Indicatori forex professionali : Ecco come si usano [Guida completa]

Per avere successo nel trading e realizzare un profitto i trader devono implementare strategie basate su alcuni indicatori forex, che facilitano le previsioni sul mercato.

Questi strumenti devono essere di supporto al trader aiutandolo nello studio dei movimenti dei prezzi e facilitando l’ingresso e l’uscita dai trade.

Detto così sembra facile ma non lo è affatto. Gli indicatori sono strumenti che possono influenzare le decisioni di trading e portare al successo oppure al fallimento di una strategia.

In questa guida vedremo i principali indicatori forex e gli intermediari che permettono di sfruttarli al meglio con le loro piattaforme di trading.

Vi mostreremo anche quali alternative ci sono agli indicatori forex se volete fare trading sui mercati, partendo dai segnali di XTB, fino agli strumenti automatici di eToro.

Cosa sono gli indicatori forex

Gli indicatori forex sono degli strumenti che si applicano al grafico dei prezzi e permettono di visualizzare delle informazioni in maniera molto efficace.

Alla base di un indicatore c’è sempre un calcolo matematico che deriva dalla quotazione della coppia che stiamo studiando.

Gli indicatori possono visualizzare tendenze non così ovvie e aiutare nell’analisi dei movimenti del prezzo che non sempre mostrano tutto quello che sta dietro ad una semplice quotazione.

Gli indicatori tecnici Forex si basano su formule matematiche molto complesse ed evitano ai trader l’incombenza di dover fare questi calcoli “a mano”.

Anche se esistono centinaia di indicatori forex, non bisogna riempire il grafico con troppi segnali con il software forex, si rischia di perdere di vista ciò che conta di più: Il prezzo!

Indicatore forex infallibile

Iniziamo questa nostra guida partendo da un mito: l’indicatore forex infallibile.

Come avrete intuito questo indicatore non esiste eppure molti trader perdono tempo nel cercarlo, magari sui forex forum, pensando che una volta trovato, sarà un susseguirsi inarrestabile di trade vincenti.

Non funziona in questo modo, il trading online non è una scienza esatta e non esistono indicatori forex infallibili.

Tutti i trader sono alla ricerca del profitto e quest’ansia da prestazione gli fa dimenticare che non ci sono garanzie nel trading.

Gli indicatori forex sono degli indicatori di analisi tecnica usati nel mercato forex, ma anche se offrono degli ottimi segnali , non sono affatto infallibili.

La semplice verità è che gli indicatori non garantiscono profitti per i trader. Servono invece come guide e aiutano i trader a migliorare i loro rendimenti e a prendere decisioni corrette.

Sebbene un trader esperto possa realizzare profitti anche senza l’aiuto di indicatori forex, non si può negare che questi strumenti abbiano un grande ruolo nel successo di molti trader.

Alternative agli indicatori

Gli indicatori forex si basano sul prezzo, fanno dei calcoli e raffigurano una situazione passata cercando di prevedere l’andamento futuro.

Ma come abbiamo detto, non garantiscono il risultato e per essere usati in maniera efficace devono far parte di una strategia di trading, spesso molto complessa.

I trader alle prime armi, quelli con poco tempo a disposizione e quelli che non ritengono di avere le capacità per seguire una strategia basata su indicatori forex hanno due alternative:

  • Seguire i segnali forex elaborati da un professionista
  • Copiare le operazioni di trading di un trader esperto

Seguire i Segnali di trading di XTB

XTB è un Broker online molto popolare, che nasce come intermediario forex e gradualmente allarga la sua offerta a molti altri asset.

Stiamo proponendo i Segnali di questo Broker perchè sono elaborati dalla prestigiosa Trading Central, un centro analisi molto serio e rinomato.

Inoltre XTB offre questi segnali gratuitamente e questo è un enorme vantaggio per gli investitori.

Cliccando nel link qui sotto inizierete a ricevere gratis questi segnali di trading.

Clicca qui per ricevere gratis i Segnali di Trading

Ogni volta che vi arriva un segnale sarete voi a scegliere se seguirlo o meno, in base al tempo a disposizione, allo stile di trading e al vostro intuito.

XTB offre anche un conto Demo dove potrete testare i segnali prima di sperimentarli sul mercato reale.

Clicca qui e accedi gratis al conto Demo XTB

Copiare i migliori trader su eToro

La seconda alternativa all’uso degli indicatori forex è ancora più comoda della prima, perchè è totalmente automatizzata.

eToro infatti ha brevettato un sistema di trading automatico che non si basa su algoritmi infallibili ma sul copiare le operazioni di trader in carne ed ossa.

