Indicatore Zig Zag: Cos’è e come funziona [Strategie di trading]

L’indicatore Zig Zag è uno degli strumenti visivamente più semplici da comprendere ma allo stesso tempo potente e molto efficace, specie in determinate condizioni di mercato.

Si tratta di un classico indicatore “trend follower” ma la sua semplicità apparente nasconde molte insidie e per essere sfruttato occorre conoscerlo bene.

In questa guida vi mostreremo:

  • Cosa rappresenta l’indicatore Zig Zag
  • Come impostarlo
  • Quali strategie si possono applicare

Ovviamente per comprenderlo al meglio dovrete fare anche molta pratica, quindi vi proponiamo subito un elenco di Broker CFD come eToro, con delle ottime piattaforme di trading, tutte provviste dell’indicatore Zig Zag:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Cos’è l’indicatore Zig Zag?

    L’indicatore Zig Zag è un’insieme di segmenti che seguono il trend in atto unendo i massimi e i minimi significativi con delle linee “a zig zag”.

    La sua forza è quella di ridurre l’impatto dei movimenti casuali, pulire il grafico dal “rumore di fondo” e mostrare più chiaramente l’andamento e la tendenza prevalente.

    Dobbiamo subito premettere che questo indicatore di trading funziona meglio nei mercati caratterizzati da tendenze evidenti, mentre perde parecchia efficacia nei mercati laterali.

    Qui sotto possiamo vedere chiaramente come l’indicatore Zig Zag segua i movimenti e le fluttuazioni con apparente semplicità:

    Cos'è l'indicatore Zig zag

     

    Cosa mostra l’indicatore Zig Zag?

    Questo indicatore mostra il trend eliminando i movimenti casuali che spesso “confondono le idee”.  Le linee a zig zag collegano i punti che hanno forti oscillazioni, superiori al 5% (di solito).

    Spesso questo indicatore viene usato insieme ad altri indicatori di analisi tecnica come l’ADX, le Curve di Elliot , oppure l’ATR.

    Ovviamente questo, come tutti gli indicatori di trading è settabile e i parametri impostabili ne modificano anche parecchio il comportamento e il grafico mostrato.

    Ad esempio un’impostazione al 4% definisce molto più chiaramente le onde rispetto ad una al 5%.

    Ricordatevi che l’indicatore Zig Zag non prevede il futuro ma aiuta a identificare supporti e resistenze e riesce a facilitare l’individuazione di modelli e pattern specifici, come il classico “Testa e spalle”.

    Grazie ad altri indicatori come l’RSI, un trader può comprendere se il cambio di direzione dello Zig Zag rappresenta una zona di ipercomprato o di ipervenduto.

    Come imparare ad usare l’indicatore Zig Zag

    Per imparare ad usare nel modo corretto l’indicatore Zig Zag occorre fare pratica, studiare le strategie più efficaci e guardare come operano i trader più esperti.

    I Broker CFD che abbiamo elencato all’inizio di questa guida sono tutti senza commissioni e permettono di accedere gratuitamente a un conto Demo, perfetto per esercitarsi con un indicatore e testare le relative strategie di trading.

    Per prima cosa vi proponiamo di guardare ciò che fanno i trader migliori al mondo, così vi renderete conto che l’indicatore Zig Zag è spesso indispensabile per vedere chiaramente un trend e comprenderne la sua forza.

    Ma come si fa a guardare cosa fanno i trader più esperti?

    Imparare dai trader più esperti

    eToro ha escogitato un metodo rivoluzionario per guardare le operazioni a mercato dei migliori trader, fra quelli che utilizzano il famoso Broker online.

    Partiamo dicendo che questo intermediario finanziario ha superato i 20 milioni di iscritti e ha ottenuto svariate licenze internazionali, ma in Italia opera sotto la supervisione della CONSOB.

    La sua piattaforma di trading permette di impostare facilmente l’indicatore Zig Zag, ecco come funziona:

    • Registratevi su eToro
    • Accedere al conto Demo o a quello reale (depositando almeno 200 euro)
    • Aprire la piattaforma di trading e impostate l’indicatore Zig Zag
    • Negoziate senza commissioni su numerosi mercati

    Clicca qui per registrarti gratis su eToro

    Ma inizialmente abbiamo parlato di vedere ciò che fanno i trader famosi e eToro non solo lo rende possibile ma offre la possibilità di copiare le operazioni di questi investitori.

    Il sistema si chiama Copy Trading ed è un brevetto eToro. Grazie a questo strumento potrete scegliere i trader che ritenete più esperti e con un click, il software ricopierà sul vostro conto tutte le loro operazioni a mercato, automaticamente e senza costi extra.

