Widiba Trading

Cos’è il trading di Widiba? Come molte altre banche, anche la stessa Widiba ha deciso di offrire ai suoi clienti il servizio di negoziazione sui mercati finanziari.

Pur essendo già una banca molto innovativa, Widiba ha scelto di completare il suo servizio proprio offrendo ai suoi clienti la possibilità di fare negoziazioni online.

Come istituto finanziario, aveva già strutturato la sua offerta per essere completamente disponibile online. Ormai nel settore bancario 3.0 i nuovi istituti si stanno basando sempre di più su servizi telematici che portano molti vantaggi.

Possono permettere di abbattere i costi di gestione e possono significare l’offerta di servizi in tempo reale e sempre disponibili per gli utenti. In questa direzione è stata fatta anche la scelta di offrire il trading online agli utenti correntisti.

Widiba di per sé, parte già da un backgound molto particolare. La sua nascita infatti è stata accompagnata da un’idea assolutamente innovativa. Ma questlo si comprendeva già dal nome: Wise Dialog Bank.

Nella nostra guida facciamo una recensione completa dei servizi di Widiba per capire punti di forza e di debolezza dell’offerta. Inoltre, faremo un raffronto con altri broker ufficiali e affidabili che operano online come eToro (qui il sito ufficiale del broker).

Widiba: servizi e trading online

Widiba è una banca innovativa come dicevamo. Si distingue per una piattaforma che vanta molte opzioni e funzioni del tutto personalizzabili. Inoltre, sul territorio è disponibile una rete di 600 consulenti finanziari atti a rispondere a tutte le esigenze dei clienti.

Opera in Italia sin dal 2014 anno in cui venne lanciata attraverso una sorta di sondaggio che ha coinvolto oltre 150 mila persone. Lo scopo era quello di creare una banca a misura di utente.

Infatti, nello sviluppare prodotti e servizi i proprietari di Widiba hanno coinvolto il pubblico e hanno condotto una serie di ricerche così da colmare le lacune degli istituti concorrenti.

Per realizzare questo obiettivo sono state raccolte 3500 diverse idee da parte degli utenti ed è così che si è strutturata l’offerta bancaria di Widiba. Tra le idee adottate c’è quella di essere 100% senza carta e con opinioni da parte degli utenti davvero entusiaste.

Trading di Widiba

In base agli stessi principi di soddisfazione degli utenti sono stati lanciati anche altri servizi come quello di trading online. Ma saranno riusciti gli sviluppatori ad ottenere un alto grado di soddisfazione degli utenti anche qui?

Andiamo ad approfondire l’argomento attraverso l’analisi del servizio e le opinioni su Widiba offerte anche su forum di trading italiani. Certo è che come banca non mancano le onorificenze e le premiazioni ricevute da Widiba:

Ecco un’idea dei premi che la banca si è aggiudicata:

  • PF Awards 16, per la miglior rete di consulenti finanziari in Italia;
  • Premio Cerchio d’Oro per l’innovazione finanziaria;
  • associazione all’ABI (Associazione Bancaria Italiana);
  • associazione all’Efma (Best practices in retail financial services)

Certo è che non è detto che il servizio di trading sia di qualità se quello bancario si è dimostrato così. Nel trading online ci sono molti fattori da considerare che in una banca non esistono nemmeno.

Molte altre finanziarie hanno offerto servizi di trading in passato, ma sempre con scarso successo, basti guardare al caso di BinckBank Trading oppure Hello Bank. Ambedue hanno introdotto il trading sulla loro piattaforma, ma senza ottenere il successo sperato.

Caratteristiche del trading Widiba

Se il servizio bancario di Widiba è molto vantaggioso perché ha costi molto contenuti, forse non si può dire lo stesso dei suoi servizi di trading. In generale, la qualità offerta è buona, ma la piattaforma di trading disponibile è di tipo bancario e per questo non risulta molto accessibile soprattutto a un principiante.

A livello di investimenti con Widiba, sicuramente è una buona scelta quella di aprire un conto deposito perché le remunerazioni sulle giacenze sono piuttosto elevate e si possono aprire conti titoli.

Attraverso i servizi di internet banking e mobile banking disposti dalla banca è possibile anche effettuare la compravendita di titoli finanziari. Stiamo parlando della possibilità di fare trading online e acquistare ogni genere di asset proprio come si fa normalmente presso lo sportello di una banca, ma tutto online.

