Kraken: recensione, opinioni e alternative per il trading criptovalute

Tra gli exchange più noti, Kraken è una piattaforma con la quale poter acquistare le principali criptovalute al mondo.

Ma come funziona Kraken? Utilizzarlo conviene o no? È sicuro? Ci sono commissioni?

E siamo proprio sicuri che sia la soluzione migliore per tutti coloro i quali vogliono fare investimenti sulle criptovalute?

In questo nostro approfondimento cercheremo di condividere una completa recensione di Kraken, e vedremo insieme quali sono le alterantive più utili.

Cercheremo dunque di comprendere perché se vuoi investire nelle criptovalute, è meglio fare trading CFD con i migliori broker in circolazione come eToro (sito ufficiale), Trade (sito ufficiale) e IQ Option (sito ufficiale).

Recensione Kraken

Compiamo prima una breve panoramica su questo operatore.

Kraken è uno dei principali exchange europei, e offre una lunga varietà di coppie fiat / Bitcoin come JPY, EUR, GBP e USD. Il volume degli scambi realizzati con questa piattaforma è piuttosto interessante, e non tutti sanno che buona parte dei volumi arriva deriva dalla coppia JPY BTC, soprattutto dopo lo storico flop di MT Gox, con Kraken che si è dunque candidato ad assume il ruolo di leader in quella macro-regione. L’exchange ha anche un buon ventaglio di alternative di scambio per coppie cripto / cripto, comprese Litecoin e Dogecoin.

Altra caratteristica dell’operatore è il trading a margine, con Kraken che offre la possibilità di sfruttare il saldo del tuo conto su specifiche coppie di trading. Anche se non è una funzionalità adatta a tutti gli investitori, chi vuole speculare potrà certamente utilizzare tale opzione per cercare un maxi profitto (ma attenzione alle… maxi perdite!).

Per quanto attiene poi la sicurezza, l’exchange propone una autenticazione a due fattori, ma purtroppo non sono mancati i casi di attacco hacker, che hanno fatto dormire sonni poco tranquilli alle persone che hanno utilizzato i suoi servizi.

kraken

Le commissioni variano a seconda del volume dei denaro scambiato, e per le principali coppie di trading questo livello si aggira tra lo 0,1 e lo 0,35%. Tuttavia per altre coppie di criptovalute meno comuni, il range può essere fino allo 0,75%.

I prelievi e i depositi sono variabili a seconda del metodo di pagamento utilizzato, anche se in generale tutte le commissioni sono dello 0,19% con un minimo di 20 euro.

Insomma, dalla nostra panoramica abbiamo già individuato quali sono i punti deboli degli exchange come Kraken:

  • alternative di investimento limitate;
  • problemi di sicurezza;
  • investimento in una sola direzione (long / acquisto);
  • commissioni.

Ma c’è un modo per poter rendere ancora più convenienti i propri investimenti in criptovalute?

La risposta è naturalmente positiva e, anche oggi, ci porta a esplorare le proposte dei migliori broker in circolazione!

Investire sulle criptovalute con eToro

eToro (qui il sito ufficiale) è un broker scelto da milioni di trader in tutto il mondo per poter fare investimenti sulle criptovalute e su migliaia di altri asset finanziari.

I motivi di questa preferenza sono ben noti e, tra i vari, passano anche dalla presenza di un servizio di copytrading: uno strumento semplice e smart che ti permetterà di copiare automaticamente quello che fanno i trader più esperti della community del broker.

Se poi diventerai sufficientemente esperto da poter ispirare altri trader, potrai farti copiare e, in questo modo, ottenere un reddito aggiuntivo!

Per quanto concerne in particolare i servizi di eToro per le criptovalute, ti ricordiamo che il broker è sempre particolarmente attento alle ultime novità di questo settore, permettendoti di godere di una selezione in continua espansione di valute digitali, che potrai acquistare e vendere mediante la piattaforma di trading di criptovalute di eToro (qui accessibile GRATIS).

In pochi istanti potrai dunque creare il tuo portafoglio personale sulle criptovalute, e poter godere di tutti i benefici che non vengono offerti dagli exchange, come la possibilità di investire in trend ribassisti e l’immediata esecuzione degli ordini di mercato.

Aprire un conto di trading con eToro è facile e gratuito. Se vuoi saperne di più ti invitiamo a leggere la nostra recensione su questo tema, che trovi qui.

Se invece ritieni che prima di aprire un conto di trading con eToro sia preferibile toccare con mano tutti i suoi servizi con un etoro.