    Per copiare ciò che fanno i migliori trader eToro dovete:

    • Accedete all’area “Persone” su eToro
    • Selezionate i trader che volete copiare
    • Il Copy Trading ricopierà sul vostro conto ogni loro operazione a mercato

    Ecco alcuni di questi trader esperti con i loro rendimenti passati:

    top trader etoro

    Copia i trader migliori cliccando qui

    Studiare su un Corso di Trading

    OBRinvest vi permette di comprendere ciò che imparerete copiando le operazioni eseguite dai trader esperti, altrimenti non servirà a molto a livello formativo sfruttare il Copy Trading.

    Ma come fa esattamente questo Broker regolamentato dalla CySEC a farvi capire ciò che state “copiando”?

    Lo fa grazie ad un Corso di Trading molto dettagliato, che insegna le basi del trading online e come si usano i principali indicatori di analisi tecnica, compreso lo Zig Zag.

    Il corso è in formato ebook ed è totalmente gratuito, ecco il link per scaricarlo:

    Scarica gratis il corso di OBRinvest cliccando qui

    Per testare le teorie apprese al corso, su OBRinvest avete ben 2 piattaforme di trading, entrambe con accesso al conto Demo: La Metatrader e la Piattaforma Web.

    Scegliete la piattaforma che preferite, accedete al conto Demo e impostate l’indicatore Zig Zag in maniera semplice e rapida.

    Clicca qui e scegli la piattaforma di OBRinvest

    indicatore zig zag

    Come usare l’indicatore Zig Zag

    Il modo migliore per sfruttare lo Zig Zag è quello di analizzare i dati storici e comprendere come si è mosso il titolo in passato.

    Come abbiamo già detto non si tratta di uno strumento predittivo ma è utilissimo per analizzare il comportamento passato.

    Ovviamente i mercati sono ciclici, quindi l’andamento dello Zig Zag che mostra un chiaro trend , aiuta a valutare le probabilità che ci sono di una prosecuzione di tale tendenza.

    I trader esperti, usano l’indicatore Zig Zag insieme ad altri indicatori e oscillatori, come i ritracciamenti di Fibonacci, per proiettare nel futuro le linee dello Zig Zag.

    Come calcolare l’indicatore Zig Zag

    Non vi servirà a nulla saper calcolare lo Zig Zag, la formula è piuttosto complessa e tutte le piattaforme che abbiamo proposto vi mostrano l’indicatore graficamente senza bisogno di fare alcun calcolo.

    Ma vogliamo ugualmente mostrarvi come si calcola lo Zig Zag:

    • Scegliete un punto di partenza , un massimo o un minimo.
    • Scegliete la percentuale di movimento del prezzo.
    • Identificate la successiva oscillazione (massima o minima) che differisce dal punto di partenza almeno tanto quanto la percentuale che avete impostato.
    • Disegnate la linea di tendenza dal punto di partenza al nuovo punto.
    • Identificate la successiva oscillazione …
    • Continuate a disegnare le successive linee di Zig Zag.

    Come impostare l’indicatore ZigZag

    Come avrete capito, lo Zig Zag mostra la tendenza dei prezzi facendola risaltare dal “rumore di fondo”.

    In questo modo sarà molto più semplice identificare dei pattern specifici, che verranno praticamente “disegnati” dallo Zig Zag.

    Lo Zig Zag mostra anche i massimi e minimi di uno swing e più precisamente:

    • Lo Swing Alto : Quando un prezzo è sia superiore al prezzo precedente che a quello successivo.
    • Lo Swing Basso : Quando un prezzo è sia inferiore al prezzo precedente sia inferiore al prezzo successivo.

    Per impostare l’indicatore Zig Zag occorre decidere sia la percentuale fra due prezzi che il numero di unità di tempo, ad esempio candele giapponesi nel caso si usi questo tipo di grafico.

    Questi parametri posso influire parecchio sulla linea segmentata che ne risulterà. Qui sotto ad esempio possiamo vedere la differenza fra due impostazioni dello Zig Zag: Una al 5% e una al 3%.

     

    ZigZag

    Come avrete notato una percentuale maggiore semplifica le linee, riducendo la segmentazione.

    Nel grafico sopra, lo Zig Zag con una percentuale di ritracciamento al 3% crea più linee distinte rispetto allo Zig-Zag con una percentuale di ritracciamento al 5%.

    Ovviamente a seconda di quanto “rumore di fondo” volete filtrare, potete aumentare la percentuale di ritracciamento ma fate attenzione a non esagerare, altrimenti l’indicatore perderà di efficacia.

    Strategie con l’indicatore Zig Zag

    Come abbiamo visto lo Zig Zag può essere efficace nell’individuare le tendenze più significative e le variazioni di prezzo più importanti.

    Qui sotto vediamo come identificare le aree di supporto e resistenza mostrate dallo Zig Zag e come interpretare i segnali per sviluppare una strategia efficace:

    indicatore-zigzagQuesto grafico mostra come un indicatore Zig Zag impostato al 5% fa risaltare non solo i trend ma anche i breakout.

