Seleziona una pagina

Basi del trading

plus500Scopriamo insieme il mondo del trading in questa guida completa che vi permetterà di scoprire tutto, ma proprio tutto, del mondo del trading online (TOL), e vi farà fin da subito iniziare a fare profitti sui mercati finanziari con i migliori broker del mercato.Il trading online, è praticamente un modo per entrare all’interno del mondo della borsa, che è un mondo enorme e pieno di investitori da ogni parte del mondo. E’ possibile investire con tutti gli strumenti finanziari possibili immaginabili, ovviamente con il proprio denaro, attraverso un broker regolato e legale.

Il trading online, arriva per la primissima volta in Italia nel 1999, e la sua regolarità fu sancita dal “Nuovo Regolamento Consob di attivazione del Testo Unico dei mercati finanziari” che permise l’arrivo di strumenti come azioni, Forex, Obbligazioni, Future, Titoli di Stato e molto altro ancora, ovviamente acquistabile e vendibile.Il trading online, è quindi uno dei migliori metodi per far lavorare i propri soldi in tutta tranquillità.

Cosa è il Trading Online

Il Trading Online, è uno strumento per accedere ai mercati finanziari in maniera economica, in modo da investire i propri soldi ne mercati finanziari in maniera semplice ed efficace. Lo spread e le eventuali commissioni (solo con i broker ECN come LCG, London Capital Group) sono sempre molto bassi, e spesso e volentieri si ha una Scuola di Trading e Grafici e Quotazioni gratuite, tutti fattori che servono per far diventare qualsiasi investitori cosciente dei possibili rischi e di come sfruttare il massimo dai mercati finanziari.

Nel mondo del trading online, tutto è in tempo reale, e sappiamo sempre quanto stiamo guadagnando o perdendo, anche quando i mercati sono chiusi. L’Orario è molto flessibile, e per il Forex solitamente è 24/5 tutta la settimana, come per l’azionario. Con i CFD infatti è possibile fare trading tutto il giorno senza alcun problema.

Grazie alla piattaforma di trading, è possibile avere sotto controllo tutti i mercati da noi preferiti, leggere le notizie macroeconomiche che influenzano un dato titolo, aumenti di capitale, nuovi contratti o aumento di target price. Per non parlare della parte matematica, che include le varie statistiche finanziarie, grafici e tutti quegli strumenti che sono utili per capire come investire in un certo mercato.

Come fare trading online

Adesso che sapete che cos’è il trading online, possiamo iniziare subito ad illustrarvi come operare con il trading online. Ci sono infatti principalmente tre modi per fare trading con qualsiasi sottostante CFD. Ognuno di questi metodi è strettamente correlato all’orizzonte temporale che chi investe decide di adottare.

Lo scalping è sicuramente uno dei metodi preferiti dalla stragrande maggioranza: in pratica consiste nell’acquistare un titolo azionario o meglio una coppia forex, per poi chiudere la posizione qualche secondo o minuto dopo. Lo scalper utilizza in maniera repentina il book. Per fare questo tipo di trading con successo è necessari un broker che possa offrire spread bassi.

Il Day Trading, proprio come dice la parola, significa aprire e chiudere delle posizioni all’interno dell’arco temporale giornaliero. Esempio: acquisto Apple perché credo che nella giornata salirà di 10 dollari per azione, a fine serata chiuderò la posizione in profitto. Non vengono mai lasciate alcune posizioni aperte durante la notte.

Investitori long, sono quei trader che comprano azioni e le mantengono per giorni, settimane o anche mesi, in quanto credono che il valore delle azioni possa salire per un arco temporale medio lungo. Questo è senza dubbio il trading “tranquillo”, ma bisogna essere bravi a bilanciare il rischio.

