Scalping trading: cos’è, migliori strategie e piattaforme

Chi pratica lo scalping investe attraverso vendite e acquisti, effettuati a più riprese durante il giorno e sullo stesso asset, puntando sullo sviluppo del prezzo ed arrivando così ad una situazione di guadagno sicuro nel caso in cui le cifre seguano l’andamento previsto.

Nelle prossime righe troverai una guida completa a questa strategia. Approfondiremo tutto ciò che c’è da sapere per avvicinarsi al mondo dello scalping:

  • che cos’è
  • come operare con esso nel campo degli investimenti
  • qual è la migliore piattaforma di trading per metterlo in atto

Oltre alle nozioni tecniche, infatti, andremo ad analizzare anche i broker consigliati (come eToro) per praticare lo scalping senza alcun tipo di rischio, almeno per ciò che riguarda la sicurezza del servizio.

Tra l’altro con eToro è possibile copiare automaticamente le operazioni dei trader professionisti: in pratica con l’innovativo sistema Copytrading è possibile individuare i trader che hanno guadagnato di più nel passato (ovviamente con rischio minore) e replicare automaticamente le loro operazioni.

Puoi iscriverti su eToro cliccando qui.

Scalping Forex

Cominciamo a svelare i segreti di questa attività speculativa, parlandovi dello scalping forex. Investire nel forex con lo scalping significa fare eseguiti di mercato sull’andamento delle valute internazionali.

In questo caso specifico, l’investitore studia dunque l’andamento di una valuta rispetto ad un’altra nel brevissimo periodo, traendo guadagni anche notevoli dalle diverse oscillazioni che si verificano ogni giorno e a qualsiasi orario in questo settore.

Coloro che praticano lo scalping, siano essi trader famosi o investitori di basso profilo, sanno bene che l’importante non è considerare il trend di fondo dell’asset di riferimento, ovvero l’andamento di lungo periodo, bensì il book. Questo è uno strumento che riassume in una tabella le variazioni di prezzo istantanee, con le proposte di acquisto e vendita in corso e i relativi prezzi e quantità.

Il broker al quale ci si affida per lo scalping forex metterà dunque a disposizione dello speculatore una piattaforma per analizzare l’andamento di qualsiasi valuta e decidere come investire il proprio capitale.

Essendo caratterizzata da una durata minima, ciascuna sessione di investimento offrirà così all’utente l’importante beneficio di ridurre i rischi. Si tratta di una tecnica mordi e fuggi molto utile per sfruttare le oscillazioni del Forex.

Ma come si fa scalping dal punto di vista pratico? Che sia sul Forex o qualsiasi altro mercato questa tecnica segue sempre le stesse regole e non sono difficili. Chiunque abbia fatto un corso di trading per principianti già le conosce, noi le spieghiamo nei prossimi paragrafi in modo ancora più semplice.

Come fare scalping: la tecnica

Gli scalpers possono effettuare migliaia di transazioni in un determinato periodo di trading. Ci sono tre caratteristiche delle strategie di scalping:

Gli scalpers tentano di colpire i gap di prezzo e altre “scappatoie” di trading a breve termine che permettono loro di girare rapidamente intorno a una grande posizione per ottenere un profitto.

Per trovare le opportunità di scalping, è necessario iniziare selezionando alcuni indicatori tecnici chiave. Questi indicatori possono aiutare a determinare quando è probabile che si verifichino dei gap di prezzo a breve termine.

Poiché gli scalper si concentrano su posizioni a breve termine con margini di profitto bassi, le migliori strategie di scalping (come quelle che approfondiremo in seguito) richiedono una certa leva.

Si raccomanda agli scalper di iniziare con una grande quantità di capitale. L’apertura e la chiusura di posizioni più grandi consentono di ridurre i costi marginali del trading e di massimizzare i potenziali guadagni.

Meglio iniziare con un deposito di almeno 200€ (che combacia con il deposito minimo di eToro, clicca qui e scopri la piattaforma).

La tecnica di scalping “a un minuto”, di cui parliamo nelle prossime righe, è stata progettata esclusivamente per lo scalping. Si può provarla su un time frame da 1 o 4 ore. Ci si può sentire liberi di provarla su qualsiasi piattaforma, ma noi consigliamo spesso quella di eToro perché è molto adatta.

Riteniamo che la strategia funzioni meglio con il grafico di 5 minuti e 15 minuti. Si tratta di una strategia di scalping forex altamente redditizia che utilizza un indicatore di scalping molto accurato. La semplice strategia di scalping utilizza l’indicatore di volume abbinato all’analisi dell’azione del prezzo.