Se infine ti senti pronto per poter cogliere tutti i benefici delle criptovalute con eToro, non ti rimane che seguire il link nella prossima riga!

CLICCA QUI PER APRIRE GRATIS UN CONTO DI TRADING CON ETORO (sito ufficiale)!

Investire sulle criptovalute con Trade.com

Con migliaia di asset finanziari su cui investire, una delle migliori piattaforme di trading attualmente disponibili nel panorama mondiale dei broker, una ottima assistenza clienti e tante funzionalità riservate per la propria clientela, Trade.com è certamente una delle scelte più consapevoli che potresti fare per poter fare investimenti sulle criptovalute entrando dalla porta principale!

Trade.com – qui puoi leggere la nostra recensione e guida completa! – è infatti un broker dalle tantissime potenzialità, che potrai anche provare in modalità demo aprendo qui un conto gratis, prima di poter investire con capitale reale.

Se invece ritieni che Trade.com possa fare al caso tuo, non ti rimane che aprire un conto in soli tre passaggi:

  • cliccare qui per accedere al sito ufficiale e compilare il modulo di registrazione con tutti i tuoi dati;
  • effettuare un versamento di fondi utilizzando il tuo metodo preferito tra quelli proposti;
  • iniziare a fare trading su migliaia di diversi asset finanziari, comprese le più note criptovalute.

Facile, no?

trade

Investire sulle criptovalute con IQ Option

In questo breve elenco di broker CFD che non dovresti perdere di vista nemmeno IQ Option, un operatore con il quale potrai fare trading di azioni, Forex, opzioni e – naturalmente – criptovalute, alle migliori condizioni del mercato in termini di semplicità e efficacia.

Con una ottima piattaforma di trading, una valida assistenza clienti e molte funzionalità che potrai toccare con mano in prima persona aprendo qui un conto demo sul sito ufficiale di IQ Option, questo broker è davvero uno dei must per chi vuole fare trading di primissimo livello.

Per poter usufruire di tutte le potenzialità della usa piattaforma non dovrai far altro che:

  • registrarti in pochi minuti a questo indirizzo;
  • migliorare le tue abilità con un conto demo e con i contenuti formativi di IQ Option;
  • effettuare un versamento di fondi scegliendo il tuo metodo preferito (il deposito minimo è di soli 10 euro) e goderti quella che è la più innovativa esperienza di trading!

CLICCA QUI PER APRIRE GRATIS UN CONTO DI TRADING CON IQ OPTION (sito ufficiale)!

Cos’è Kraken

Kraken è un exchange di criptovalute fondato a San Francisco, in California, da un giovane appassionato di criptovalute, Jesse Powell.

Nel 2011, Powell ebbe modo di visitare gli uffici di Mt. Gox, in passato il più grande exchange di criptovalute del mondo. Durante la sua visita, Powell rimase rimasto scioccato da ciò che ebbe modo di vedere. visto. Mt. Gox venne infatti violato da un imponente attacco hacker e il giovane appassionato di criptovalute riuscì a comprendere il perché: a suo modo di vedere l’operatore era gestito male ed era costantemente a rischio.

Questo impulso permise a Powell di poter migliorare le caratteristiche di Mt. Gox, e creare così un nuovo exchange che fosse più sicuro e meglio organizzato. Lo chiamò – evidentemente – Kraken.

Nel 2014, Kraken era già uno degli exchange più rispettati del settore. Nello stesso anno, Mt. Gox venne hackerato di nuovo e, questa volta… per sempre: l’exchange perse infatti 460 milioni di dollari dei suoi clienti e finì in bancarotta.

Intanto, Powell comprese molto bene che far sì che i clienti siano sufficientemente a proprio agio con la sicurezza delle criptovalute – e degli exchange – era un elemento fondamentale. Proprio per questo motivo Kraken stabilì legami sempre più forti con le banche di Germania e Giappone, e riuscì ad essere il primo exchange di crittografia al mondo ad essere quotato sul Bloomberg Terminal.

Problemi Kraken

Purtroppo, la storia di Kraken ha dovuto affrontare diversi problemi di sicurezza.

In particolare, nel 2017, la Borsa ha avuto alcuni disagi sia dall’interno che dall’esterno. Ha in particolar modo dovuto chiudere per alcuni aggiornamenti a gennaio 2018, per una settimana.

