ADX: cos’è e come usarlo per il tuo trading online

Tra gli indicatori di analisi tecnica più noti ed efficaci, l’ADX costituisce certamente uno dei massimi punti di riferimento per semplicità e efficacia.

Ma cos’è l’ADX? Come lo puoi usare?

In questo approfondimento scopriremo quali sono le caratteristiche dell’indicatore ADX per il tuo trading online, e vedremo insieme in che modo poterlo applicare alle tue strategie.

Scopriremo insieme, infine, che ci sono dei sistemi di trading online che ti permetteranno di cercare il guadagno con gli investimenti via web anche senza essere dei grandi esperti di analisi tecnica e che, dai segnali di trading di 24option (che puoi guardare qui) al copy trading di eToro (qui sul sito ufficiale), sono davvero numerose le opportunità che ti sono concesse per cercare il profitto anche senza essere un professionista!

Cos’è l’ADX

Andiamo però con ordine. L’ADX è un indicatore che misura la forza di un trend e che può essere utile per determinare se una tendenza sia forte o debole. In sintesi, valori elevati dell’indicatore mostrano una forte tendenza, mentre delle letture con bassi valori indicano una tendenza debole.

Ma come possiamo utilizzare queste informazioni? È abbastanza semplice!

Se l’indicatore ADX ci mostra una lettura bassa in termini di valori, è probabile che si sviluppi un intervallo di trading nel quale sarebbe opportuno evitare azioni sul mercato. Di contro, dovremo invece agire se l’indicatore ci propone letture particolarmente elevate.

L’indicatore ADX nei grafici di analisi tecnica

Per tua fortuna, la maggior parte dei broker online, come 24option (qui il sito ufficiale) e eToro (qui il sito ufficiale) sono in grado di proporti dei grafici di analisi tecnica che già incorporano questo indicatore.

Dunque, tutto quello che dovrai fare non sarà altro che aprire la piattaforma di trading di uno dei broker che hai scelto di utilizzare, anche in modalità demo, e attivare gli strumenti di analisi tecnica che incorporano l’ADX.

Quel che vedrai è qualcosa simile a questo grafico:

Ma che informazioni possiamo trarre? Che cosa sono tutte quelle linee?

I componenti dell’ADX

L’ADX è composto da tre principali componenti:

  • DI+:  la linea verde
  • DI-: la linea rossa
  • ADX: la linea nera

Ma perché? La risposta è molto facile: ADX è la media della differenza tra DI+ e DI-. Di conseguenza, per cercare di capire che cosa sia ADX, dovrai prima comprendere come vengono calcolate le linee DI e DI+!

In realtà, però, il nostro obiettivo non è quello di affrontare nel dettaglio in che modo si costruiscono queste linee (i broker lo faranno per te!), ma solamente prepararti a ciò che vedrai nel grafico di analisi tecnica.

Piuttosto, concentriamoci su ciò che questo indicatore può significare.

A cosa serve l’ADX?

Per capire a cosa serve l’ADX e quali sono le informazioni che possiamo trarre da questo indicatore, iniziamo a specificare che se il DI+ è al di sopra del DI-, la tendenza è al rialzo. Al contrario, se il DI- è al di sopra del DI+ la tendenza è in ribasso.

Piuttosto semplice, vero? In realtà… non proprio.

Tutti gli analisti tecnici sanno bene che le linee DI sono in costante movimento e che forniranno segnale dopo segnale, giorno dopo giorno. Ebbene, proprio in questo contesto così tumultuoso entra in gioco l’ADX, che giocherà per noi un ruolo critico.

L’ADX permette infatti di misurare la forza del trend, tenendo in considerazione che – in linea di massima – i valori sopra i 25 sono mercati in tendenza e i valori sotto i 20 sono mercati instabili o laterali. I valori compresi tra 20 e 25 sono generalmente in una fase di transizione.

Per semplicità, questo elenco potrebbe darti una buona mano ad interpretare correttamente il valore di ADX:

  • nessuna tendenza: 0 – 10
  • debole tendenza: 10 – 20
  • tendenza potenziale: 20 – 30
  • tendenza in fase di surriscaldamento: 30 – 50
  • tendenza in sviluppo: 50 – 75
  • tendenza molto forte: 75 – 100

Come fare trading con ADX

Ma come puoi passare dalla lettura corretta dell’indicatore, all’effettiva apertura delle tue posizioni di trading?

