Commissioni trading online

Questo articolo è dedicato alle commissioni di trading online, cioè al costo che alcuni broker di trading applicano a ciascuna operazione. In molti casi le commissioni possono essere fisse (ad esempio, 7 euro ad operazione indipendentemente dal suo valore), in altri dipendono dal valore dell’operazione stessa.

Le commissioni di trading possono essere un grave ostacolo per i principianti che cominciano a fare trading con un piccolo capitale, ad esempio con 250 euro.

In questo caso, pagare 7 euro di commissioni ad operazione significa bruciare l’intero capitale in poco più di 30 operazioni, sempre che tutte le operazioni chiudano in attivo (altrimenti il capitale si brucia prima).

Per questo motivo i trader principianti non dovrebbero mai pagare commissioni di trading. La buona notizia è che i migliori broker non applicano alcun tipo di commissione o costo sulle operazioni di mercato. Parleremo in modo approfondito di alcuni di questi broker senza commissione come eToro.

Facciamo subito l’esempio di eToro perché è uno dei  broker più facili da usare, anche per i principianti, visto che consente di copiare automaticamente quello che fanno i migliori trader.

In pratica, grazie a eToro i principianti raggiungono fin dal primo giorno gli stessi risultati dei migliori trader del mondo e possono anche imparare (se vogliono) osservando in diretta quello che fanno. E ovviamente senza pagare nessuna commissione.

Puoi iscriverti a eToro cliccando qui.

Commissioni trading online – Riepilogo

📈 Tipologia Fisse / Variabili / Spread
✋ Commissioni fisse Convenienti solo per grandi capitali
🚀 Spread Conveniente per chi investe piccole somme
💰 Migliore piattaforma senza commissioni eToro (si possono copiare i migliori)

Confronto commissioni di trading online

Iniziamo subito con il dire che le commissioni di trading online non sono l’unico fattore con cui è opportuno confrontare due broker. Per dire, è meglio operare con un broker che applica commissioni ma è sicuro (ad esempio Fineco) piuttosto che con un broker che non applica commissioni ma truffa i suoi clienti.

La buona notizia per i trader è che esistono molti broker, autorizzati e regolamentati CONSOB quindi sicuri, che non applicano commissioni di trading e che non hanno costi fissi di nessun tipo.

Ma attenzione: per un confronto tra broker non basta solo considerare le commissioni o la sicurezza. Esiste anche un altro fattore che bisogna prendere in considerazione e cioè la facilità d’uso.

Per chi si avvicina per la prima volta al trading online (o anche per chi ancora non ha accumulato una lunga esperienza) è fondamentale operare esclusivamente con broker facilissimi da usare.

Proprio per questo motivo, abbiamo selezionato accuratamente un gruppo di broker che rispettano tutti i requisiti:

  1. Completamente gratis, non hanno commissioni, costi fissi e costi nascosti
  2. Autorizzati e regolamentati, quindi garantiscono il massimo livello di sicurezza e affidabilità
  3. Facili da usare anche per i principianti
  4. In alcuni casi, offrono servizi aggiuntivi veramente straordinari.

L’elenco qui sotto contiene i migliori broker che abbiamo selezionato:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    eToro

    eToro è considerato il miglior broker in assoluto per coloro che si avvicinano per la prima volta al mondo del trading online. E’ facilissimo da usare, persino per un principiante. Inoltre, offre la possibilità di copiare, in modo completamente automatico, quello che fanno gli altri trader.

    In pratica, grazie al software brevettato da eToro è possibile trovare facilmente i trader che nel passato hanno ottenuto il massimo profitto con il minimo rischio. Questi trader possono essere selezionati e il sistema si occuperà di replicare in tempo reale le loro operazioni.

    In conclusione, chi usa eToro si ritrova un triplice vantaggio: non paga commissioni di trading, può fare gli stessi risultati dei migliori trader del mondo e può anche imparare il trading online proprio osservando quello che fanno i migliori. Veramente non male.

    Puoi iscriverti a eToro cliccando qui.

    OBRinvest

    OBRinvest è un’altra grande opzione per i principianti che vogliono cominciare a fare trading online senza commissioni, senza problemi e senza errori.

    La piattaforma è veramente facile da usare, persino per chi non ha mai fatto trading. Tutti gli iscritti ricevono gratuitamente l’assistenza di un vero esperto di trading che fornisce indicazioni precise. Sbagliare è impossibile.