Indicatore di volume per lo scalping

Per iniziare, ecco come si presenta:

indicatore-volume-scalping

Alcuni sostengono che l’indicatore di volume non può essere utilizzato per il trading sul mercato Forex. A sostegno di questa tesi viene portata l’assenza di una “borsa centrale”, quindi come può essere letto in modo efficace?

Un’altra argomentazione è che il volume che si vede nel Forex è il volume del “Tick” che si verifica. Questo significa che non si vede l’intero volume che viene scambiato in quel momento come si farebbe con le azioni.

Il volume del “tick” si misura in base a quanto il prezzo è spuntato “su” o “giù” in un particolare insieme di candele. Quindi, più persone entrano a mercato in un dato momento, più lunga sarà la linea del volume.

Questo perché ci sarà più movimento nell’azione del prezzo con tutti quegli ordini di entrata che arrivano. Quindi è normale che in situazioni simili l’indicatore di volume sia, prima di tutto, molto preciso, e secondo, che non abbia un vero e proprio ritardo.

L’indicatore mostra cosa sta facendo l’azione di prezzo e il numero di “ticchettii” su quella barra del grafico a candele. Questo fa sì che la barra abbia questo aspetto:

scalping-grafico-candele

Gli scalper utilizzano indicatori di volume per molteplici ragioni. Volume e prezzo hanno una relazione molto forte e a breve termine, ma i cambiamenti nel volume di trading di solito avvengono prima di movimenti di prezzo sostenuti. Prestare attenzione agli indicatori di volume permette di sfruttare questi movimenti prima che si verifichino effettivamente.

L’utilizzo di grafici a candela può anche aiutare gli “scalpatori” ad avere una rapida visione del mercato. I grafici a candela infatti contengono più informazioni rispetto ai semplici grafici dei prezzi (come le fasce di prezzo giornaliere), consentendo ai trader di comprendere le tendenze attuali dei prezzi.

Scalping con eToro

Per iniziare finalmente a fare scalping, una volta imparate tutte le basi su questa attività di investimento, un ulteriore passo è quello di scegliere il broker giusto per operare nel settore senza rischi di truffe o richieste esose per quanto riguarda le commissioni.

Dovendo fare decine di operazioni è chiaro che lo scalper non intende pagare commissioni per usare questa tecnica di trading. Ecco perché si consiglia di usare eToro per provare la strategia: parliamo di un broker a zero commissioni e con un conto demo gratuito (da aprire qui).

Non sono solo questi, però, i motivi per cui abbiamo deciso di consigliare il broker per lo scalping attualmente più sicuro e conveniente in circolazione, stiamo parlando del broker eToro. Tra l’altro eToro mette a disposizione una piattaforma così intuitiva che è accessibile anche a chi non conosce nemmeno il significato di trading.

Il portale in questione è raggiungibile all’indirizzo web www.etoro.it e si farà subito notare a primo impatto per la grande varietà di asset in cui il broker opera, sempre nel settore del trading online, come:

  • ETF,
  • CFD,
  • azioni,
  • cambi,
  • indici

eToro offre all’utente la possibilità di cominciare a fare pratica con un conto demo gratuito e denaro fittizio e una piattaforma per fare trading dalla compatibilità universale, con i browser Google Chrome, Mozilla Firefox, Microsoft Edge e tutti i principali sistemi operativi (Windows, Mac, Linux, Android, ecc.).

Iniziare a fare scalping con eToro è gratis, puoi iscriverti qui senza obbligo di deposito ed è senza dubbio un gioco da ragazzi.

L’iscrizione prende meno di 1 minuto e basta versare un importo minimo di 200 euro di deposito dopo la registrazione se si desidera iniziare a fare investimenti in denaro reale.

Inoltre, per chi non sa fare scalping, eToro mette a disposizione dei traders la possibilità di copiare il profilo dei professionisti che lo fanno tutti i giorni sulla sua piattaforma.

Scopri le possibilità offerte dal Copy Trading gratis qui.

Grazie a questa possibilità, l’utente può limitarsi a selezionare i trader che vale la pena copiare: il software automatico di eToro copierà in automatico operazione per operazione. All’utente non resterà che pagare, a fine anno, le tasse sui guadagni di trading (come previsto dalla normativa fiscale italiana).

Piattaforme alternative

Oltre a eToro ci sentiamo di consigliare altri 2 broker che sono ritenuti ottimi perché non impongono commissioni e quindi favoriscono lo scalping. Abbiamo:

  • Iq Option: broker legale e regolato che ha la caratteristica di essere molto inclusivo, ha infatti un deposito minimo di soli 10€ (provalo ora qui). Inoltre Iq Option dispone di una fantastica piattaforma demo dove provare la tecnica dello scalping a piacimento senza perdite sul conto reale.
  • Trade.com: la seconda alternativa che proponiamo è Trade.com. Questo broker è consigliato perché offre a tutti i traders principianti la possibilità di negoziare lo scalping e di imparare il trading con un corso formato eBook da scaricare gratis (ottienilo qui ora).

