TREZOR hardware wallet: Caratteristiche Model One e Model T

Pubblicato: 17 Gennaio 2023 di Valerio Sanna

Nel 2014 TREZOR ha introdotto sul mercato il proprio portafoglio digitale per criptovalute. In seguito, ha distribuito i suoi modelli in oltre 150 nazioni a livello globale. TREZOR è stato un precursore e continua ad essere un leader nel campo dei portafogli per criptovalute, offrendo una vasta gamma di funzionalità di sicurezza nei suoi modelli.

Per la protezione delle risorse digitali, i portafogli hardware sono una buona opzione e questa è stata la prima azienda a creare questo tipo di wallet e ancora oggi produce dispositivi di alta qualità. In questa recensione esploreremo cosa sono i portafogli hardware TREZOR, come funzionano e se sono la scelta migliore per la gestione delle vostre criptovalute.

Iniziamo da una tabella riepilogativa sul TREZOR:

📊 Tipologia Wallet per criptovalute
📈 Criptovalute compatibili
Oltre 1.000
📋 Sicurezza
Media
⚙️ Modelli
TREZOR One e Model T
💸 Costo a partire da 69€
🖥️ Migliore alternativa
Wallet eToro

Come avrete modo di comprendere leggendo la nostra recensione, un hardware wallet ha parecchi limiti e non è il modo più semplice e versatile di gestire e conservare criptovalute, soprattutto per chi fa trading attivamente. Perciò vi proponiamo subito la migliore alternativa disponibile: il Wallet eToro:

Clicca qui e registrati su eToro

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non è regolamentato in alcuni paesi della UE. Nessuna tutela del consumatore. Possono essere applicate tasse sui profitti.

TREZOR wallet

Un portafoglio TREZOR è un dispositivo che permette di gestire le vostre risorse digitali, come criptovalute e NFT, in modo sicuro. Conosciuto come “portafoglio freddo”, questo tipo di archiviazione rappresenta la massima sicurezza contro i cyber-crimini ed è ideale per chi non utilizza frequentemente le proprie crypto.

Con un portafoglio come questo potete inviare, ricevere e conservare migliaia di criptovalute e NFT in modo estremamente sicuro. Inoltre, potete effettuare acquisti e scambi di criptovalute, cosa che altri portafogli non permettono.

Un altro vantaggio dei portafogli hardware TREZOR è che, in caso di perdita del dispositivo, come per esempio smarrimento o rottura, potete semplicemente ripristinare gli account su un nuovo dispositivo senza preoccuparvi che qualcuno li rubi.

Trezor ha lanciato due modelli: il Model One nel 2014, che è stato il primo portafoglio hardware mai creato, e il Model T nel 2018. Ha anche creato delle varianti, come un modello in titanio e oro nel 2019, ma questi restano i suoi prodotti principali.

TREZOR è sicuro?

La ragione per cui un cold wallet è così sicuro è perché per accedere alle risorse sul dispositivo è necessario avere accesso fisico ad esso: il Model One richiede la pressione dei pulsanti sulla parte anteriore, mentre il Model T richiede l’accesso al touchscreen. Inoltre, per utilizzare un dispositivo TREZOR è necessario anche inserire un PIN che viene creato durante l’installazione, che rappresenta un ulteriore ostacolo all’uso illecito.

Tuttavia la chiave privata di un portafoglio è simile ad una chiave di casa: chiunque ne sia in possesso può accedere alla casa in questione. Questa chiave privata è vitale perché consente al proprietario di recuperare l’accesso ai fondi all’interno del portafoglio in caso di perdita o danneggiamento.

I dispositivi TREZOR non forniscono la chiave privata non crittografata per motivi di sicurezza. Invece, vi verrà data una frase di recupero quando configurate il dispositivo.

È fondamentale mantenere questa frase di recupero al sicuro, perché se qualcun altro ne entra in possesso può “recuperare” il vostro account e accedere ai vostri fondi.

Alternativa a TREZOR

A questo punto vi potrebbe venire in mente una domanda: Qual è il miglior portafoglio, TREZOR o un altro tipo di wallet?

La risposta è: Dipende dalle vostre esigenze.

TREZOR è sicuro, ma può essere poco pratico per chi fa trading di criptovalute poiché rallenta le operazioni. Allora, come si fa?

La cosa importante è evitare di lasciare le criptovalute su un exchange. Questi siti di scambio non sono sempre ben regolamentati e i vostri fondi potrebbero essere a rischio (vedi FTX).

Per fortuna c’è un’alternativa che unisce un elevato standard di sicurezza con la flessibilità di una piattaforma di trading di livello elevato: eToro Wallet.

eToro Wallet

eToro è un intermediario sicuro e regolamentato, che si distingue per offrire anche la possibilità di acquistare e detenere criptovalute, proprio come su un exchange, ma con l’affidabilità di un Broker regolamentato.

