Imparare a investire in Borsa [guida per il successo]

La Borsa non è difficile come qualche volta si pensa, anzi, anche i principianti possono iniziare senza errori e senza problemi. Come? Lo spieghiamo nel dettaglio in questa guida che illustra come si fa a imparare a investire in Borsa.

Abbiamo già parlato diffusamente di come investire in Borsa e di come questa attività possa generare profitti molto elevati. Proprio per la grande quantità di profitti che si possono ottenere, sono molti coloro che aspirano a diventare trader di Borsa: ma come si fa a imparare a investire in Borsa?

Il punto è che la Borsa non è un gioco: ogni qual volta qualcuno usa il termine giocare in Borsa ti sta portando sulla cattiva strada, perché non è un gioco, si tratta di investimento.

Miglior broker per investire in borsa

Il modo migliore per imparare a investire in Borsa è cominciare a investire con un broker intuitivo e facile da usare. La soluzione migliore? Decisamente Trade.com! perché è estremamente semplice da utilizzare, anche per un vero principiante.

Inoltre, appena iscritti si riceve l’assistenza telefonica gratuita di un vero esperto di Borsa: grazie alle indicazioni precise di questo esperto si può cominciare senza errori.

Per chi vuole imparare a investire in Borsa, è possibile studiare grazie a decine di video corsi gratuiti. Questi corsi hanno avuto un successo strepitoso, negli ultimi mesi, perso sono semplici da studiare, anche un principiante riesce a ottenere velocemente risultati eccezionali.

Inoltre sono veramente orientati alla pratica, spiegano chiaramente come si fa a guadagnare in Borsa. Puoi richiedere gratis i video corsi di Trade.com cliccando qui.

Trade.com è completamente gratuita, senza commissioni e senza costi. E’ possibile operare anche in modalità demo, cioè con denaro virtuale, per fare prove ed esperimenti senza rischi prima di cominciare a investire soldi veri.

Puoi iscriverti gratis a Trade.com cliccando qui.

Investire in borsa da casa

La prima caratteristiche dell’investimento in Borsa che salta subito agli occhi è che si tratta di un investimento che può essere effettuato direttamente da casa.

Non è necessario più, ormai, recarsi in Banca per consegnare all’impiegato di turno gli ordini di acquisto. Con un po’ di nostalgia i vecchi trader ricordano quelle filiali bancarie che erano diventate un po’ un ritrovo per il parco buoi, visto il gran numero di trader che si riunivano e si scambiavano informazioni e osservazioni.

Da una parte è una cosa positiva, visto che investire in Borsa tramite una banca italiana è il modo migliore per farsi spellare vivo di commissioni e soprattutto per perdere soldi, vista l’inadeguatezza degli strumenti offerti.

L’unico aspetto positivo di queste riunioni da parco buoi era proprio la possibilità di trasmettere l’esperienza necessaria a chi stava iniziando a investire in Borsa.

Imparare a investire in Borsa utilizzando i commenti e le esperienze dei più anziani è qualcosa che è difficile da fare se si opera da casa. Per ovviare al problema è possibile, ovviamente, frequentare forum di discussione e cercare di instaurare un dialogo con gli utenti più esperti.

C’è anche da dire che è consigliabile andare sempre con molta attenzione sui forum, perché non tutte le informazioni che ci sono sono corrette. Aggiungiamo però che investire in Borsa da casa, utilizzando strumenti come i contratti per differenza (CFD), è di gran lunga più comodo che recarsi fisicamente in una filiale bancaria.

Quali sono le migliori piattaforme per investire in Borsa da casa? Esistono poche piattaforme che sono veramente affidabili e convenienti. Tra le migliori piattaforme per investire in Borsa possiamo segnalare:

  • eToro: è una delle scelte preferite dai principianti. Oltre a essere molto facile e intuitivo, è l’unica piattaforma che consente di copiare, in modo completamente automatico, quello che fanno gli altri trader. Come funziona eToro? I trader hanno a disposizione un eccellente motore di ricerca interno che serve ad individuare i trader che hanno guadagnato di più in passato. E’ possibile visualizzare profitti e rischi associati. In base ai dati, si possono scegliere i migliori trader da copiare: basta un click e si possono replicare tutte le operazioni dei migliori trader del mondo. Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.
  • Trade.com: è un broker eccezionale, facilissimo da usare, completamente gratuito e senza commissioni. Chi inizia ha  la possibilità di evitare tutti gli errori possibili facendosi assistere gratuitamente al telefono da un vero esperto di Borsa. Inoltre, è possibile accedere ad una ricchissima area formativa con decine di video molto semplici e completamente orientati alla pratica. Clicca qui per iscriverti gratis su Trade.com.
  • 24option: è un broker veramente sicuro e affidabile, perfetto per investire in Borsa. Tra i vantaggi principali di 24option dobbiamo ricordare la grande semplicità d’uso della piattaforma, la possibilità di scaricare un’eccellente guida gratuita all’investimento in Borsa, la possibilità di ottenere gratis ottimi segnali di trading e tanto altro ancora. Per aprire un conto su 24option clicca qui.
  • Plus500: sicura e affidabile, è una piattaforma veramente professionale. Plus500 è una piattaforma di trading di contratti per differenza (CFD) che permette di investire su migliaia di azioni quotate su tutti i principali mercati mondiali. Per aprire un conto su Plus500 clicca qui.
  • Iq Option: uno dei broker più innovativi. È molto sicuro e affidabile. Offre un conto demo gratuito illimitato nel tempo e nelle quantità. Iq Option è l’unica piattaforma per trading in Borsa che consente di iniziare a investire con appena 10 euro. Per aprire un conto su Iq Option clicca qui.

