Bitcoin truffa o investimento sicuro? Come riconoscere le truffe

Bitcoin è una truffa? Questa è una preoccupazione comune per molti potenziali investitori. Con la crescente popolarità di Bitcoin, sono aumentate anche le truffe legate a questa criptovaluta.

Questo articolo vedremo se Bitcoin è una truffa o un investimento sicuro e forniremo consigli su come riconoscere e evitare le truffe. Imparerai a identificare i segnali di allarme e a proteggerti, assicurandoti di fare scelte informate e sicure quando investi in Bitcoin.

⭐️ SUGGERIMENTO INIZIALE ⭐️

Se sei interessato a investire in Bitcoin, il primo passo è scegliere una piattaforma affidabile e regolamentata. Capex, ad esempio, offre un ambiente sicuro e intuitivo per i nuovi investitori.

Con accesso a numerosi strumenti di analisi e risorse educative, la sua piattaforma è ideale per chi vuole iniziare a investire in criptovalute. Inoltre, offre un conto demo gratuito, perfetto per fare pratica senza rischiare il proprio capitale.

Clicca qui per registrarti su Capex

🪤 Bitcoin è una truffa? No
❓ Esistono truffe legate a Bitcoin?
✅ Esempi: Bitcoin Gold, Bitcoin Superstar, Bitcoin Era
🔎 Come riconoscerle: Promesse di guadagni rapidi e garantiti
📍 Dove investire in sicurezza: Capex / XTB / eToro

Bitcoin truffa del secolo?

Partiamo dalla base. Cosa sono esattamente i Bitcoin? Solo spiegando questo concetto puoi capire in quali casi i Bitcoin possono essere considerati una truffa. Ecco la definizione esatta:

Il Bitcoin è una moneta virtuale e digitale, scambiata via internet, direttamente fra due persone. Non è soggetta ad alcun controllo, come può essere una banca centrale. Il trasferimento è velocissimo: massimo sei minuti perché questi soldi passino da un punto all’altro del mondo.

Stando a questa definizione è chiaro che il sistema dei Bitcoin è quasi come se fosse un sistema bancario parallelo. Quello che preoccupa le persone riguardo a Bitcoin è il fatto che questo sistema di trasferimento di valuta è completamente digitale e non sottoposto a nessuna autorità. I Bitcoin sono una moneta libera, e non sono sotto il controllo di nessun governo e nessuna banca.

Non c’è nessuno che possa decidere quanto valga la moneta e quanta e come coniarla. I Bitcoin sono un sistema che si regola da solo. Se guardiamo a quanto detto finora sembrerebbe che non ci sia da fidarsi di un sistema simile, ma se così fosse non si spiegherebbe come nel dicembre 2017 i Bitcoin abbiano toccato un valore di 20 mila dollari per ogni singola moneta!

Senza entrare in dettagli tecnici possiamo dire che il successo dei Bitcoin si fonda interamente sul sistema alla loro base: la blockchain.

È a tutti gli effetti questo il sistema che garantisce al 100% la sicurezza delle transazioni fatte in Bitcoin. La blockchain è un sistema a se stante in grado di garantire che i soldi viaggino dal soggetto A al soggetto B senza che scompaiano, senza che la transazione possa essere duplicata o falsificata (problema invece che hanno tutte le valute “normali” come dollari o euro).

Bitcoin truffa o opportunità?

A conti fatti, come si sceglie di utilizzare una moneta dipende tutto dall’utente di turno. Per migliaia di persone i Bitcoin hanno rappresentato un affare enorme perché coloro i quali cominciarono già nel 2009 (agli albori di Bitcoin) a investire in questa criptovaluta, nel 2017 poi sono realmente diventati milionari grazie al fatto che il valore di ogni singola moneta è arrivato a migliaia di dollari, mentre un tempo ne valeva soltanto pochi centesimi.

Oggi siamo in una fase in cui i Bitcoin possono rappresentare ancora una grandissima occasione di investimento, ma bisogna sapere come approfittare di questa occasione senza cadere in truffe di finte operazioni milionarie in Bitcoin. Bisogna saper scegliere in cosa credere e raccogliere le informazioni giuste per non rimanere con un pugno di mosche in mano.

Ad oggi secondo tutti i principali analisti nonostante i Bitcoin salgano e scendano di valore piuttosto velocemente, essi sono comunque uno degli asset più interessanti in circolazione. Da qui a 10 anni il loro valore potrebbe essere 20 volte quello attuale, proprio come accadde tra il 2009 e il 2017 quando da pochi centesimi di dollari la moneta è arrivata a valerne decine di migliaia facendo la fortuna degli investitori più furbi.

Investire in Bitcoin è sicuro o no?

I Bitcoin, dunque, non sono affatto una truffa di per sé, sono solo una moneta di nuova concezione e diversa da tutte le altre. Non a caso sempre più prodotti e servizi oggi si possono comprare in Bitcoin anche in Italia. Ci sono alcuni bar nel nord Italia che accettano pagamenti in Bitcoin ad esempio.