Trading Widiba? Solo correntisti

Uno dei primi problemi che si riscontra con il trading di Widiba è che per fare trading con questa banca bisogna necessariamente essere suoi correntisti, quindi bisogna avere aperto un conto corrente su Widiba per fare poi investimenti sui mercati finanziari.

Ma quanto costa?

Per aprire il conto corrente online, ovviamente, bisogna farne richiesta online. La procedura non è difficile e si può concludere tutto in breve tempo. Unica incombenza è quella di possedere una web cam, questo serve per il riconoscimento dell’utente.

La procedura è simile a quella richiesta da Webank (internet banking di banco BPM), e non dura più di 10 minuti per essere completata.

I costi di Widiba

Quando parliamo di trading bancario in genere si parla sempre di un trading piuttosto costoso. Per operare sui mercati finanziari con Widiba è necessario fare fronte a 3 spese principali:

  • Costi di Spread
  • Costi per il conto corrente
  • Commissioni sul trading

Quindi abbiamo 3 ordini di costi da sostenere e questo non può essere sottovalutato da un trader che ci tenga davvero al proprio money management. Se è vero che i costi all’apertura del conto corrente ammontano a zero, dopo i primi 2 anni la musica cambia.

I costi per tenere aperto il conto arrivano a 20 euro l’anno. Una somma non certo molto grande, ma è il totale di tutte queste piccole spese che alla fine va a pesare sulle spalle dell’utente.

Solo se si accredita lo stipendio sul conto si possono risparmiare le spese trimestrali. Inoltre, l’unico modo per mantenere le spese del conto a zero è quello di avere un importo mensile disponibile minimo di 600 euro. La giacenza media trimestrale invece deve essere a 5000 euro.

Widiba Trading: le commissioni

Come sempre il problema dei broker di tipo bancario sono le commissioni. Non esistono broker bancari con servizio gratuito. Soltanto i broker di trading online come eToro riescono a mantenere le spese a zero per i loro clienti e fanno pagare solo lo spread.

Chi sceglie di cominciare a fare trading con Widiba non deve pagare un canone fisso mensile e per questo, anche se si apre un conto di trading e lo si lascia non operativo anche oltre un anno non succede nulla e non si accumulano pagamenti.

Il problema principale, dunque, sono le commissioni di trading fisse sugli ordini eseguiti. Queste possono rappresentare un vero e proprio salasso, soprattutto per utenti che non hanno budget di investimento altissimo.

Ecco un quadro di quanto bisogna pagare:

  • Sui titoli italiani (ovvero sui mercati SeDex, AIM, MTA, MOT, EuroTLX, Hi-MTF, ETFplus, TAH, MIV, DDT), la commissione è variabile dello 0,15% con un minimo di 5 euro ed un massimo di 25 euro;
  • 0,15% per i mercati esteri quelli esteri, con un minimo di 10 euro ed un massimo di 25 euro.

Aprire una operazione e chiuderla poco dopo non causa lo scatto delle commissioni  e non c’è alcun costo aggiuntivo applicato.

Facendo invece i conti della serva si può ragionare su quanto serve: fare un numero di operazioni mensili considerevole porta ad altrettanti considerevoli costi. Se un’operazione costa un minimo di 5€ significa che fare 100 operazioni al mese costa 500€, nel migliore dei casi.

Trading Senza commissioni: è possibile?

Ma se si desidera fare trading senza commissione e risparmiando sui costi di un conto corrente, qual è la soluzione? Bisogna semplicemente scegliere dei broker che non impongano queste o altre spese ai propri utenti.

In realtà, non è affatto raro riuscire a trovare intermediari senza costi aggiuntivi basta cercarli. In Italia operano con grande seguito e da molti anni alcuni dei migliori broker senza commissioni a livello mondiale.

Non dover pagare commissioni di negoziazione è fondamentale perché comporta alcuni vantaggi per i traders come:

  1. Più disponibilità: risparmiare sulle commissioni significa avere la possibilità di disporre di un capitale maggiore nelle proprie tasche. Più soldi significa potenzialmente anche maggiori profitti.
  2. Miglior Money Mangement: migliorare la gestione del denaro negli investimenti significa fare performance migliori e ammortizzare meglio le inevitabili perdite che di quando in quando capitano nel trading.

Fare analisi e studiare i mercati, insieme al money management, sono due delle tecniche più importanti per avere successo nel trading online.