Come iniziare ad investire in borsa

imparare a investire in borsa

Il primo passo per iniziare ad investire in Borsa è sapere che cosa è la borsa. Potrebbe sembrare ovvio ma non è così: moltissimi trader cominciano a fare trading azionario senza nemmeno sapere di cosa si tratta.

La Borsa è il mercato finanziario regolato su cui si scambiano le azioni, che rappresentano titoli di proprietà di aziende quotate. Ogni azione dà diritto, a seconda dei casi, a ricevere un dividendo (una parte degli utili aziendali che vengono ridistribuiti) e a partecipare alle assemblee, ordinarie e straordinarie, di una società.

Di solito, però, non conviene investire in Borsa mediante le azioni. Il modo migliore per cominciare a investire in Borsa è puntare su contratti per differenza (CFD) che hanno come sottostante le azioni. In questo modo si ottiene il vantaggio di incrementare i guadagni e, soprattutto, di guadagnare sia quando le azioni vanno giù sia quando vanno su, ovviamente facendo la previsione corretta.

Come imparare a giocare in borsa

A questo punto ci chiediamo come imparare a giocare in Borsa? Il titolo di questo paragrafo è una provocazione, perché sappiamo bene che non dobbiamo parlare di gioco ma di investimento. In ogni caso come si comincia? Come si impara? Il modo migliore di cominciare è costituito dai CFD (contratti per differenza).

Questi strumenti derivati, infatti, sono semplicissimi da usare e da comprendere. In effetti fare con i CFD è facilissimo: se scegliamo come asset un titolo quotato su una Borsa Mondiale (una delle principali, ovviamente) dobbiamo solo fare una previsione sull’andamento del prezzo.

La guida gratuita di 24option è il modo migliore per imparare a fare previsioni di Borsa molto attendibili. In effetti questa guida ha avuto centinaia di migliaia di download in pochi mesi proprio perché spiega veramente nella pratica come si gioca in Borsa. Molti corsi a pagamento (e costano davvero tanto) non spiegano nulla di pratico, solo teoria, e quindi chi li compra alla fine non impara nulla di concreto.

Una strada alternativa per imparare a giocare in Borsa è offerta da eToro. Come abbiamo detto, questa piattaforma di investimento garantisce la possibilità di copiare, in modo automatico, quello che fanno i migliori investitori.

Molti trader principianti ne approfittano per guadagnare da subito, senza aspettare di diventare esperti. I più furbi, però, oltre a ottenere questi profitti riescono a imparare la Borsa semplicemente osservando quello che fanno questi grandi investitori (si tratta di alcuni dei migliori investitori al mondo se guardiamo alla performance effettivamente ottenute).

Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

Qualunque sia il metodo che si utilizza per imparare a giocare in Borsa, è importante ricordare che investire in Borsa è un’attività pratica e l’unico modo per imparare davvero è fare esperienza.

Per questo motivo, tutti i migliori broker di cui abbiamo parlato in questo articolo mettono a disposizione una piattaforma demo, gratuita e illimitata. Conviene sempre fare esperienza prima di passare a operare con denaro reale, in modo da andare poi a colpo sicuro.

Come operare in borsa

Abbiamo già visto che per operare in Borsa è conveniente utilizzare gli strumenti derivati, per cominciare sono migliori i CFD. Un’altra importantissima scelta da fare per investire in Borsa, soprattutto agli inizi, è quella di concentrarsi esclusivamente sui titoli migliori, quelli cioè delle grandi compagnie quotate sulle principali borse mondiali.

Tra l’altro, i principali broker di CFD mettono a disposizione l’accesso a tutti i grandi titoli e forniscono strumenti avanzati per coloro che vogliono operare senza commettere errori e senza fregature.

Questo aspetto è, purtroppo, trascurato da alcuni trader principianti che poi finiscono per giocare in Borsa utilizzando broker poco sicuri o, peggio ancora, che applicano commissioni.

Tutti i broker che abbiamo citato nella nostra guida sono rigorosamente autorizzati e regolamentati e quindi offrono davvero il massimo livello di sicurezza possibile.