    Chi vuole imparare, può scaricare un ottimo ebook che spiega nel dettaglio e con parole semplici come si fa trading. Il successo di questo ebook è stato strepitoso, con centinaia di migliaia di download in Italia.

    Perché tanto successo? Perché è gratis, perché spiega bene come si guadagna con il trading e perché non usa termini tecnici incomprensibili. Puoi scaricare l'ebook di OBRinvest cliccando qui.

    Per chi vuole fare esperienza, poi, OBRinvest mette a disposizione (sempre con commissioni zero e senza costi) un’ottima piattaforma demo per operare con denaro virtuale. Grazie a questa piattaforma è possibile fare esperienza di trading senza rischi. OBRinvest è partner ufficiale della Juventus.

    Puoi iscriverti gratis a OBRinvest cliccando qui.

    Iq Option

    Iq Option è particolarmente apprezzata dai trader che vogliono cominciare facilmente e non hanno intenzione di pagare commissioni di trading. La piattaforma è realmente intuitiva ed è possibile cominciare con appena 10 euro di capitale (altre piattaforme richiedono tra i 100 e i 250 euro).

    Visto che in questo articolo ci stiamo occupando proprio delle commissioni di trading online, è importante fare una considerazione.

    Iq Option consente davvero a tutti di cominciare a fare trading: da una parte non serve essere preparati perché è semplice da usare (e tra l’altro gli iscritti hanno a disposizione centinaia di video corsi gratuiti che si possono seguire) e dall’altra non servono molti soldi perché bastano 10 euro per cominciare il trading.

    Ebbene, questo è possibile solo perché non ci sono commissioni da pagare. Se Iq Option applicasse le stesse commissioni di alcuni broker italiani (7 euro ad operazione), il capitale sarebbe annullato già alla seconda operazione.

    Anche Iq Option mette a disposizione dei suoi clienti un ottimo conto demo, illimitato e senza vincoli.

    Puoi iscriverti gratis su Iq Option cliccando qui.

    Calcolo commissioni di trading online

    Come calcolare le commissioni di trading? Il modello che ci piace è quello più semplice: zero commissioni. Zero costi fissi o nascosti. I broker di cui abbiamo parlato consentono, appunto, di operare sui mercati finanziari senza costi.

    Purtroppo il modello delle zero commissioni non è l’unico esistente: ci sono broker che purtroppo applicano commissioni. Esistono, sostanzialmente, due modelli di calcolo distinti per le commissioni:

    1. Commissioni fisse su ciascuna operazione, indipendentemente dal valore dell’operazione stessa
    2. Commissioni variabili, cioè in percentuale sul numero di operazioni.

    I modelli sono applicati in modo flessibile dai broker. Ad esempio, sia per le commissioni fisse che variabili molti broker fanno scendere l’importo in base al numero delle operazioni fatte.

    Insomma, chi fa pochissimo trading paga 7 euro per ciascuna operazione, chi ne fa molte paga 4 euro. Inoltre, molti broker hanno un limite massimo di commissioni. In molti casi questo limite è di 5.000 euro mensili. Se hai generato 5.000 euro di commissioni, puoi operare gratis…

    Proprio per questo motivo, per i trader che hanno capitali molto elevati le commissioni possono diventare un elemento di importanza secondaria per la scelta del broker. Per i principianti o per coloro che comunque hanno al massimo poche centinaia o migliaia di euro da investire è importantissimo non pagare commissioni e operare con broker che hanno zero costi.

    Lo spread e le commissioni di trading

    Ma come fanno i broker senza commissioni a pagare le spese e generare un profitto? Non dimentichiamo che si tratta di imprese private che, appunto, devono generare un guadagno! Ebbene, di solito questi broker applicano un minuscolo spread sulle operazioni.

    Lo spread è la differenza tra il prezzo a cui è possibile comprare un titolo finanziario e quello a cui è possibile venderlo. Al trader conviene molto di più operare con lo spread piuttosto che pagare commissioni, per vari motivi.

    Il primo è che il costo dello spread è molto inferiore a quello che normalmente si paga di commissioni.

    Il secondo motivo è che i broker che applicano lo spread sono anche market maker e quindi possono chiudere una posizione di trading anche se non esiste una controparte. Questo significa, ad esempio, che è possibile impostare uno stop loss per chiudere un’operazione quando raggiunge un livello massimo di perdita.