La fama di questo Broker lo precede e la sua licenza CONSOB è una garanzia assoluta.

Questo strumento alternativo agli indicatori si chiama Copy Trading e permette di copiare le operazioni a mercato dei migliori trader al mondo, scelti da voi su eToro.

Come funziona il Copy Trading?

  • Registratevi gratis su eToro
  • Accedete al conto reale depositando almeno $ 200 (o scegliete il conto Demo)
  • Nell’area “Persone” selezionate i trader che volete copiare
  • Con un click il Copy Trading ricopierà in tempo reale i loro trade sul vostro conto.

Il Copy Trading offre due vantaggi principali: Imparerete come operano i trader più esperti e otterrete i loro medesimi rendimenti.

top trader etoro

Vi consigliamo di “copiare” almeno 5/6 trader per diversificare il vostro investimento e fate prima qualche test in Demo, così da capire come funziona senza rischiare nulla.

Iscriviti gratis su eToro cliccando qui

Indicatori forex professionali

Gli indicatori forex di analisi tecnica servono allo scopo di prevedere i movimenti dei prezzi nel mercato valutario.

Sono calcolati sulla base del prezzo e del volume dello strumento finanziario. I trader possono usarli per prendere importanti decisioni di trading, come l’entrata e l’uscita da una posizione.

Gli indicatori professionali non sono necessariamente i più complessi ma a nostro avviso sono quelli più usati dai trader di professione, vediamone alcuni:

Media mobile

La media mobile in tutte le sue varianti, è l’indicatore forex per eccellenza perchè aiuta i trader a identificare e seguire le tendenze.

L’indicatore mostra una linea formata dal prezzo medio su intervalli di tempo specifici.

In pratica le medie mobili seguono i movimenti dei prezzi, attenuano la volatilità ed eliminano gli elementi indesiderati in modo che i trader possano concentrarsi sulle tendenze principali e non sulle correzioni.

Media mobile

La media mobile non prevede i movimenti dei prezzi in futuro. Piuttosto, indica la direzione in cui si sta muovendo attualmente il mercato valutario. Identifica la direzione e l’inversione del trend mostrando potenziali livelli di supporti e resistenze.

Le medie mobili più diffuse sono a 50, 100 e 200 periodi.

L’incrocio di medie mobili a diversi periodi viene usato come segnale di ingresso o di uscita da un trade. La media mobile più breve è anche la più rapida e solitamente è quella che “incrocia” e segnala il cambio di direzione.

Bande di Bollinger

Questi sono indicatori che misurano la volatilità del mercato.

Le Bande di Bollinger sono tre linee e ciascuna di queste è una media mobile. Queste linee intrappolano il prezzo al centro, tra la banda inferiore e superiore.

Sebbene il prezzo possa estendersi fino alle linee esterne, ciò accade solo per un breve periodo di tempo.

Il prezzo tende sempre a tornare verso la zona centrale della banda. Quando ciò accade, le bande di Bollinger si avvicinano o si allontanano l’una dall’altra.

Bande di Bollinger

Uno spazio minore tra le bande indica una bassa volatilità del mercato mentre uno spazio maggiore tra le bande indica un’elevata volatilità del mercato.

Quando i prezzi sono vicini ai limiti delle Bande di Bollinger indicano un possibile cambiamento nei prezzi, ma solitamente l’ingresso o l’uscita da un trade devono essere confermati da un altro indicatore.

Indicatori che anticipano il trend

Parlare di indicatori che anticipano il trend non significa che questi indicatori forex prevedono il futuro ma che riescono, meglio di altri, a captare i segnali che preannunciano un cambiamento nei prezzi.

Solitamente gli indicatori di questo tipo non seguono il trend, non si basano sui prezzi ma misurano la forza del trend, il momentum, la volatilità. Ecco i principali:

MACD

MACD per esteso sta per Convergenza e Divergenza della media mobile e mostrano le fasi del mercato.

L’indicatore MACD misura le forze che guidano il mercato, indica il momento in cui il mercato valutario smette di muoversi in una certa direzione e fa un ritracciamento o un’inversione.

Sebbene basato sui principi delle medie mobili, MACD considera altre formule. Questo lo colloca in una categoria di indicatori tecnici chiamati oscillatori.

Gli oscillatori vengono di solito visualizzati sotto i grafici dei prezzi. Una volta che un oscillatore raggiunge un livello elevato, tende a tornare alla sua posizione originale.

