BinckBank Trading

BinckBank è una banca olandese che ha cominciato a offrire anche servizi di intermediazione finanziaria (trading) ai suoi clienti. L’istituto cominciò a offrire servizi di trading già a partire dall’anno 2000. In quel tempo non erano coinvolti nell’offerta i clienti retail, ma soltanto aziende o altre banche.

Nel 2018 c’è stato un cambiamento importante. Binckbank è stata assorbita dalla più grande e famosa Saxo Bank che da sempre è attiva anche nel campo del trading ad utenti privati. Per questo ora è stata messa a disposizione degli utenti retail anche una piattaforma di trading online tagliata su misura per loro.

In questo elaborato parliamo di Binckbank e dei suoi servizi per negoziazioni online. Facciamo una recensione del servizio dove è nostro intento mostrare punti di forza e di debolezza dell’offerta di negoziazione. In tal modo il lettore può valutare se il servizio è conveniente basandosi su dati e opinioni concrete. Alcuni hanno parlato di Binckbank come truffa, ma qui scoprirai che non è così.

Per avere un efficace termine di paragone riporteremo anche i dettagli dell’offerta di altri intermediari che operano online e non sono legati a banche. Stiamo parlando di broker come eToro (scopri il sito ufficiale qui), che hanno il vantaggio di permettere di operare senza il pagamento di commissioni.

Servizi di BinckBank per il trading online

La piattaforma di trading di Binckbank è uno strumento piuttosto apprezzabile e ben organizzato. Da l’accesso a un gran numero di strumenti finanziari e alle negoziazioni con prodotti di diversa natura. Riassumiamo in un elenco tutto ciò che si può acquistare e vendere attraverso il suo servizio:

  • Titoli azionari: Binckbank incluso sulla sua piattaforma la possibilità di negoziare su un numero enorme di asset del mercato azionario, parliamo di oltre 18 mila possibili titoli azionari, tutti a disposizione dei clienti retail.
  • Titoli di stato: i titoli di Stato sono obbligazioni emesse periodicamente dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per conto dello Stato con lo scopo di finanziare (coprire) il proprio debito pubblico o direttamente il deficit pubblico. Si possono acquistare anch’essi su Binckbank.
  • Opzioni: con il termine opzione (o option) si intende quel particolare tipo di contratto che conferisce al possessore il diritto, ma non l’obbligo, di acquistare o vendere il titolo sul quale l’opzione stessa è iscritta. Sono strumenti soggetti anche a leva finanziaria.
  • Futures: strumenti standardizzati definiti in contratti fissi che non possono essere modificati dalle parti. Un future impegna ad acquistare alla scadenza al prezzo fissato l’attività sottostante (un qualsiasi asset finanziario).

Ma nell’offerta di Binckbank rientrano anche altri strumenti come Certificates ed ETF, ma ad esempio mancano i CFD. I Contratti per Differenza, sono la tipologia di strumento principale offerta dai broker di trading online come eToro, perché sono i più semplici da gestire.

Tuttavia, come spesso accade nel caso del trading bancario, i CFD non vengono presi in considerazione e si sceglie di offrire solo strumenti più complessi proprio come i Futures o gli ETF, scelta che premia soprattutto i negoziatori che sono già professionisti.

Binckbank e criptovalute: sono presenti?

Non c’è asset più ricercato in questo momento delle criptovalute. Si tratta delle monete virtuali come Bitcoin o Ethereum che stanno veramente spopolando in questo periodo presso gli investitori.

Grazie alle forti oscillazioni di cui sono protagoniste, le criptovalute si propongono oggi come uno degli asset più vantaggiosi e interessanti per chi ha un capitale da investire. Le loro quotazioni si muovono spesso in modo forte e repentino riuscendo a generare rendimenti importanti per chi sa leggerne il mercato.

Purtroppo però, come spesso accade nel caso di trading bancario le criptovalute non vengono prese in considerazione e così nemmeno Binckbank offre questo genere di servizio. Le banche hanno poca fiducia in Bitcoin e altri asset simili perché non sono controllati dalle stesse banche e non sono asset sistemici.

Come fare, dunque, per negoziare criptovalute? La soluzione la offrono broker come eToro o 24option, piattaforme non legate ad alcuna banca, ma si tratta semplicemente di una società di servizi finanziari regolamentate.

Trading criptovalute con 24Option

Come alternativa a Binckbank per chi vuole fare trading criptovalute si può proporre 24option. Come abbiamo visto si tratta di un broker libero che fa parte della corrente dei providers non legati a banche.

Questo non deve far pensare che operare con 24option sia rischioso o che sia una procedura non regolare. Come broker 24option deve sottostare alle stesse regole e leggi che rispettano le stesse banche compresa Binckbank, la differenza è che questi broker offrono maggiore libertà e strumenti finanziari diversi rispetto alle banche.

