Cariparma Nowbanking

Se stai leggendo questa guida è perché avrai sentito parlare di Cariparma Nowbanking: il nuovo servizio di internet banking della Crédit Agricole, infatti, sta facendo parlare parecchio di sé negli ultimi tempi.

Man mano che il mondo bancario prende sempre più la via della digitalizzazione, gli enti finanziari che ancora non si sono muniti di un servizio di internet banking stanno vedendo un afflusso di persone sempre minori.

Mentre i grossi enti finanziari restano la scelta obbligata per il deposito, le transazioni e l’investimento di grosse somme di denaro, il mercato dei conti correnti di modeste misure sta venendo sempre più monopolizzato dai più veloci, rapidi ed immediati servizi di internet banking.

È a partire da questa considerazione che nasce Cariparma Nowbanking.

La sua rapida diffusione ci ha portati a considerare fosse giunto il momento giusto per analizzare più attentamente il servizio, anche e soprattutto in virtù del fatto che Cariparma ha inserito sul proprio sito e sulla sua app una apposta sezione per fare trading online.

Si tratta di una occasione d’oro anche per rivangare la distinzione tra trading online non bancario (come quello di 24option) e quello, invece, proposto dalle banche, vedere quale conviene maggiormente e perché.

Crédit Agricole e Cariparma

Risale al 2007 l’assunzione del controllo di Cariparma da parte della Crédit Agricole: la cooperativa bancaria francese fondata nel 1894.

La Crédit Agricole è la prima banca europea per ricavi nel retail banking e la terza in Francia per capitalizzazione di mercato: con oltre 54 milioni di utenti in 49 paesi, si tratta di un ente finanziario con alle spalle una lunghissima tradizione e eccellenti prospettive di crescita.

Nel 2018 la banca ha fatturato 32,8 miliardi di euro, con un utile netto di 6,8 miliardi di euro, posizionandosi al sesto posto tra le banche con maggiore capitalizzazione in Europa, la cui unica altra francese è la BNP Paribas.

In seguito all’acquisizione di Cariparma, essa è diventata la capogruppo della sezione italiana e la sede centrale del Gruppo bancario Crédit Agricole Italia è stato, infatti, collocato a Parma.

cariparma nowbankign cconviene recensione

Servizio di Nowbanking: qual’è l’offerta

Il servizio Cariparma Nowbanking si caratterizza per immediatezza e semplicità: se siete correntisti per accedervi vi basterà digitare le vostre credenziali; se non siete correntisti i passaggi necessari per diventarlo sono pochi, veloci e realizzabili interamente online.

Analizzato sotto questo aspetto si tratta di un servizio di internet banking in tutto e per tutto, caratterizzato da un sito veramente ben fatto, nel quale è facilissimo orientarsi.

Una volta aperto il conto corrente Crédit Agricole, potrete immediatamente registrarvi per fruire subito di tutti i servizi di Cariparma Nowbanking. Tra i questi, quello che maggiormente ci interessa è quello di brokeraggio, ovvero quello che riguarda la possibilità di operare nel trading online.

La piattaforma include la possibilità di:

  • Gestione online del portafoglio investimenti;
  • News di mercato per essere sempre aggiornati;
  • Grafici in tempo reale per visualizzare le quotazioni dei titoli;
  • Spazio gestione fondi di investimento;
  • Spazio gestione patrimonio finanziario;
  • Azione in tempo reale di assets, siano essi azioni, bond e altri titoli finanziari;
  • Negoziare sui mercati italiano e internazionale;

In apparenza, dunque, si tratta in tutto e per tutto di una piattaforma di trading online tradizionale, anche se manca l’approccio intuitivo che accomuna alcuni tra i migliori del settore.

La prima cosa che salta all’occhio nella gestione della sezione dedicata al trading online di Cariparma Nowbanking è il numero di presupposti che vi sono alla base: la semplicità c’è, la pagina è strutturata veramente bene, ma non vi sono materiali formativi, non vi sono video né strumenti che vadano a semplificare la vita del trader.