MACD

Quando la linea gialla attraversa la linea centrale dello zero, c’è un segnale (di acquisto o di vendita dipende dalla direzione dell’attraversamento). Se questo attraversamento è supportato da un istogramma “consistente”, il segnale è più forte.

RSI

L’RSI o Indice di forza relativa, è un altro oscillatore tanto potente quanto semplice. Aiuta i trader a determinare il punto in cui le coppie di valute sono ipervendute o ipercomprate, portando a un’inversione.

Questo indicatore forex rappresenta una delle regole alla base del trading, anche se molto difficile da applicare: comprare ai minimi e vendere ai massimi.

RSI

I valori compresi tra 0 e 100 vengono utilizzati per tracciare l’RSI. Il valore di 100 è considerato ipercomprato e il valore di zero è considerato ipervenduto.

Solitamente quando l’RSI va oltre i 70 (o sotto i 30) è in ipercomprato (o ipervenduto) senza che arrivi a 100 o a zero. Il rientro dell’RSI all’interno del range 30-70 è un segnale di vendita (se era in ipercomprato) e di acquisto (se era in ipervenduto). Solitamente l’ingresso in posizione viene gestito in accoppiata con altri indicatori forex.

Indicatore adx

Nel trading delle valute c’è un altro indicatore forex molto usato per stabilire la forza di un trend ed è l’ADX.

Anche l’ADX varia da 0 a 100 e quando va oltre 25 indica un trend forte.

Indicatore adx

Questo indicatore non è adatto a mostrare la direzionalità ma la forza e solitamente viene accoppiato ad un indicatore direzionale per decidere quando entrare in posizione.

Indicatore ichimoku

L’indicatore ichimoku è diverso da tutti gli altri indicatori e, non essendo un oscillatore, viene visualizzato sul grafico e non al di sotto.

Questo indicatore forex è molto potente e evidenzia i supporti e le resistenze più importanti in un grafico dei prezzi.

Oltre a questo , l’ichimoku mostra graficamente anche lo slancio dei prezzi offrendo dei segnali di ingresso o di uscita da un trade.

La sua particolarità è la capacità di fornire molte indicazioni ad un primo sguardo:

Indicatore ichimoku

Come vedete le “nuvole ichimoku” verdi e rosse mostrano sia i supporti e le resistenze che la direzione e la forza del trend.

Gli incroci delle nuvole, con il cambio di colorazione sono i segnali d’ingresso e di uscita e l’ampiezza della nuvola mostra la forza del trend.

Conclusioni

Come avrete visto nella nostra guida agli indicatori forex abbiamo cercato di presentarvi pregi e difetti di questi strumenti, senza illudervi troppo.

I trader non possono fare affidamento solo su un indicatore ma devono basarsi su diversi fattori, che comprendono anche l’esperienza e l’abilità nel gestire una strategia di trading.

Gli indicatori vengono spesso usati in combinazione, perchè ognuno è adatto a mostrare un determinato valore ma può fornire falsi segnali riguardo un altro.

La media mobile mostra il trend ma non la forza, gli oscillatori mostrano la volatilità ma non la direzione e poi ci sono indicatori che cercano di fornire più indicazioni come l’Ichimoku.

Una buona strategia di trading prevede l’utilizzo di diversi indicatori forex, così da ridurre al minimo i falsi segnali ed ottenere dei rendimenti costanti.

indicatori forex

Prima di buttarvi a capofitto mescolando a caso indicatori su un grafico fate qualche step intermedio:

  1. Iniziate copiando i trader di successo con il Copy Trading di eToro così potrete capire come operano i professionisti.
  2. Seguite i Segnali di Trading di XTB per iniziare ad operare direttamente sui mercati ma con le indicazioni di trader esperti.
  3. Registratevi su un conto Demo e testate gli indicatori forex e le strategie di trading con denaro virtuale prima di passare agli investimenti veri e propri.

Quando vi sentirete pronti ad affrontare i mercati ed iniziare la carriera di trader vi basterà fare un piccolo deposito sul conto del Broker scelto per passare al trading vero e proprio.

 

Quali sono gli indicatori forex professionali?

Sono quegli indicatori che vengono utilizzati dai trader professionisti e sono spesso i più semplici come la media mobile o le bande di Bollinger.

Esiste un indicatore forex infallibile?

No, non esiste, ogni indicatore può dare falsi segnali, ma con l’esperienza si riesce a riconoscerli.

Quali indicatori anticipano il trend?

Sono gli indicatori che misurano la forza, come il MACD e l’RSI.

C’è un’alternativa all’uso degli indicatori?

Ce ne sono due: i Segnali di trading di XTB e il Copy Trading di eToro.

Il nostro punteggio
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.