    I supporto e le resistenze consecutivi aiutano a delineare delle linee di supporto o di resistenza che quando vengono rotte (al rialzo o al ribasso) solitamente mostrano dei significativi movimenti dei prezzi.

    A sinistra del grafico vediamo come i prezzi tendono a creare un triangolo che si va formando se proseguiamo le linee di supporto e resistenza fino a farle incrociare.

    Queste figure geometriche sono molto importanti in analisi tecnica e permettono di stabilire dei “confini” che quando vengono violati in maniera decisa, solitamente provocano dei movimenti di prezzo di una certo rilievo.

    Successivamente, il grafico mostra un canale, un classico trend al rialzo ben evidente che procede regolare fino ad una sostanziosa ulteriore rottura rialzista che vede nuovamente scappar via il prezzo.

    Un’ottima strategia prevede di sfruttare l’indicatore Zig Zag e di usare le linee di supporto e resistenza che contribuisce a creare. Appena una di queste linee viene rotta con forza, è probabile che il prezzo acceleri notevolmente nella direzione del breakout.

    Qui sotto invece possiamo notare come lo Zig Zag aiuti a identificare un classico pattern Testa e Spalle, un modello che prefigura un’inversione di tendenza, come infatti accade nell’esempio che abbiamo riportato.

    indicatore-zig-zag

    Anche in questo caso il segnale di ingresso nel trade viene attivato dalla rottura del prezzo che supera la linea di supporto che “taglia” il collo del pattern Testa e Spalle.

    Questi due esempi mostrano solo alcune delle figure che possono essere fatte risaltare da questo indicatore, per scoprirne altre vi consigliamo di scaricare il Corso di Trading che abbiamo proposto, è gratuito e vi insegnerà numerose strategie efficaci.

    Limiti dell’indicatore Zig Zag

    Ovviamente, come tutti gli indicatori di analisi tecnica, anche lo Zig Zag ha dei limiti e bisogna conoscerli se si vuole evitare degli errori di strategia nella vostra operatività.

    Lo abbiamo detto più e più volte ma vogliamo ripeterlo ancora: Lo Zig Zag non predice il futuro ma identifica i movimenti passati. Spesso una linea di Zig Zag viene visualizzata quando il trend è già concluso, fate molta attenzione.

    L’indicatore non è definitivo con le sue linee, o meglio, l’ultima linea non è definitiva e se il prezzo cambia direzione potrebbe “sparire”. Solo gli Zig Zag fino alla penultima linea sono definitivi.

    L’ultima linea invece dipende dallo scostamento dei prezzi, che potrebbero rientrare o meno nella famosa percentuale impostata.

    Quando il prezzo cambia direzione, l’indicatore inizia a tracciare una nuova linea. Se quella linea non raggiunge l’impostazione percentuale preimpostata e il prezzo inverte la sua direzione, la linea viene rimossa e sostituita da un’estensione della linea Zig Zag precedente.

    Visto il ritardo caratteristico di questo indicatore, lo Zig Zag è molto più utile per identificare le tendenze che per generare segnali di entrata o di uscita da un trend.

    Conclusioni

    L’indicatore Zig Zag è certamente molto utile per pulire il grafico dai movimenti di prezzo che possono “confondere le idee” ma non è un indicatore che offre dei chiari segnali di entrata o di uscita dal mercato.

    Per utilizzarlo al meglio occorre conoscerlo bene e magari guardare come viene sfruttato dai trader più esperti. Per farlo vi consigliamo di testare in Demo il Copy Trading eToro con il link qui sotto:

    Clicca qui e accedi gratis al conto Demo eToro

    Per comprendere al meglio questo indicatore occorre studiare e fare molta pratica. Per la pratica potete usare un conto Demo come quello di eToro, mentre per migliorare la vostra preparazione e imparare le strategie più efficaci basate sullo Zig Zag, vi conviene scaricare il Corso di Trading di OBRinvest:

    Clicca qui e scarica gratis il Corso di Trading

    FAQ

    Cos’è l’indicatore Zig Zag?

    Lo Zig Zag è un indicatore che pulisce dal rumore di fondo i grafici, mostrando chiaramente la tendenza principale.

    Che strategia usare con lo Zig Zag?

    Bisogna delineare i supporti e le resistenze evidenziati dallo Zig Zag e quando vengono rotti, può esserci un segnale di ingresso a mercato.

    Come imparare a usare lo Zig Zag?

    Serve molta pratica, meglio se usando un conto Demo senza rischi, almeno per imparare.

    Che piattaforme supportano lo Zig Zag?

    Tutte le moderne piattaforme di trading, come quella eToro ma anche la classica Metatrader.

    Il nostro punteggio
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]
    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.