Sin dal 2010, un anno dopo la nascita di Bitcoin, 24option offriva già la possibilità di negoziare su questa criptovaluta sulla sua piattaforma professionale. Ora l’offerta del broker si è allargata e comprende asset come:

  • Bitcoin
  • Ripple
  • Ethereum
  • NEO
  • Litecoin
  • IOTA
  • Monero

Queste sono tutte le migliori criptovalute in circolazione. Il loro valore potrebbe esplodere da un momento all’altro sui mercati e per questo sempre nuovi investitori scelgono di comprare e mantenere la posizione, in attesa che il valore aumenti.

Vuoi fare trading criptovalute con 24option? Iscriviti qui.

Binckbank, vantaggi e svantaggi

Passiamo ora a fare un’analisi obiettiva di quelli che sono i vantaggi e svantaggi dell’offerta di Binckbank come provider di servizi finanziari.

I principali vantaggi offerti dal broker sono 4:

  1. Uso della leva finanziaria: usato per aumentare il potere d’acquisto del trader questo sistema permette di moltiplicare il capitale di investimento, aumentando in modo proporzionale profitti e perdite. Anche 24option offre il trading a leva finanziaria se richiesto dagli utenti.
  2. Ordini di gestione: sulla piattaforma si possono impostare i classici ordini operativi Stop Loss e Take Profit. Questa è una caratteristica utile per gestire al meglio le proprie posizioni di mercato.
  3. Diversificazione portafoglio: con 18 mila titoli azioni il trader ha davvero molte possibilità di fare trading e questo è ottimo perché bisogna sempre avere opzioni di diversificazione del portafoglio.
  4. Grafici Tecnici: con i grafici di prezzo di Binckbank è possibile tenere sotto controllo le proprie operazioni a dovere, con possibilità di modificare molte opzioni. Anche eToro offre un servizio molto simile con grafici in tempo reale.

Svantaggi di Binckbank, le commissioni

Sebbene il servizio di intermediazione offerto da Binckbank possa essere considerato sicuro e di buon livello qualitativo, non bisogna dimenticare l’aspetto commissioni. Come sempre accade nel caso di trading bancario su piattaforme offerte da istituti di credito le commissioni sono piuttosto salate.

Qui le commissioni applicate da Binckbank:

1 – Mercati azionari italiani

Parliamo ora del profilo di commissioni per chi sceglie di operare principalmente sui mercati azionari italiani. Il principio generale applicato da Binckbank è quello di premiare chi opera di più con costi più bassi.

  • 11 euro di commissione per chi fa meno di 10 operazioni;
  • 9 euro di commissione per chi fa da 11 a 100 operazioni a trimestre;
  • 7 euro di commissione per chi fa da 101 a 1000 operazioni a trimestre;
  • 5 euro per chi fa da 1.000 operazioni in su a trimestre.

In una situazione simile è chiaro che l’utente medio non può permettersi il trading con Binckbank. Pagare 11 euro ogni volta che si entra a mercato rischia di tagliare le gambe a chi ha solo piccoli capitale di investimento.

2 – Mercati azionari esteri:

Questo è il profilo adatto a chi immagina di operare principalmente su mercati esteri, come ad esempio l’azionario statunitense, che è molto redditizio.

Qui i prezzi delle commissioni si fanno ancora più alti:

  • 12 euro di commissione per chi fa meno di 10 operazioni;
  • 10 euro di commissione per chi fa da 11 a 100 operazioni a trimestre;
  • 8 euro di commissione per chi fa da 101 a 1000 operazioni a trimestre;
  • 6 euro per chi fa da 1.000 operazioni in su a trimestre.

Le considerazioni da fare qui sono le stesse fatte in precedenza. Solo un trader professionista può permettersi di pagare dai 6 ai 12 euro di commissione per ogni operazione di mercato.

3 – Altri strumenti finanziari

Su Opzioni, Futures e Certificates Binckbank impone: lo 0,17% sul controvalore totale degli acquisti. Ci sono comunque dei limiti minimi e massimi: 2,5 euro minimo e 17,5 euro massimo per ogni acquisto sul mercato italiano. Il profilo è identico sulle obbligazioni estere, con un aumento della commissione che lo porta allo 0,18%.

Trading senza commissioni? Lo offre eToro

Ti piacerebbe iniziare a fare trading online, ma senza pagare commissioni? Soprattutto se sei un negoziatore inesperto e senza grandi capitali disponibili (nell’ordine di 100 mila euro) forse Binckbank non è la soluzione più adatta a te.

Proprio per questo vogliamo parlare qui di eToro, intermediario perfetto proprio per chi è principiante e deve ancora imparare tutto il necessario per operare sui mercati finanziari. Con eToro si può iniziare a partire da un capitale minimo di 200€, non si tratta di una cifra esorbitante, ma di una buona somma per cominciare.

Ma l’aspetto più interessante dell’offerta di eToro è l’assenza di commissioni fisse da pagare. L’offerta di eToro è quasi 100% gratuita. Certo, come intermediario deve pur guadagnare qualcosa, ma si tratta solo dello spread, ovvero di una piccola somma calcolata sulla differenza tra prezzo Bid e Ask sui mercati.