Strategie di scalping

Vediamo ora le principali strategie di scalping che possono essere impiegate sulle migliori piattaforme di trading online.

Scalping di un minuto

Lo scalping è una strategia di trading che di solito funziona meglio utilizzando un breve timeframe. Contrariamente alle strategie di trading di posizione, infatti, lo scalping si concentra sulla realizzazione di molte operazioni redditizie con margini notevolmente ridotti, come avevamo già sottolineato.

Lo scalping, di base, è ideale per i day trader e per gli individui che sono in grado di prendere decisioni chiave in breve tempo. Di solito infatti non si ha molto tempo per condurre un’analisi fondamentale e tecnica approfondita durante lo scalping. Le medie mobili cambiano continuamente e i prezzi vengono costantemente “corretti”.

Che si tratti di scalare l’EUR/USD, altre coppie di valute o altri beni al di fuori del Forex, è importante prestare attenzione ai dettagli. Lo scalping avviene di solito con incrementi di 5-20 minuti.

Tuttavia, se si sta cercando di implementare una strategia di scalping di un minuto, gli indicatori di volume, i grafici temporali M5/M15 e le tendenze di azione dei prezzi dovrebbero essere le prime cose che si guardano.

La chiave per lo scalping durante l’utilizzo di time frame ristretti è di identificare i cambiamenti di prezzo prima che il resto del mercato abbia avuto la possibilità di agire.

Dovreste anche essere disposti ad accettare margini di profitto molto bassi – guadagnare meno dell’1% su un dato eseguito di solito è ancora un ottimo margine. Per questo motivo, molti scalper possono implementare ordini stop-loss e stop-limit di molto stretti.

Scalping con la media mobile

Ad essere utilizzata, in questo caso, è la media mobile semplice, impostata con 3 settaggi diversi (5, 8 e 13 periodi). Per quanto riguarda il timeframe, la scelta va fatta tra 1, 2 e 5 minuti: solitamente, la seconda opzione è quella più utilizzata.

L’obiettivo dello scalper che decide di attuare questa strategia è quello di verificare l’andamento delle tre medie mobili settate. Nel momento in cui queste si incrociano, è necessario:

  • acquistare, quando la media mobile veloce incrocia nuovamente le altre due al rialzo
  • vendere allo scoperto, se la stessa media mobile veloce incrocia le altre due al ribasso

Le posizioni, come da tradizione per lo scalping, vanno chiuse immediatamente. A tale scopo può essere utile impostare in maniera adeguata i valori di stop loss e take profit, approfittando magari di un corretto settaggio del Trailing Stop loss.

Scalping con oscillatore

Per applicare a dovere questa tecnica è importante avere una buona base nozionistica. Parliamo infatti di un livello di complessità ulteriore, basato sull’uso di diversi indicatori e oscillatori. Le impostazioni di base per quanto riguarda il timeframe sono le stesse viste per la tecnica precedente (1, 2 o 5 minuti).

Anche qui prendiamo in considerazione 3 medie mobili (a 5, 8 e 13 periodi), affiancandole a:

Dal punto di vista pratico, la strategia è simile a quella di scalping con la media mobile per l’apertura delle posizioni. La differenza qui è che vengono utilizzati in maniera integrata l’oscillatore stocatico e le Bande di Bollinger per decretare i segnali di uscita e avere così un margine di profitto più preciso.

Scalping o trading Intraday

Lo scalping puro è una realizzazione molto estrema del concetto di trading Intraday, che rappresenta il mercato degli investimenti in assets nell’arco di alcune ore. Anche qui si tratta, ovviamente, di posizioni aperte e chiuse nel breve periodo, ma non così breve come accade nello scalping, dove addirittura l’ordine di riferimento è quello dei secondi.

I vantaggi dello scalping rispetto all’Intraday sono dovuti alla mancanza quasi assoluta di fattori esterni imprevedibili in grado di portare oscillazioni decisive e provocare improvvise perdite.

Ciò accade quando trascorrono minuti o addirittura ore dall’apertura di una posizione. Tenere sotto controllo il prezzo di un asset su grafico a candele per ore, inoltre, porta via tanto tempo (e stress) a chi desidera avere sempre la situazione in pugno.