In diverse occasioni l’exchange è stato poi oggetto di diverse opinioni negative da parte dell’utenza, che ne segnala frequenti malfunzionamenti.

kraken

Insomma, il mondo degli exchange e della crittografia è imprevedibile, ed è difficile dire cosa accadrà a Kraken in futuro.

Criptovalute Kraken

Kraken permette ai suoi utenti di fare trading in queste valute fiat:

  • Dollari USA (USD)
  • Yen giapponese (JPY)
  • Dollari canadesi (CAD)
  • Sterlina inglese (GBP)
  • Euro (EUR)

La borsa ha circa una ventina di diverse criptovalute con cui fare trading, come:

  • Bitcoin (BTC)
  • Bitcoin Cash (BCH)
  • Dash (DASH)
  • EOS (EOS)
  • Litecoin (LTC)
  • Zcash (ZEC)
  • Ethereum Classic (ETC)
  • Ethereum (ETH)
  • Tether (USDT)
  • Dogecoin (XDG)
  • Stellar Lumen (XLM)
  • Monero (XMR)
  • Ripple (XRP)
  • e altri ancora.

Vantaggi e svantaggi Kraken

Ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi di Kraken rispetto ad altri exchange?

Abbiamo provato a riepilogarli, sperando di rendere più utile questa recensione!

Iniziamo con i vantaggi:

  • negoziazione di valuta fiat: con Kraken è possibile operare con cinque diverse valute fiat. Questo significa che non sarà necessario utilizzare altri exchange prima di iniziare a fare trading (alcuni altri exchange ti permetteranno infatti di fare trading solo con le criptovalute, costringendoti così ad usare almeno due piattaforme);
  • scelta: Kraken ti offre una buona scelta di criptovalute con cui puoi fare trading. Alcuni exchange ti offrono solo le monete più popolari, mentre Kraken ha preferito ampliare la propria gamma di asset;
  • reputazione: Kraken gode di una discreta reputazione, perché il suo management ha lavorato duramente per cercare di acquisire credibilità. È ad esempio stato uno dei primi exchange che ha dimostrato di mantenere al sicuro i soldi dei propri clienti mediante un audit con il quale ha provato l’esistenza delle proprie riserve.

Purtroppo, non mancano gli svantaggi. Per esempio:

  • mobile app: è pur vero che Kraken ha un’app per il trading da smartphone, ma non è un’app che ricorderai favorevolmente, considerato l’elevato tasso di errore e di difetti che si trascina dietro;
  • affidabilità: nel 2017 Kraken ha avuto qualche grave problema. L’exchange non è riuscito a far fronte al numero di utenti che si stavano iscrivendo e successivamente ha dovuto inoltre far fronte a diversi attacchi informatici. Questi problemi hanno fatto sì che Kraken abbia dovuto chiudere per circa una settimana nel gennaio 2018;
  • complessità: Kraken non è un exchange molto semplice da usare. Offre molti servizi e stili di trading diversi che… potresti trovare di utilità solo se sei un esperto, ma ti creeranno tanta confusione se sei un investitore alle prime armi;
  • servizio clienti: come molti altri exchange che hanno lo stesso problema, a volte quando gli utenti hanno un problema non riescono ad ottenere l’aiuto di cui hanno bisogno. Kraken sta cercando di migliorare in questo settore, ma l’opinione diffusa degli utenti è che non sia stato fatto molto lavoro per poter elevare l’efficacia e l’efficienza dell’assistenza clienti. Non c’è un numero di telefono che si possa chiamare o una sede fisica italiana dove si possa andare se si ha un problema;
  • commissioni: le commissioni di Kraken non sono tra le più alte del mercato degli exchange, ma sono pur sempre pari fino a 0,26% per operazione, indipendentemente dal fatto che tu stia acquistando o vendendo. Le commissioni di Kraken dipendono anche dal tipo di conto che hai;
  • operatività: come abbiamo già avuto modo di rammentare, Kraken è un exchange che ti permetterà di comprare e vendere criptovalute. Non ti permetterà peraltro – contrariamente a quel che fanno i broker CFD – di fare short trading, ovvero cercare di ottenere un profitto sul trend ribassista del mercato.

Conclusioni

Insomma, a margine di quanto sopra abbiamo scritto, dovresti aver compreso che se vuoi fare del trading sulle più note criptovalute del mondo, quel che dovresti fare è utilizzare uno dei broker che sopra abbiamo brevemente rammentato, e che possono offrirti un servizio semplice, gratuito, sicuro e flessibile.

Buon trading!

Il nostro punteggio
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.