Il limite del servizio è una delle due grosse note negative del trading online attraverso le banche: nascendo esclusivamente come enti finanziari, essi non si preoccupano di rendere il trading online accessibile a chiunque. Lo stesso discorso accomuna broker bancari come Widiba e Binck Bank Trading.

I loro servizi di brokeraggio sono connessi a fondi di investimento già affermati, per i quali i costi di commissione rappresentano una parte infinitesimale del denaro per singola operazione, e i vantaggi di investire con una banca sono maggiori rispetto allo svantaggio di pagare commissioni.

Per quanto i dati provenienti dalle pellicole cinematografiche vanno presi con molta cautela, il principio alla base di fare trading online attraverso un broker bancario è espresso alla perfezione nel caso del Brownfield Fund di Charles Ledley e Jamie Mai nel film The Big Short, uscito in Italia con il titolo La Grande Scommessa.

I due investitori, capaci di trasformare un conto iniziale di circa 110.000 dollari in 30 milioni in poco meno di 4 anni, infatti, avendo deciso di iniziare a fare sul serio, si rivolsero a JP Morgan per firmare una ISDA (International Swaps and Derivates Association), ovvero il contratto standardizzato per accedere a operazioni di trading di grosso calibro e molto proficue, precluse altrimenti ai traders.

La scena, particolarmente ironica, mostra chiaramente come le banche, specialmente quelle molto grandi come JP Morgan o anche Crédit Agricole, impostino solitamente i requisiti per un Contratto ISDA a 1,5 miliardi di dollari di capitalizzazione.

Appare evidente, dunque, a che tipo di investitori sia rivolta l’attenzione delle banche. Certo, un Contratto ISDA è l’obiettivo, ma generalmente un ente finanziario non si interessa a fondi di investimento che non siano dell’ordine di milioni e milioni di euro, cifre per le quali le commissioni previste sulle operazioni sono assolutamente indifferenti.

Costi del Nowbanking

Se comunque siete interessati a iniziare a fare trading online su Cariparma Nowbanking, giungiamo al secondo punto a nostro avviso negativo sui servizi offerti dai broker bancari, ovvero le commissioni.

La piattaforma Cariparma Nowbanking presenta un costo annuale di 24 euro, valido sia per i servizi di internet che di phone banking, per effettuare operazioni tramite il centralino della banca, il sito o l’app. Se si desidera attivare l’opzione su più numeri, si deve affrontare un costo aggiuntivo di 5 euro.

Per fare trading con la Cariparma Nowbanking è necessario essere correntisti: essere correntisti della Cariparma non è una scelta negativa, in quanto le offerte sono complessivamente vantaggiose:

  • I bonifici presentano costi standard, di 0,75 euro verso altri conti Cariparma o 1 euro verso conti di altre banche. Se si impiega il servizio di phone banking i costi aumentano rispettivamente a 2 e 3 euro;
  • Servizio online di payment Jiffy gratuito per il primo anno, mentre a partire dal secondo si paga un canone annuale di 3 euro, e permette di realizzare a costo zero ricariche telefoniche, ricariche di prepagate Cariparma, pagamenti dei bollettini MAV o F24;

Per quanto riguarda, invece, il trading online, la commissione per singola operazione è di 10 euro per azioni e titoli italiani, mentre, invece, per i titoli stranieri la commissione è molto maggiore. Tenendo conto che per capitali discreti i profitti che si possono ricavare non sono affatto ingenti e che si rende necessario diversificare il proprio capitale su più titoli, è più che lecito dubitare che il gioco vale la candela!

Infatti ci s vedrà costretti a pagare una commissione ogni volta che si apre una posizione o la si chiude, rendendo a volte nullo o addirittura negativo il profitto eventuale che se ne ricava.

Trading online con broker bancari: quanto conviene?

I vantaggi di fare trading online tramite broker bancari risiedono principalmente nella sicurezza che le banche garantiscono ai traders: essendo enti ufficiali di una certa importanza, la possibilità che falliscano è bassa e di solito si connette a eventi che un trader può benissimo prevedere o ad operazioni fraudolente.