I problemi nascono dagli investimenti in Bitcoin. Tutte le volte che sentirai parlare di qualche truffa sui Bitcoin, molto probabilmente è perché qualcuno ha inventato una qualche forma di finto investimento che permetterebbe di fare milioni di euro grazie ai Bitcoin.

L’elenco di questo genere di truffe può essere lunghissimo, infatti sembra quasi che ogni giorno ne viene inventato uno nuovo. Basti pensare al caso di Bitcoin Era.

Ma anche giornali e telegiornali di quando in quando sollevano il problema. A volte può finire sotto inchiesta il modo in cui vengono usati i Bitcoin. Ad esempio di recente è sorto il problema che le mafie tendono a utilizzare questa moneta virtuale allo scopo di riciclare denaro sporco e questo perché ancora non esiste una legislazione chiara che permetta di evitare questo fenomeno.

Ancora una volta, il problema principale non è il Bitcoin in , ma l’utilizzo che se ne fa. In fin dei conti mafie e malavita da sempre utilizzano anche le monete normali per fare riciclaggio di denaro, quindi il fatto che ora si usino anche i Bitcoin non deve far degenerare il pensiero in conclusioni come “Bitcoin moneta della malavita”.

Riconoscere le truffe Bitcoin

Abbiamo detto come la popolarità di Bitcoin abbia portato con sé la nascita di numerosi sistemi-truffa, studiati per far leva sull’ingenuità e le ambizioni dei trader meno esperti.

Passata l’ondata iniziale, però, ha iniziato a delinearsi uno schema ricorrente, che ha permesso di stilare un identikit di queste truffe.

Il già citato Bitcoin Era, Bitcoin Superstar, Bitcoin Profit: tutti questi miracolosi programmi di investimento hanno alcuni punti in comune. Vediamoli più nel dettaglio:

  1. Bitcoin nel nome – pur non essendo ufficialmente legati al progetto Bitcoin, queste truffe sfruttano il suo nome per cavalcare l’onda della popolarità;
  2. promesse di guadagni facili e garantiti – molti trader vengono attirati dall’idea di dover semplicemente versare una quota iniziale accessibile (250 € in media), a fronte dei quali il sistema promette guadagni sicuri ed elevati. Attenzione: negli investimenti non esiste il guadagno certo, ancor meno quello garantito;
  3. presenza di un algoritmo miracoloso – i guadagni sarebbero garantiti da un innovativo sistema di investimento, capace di sfruttare al meglio i trend di Bitcoin per effettuare esclusivamente operazioni in profitto. Anche questo non è assolutamente possibile;
  4. uso di testimonial per sponsorizzare il sistema – interviste a personaggi famosi, scritte o a volte addirittura in video. Tutto falso: le truffe basate su Bitcoin usano in maniera inappropriata l’immagine delle celebrità, ritagliando le loro comparsate pubbliche e montandole per creare false interviste. Altre volte ancora vengono scritti testi di sana pianta, con parole attribuite a vip come Flavio Briatore, Jovanotti o addirittura Bill Gates.

Anche se alcuni sistemi possono differire in alcuni dettagli o presentarne di ulteriori, lo schema classico passa da questi punti. Ecco perché anche solo uno di questi elementi dovrebbe farvi drizzare le antenne e diffidare di chi avete davanti.

Investire in Bitcoin senza truffe

Oggi come oggi esistono diversi modi per fare investimenti su Bitcoin. Facciamo qui un elenco delle 3 modalità principali per operare su questa valuta virtuale:

  1. Compravendita: chi vuole investire in Bitcoin può farlo attraverso la pura e semplice compravendita, ciò significa che ci si può rivolgere a chi vende Bitcoin per comprarne una certa quantità. Il passo successivo è aspettare che il valore della moneta cresca per rivendere a prezzo maggiorato le monete acquistate.
  2. Minare Bitcoin: altro metodo è il mining di Bitcoin. Questa pratica consiste nel programmare supercomputer allo scopo di essere ricompensati con Bitcoin allorché questa super macchina riesce a fare dei calcoli complessi. Questo è da sempre stato il modo per ottenere Bitcoin, oggi sempre più raro.
  3. Fare trading di Bitcoin: infine è possibile fare trading online sui Bitcoin. Questo è il modo più semplice e diretto per ottenere risultati approfittando delle grandi opportunità di investimento che si presentano spesso sul mercato dei Bitcoin. 

Tra le 3 opzioni qui presentate la terza, ovvero il trading di Bitcoin è di gran lunga la più accessibile e conveniente. La pura e semplice compravendita espone a rischi grossi perché comprare da privati non da garanzie e comprare su piattaforme comporta il pagamento di grandi commissioni.

