezza. Ci sono infatti Exchange seri, ma anche tante situazioni poco regolari, al limite del truffaldino.

Non è raro sentir ancora di persone che hanno affidato il proprio denaro a siti che hanno poi chiuso da un giorno all’altro, lasciando gli utenti con il conto svuotato.

In secondo luogo, bisogna ricordare che i Bitcoin sono molto volatili. Per questo motivo è consigliabile orientarsi su strumenti come i CFD.

Grazie ai Contracts for Difference, è possibile speculare sulle variazioni di valore delle criptovalute (e non solo) senza bisogno di acquistarle.

Questi strumenti derivati, infatti, replicano perfettamente l’andamento dei vari asset. Caratterizzati da uno spread basso e da una relativa semplicità di utilizzo, hanno una peculiarità come la leva finanziaria. Cosa implica? La possibilità di amplificare i guadagni esponendosi sul mercato con una cifra più alta rispetto a quella del deposito iniziale.

Allo stesso modo, però, vengono amplificate le perdite. Ecco perché, per operare con sicurezza, è necessario avere dimestichezza con i meccanismi di stop loss.

I migliori broker per fare trading di Bitcoin

Parliamo ora dei migliori broker per chi vuole fare trading Bitcoin. Prima di elencarli, vediamo alcune delle caratteristiche che bisogna prendere in considerazione.

  • Gratuità: i broker online seri, al giorno d’oggi, non applicano commissioni. La loro unica fonte di guadagno è lo spread, ossia la differenza tra bid e ask.
  • Possibilità di iniziare con un conto demo: in questo modo, ossia senza mettere in campo subito denaro reale, è possibile esercitarsi a zero rischio e fare pratica con le caratteristiche dell’asset e della piattaforma.
  • Sussidi formativi: non c’è operazione di trading efficace senza della formazione alle spalle. I principali broker consentono di usufruire di contenuti di questo tipo, ovviamente a titolo gratuito.
  • Regolamentazione: un broker serio è sempre regolamento da organi come la CySEC o la Consob. Grazie a questo aspetto, si può andare sul sicuro e non preoccuparsi per il proprio capitale.

Vediamo ora le caratteristiche specifiche di alcune delle più celebri piattaforme.

Plus500

trading criptovalute plus500
Plus500 è un broker online estremamente diffuso presso chi fa trading di criptovalute

Broker famoso nel mondo, è considerato un’ottima soluzione per iniziare a fare trading Bitcoin. La sua interfaccia semplice consente infatti di destreggiarsi con l’asset anche se non si ha alle spalle una grande esperienza. Consente di aprire un conto demo ed è disponibile anche tramite app. Ovviamente è dotato di licenza CySEC. Iniziare a utilizzarlo è molto semplice. Basta cliccare su “Inizia a Fare Trading Adesso” e ci si trova davanti a una pagina che permette di scegliere tra conto demo e conto con denaro reale, ma anche di accedere alle pagine per scaricare l’app.

Plus500 (clicca qui per visitare il sito) >>

Markets.com

Ecco un altro broker molto famoso. Markets.com è noto soprattutto per due motivi. Il primo è la qualità dei sussidi formativi, disponibili anche per chi è iscritto con un conto demo. Il secondo, invece, è il livello del customer care.

Questo broker online, infatti, ha un servizio clienti in numerose lingue, tra le quali è compreso l’italiano.

Markets.com (clicca qui per il sito) >>

eToro

Broker unico nel suo genere, ha introdotto il concetto di social trading. Ciò significa che, grazie a questa piattaforma, è possibile fare trading replicando l’approccio di altri investitori (i guru investor), che condividono le proprie strategie sul profilo di quello che, a tutti gli effetti, è un social network.

eToro (clicca qui per il sito) >>

24Option

Broker semplice da utilizzare, permette di operare con diversi asset e di impratichirsi con corsi mirati e consulenze telefoniche personalizzate.

24option (clicca qui per il sito) >>

IQ Option

Altro broker interessante quando si parla di trading Bitcoin, è caratterizzato da una particolarità unica. Consente infatti di iniziare con un deposito minimo di 10 euro, il più basso del settore.

IQ Option (clicca qua per il sito) >>

Conclusioni

Fare trading Bitcoin è semplice e sicuro se si hanno le giuste basi, che devono essere associate alla consapevolezza di un rischio costante, che riguarda in generale il trading online a prescindere dall’asset. Tramite la piattaforma di Plus500 è possibile inoltre seguire in tempo reale la quotazione di Bitcoin:

Fondamenti

Recensioni broker