    CFD e commissioni di trading

    La maggior parte dei trader principianti preferisce operare direttamente con i CFD (contratti per differenza) piuttosto che con altri tipi di strumenti finanziari.

    La ragione non sta solo nella grande semplicità di questo tipo di strumento ma risiede anche nel fatto che è possibile operare con i CFD senza commissioni. Le piattaforme di trading CFD, come abbiamo spiegato, guadagnano soltanto mediante un minuscolo spread, una differenza tra il prezzo a cui è possibile comprare un titolo finanziario e il prezzo a cui è possibile venderlo.

    Inoltre, i CFD offrono anche il grande vantaggio di generare profitti sia quando il titolo finanziario sottostante sia quando scende: in pratica non importa cosa faccia il mercato, si guadagna se si muove.

    Infine, i CFD consentono di operare con la leva finanziaria, moltiplicando ulteriormente i profitti.

    ETF, fondi di investimento e commissioni

    Fino a questo momento ci siamo occupati di coloro che gestiscono in modo autonomo i propri investimenti e vogliono comprare e vendere titoli senza pagare commissioni.

    Lo stesso discorso può essere ripetuto anche per coloro che invece preferiscono affidarsi ad una gestione professionale (o presunta tale).

    Consideriamo coloro che investono con i fondi di investimento: pagano commissioni salate (soprattutto se si affidano a banche italiane) e ottengono risultati che di solito sono peggiori di quelli fatti dal mercato (ancora una volta, soprattutto se si affidano alle banche italiane).

    Per chi non vuole avere una gestione attiva, è molto più conveniente utilizzare gli ETF: le commissioni sono decisamente più basse e almeno si riesce ad ottenere gli stessi rendimenti del mercato.

    Commissioni Trading Onlin

    Migliore banca per trading on line

    Qual è la miglior banca per fare trading online? DiventareTrader.com è da sempre il punto di riferimento per gli italiani che vogliono fare trading senza errori. Sono anni che cerchiamo di creare una cultura finanziaria anche nel nostro paese e, tra i pochi punti fermi, c’è quello di operare senza pagare commissioni.

    Qual è la miglior banca in base alle commissioni da pagare? Purtroppo le banche italiane sono da sempre estremamente voraci e applicano commissioni praticamente su tutto. 

    Tutte le banche italiane hanno commissioni di trading molto elevate e quindi non possiamo dire qual è la migliore banca per il trading. Molto meglio fare trading con piattaforme indipendenti che abbiamo recensito a fondo in questo articolo.

    Tra l’altro, le banche sono molto parche anche in termini di servizi ai trader. Quale banca offre una piattaforma per il trading automatico? Nessuna.

    Qualche esempio? Le commissioni applicate da Fineco, Iw Bank o Hello Bank

    Conclusioni

    Le commissioni di trading sono un costo, applicato dal broker, su ciascuna operazione. Esistono vari tipi di commissioni: importo fisso, importo variabile, ecc…Di solito i broker che applicano commissioni applicano sconti ai loro clienti migliori, cioè a quelli che muovono molti soldi ogni mese.

    I trader principianti che magari hanno a disposizione un capitale estremamente limitato sono costretti invece a pagare commissioni elevate che possono annullare la possibilità di ottenere un profitto finanziario.

    La soluzione per chi non ha molto capitale da investire è scegliere broker che hanno commissioni zero. Con questi broker è possibile iniziare a operare assolutamente senza nessun tipo di costo. Di solito hanno anche un livello minimo di investimento veramente molto basso (in alcuni casi, anche solo 10 euro). Tra l’altro, alcuni di questi broker offrono servizi aggiuntivi eccezionali come la possibilità di copiare i migliori oppure regalano ottimi corsi di trading gratis.

    Qui sotto, l’elenco dei migliori broker senza commissioni. Abbiamo inserito solo broker sicuri (autorizzati e regolamentati) e facili da usare per i principianti:

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Qual è la commissione di trading più conveniente?

    Zero. I migliori broker consentono di operare con commissioni 0.

    Chi sono i più colpiti dalle commissioni di trading?

    Coloro che operano con somme molto piccole perché il loro capitale viene eroso rapidamente.

    Perché i broker che applicano commissioni sono spesso più famosi di quelli che non le applicano?

    Perché hanno più soldi da spendere in pubblicità e attività di pubbliche relazioni.

    Le commissioni sono l’unico elemento da considerare per la scelta di un broker?

    No, è importante prendere in considerazione anche la sicurezza e la facilità d’uso.