La seconda opzione, ovvero il mining è ormai diventata impossibile da praticare perché ci vogliono decine di migliaia di euro soltanto per potersi permettere di comprare il super computer per cominciare.

Per questo oggi il trading di Bitcoin è l’alternativa che offre le maggiori possibilità e sicurezza allo stesso tempo. Basta iscriversi a una delle migliori piattaforme di trading in circolazione.

Come evitare le truffe Bitcoin

Abbiamo selezionato con cura le migliori piattaforme di trading su Bitcoin che sono sicure, semplici e convenienti da usare. Queste piattaforme sono autorizzate e regolamentate dai principali organi di vigilanza italiani ed europei, per garantire la massima protezione degli investitori.

Capex

Capex è un broker sicuro e regolamentato che permette di investire in Bitcoin e altre principali criptovalute in totale sicurezza. La piattaforma utilizza MetaTrader 5, una delle più complete e aggiornate, con grafici in tempo reale integrati con strumenti avanzati.

Capex ha una partnership con Trading Central, offrendo notifiche in tempo reale e analisi di mercato di alta qualità. Per i principianti, Capex offre un comodo corso che insegna come gestire i rischi associati agli investimenti in criptovalute.

Clicca qui per registrarti su Capex

XTB

XTB è un broker altamente apprezzato, regolamentato dalla Financial Conduct Authority (FCA) e dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC). La sua piattaforma xStation 5 è conosciuta per la facilità d’uso e i potenti strumenti di analisi.

Offre anche un account manager personale e un corso di trading gratuito per tutti gli iscritti. Il corso fornisce le conoscenze necessarie per migliorare le proprie competenze di trading in modo pratico e diretto.

Puoi iscriverti gratis su XTB cliccando qui

eToro

eToro è famoso per la sua innovativa piattaforma di social trading, che permette di copiare le operazioni di trader esperti. Regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC) e dalla Financial Conduct Authority (FCA), offre un ambiente di trading sicuro.

La piattaforma è intuitiva e facile da usare, con un design moderno e funzionalità avanzate. Inoltre, fornisce anche risorse educative e un conto demo per fare pratica.

Clicca qui per registrarti su eToro

Bitcoin truffa: esperienze

Molti aspiranti investitori ricercano in rete esperienze negative con Bitcoin per cercare di capire se c’è il rischio di subire le stesse cose. Noi di DiventareTrader.com possiamo dire senza tema di smentita che scegliendo piattaforme come quelle che abbiamo indicato non c’è rischio di vivere esperienze negative.

L’unico fattore a cui prestare attenzione, come sempre nel trading, è il rischio di perdita. Quando si fa un’operazione di mercato e il trend comincia a rafforzarsi in direzione contraria a quella della propria posizione si corre il rischio di perdere una parte del capitale investito. Ma questa non è una truffa, è semplicemente il rischio di investimento che ogni trader, dal più grande professionista al principiante, si trova sempre ad affrontare.

Usare piattaforme con segnali di trading, copy trading e altri servizi simili serve proprio a mettere il trader al riparo dal rischio di perdita. Anzi meglio, con le migliori piattaforme di trading online diventa davvero possibile portare a casa risultati considerevoli mese dopo mese e anno dopo anno, investendo su Bitcoin.

Bitcoin Truffa

Conclusioni

Ora hai una panoramica completa sul fatto che Bitcoin non è una truffa e su come riconoscere le truffe. Investire in Bitcoin può essere sicuro se fatto attraverso piattaforme regolamentate e seguendo le giuste precauzioni. Ricorda, è fondamentale fare ricerche approfondite, essere vigili e utilizzare strumenti affidabili per proteggere i tuoi investimenti.

Utilizza le risorse offerte dai broker regolamentati per affinare le tue competenze e sviluppare una strategia di investimento sicura. Inizia con un conto demo per fare pratica e minimizzare i rischi:

🔽 REGISTRATI SUI MIGLIORI BROKER PER INIZIARE 🔽

Piattaforma: Metatrader 5
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec
  • Analisi di Mercato
  • Webinar Settimanali
  • Azioni Real Stock
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    69,69% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.
    Piattaforma: xStation
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Corso Trading Gratuito
  • Conto Remunerato
  • Oltre 1.500 Asset
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: Proprietaria
    Deposito Minimo: 50€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Conto Remunerato
  • Azioni Frazionate
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Il 51% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.

    Leggi anche: Diventare trader di Bitcoin

    FAQ

    Bitcoin è una truffa?

    No, anzi, investire in Bitcoin può essere molto redditizio se lo si fa nel modo giusto.

    Ci sono truffe che usano il Bitcoin?

    Purtroppo sì e bisogna stare attenti ma evitare queste truffe è facile. Basta investire in Bitcoin con piattaforme autorizzate e regolamentate che sono sicure, senza credere alle promesse di risultati facili.

    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.