Si tratta, in una certa misura, di una questione molto delicata, senza che ci sia una regola molto rigida. Alcuni trader, per esempio, suggeriscono che sia possibile aprire una posizione quando l’ADX è superiore a 25.

In realtà, però, questa spiegazione potrebbe essere un po’ troppo semplicistica.

Il nostro suggerimento è quello di osservare l’indicatore in maniera più ampia, aiutandoti con altri indicatori che potrebbero confermare o meno il comportamento del mercato e, soprattutto, guardando anche al movimento delle due linee “estreme” (anche se molti trader ti diranno che non servono):  se +DI tagli DI-, ad esempio, potrebbe segnalare l’inversione di tendenza verso il trend rialzista, mentre se DI- sta attraversando il DI-, potrebbe segnalare l’inversione di tendenza al ribasso.

Naturalmente, poi, non potrai che interpretare questo indicatore anche sulla base dell’evoluzione del prezzo:

  • se il prezzo sale e anche l’indicatore ADX sale, allora abbiamo forse un trend rialzista;
  • lo stesso vale se il prezzo scende e l’indicatore ADX sale: il trend è in questo caso ribassista.

Consigli per l’uso dell’ADX

Ma allora che valutazioni possiamo dare dell’ADX? È utile o no? Serve? Conviene usarlo?

A nostro giudizio, l’ADX non dovrebbe mai rappresentare il tuo indicatore principale per decidere il da farsi. Consideralo piuttosto come un elemento aggiuntivo nelle tue analisi, in modo da poter trovare asset che sono in forte tendenza, e sui quali potrai effettuare delle operazioni di maggiore osservazione.

Se adotti questa strategia, ti renderai anche conto che non conviene riporre grande attenzione all’aumento e alla diminuzione dell’indicatore ADX. Gli asset possono salire di prezzo per lunghi periodi di tempo anche se l’ADX può essere in calo (indicando che la tendenza si sta indebolendo). Lo scenario ideale è piuttosto che l’ADX sia in aumento, anche se questo dato – da solo, ripetiamo – non dovrebbe mai farti propendere verso un’apertura di impulso per una posizione di trading.

Dunque, ciò che fa meglio questo indicatore è aiutarti nello screening di titoli, la cui analisi dovrà essere approfondita. Aggiungendo questo indicatore al tuo software di scansione, è possibile eliminare tutti i titoli che si trovano nei range di trading laterale. È dunque possibile impostare la scansione per trovare solo gli asset che sono in forte tendenza al rialzo o in forte tendenza al ribasso.

L’indicatore ADX non fornisce insomma segnali di acquisto o vendita. Tuttavia, ti dà una certa prospettiva se l’asset sia o meno in tendenza.

Analisi tecnica con i broker online

Come abbiamo già avuto modo di sottolineare qualche riga fa, per tua fortuna non hai alcuna necessità di procedere a calcoli e conteggi complicati se vuoi utilizzare i migliori strumenti di analisi tecnica.

Tutti i più noti broker online, infatti, forniscono gratuitamente ai propri clienti delle piattaforme di trading online complete sotto il profilo delle osservazioni tecniche, permettendoti di personalizzare i grafici, combinare indicatori e, insomma, ottenere il meglio dalla tua analisi tecnica.

Da eToro (sito ufficiale) a 24option (sito ufficiale) non farai certamente fatica nel trovare la piattaforma di trading che meglio è in grado di soddisfare le tue ambizioni analitiche.

Peraltro, ricorda che questi strumenti sono liberamente utilizzabili anche in modalità demo. In questo modo potrai liberamente utilizzare gli strumenti di analisi tecnica senza dover necessariamente aprire un conto di trading reale.

Ti ricordiamo che puoi aprire qui gratis un conto demo con 24option, e qui gratis un conto con eToro.

A proposito: sai che 24option e eToro ti permetteranno di fare trading online, e di cercare il guadagno sul trading online, anche senza essere un vero esperto di analisi tecnica?

Vediamo insieme come!

Segnali di trading di 24option: come usarli

24option

Sopra abbiamo avuto modo di comprendere in che modo funziona l’indicatore ADX e, da questi brevi spunti, dovresti aver compreso quanto possa essere utile fruire degli strumenti di analisi tecnica per poter orientare i tuoi trade.

Ad ogni modo, c’è qualcuno che può fare il lavoro di analisi al posto tuo e… 24option (sito ufficiale) è tra questi!