Tra le varie tecniche di speculazione di tipo Intraday oggi diffuse, quella dello scalping (che è un estremo di tale tecnica) è di gran lunga riconosciuta come la più efficace in assoluto, introdotta per la prima volta nel 2003 da Leonardo Gioacchini (trader italiano noto nel settore anche a livello internazionale) con il libro “Scalping dinamico”, del quale parliamo in maniera più approfondita nel prossimo paragrafo.

Scalping dinamico

Chiudiamo la nostra guida su questa interessante tecnica del mondo del trading online con lo scalping dinamico, che in realtà rappresenta il concetto vero e proprio di scalping, racchiudendo nell’aggettivo dinamico la necessità di operare nel brevissimo periodo e dunque in modo molto “movimentato”. Come abbiamo visto sopra, un ottimo strumento per praticare scalping dinamico è eToro che consente agli utenti iscritti di acquistare e vendere posizioni relative a valute (nel caso del forex), azioni, obbligazioni e molto altro ancora.

Alcune differenze tra lo scalping dinamico di Gioacchini e lo scalping più classico, tuttavia, ci sono, perché anziché basarsi banalmente sulla lettura del book, in questo caso l’investitore prende in considerazione l’andamento di domanda e offerta nel tempo (concetto di “dinamico”), usando le informazioni del book soltanto in parte.

Scalping: pro e contro

Facciamo il punto sui pro e contro dello scalping:

  • Non ci si lascia sorprendere dalle inversioni di mercato. Si tiene della tendenza in una direzione e poi ci si dirige verso un’altra.
  • Il tuo tasso di profitto (percentuale di scambi di successo), sarà più elevato. Un buon scalper potrebbe avere un tasso di vincita dell’80% su tutte le operazioni.
  • Il trader non ha bisogno di sapere molto sul titolo. Alcuni scalper fanno a pugni con la necessità di conoscere i fondamenti di un’azione.
  • Permette di diventare traders molto capaci che possono arrivare vedere pochi giorni di trading perdenti. Un trader che sia addestrato a fare lo scalping può restare in positivo ogni giorno per oltre un anno a patto di avere grande esperienza, fortuna e sangue ghiacciato.
  • Richiede un capitale di trading molto limitato se si intende fare piccoli investimenti e piccoli profitti. Questo è un modo molto efficiente di fare trading.
  • Può essere una strategia molto redditizia
  • Diventare trader facendo scalping apre le porte a una grande esperienza e capacità di lettura dei mercati

I contro:

  • È richiesta la precisione nel trading. Potrebbe essere necessario inserire al centesimo il prezzo d’ingresso giusto.
  • A condizione che si risponda al rumore eccessivo dei mercati. Ogni segnale di entrata può essere sfruttato.
  • Le commissioni possono essere basse se si sceglie di tradare con i broker consigliati, ma attenzione in genere sono molto alte, specialmente sui Broker ECN.
  • Il trading per le briciole e non per il “denaro reale” potrebbe non piacere.
  • Lo scalping può essere estenuante. Imparare a investire in Borsa con questa tecnica è molto difficile.
Scalping

Conclusioni

Nel corso di questa guida abbiamo evidenziato come lo scalping sia una tecnica di investimento da tenere assolutamente in considerazione, soprattutto se hai la possibilità di operare intraday.

Aprire numerose posizioni corte, basandoti su molti profitti minimi piuttosto che su pochi profitti importanti, può rappresentare la strada per il successo. Una volta individuato il mercato e gli asset sui quali vuoi operare, non ti resterà che mettere in pratica i consigli operativi che ti abbiamo presentato. Per approfondirli ulteriormente puoi fare affidamento sui preziosi materiali didattici presenti su eToro (consulta la sezione Financial Trading Academy per trovare ciò di cui hai bisogno), così come sulla sua preziosa modalità Demo.

In questo modo potrai affinare la tua tecnica di scalping senza correre alcun rischio, utilizzando solamente il denaro virtuale messo a tua disposizione dal broker e operando in maniera del tutto analoga a quella possibile con un conto reale. Ricorda: non è solo il modo in cui investi a decretare il tuo successo, ma anche la piattaforma che scegli.

Registrati gratuitamente su eToro in modalità Demo e affina la tua tecnica di scalping

Su cosa si basa lo scalping?

Le tecniche di scalping si basano su acquisti e vendite continue, spesso le operazioni hanno durata breve o molto breve.

Quali sono i vantaggi dello scalping?

E’ possibile ottenere un elevato livello di redditività a prescindere dalla direzione del mercato.

Quali sono i contro dello scalping?

Fare scalping può essere faticoso perché bisogna seguire continuamente i mercati e agire rapidamente.

Qual è la migliore piattaforma per fare scalping?

Probabilmente eToro, anche perché consente di copiare in modo automatico le operazioni dei migliori trader.

Il nostro punteggio
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]