Il wallet eToro è molto più pratico del TREZOR, specialmente per coloro che sono interessati a comprare e vendere criptovalute in modo attivo, poiché offre una piattaforma di trading vera e propria.

Inoltre, l’intermediario è tenuto a rispettare alcune normative e i depositi sono garantiti fino a 20.000 euro.

In sintesi, se volete comprare e vendere criptovalute in modo attivo e prelevare rapidamente in euro, eToro Wallet è la migliore opzione disponibile.

Ecco il link per accedere direttamente al wallet eToro:

Clicca qui e accedi subito al wallet eToro

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non è regolamentato in alcuni paesi della UE. Nessuna tutela del consumatore. Possono essere applicate tasse sui profitti.

Come funziona il TREZOR?

Il portafoglio hardware TREZOR è stato progettato per proteggere le criptovalute mantenendole offline quando non vengono utilizzate, rendendo più difficile per gli hacker o i truffatori spostarle. Questo tipo di portafogli sono noti come “cold wallet” a differenza degli “hot wallet”.

Il cold wallet TREZOR non è connesso a server o ad internet quando non viene utilizzato. Nessuno può hackerare un portafoglio hardware di questo tipo, mentre le risorse in esso contenute non possono essere spostate da chiunque non abbia accesso fisico ad esso. Questo significa che un portafoglio freddo TREZOR è praticamente inattaccabile, a patto di seguire le precauzioni appropriate.

Per inviare criptovalute utilizzando un portafoglio TREZOR, dovrete connettere il dispositivo a un computer e utilizzare Trezor Suite tramite il sito web ufficiale o un portafoglio di terze parti come Exodus, MyEtherWallet o MetaMask. Inoltre, non è possibile interagire con il TREZOR wallet senza prima collegarlo a un computer.

TREZOR criptovalute supportate

I portafogli hardware TREZOR sono stati progettati per conservare Bitcoin e le criptovalute più capitalizzate, insieme ai token ERC-20. Attualmente, il supporto copre fino a 1.500 monete e gli NFT, anche se questo numero è inferiore rispetto ad altri portafogli hardware di fascia alta. Tuttavia, questo dovrebbe coprire le crypto che la maggior parte degli utenti vorrà conservare, tra cui tutte le altcoin e le stablecoin più popolari.

TREZOR fornisce un elenco completo delle monete supportate sul suo sito web, ma eccone alcune:

  • Bitcoin (BTC)
  • Ethereum (ETH)
  • Polkadot (DOT)
  • Ripple (XRP)
  • Tether (USDT)
  • Litecoin (LTC)
  • Binance Coin (BNB)
  • Stellar (XLM)
  • Chainlink (LINK)
  • Shiba Inu (SHIB)
  • Cardano (ADA)
  • Tezos (XTZ)

TREZOR one

TREZOR è stato il primo produttore di portafogli hardware per criptovalute e per questo avrà sempre una solida reputazione sul mercato. Tuttavia, come abbiamo scoperto in questa recensione , non è tutto oro ciò che luccica.

Questa società non ha rilasciato un nuovo dispositivo dal 2018, durante il quale il suo principale concorrente ne ha rilasciati due. TREZOR inoltre non ha ridotto i suoi prezzi e uno schermo a colori non è sufficiente per giustificare dei prezzi così elevati.

TREZOR One è un portafoglio hardware crittografico dotato di un display OLED e di due pulsanti fisici, che consentono all’utente di confermare le operazioni di trasferimento e di generare e conservare le chiavi private. Il TREZOR One supporta una vasta gamma di criptovalute ed è venduto a 69,00€.

TREZOR model T

Il Model T è un portafoglio hardware lanciato nel 2018 come aggiornamento del modello One. A differenza del primo modello, il Model T ha un display touchscreen e un processore più potente.

Il Model T supporta una vasta gamma di criptovalute e include funzionalità avanzate come il backup di Shamir, l’autenticazione FIDO2 e l’archiviazione Monero.

Questo hardware wallet ha un costo di 220,00€.

TREZOR suite web

I portafogli TREZOR sono estremamente sicuri e facili da usare, con la Suite che offre agli utenti tutto ciò che desiderano.

La Suite è disponibile sia per desktop che come app per smartphone e permette di gestire al meglio tutte le funzionalità di questi hardware wallet.

TREZOR connect

TREZOR Connect è un software che consente di comunicare con il portafoglio hardware omonimo, permettendo all’utente di effettuare operazioni come la firma di transazioni e l’accesso ai propri fondi.

È un’interfaccia che consente alle applicazioni esterne di comunicare con il dispositivo TREZOR in modo sicuro attraverso il protocollo di comunicazione U2F.