In ogni caso, tra i broker a cui si può far riferimento, quelli bancari sono indubbiamente quelli più sicuri per antonomasia. Per questo motivo, in generale, una volta che il vostro capitale sarà di una certa entità (ovvero di decine di milioni), cosa che auguriamo a tutti i traders, rivolgersi ad una banca sarà assolutamente d’obbligo.

Tuttavia, fintantoché non si rientra in questo requisito, la sicurezza che un broker bancario vi garantisce non è un vantaggio sufficiente a giustificare gli alti costi delle commissioni. Ponetevi questa domanda: a che serve fare trading con il più sicuro in assoluto, se i miei guadagni svaniscono nelle sue tasche?

Trading online: un’alternativa alle banche

Da una decina d’anni a questa parte si è fatto strada, nel mondo dei mercati finanziari, una validissima alternativa al trading online bancario: stiamo parlando dei nuovi broker, piattaforme che hanno la funzione di intermediari finanziari e che vi permettono di investire senza commissioni sulle vostre operazioni.

Fare trading online attraverso questi broker, come il già nominato 24option (ecco il sito ufficiale), inoltre, sta diventando sempre più sicuro, al pari di un broker bancario come il servizio di Cariparma Nowbanking: grazie alla certificazione delle autorità competenti quali ESMA (European Security and Markets Authority), attiva in tutto il territorio europeo, la CySec, che regolamenta tutti i broker ciprioti, e la Consob, punto di riferimento per i traders italiani, si può essere sicuri di non incorrere in truffe.

Detto questo, se l’analisi del servizio di Cariparma Nowbanking ha messo in evidenza come riesca a garantire un ottimo servizio di internet banking ma un’offerta che riguarda il trading online decisamente poco conveniente, non ci resta che indicarti quali possono essere le valide alternative!

24Option: fare trading con i migliori segnali

Nel settore del trading online, 24Option è una delle poche piattaforme che può vantare di una storia di successi e affidabilità: da sempre rispettosa delle nuove regolamentazioni emanate dall’ESMA, 24Option fu tra le prime a rispettare la proibizione delle opzioni binarie nel 2018 e, nel 2019, quando vennero imposte limitazione alla leva finanziaria, parimenti la piattaforma si adeguò immediatamente.

Rispetto per gli utenti e trading di alta qualità sono da tempo i suoi cavalli di battaglia!

Il motivo per cui consigliamo di rivolgersi a 24Option è la sua eccellente serie di servizi, ottimi specialmente per gli utenti alle prime armi che vogliono imparare seriamente a muoversi in completa autonomia nel mondo dei mercati finanziari.

La guida al trading online di 24Option è la Bibbia per chiunque decida di intraprendere un percorso di formazione, un testo che attualmente resta ineguagliato ed è scaricabile gratuitamente in PDF una volta completata la registrazione.

Scarica ora la guida al trading di 24option, è gratis.

A far da complemento alla guida vi sono, inoltre, video-lezioni e altri testi su psicologia di marketing e fondamenti di economia, indispensabili per costruirsi un bagaglio di conoscenze utilissime nel mondo della finanza.

Segnali di trading: il fiore all’occhiello di 24Option

Il fiore all’occhiello del broker, tuttavia, resta il servizio di segnali di trading: si tratta di analisi complementari al grafico dei titoli sui quali volete aprire una posizione, indispensabili per una buona ed efficace analisi tecnica.

I segnali di trading vi permettono di accelerare il processo analitico e vi mettono in grado di rispondere prontamente alle evoluzioni dei mercati. Quelli di 24Option, in particolare, sono elaborati da Faunus Analytics, una delle migliori agenzie di analisi finanziaria al mondo.

La Faunus Analytics mette a disposizione i propri segnali al costo di circa 3,99 euro al giorno: su 24Option essi, invece, sono completamente gratuiti!