Inoltre, si tratta di broker gratuiti e senza commissioni. Questo aspetto è fondamentale per chi vuole fare piccoli investimenti e non ha centinaia di migliaia di euro da investire in Borsa. Perché?

Facciamo l’esempio di una piattaforma piuttosto famosa in Italia, visto che investe moltissimo in marketing: FinecoQuesto broker applica una commissione fissa di 7 euro per operazione. E’ possibile ottenere commissioni leggermente più basse se si fanno moltissime operazioni. Il piccolo trader però paga sempre 7 euro. Che succede se comincia con 250 euro? Che non può fare nemmeno 36 operazioni perché il capitale viene bruciato dalle commissioni (ammesso che non perda soldi con le operazioni, altrimenti sono anche meno).

E che cosa succederebbe per chi comincia con 10 euro, come consente di fare Iq Option? Non potrebbe fare nemmeno 2 operazioni…

Per questo motivo, suggeriamo di utilizzare sempre broker che non applicano commissioni!

Come funzionano gli investimenti in borsa

Per completezza di informazione, cerchiamo di fare una panoramica globale sul funzionamento degli investimenti in Borsa. In generale, è possibile investire in Borsa con l’acquisto diretto di azioni quotate oppure con l’acquisto di titoli derivati. In generale, per chi si pone il problema di come iniziare a investire in Borsa, la scelta consigliata è quella dei derivati.

Per chi invece volesse acquistare direttamente i titoli, l’iter è leggermente più complesso: bisogna aprire un conto Monte Titoli per la custodia delle azioni e su questo deposito si paga purtroppo un bollo salato. Inoltre questo tipo di investimento passa di solito per le banche italiane e comporta commissioni elevati e un servizio scadente. Viceversa, per chi sceglie l’investimento in Borsa con i CFD, ci sono zero commissioni e un servizio che funziona veramente molto bene.

Un altro modo per investire sulla Borsa è costituito dai fondi comuni di investimento. Gli investimenti di questo tipo funzionano mediante l’acquisto di una quota del fondo. I gestori utilizzano poi il denaro ricavato tramite la vendita delle quote per investire i Borsa. Si tratta di un investimento indiretto che delega tutte le responsabilità ai gestori del fondo. In qualche caso si possono fare dei buoni guadagni ma è successo spesso che i fondi di investimento, soprattutto se gestiti da società italiane, hanno comportato più che altro perdite molto forti. Inoltre, il trattamento fiscale di questo tipo di investimento è fortemente penalizzante.

Strategie di investimento

E’ molto meglio fare da soli, quindi. Ma quando si opera con i CFD sulla Borsa bisogna avere delle strategie di investimento che funzionino bene. In generale, possiamo dire che ci sono strategie semplicissime che consentono di prevedere l’andamento del mercato in base all’osservazione diretta dei grafici.

E’ possibile, inoltre, prevedere l’andamento del mercato anche in base alle notizie relative alle varie società quotate. Infine, per chi volesse delegare ad altri la scelta della strategia senza incorrere nei costi dei fondi di investimento, è sempre possibile sottoscrivere servizi di segnali di trading: in pratica è un altro trader (o gruppo di trader) che indica mediante mail, SMS o integrazione con la piattaforma di trading, qual è l’operazione giusta da fare al momento giusto. Il migliore servizio di segnali di trading per la borsa è quello di 24option, Clicca qui per richiedere gratis i segnali di 24option.

Esiste un modo per non preoccuparsi delle strategie per giocare in Borsa: copiare quelle dei migliori investitori grazie alla piattaforma eToro (che abbiamo già segnalato come un ottimo modo per imparare a investire in Borsa).

In questo caso, però, è importante avere una strategia per selezionare i gestire gli investitori da copiare. Non ci si può limitare, infatti, a copiare semplicemente quello che ha guadagnato di più perché tutti possono sbagliare, anche il migliore. Per questo motivo, conviene diversificare copiando un buon numero di trader.

Bisogna, poi, verificare giorno dopo giorno le prestazioni di ciascun investitore copiato: è vero che chi ha guadagnato moltissimo in passato è molto probabile che continui a guadagnare (e di solito è così) ma per non correre rischi è bene controllare tutti i giorni!

Conclusioni

In questa guida abbiamo presentato i migliori sistemi per imparare a investire in Borsa. E’ importante rimuovere eventuali convinzioni limitanti prima di cominciare: la Borsa non è difficile, tutti possono imparare anche se partono da zero. Non bisogna nemmeno spendere soldi per studiare la Borsa visto che ci sono ottimi corsi che si possono scaricare gratis come quello di 24option (clicca qui per scaricarlo).

Inoltre, per iniziare a giocare in Borsa non serve nemmeno un grande capitale: si può cominciare in qualche caso anche solo con 10 euro, nella maggior parte dei casi con una somma compresa tra i 100 e i 250 euro.

Per approfondire, puoi visitare anche:
Fondamenti

Recensioni broker