Fai trading senza commissioni. Iscriviti ad eToro qui.

Una volta versato lo spread eToro non impone nessun altro tipo di pagamento. Non si paga per depositare o prelevare, non si paga per usare la piattaforma e nemmeno per usare altri tipi di servizi esclusivi, volti a facilitare la vita dei traders come:

  • eToro Social Trading: fare social trading significa fare trading in compagnia di altri utenti attivi sulla piattaforma di eToro. Sul sito del broker si può avere accesso a servizi social molto simili a quelli dei classici social network, con la differenza che quella di eToro è una piattaforma professionale di trading. Quindi, su di essa gli utenti condividono i loro commenti e strategie su dove e come investire. Si tratta di un’opportunità unica di fare trading con il supporto di tutta una comunità. Clicca qui e scopri questa fantastica opportunità.
  • Copy Trading: in alternativa è disponibile anche il Copy Trading, sempre sulla stessa piattaforma. Una volta individuati operatori di eToro capaci e bravi a negoziare si può scegliere di copiarli in maniera del tutto automatica. Bastano pochi click e si possono emulare alla perfezione tutti i trades fatti da altri utenti. Clicca qui e per iniziare a fare Copy Trading e guadagnare grazie ai professionisti del settore.

Binckbank: il conto demo

Interessante da parte di Binckbank è anche la possibilità di usufruire di un conto demo di negoziazione per fare pratica sui mercati finanziari. Il conto demo serve ad esercitarsi per capire come funzionano gli asset e le loro variazioni di prezzo, ma anche per imparare tutte le funzioni della piattaforma.

Sebbene, quello di Binckbank sia un buon conto demo, parimenti anche quelli offerti da altri broker di trading online sono dello stesso livello qualitativo. Qui, ad esempio, vogliamo parlare del conto demo di 24option che ha più opzioni e funzioni rispetto a quello di Binckbank.

Conto demo 24option

Grazie a 24option il conto demo resta a disposizione del trader 24 ore su 24 e senza alcuna limitazione. Il broker offre 100 mila euro in saldo virtuale, somma che può essere usata interamente per fare le proprie simulazioni di mercato.

Per tutti quei traders che non vogliono realizzare perdite, operare al sicuro grazie al denaro virtuale è il modo migliore per imparare e fare pratica sul mercato. Senza un conto demo è difficile comprendere cosa accade quando si acquista e si vende su un mercato. È come se non si conoscessero le conseguenze delle proprie scelte. 

24option è broker che ci tiene molto alla formazione e supporto dei propri utenti e per questo offre servizi come:

Recensioni e commenti su Binckbank

Come abbiamo avuto modo di scoprire Binckbank trading è un servizio piuttosto affidabile e apprezzato dagli utenti. La banca olandese ha creato un’offerta interessante per negoziare sui mercati finanziari. Tuttavia, sussistono alcuni dubbi sulla qualità del suo servizio.

Stando ad alcuni opinioni e commenti reperiti in rete su Binckbank le recensioni non sono sempre state positive e sussiste la possibilità di ricevere qualche disservizio. Almeno questo è quanto emerge da alcune indagini effettuate su forum di finanza.

Si possono reperire commenti come:

da due mesi ho aperto il conto con BinckBanck Italia
e sono già sorti piccoli problemi su piccole questioni che manifestano chiaramente come la Banca in questione considera i clienti e soprattutto il loro conto e i loro titoli..

Alcuni commenti assumono anche forme veementi

NON CODIFICATE I TITOLI IN AUTOMATICO da sempre.
vi faccio l’ultimo esempio:
siete l’unica BANCA ON LINE che non ha ancora codificato l’obbligazione INTESA 2025 ISIN : XS1222597905 questa obbligazione è presente da piu’ di 1 mese sia su TLX che EMOT ( dove oggi è stata la più scambiata, quindi non sto parlando di un bond illiquido che nessuno guarda) sono anni che vi dico che se vendete il trading dei titoli MOT E TLX dovete averli anche censiti, altrimenti raccontate BALLE

attenti alle esigenze del cliente ?

Specifichiamo che Binckbank è sempre intervenuta con tempestività per sanare le incomprensioni e problemi dei clienti, tuttavia, qualche dubbio sulla qualità del servizio a nostro parere sussiste.

Binckbank trading: conclusioni

Binckbank è una banca seria e certificata che offre buoni servizi ai suoi clienti a partire dal 2000 anno della sua fondazione. Tuttavia, come broker potrebbe non essere il massimo soprattutto per utenti che vogliono maggiore libertà sugli asset di investimento e su minori commissioni da pagare.

Noi consigliamo dunque di esplorare anche l’offerta degli altri broker nominati qui come 24option ed eToro. Sebbene non abbiano una banca alle spalle questo può tramutarsi in un vantaggio e non in un problema. Anche perché ciò significa che non ci sono commissioni da pagare.

Il nostro punteggio
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.