Piattaforma di trading online

Scegliere la piattaforma di trading adatta è uno dei passi più cruciali. È possibile fare trading direttamente dalla propria poltrona di casa, con il proprio computer o addirittura con un tablet o con lo smartphone. Per ottenere profitti elevati con il trading online è davvero fondamentale operare con le migliori piattaforme. Ecco una lista delle migliori piattaforme di trading on line:

Ovviamente la lista riflette le nostre preferenze ed è quindi possibili che altri trader abbiano opinioni diverse. Tuttavia possiamo affermare con certezza che tutte le piattaforme presenti in classifica sono davvero eccezionali, sicure, affidabili, oneste e convenienti. Qualsiasi broker mette a disposizione una piattaforma di trading, professionale o amatoriale che sia. I servizi principali che queste piattaforme permettono di utilizzare sono:

  • Apertura/Chiusura delle posizioni
  • Visione dei prezzi e dei grafici
  • Controllo delle news di mercato
  • Lista delle posizioni chiuse

Ogni piattaforma di trading ha queste quattro principali funzionalità. Ovviamente esistono piattaforme che si differenziano dalle altre, come ad esempio la piattaforma MT4, che è quella più amata dai professionisti e dai cosiddetti Algo Traders, ovvero traders che fanno trading con gli algoritmi, sistemi automatizzati per guadagnare.Essenzialmente, le piattaforme di trading si possono dividere in due grandi filoni: piattaforme proprietarie e piattaforme di terze parti.

Piattaforme proprietarie: sono le piattaforme che offrono direttamente i broker, e solitamente sono quelle piattaforme dalle quali si può accedere direttamente da web app o applicazioni. Sono le più facili da utilizzare, ma hanno anche meno funzioni. Esempio: eToro Webtrader (la piattaforma proprietaria di eToro).

Piattaforme di terze parti: sono quelle piattaforme che vengono sviluppate da aziende specializzate nella progettazione e nello sviluppo di piattaforme per il trading. Sono sicuramente migliori delle piattaforme proprietarie, in quanto hanno più funzioni, ma sono in realtà molto più difficili da utilizzare, e non potrebbero essere sempre la scelta migliore per un trader “in erba”. Esempio: MT4 (Metatrader 4 di Metaquotes).

I vantaggi del trading online

Fare trading online, porta ovviamente numerosi vantaggi. Alcuni di questi sono:

  • Riduzione dei costi delle transazioni – Con l’automazione dell’immissione a mercato degli ordini (spesso definito come “straight-through processing” o STP), i costi sono scesi verso il basso. L’obiettivo è quello di ridurre il costo incrementale dei commerci il più vicino possibile allo zero, in modo che un aumento dei volumi di negoziazione non porterà ad un aumento dei costi. Ciò si è tradotto nel ridurre i costi per gli investitori.
  • Maggiore liquidità – il trading online rende più facile per varie aziende commerciare tra loro, indipendentemente da dove si trovano. Questo porta ad una maggiore liquidità (cioè ci sono più acquirenti e venditori) che aumenta l’efficienza dei mercati.
  • Una maggiore concorrenza – Mentre il trading online non ha necessariamente abbassato il costo di ingresso nel settore dei servizi finanziari, ha però rimosso le barriere all’interno del settore e ha portato ad una forte concorrenza dovuta alla globalizzazione. Ad esempio, un operatore può fare trading con le azioni Apple con Plus500 direttamente con un click, senza dover passare attraverso intermediari.
  • Una maggiore trasparenza – il trading online ha fatto sì che i mercati ed i broker sono diventati con il tempo molto più trasparenti. I prezzi dei titoli e delle coppie forex è oggi pubblico, e scorrono attraverso canali trasparenti e legali.
  • Spread molto più bassi – lo “spread” su uno strumento è la differenza tra il miglior prezzo acquisto e di vendita; esso rappresenta il profitto che viene fatto dai market maker. All’aumentare della competitività, liquidità e competizione diminuiscono anche gli spread, specialmente sui broker regolati.

I mercati dove fare trading online

Adesso che sapete bene le caratteristiche principali del trading online, siete pronti a conoscere quali sono i mercati dove è possibile fare trading online. I mercati sono infatti molteplici, ma si possono dividere essenzialmente in tre grandi macrogruppi: Forex, Azioni, Materie Prime. Il Forex è il mercato delle valute, le Azioni è un mercato dove sono quotate le aziende, le materie prime è il mercato dove sono presenti alcune materie fondamentali come l’Oro (e funzionano principalmente come le coppie forex in quanto sono quotate in dollari).