TREZOR italia

Attualmente, non c’è un sito web TREZOR dedicato esclusivamente alla lingua italiana. Tutti i contenuti, compreso il dispositivo stesso, la Suite Trezor e l’assistenza, sono disponibili solo in lingua inglese.

TREZOR vs ledger

I portafogli hardware per criptovalute come TREZOR e Ledger sono utilizzati per proteggere le chiavi private e garantire la sicurezza delle transazioni.

Entrambi i produttori offrono opzioni diverse con caratteristiche specifiche. Ecco alcuni punti di confronto tra i due:

  • Compatibilità delle criptovalute: entrambi i dispositivi supportano una vasta gamma di criptovalute, tuttavia Ledger ne supporta un numero maggiore rispetto a TREZOR.
  • Sicurezza: entrambi i dispositivi offrono funzioni di sicurezza come l’autenticazione a due fattori e la possibilità di recuperare le chiavi private tramite una frase di ripristino in caso di perdita o danneggiamento. Tuttavia Ledger offre anche l’opzione di un PIN a griglia per proteggere il dispositivo.
  • Design: TREZOR One e Ledger Nano S sono entrambi piccoli dispositivi che si collegano al computer tramite USB. Tuttavia il Model T ha uno schermo touch più grande rispetto a Ledger Nano X, che ha uno schermo OLED.
  • Prezzo: il prezzo dei portafogli TREZOR e Ledger varia a seconda del modello e delle funzionalità offerte.

In generale, entrambi i portafogli hardware sono affidabili per la conservazione sicura delle criptovalute, ma offrono caratteristiche uniche che potrebbero fare la differenza per alcuni utenti.

TREZOR recensioni e opinioni reali

Le recensioni e le opinioni degli utenti reali sono il miglior modo per comprendere pregi e difetti di qualsiasi servizio o prodotto sul web e TREZOR non fa eccezione.

Su trustpilot questo hardware wallet ha totalizzato un punteggio medio di 3,3 stelline su 5, che sinceramente ci sembra poco per un portafoglio di criptovalute considerato “sicuro”.

TREZOR recensioni e opinioni reali

Di seguito vi riportiamo fedelmente due recensioni recenti, una positiva e una negativa, che lasciamo giudicare a voi:

Recensione positiva:

Supporto perfetto, Czech Post non ha più consegnato il pacco e lo ha rispedito indietro, dopo una rapida comunicazione hanno rispedito il pacco ed è tutto ok 🙂 grazie mille.

Recensione negativa:

La mia domanda non ha ricevuto risposta e tutto ciò che ottengo sono collegamenti a siti Web con passaggi diversi da quelli che sto vivendo. Le e-mails non sono il modo migliore per risolvere questi problemi tecnici. La chat dal vivo sarebbe più utile.

Pro e contro di TREZOR

Pro:

  • Supporto per criptovalute e NFT
  • Interfaccia intuitiva
  • Integrazione con più portafogli software

Contro:

  • Nessuna integrazione con dispositivi mobili
  • Nessuna connettività wireless
  • Meno risorse supportate rispetto ad altri portafogli

Altri wallet criptovalute

trezor

Conclusioni

TREZOR è stato uno dei primi produttori di portafogli hardware nel settore e per questo ha sempre avuto una reputazione solida. Tuttavia, come evidenziato in questa recensione, la sua posizione di leader sta vacillando.

L’azienda non lancia un nuovo dispositivo dal 2018, mentre i suoi principali concorrenti hanno rilasciato almeno due modelli, entrambi con caratteristiche più avanzate rispetto al modello premium di TREZOR. Inoltre, la società non ha adattato i suoi prezzi per combattere la concorrenza, che si fa sempre più agguerrita.

I portafogli TREZOR rimangono sicuri ed intuitivi da usare, con la Suite che offre agli utenti tutto ciò di cui hanno bisogno, tuttavia, coloro che cercano funzionalità extra stanno iniziando a guardare altrove e il Wallet eToro si sta facendo largo grazie al suo ottimo rapporto fra sicurezza e versatilità d’uso.

Clicca qui e prova eToro wallet

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non è regolamentato in alcuni paesi della UE. Nessuna tutela del consumatore. Possono essere applicate tasse sui profitti.

FAQ

Cos’è il Trezor wallet?

E’ un portafoglio hardware per criptovalute, disponibile in vari modelli dai costi e dalle caratteristiche differenti.

Quali criptovalute sono supportate dal Trezor?

Il portafoglio hardware Trezor supporta circa 1.500 criptovalute tra le più capitalizzate.

Quale modello di Trezor è più adatto alle mie esigenze?

La scelta tra il Model One e il Model T dipende dalle esigenze personali e dal prezzo.

Il Trezor è veramente sicuro?

Il Trezor è altamente sicuro, soprattutto quando non è connesso ad Internet per effettuare transazioni.

Il nostro punteggio
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.