Il broker è infatti in grado di garantire ai suoi clienti, gratuitamente, una serie di segnali di trading che quotidianamente ti elargiranno delle indicazioni su cosa comprare e vendere.

Ogni giorno, via email, riceverai degli spunti su cosa puoi negoziare, sui prezzi di ingresso e di uscita, e altre indicazioni che sarai ovviamente libero di scegliere se usare o meno.

Ti ricordiamo infatti che il servizio di segnali di trading di 24option NON è un servizio di trading automatico. Dunque, 24option non procederà mai all’effettuazione delle operazioni al tuo posto!

Ancora, ti ricordiamo che – come qualsiasi servizio di segnali di trading – anche quello di 24option non ti garantirà certamente un tasso di affidabilità del 100%. Pertanto, è possibile che possano esserci degli errori nel compimento delle operazioni, e che gli spunti che il broker ti fornirà possano essere sbagliati.

Ebbene, è del tutto normale!

Ricordati infatti che nessuno può proporti un servizio di segnali di trading che sia infallibile, e che la bontà e la qualità di un simile servizio deve essere giudicata nel lungo termine.

Noi usiamo il servizio di segnali di trading gratis di 24option da diversi anni, e lo riteniamo uno dei migliori sul mercato.

Ti consigliamo pertanto di sperimentarlo con fiducia, anche in modalità trading demo. Tutto quello che devi fare è cliccare qui per aprire un conto di trading gratis sul sito ufficiale di 24option, e iniziare a testare la sua validità!

Copytrading di eToro: come funziona?

etoro

L’utilizzo dei segnali di trading di 24option non è certamente l’unico metodo che hai a disposizione per cercare il profitto nel trading online senza dover necessariamente studiare volumi di analisi tecnica!

Uno dei metodi più proficui e che generano la maggiore soddisfazione nei trader italiani è ad esempio quello del copytrading di eToro (qui, sul sito ufficiale), un pratico e gratuito servizio che ti permetterà di copiare quel che stanno facendo i migliori trader della community del noto broker, alla ricerca di quegli investitori che potranno traghettarti verso i guadagni attesi.

In altri termini, con il copytrading di eToro non dovrai scegliere quali asset comprare e vendere, ma solamente i trader che vuoi seguire, ovvero quei trader le cui operazioni potrai copiare nel tuo portafoglio.

Il funzionamento è molto semplice:

  • apri qui gratis un conto di trading con eToro (sito ufficiale);
  • una volta avuto accesso con le tue credenziali, entra nella sezione Persone;
  • usa le maschere di ricerca per poter individuare il trader (o i trader) che intendi seguire, sulla base del rendimento passato, abitudini di trading, Paese, profilo di rischio, e così via;
  • indica al broker quanto capitale vuoi impiegare per questa attività di copytrading;
  • attendi che il broker faccia il resto: ogni volta che il trader seguito aprirà o chiuderà una posizione, il broker replicherà tale transazione anche nel tuo portafoglio!

Per quanto ovvio, il copytrading di eToro non è un modo sicuro per fare soldi senza rischi! Anche il trader “guru” più famoso e con il maggior rendimento passato potrebbe infatti andare incontro a una serie di perdite particolarmente ingenti. Pertanto, utilizza questo servizio con la giusta parsimonia e con una buona consapevolezza, valutandolo positivamente perché:

  1. ti permetterà di diversificare i tuoi investimenti potendo attingere dalle competenze altrui (spesso si tratta di trader professionisti che saranno ben lieti di condividere i propri “segreti” del mestiere con tutta la community);
  2. potrai cogliere l’occasione per poter migliorare le tue conoscenze, interagendo con tutta la community e cercando di capire che cosa è stato in grado di influenzare certi determinati comportamenti di trading da parte degli investitori più esperti.

Ti ricordiamo che puoi aprire un conto gratis con eToro cliccando qui.

Speriamo che, a margine di questo approfondimento, tu possa aver compreso non solamente cos’è l’ADX e come usarlo, quanto anche e soprattutto quali sono le alternative che hai gratuitamente a disposizione per poter cercare di fare soldi con il trading online senza necessariamente essere un grande esperto di analisi tecnica.

Raccontaci le tue esperienze in materia usando lo spazio dei commenti che trovi qui sotto e facci sapere come ti sei trovato con i servizi di segnali di trading di 24option e con il copytrading di eToro!

Il nostro punteggio
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.