Che cosa sono le coppie Forex

Il Forex è quel mercato dove sempre più traders fanno trading ogni giorno, e per adesso la liquidità che si muove ogni giorno in questo mercato è pari a qualche “trilione di dollari”. Investire nelle valute significa essenzialmente investire nelle economie dei paesi, in quanto il valore di una valuta è estremamente correlato all’economia e alle politiche monetarie di un paese. Ad esempio, se la Banca Centrale Europea dovesse decidere di abbassare il tasso d’interesse della sua valuta, la coppia Forex EUR/USD crollerebbe nel giro di qualche minuto dall’uscita della news.Una coppia forex, come ad esempio EUR/USD (Euro contro Dollaro, la coppia più tradata) equivale ad un prezzo, ad esempio 1,10. Le valute, si scambiano in coppia, il tasso di cambio di una coppia di valute, equivale essenzialmente all’importo di una valuta quotata (Dollaro in questo caso) che è possibile acquistare con una valuta di base (Euro). Facendo trading Forex si acquista o si vende una valuta per un’altra. Se siamo infatti convinti che l’Euro si rafforzerà rispetto al dollaro, dovremo acquistare la coppia EUR/USD. Se siamo convinti del contrario, allora dovremo vendere la coppia in questione.

Che cosa è un’azione

Un titolo azionario, o un’azione, è una quota di un’azienda. Se le azioni di questa azienda sono quotate in borsa, significa che è possibile fare trading con queste azioni. Le azioni più famose presenti attualmente sui vari broker di trading online sono: Google, Facebook, Apple e molte altre ancora. Le azioni, sono spesso anche raggruppate in Indici, come il NYSE. Comprando o vendendo un indice quindi, si compra e si vende un insieme di azioni, diversificando quindi il proprio investimento.

Le azioni sono solitamente uno strumento di investimento per chi vuole investire in un arco di tempo superiore rispetto al mercato del Forex, che solitamente è un mercato mordi e fuggi, o comunque di copertura e di hedging per gli investitori di azioni.

I titoli azionari sono scambiati nelle borse, la borsa è essenzialmente il luogo dove compratori e venditori si incontrano e decidono il prezzo, che principalmente è dovuto da domanda e offerta. Poi questo prezzo viene riportato in tempo reale sui broker di trading online, dove ogni giorno fanno trading online di azioni milioni di investitori.

Ovviamente, guadagnerete se il titolo azionario salirà e lo state comprando, oppure se scenderà e lo state vendendo. Molti broker, come Plus500, forniscono anche i dividendi, che sono dei profitti extra che vengono forniti a chi detiene le azioni.

Quanto si può guadagnare con il trading online

Ovviamente questo è un discorso che varia al variare di due fattori: qual’è il vostro livello di rischio desiderato e quanto volete investire. Per quanto riguarda il quantitativo da investire, va bene anche dai 100 euro in su, però dovete tenere conto che in questo caso il rischio aumenterà, in quanto al diminuire del margine, aumenta anche il rischio e la probabilità di margin call nel caso il mercato dovesse andare contro di voi.

I profitti, possono essere pianificati in maniera migliore, con una strategia come le opzioni binarie, che in pratica hanno un quantitativo di vincita prestabilito (80-90%) dell’investimento iniziale. Praticamente (sempre) con almeno 6 vincite su 10 trades, una strategia è profittevole e quindi vi consente di portarvi a casa un profitto interessante.

In conclusione

Adesso che sapete bene che cosa è il trading online, e avete iniziato ad imparare le varie sfumature del trading, potete iniziare subito a decidere quale mercato fa più per voi, quale piattaforma è la più adatta per la vostra strategia e quale sarà il quantitativo con cui iniziare la vostra avventura nel trading. E siamo molto fiduciosi che già da questa vostra prima avventura sarà di grande successo e molto profittevole, grazie a questi consigli che vi abbiamo appena dato.

Per approfondire, puoi visitare anche:
Fondamenti

Recensioni broker