Zero commissioni con eToro

Non a caso abbiamo deciso di parlare qui di un broker come eToro (visita il sito ufficiale qui) che è tornato più volte in questo elaborato per il semplice motivo che è un broker di qualità e con servizi certificati.

Praticamente ogni aspetto del servizio di eToro è gratuito. A partire dalla piattaforma, strumento di negoziazione avanzato e ricco di funzioni utili anche ai principianti, anche servizi come il calendario economico, il Social Trading e il Copy Trading sono del tutto gratis.

Non a caso eToro vanta nel mondo oltre 4,7 milioni di clienti che ogni giorno usano la sua piattaforma per inviare ordini di mercato. Gli asset disponibili su eToro sono un altro buon motivo per scegliere il broker.

Si può fare trading praticamente su tutti i principali mercati esistenti come: criptovalute, mercato Forex, mercato azionario e materie prime. Ma andiamo a vedere i due servizi che hanno reso famoso eToro in tutto il mondo.

  • Social Trading: finalmente grazie a eToro i traders non operano più nell’isolamento. Con la piattaforma di Social Trading ideata da eToro si può entrare in connessione con gli altri utenti per scambiarsi opinioni e pareri e tradare in libertà. Qui puoi scoprire di più sul trading con eToro.
  • Copy Trading: questo invece è un servizio di copia automatica delle operazioni di mercato fatte da altri investitori. Si tratta di un servizio innovativo che non si può trovare in presso nessun altro broker di trading online. Per provare il Social Trading clicca qui.

Zero Commissioni con 24option

Al pari di eToro, anche 24option è un broker che non obbliga a pagare commissioni. L’unico costo previsto da questo broker è lo Spread, ovvero una piccola somma che viene addebitata al momento dell’entrata a mercato ed è variabile.

Si tratta di pochi centesimi di euro generalmente, quindi di una somma del tutto sostenibile, anche sulla base di più di 100 operazioni al mese. Non a caso 24option è riconosciuto come un broker molto conveniente da scegliere.

Sono oltre 10 anni che lavora nel settore del trading online e lo ha sempre fatto con il massimo successo tanto da essersi accaparrato le attenzioni della Juventus che ha scelto di inserire 24option tra i suoi sponsor principali.

Quali sono i servizi che distinguono 24option dagli altri broker?

Sono 2:

  1. Corso di trading: per tutti gli operatori che non hanno molta dimestichezza con i mercati finanziari 24option ha ideato un corso di trading online che si può ottenere completamente gratis. Il corso si può scaricare qui.
  2. Segnali di trading: tra i servizi gratuiti del broker rientrano anche i segnali di negoziazione gratis. Si tratta di notifiche che vengono recapitate all’utente direttamente sulla piattaforma di trading e servono a capire dove, come e quando investire. Puoi provare il servizio cliccando qui.

Widiba e criptovalute

Continuiamo la nostra recensione di Widiba parlando anche di criptovalute. Per chi non lo sapesse si tratta dell’asset del momento. Come abbiamo detto i broker come eToro e 24option sono pronti anche da questo punto di vista.

Widiba come si comporta? Come nella maggior parte dei broker bancari, compreso Fineco, anche Widiba ha scelto di non inserire le criptovalute nella sua offerta, il che è davvero svantaggioso per i traders.

Operare sulle criptovalute significa garantirsi ottime opportunità di investimento e di negoziazione perché sono gli asset che hanno le maggiori oscillazioni oggi come oggi. Esse ricordano il trading Forex di qualche anno fa, dove in un giorno le escursioni potevano essere anche del 10% del controvalore e oltre.

Etoro offre un servizio di negoziazione completo sulle criptovalute in quanto ha scelto di offrirle ai suoi clienti fin dal 2011 ovvero da quando il Bitcoin cominciava ad affermarsi. Qui puoi scoprire di più sul trading di Bitcoin con eToro.

Widiba Trading conclusioni

Come hai avuto modo di scoprire il servizio di negoziazione di Widiba non è male. Soprattutto possiamo dire che sia completamente regolamentato e che non è una truffa. Tuttavia, non è esente dai difetti.

Il problema principale come abbiamo visto sono le commissioni. Quasi nessun trader vuole pagarle eppure i broker bancari continuano a imporle. Come abbiamo visto, però, le alternative non mancano, basta cercarle bene.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.