Se ti interessa fare trading semplificato con i segnali clicca qui!

eToro: piattaforma leader del Social Trading

Un’altra piattaforma che non possiamo non consigliarvi è eToro: sebbene non possa vantare di una tradizione lunga come quella di 24Option, si tratta di un broker che recentemente sta riscuotendo particolare successo.

La sua fortuna le è stata assicurata dalla crescita del Bitcoin nel 2011 e poi nel 2017, nel cui trading la piattaforma si è subito specializzata. Non pochi investitori hanno ricavato ingenti profitti grazie al trading sui Bitcoin su eToro e l’introduzione e il perfezionamento del servizio di Social Trading non ha fatto altro che ampliare l’utenza del broker.

Anch’esso certificato dalle maggiori autorità a livello europeo, eToro è un broker sul quale poter fare affidamento, con un eccellente servizio di assistenza clienti in madrelingua, attivo 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno, anche durante i periodi festivi.

Il suo punto di forza resta, tuttavia, il Social Trading, del quale eToro non è l’inventore ma è il broker che lo ha perfezionato meglio di altri.

Social Trading: la rivoluzione in seno al trading online

Il servizio di Social Trading è quella che potremmo definire una rivoluzione in seno ad una rivoluzione: se il trading online ha rivoluzionato il settore dei mercati finanziari, il Social Trading ha fatto lo stesso con il trading online.

Si tratta di un sistema che permette di bypassare completamente lo scarto di conoscenze tra un principiante ed un professionista, permettendovi di operare con successo anche se non siete in possesso delle conoscenze e dell’esperienza necessarie a farlo.

La funzione principale del Social Trading è quella del Copy Trading, che vi permette di imitare con un semplice click tutte le operazioni fatte dai guru della finanza in una sessione. In tal modo potete ricavare profitti proporzionali al capitale investito anche senza collegarvi ogni volta.

Prova gratis il Copy Trading, iscriviti a eToro

Per evitare le sfortunate casualità, potrete affidarvi alla funzione di Stop Loss, indicando il massimo di perdita che siete disposti a subire: una volta raggiunta quella cifra, nel caso in cui il trader copiato abbia sbagliato qualcosa, la funzione di Copy Trading cesserà immediatamente, impedendovi di perdere tutto il vostro capitale.

In tal modo milioni di investitori possono ovviare al problema di partire da principianti e sfruttare l’esperienza degli altri utenti a proprio vantaggio. I traders esperti, dal canto loro, ricevono da eToro dei bonus proporzionali ai followers che hanno, in modo da essere anche loro avvantaggiati dal sistema.

Visita il sito di eToro qui e scopri la sua offerta.

In conclusione

In conclusione possiamo dirvi che Cariparma Nowbanking è un eccellente servizio di internet banking che, tuttavia, condivide i medesimi svantaggi di ogni broker bancario, ovvero le commissioni.

Se dovete aprire un conto corrente bancario, la loro offerta è ottima, ma se siete in cerca di un broker con cui iniziare a fare trading online, allora vi consigliamo di fare affidamento ad altre piattaforme, molto più vantaggiose, come 24Option e eToro.

Potrete poi ritornare su Cariparma Nowbanking in futuro, una volta che il vostro capitale abbia raggiunto una certa entità per cui pagare le commissioni vi sarà del tutto indifferente. Affiliarsi ad una banca senza avere a disposizione milioni di euro da investire è un vero e proprio suicidio: i costi delle commissioni, se tutto va bene, assorbiranno completamente i profitti delle vostre operazioni ma, se tutto va male, e spesso è così, vi costringeranno a pagare ulteriori cifre.

Per questo motivo, e te lo auguriamo vivamente, imprimi l’offerta di Cariparma Nowbanking nella tua memoria e ritornaci dopo qualche anno, una volta che il mondo dei mercati finanziari non avrà più segreti per te e sarai pronto a portare la tua attività di investimento al livello successivo.

Per il resto, non ci resta che augurati buon trading!

Il nostro punteggio
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.