BKEX: recensione, opinioni e migliori alternative

Hai mai sentito parlare di BKEX? Sai di che cosa si tratta? E perché sempre più persone cercano informazioni su questo operatore?

Se vuoi ottenere tutte le risposte che stai cercando… sei nel posto giusto!

Abbiamo infatti voluto dedicare un approfondimento completo a BKEX e, cogliendo l’opportunità, alle migliori alternative che vogliamo presentarti ora, come eToro (sito ufficiale), ForexTB (sito ufficiale) e Trade.com (sito ufficiale), nella speranza che possano condurti verso un trading più conveniente e soddisfacente.

Cerchiamo allora di saperne di più su BKEX e, soprattutto, perché riteniamo che non convenga usarlo!

Recensione BKEX: chi è?

BKEX è un exchange criptovalutario, ovvero una piattaforma che ti permette di comprare e vendere criptovalute, scambiandole con valuta fiat.

L’operatore è registrato nelle Isole Vergini britanniche. Non si tratta di un campanello d’allarme, visto e considerato che ci sono ottimi exchange che per motivi fiscali risiedono in qualche “paradiso” lontano, ma consigliamo pur sempre di fare grande attenzione, perché la legislazione di tali territori è molto diversa dalla nostra, e diverse sono le tutele che vengono proposte ai propri clienti sulla base delle leggi locali.

Insomma, i trader che aprono un conto in un exchange non regolamentato in Europa rischiano seriamente di andare incontro a gravi problemi nel momento in cui le cose dovessero iniziare ad andare male.

Di fianco a molti operatori onesti e corretti, infatti, abbiamo purtroppo osservato che moltissimi truffatori e artefici di frodi hanno proprio sede in questi Paesi. Il nostro suggerimento sarebbe dunque quello di preferire solo gli exchange con una sede più vicina, che possano permetterti di usufruire di tutele che non sono certamente assicurate nel momento in cui apri un conto in un Paese più “misterioso” sotto il profilo delle protezioni riconosciute agli investitori.

Insomma, sconsigliamo agli investitori italiani di fare trading con operatori di questo tipo. La ragione principale per cui un exchange potrebbe prendere sede in questi paradisi fiscali potrebbe infatti non essere solamente legata al fatto che vuole pagare meno imposte, quanto anche di natura legale.

Ricordiamo infatti che il regime giuridico europeo impone obblighi molto rigidi alle società che accettano fondi dai propri clienti, come ad esempio la predisposizione di documentazione di trasparenza che non é presente sul sito BKEX, la loro registrazione presso un’autorità di regolamentazione di mercato riconosciuta (in Italia, la Consob), e ancora altri requisiti come, ad esempio, la separazione dei propri fondi da quelli dei clienti.

Opinioni BKEX: le caratteristiche

La piattaforma dell’exchange è disponibile in diverse lingue, ma la traduzione non è sempre particolarmente accurata (e questo è un altro elemento che NON ci piace).

Le opinioni BKEX che trovi online, d’altronde, lo riflettono bene: siamo davanti a un exchange apparentemente conveniente, ma che mostra molti punti “oscuri”. Sebbene abbia un gran numero di valute supportate, e discrete funzionalità (ne parleremo tra breve), queste non sembrano essere sufficienti per dimenticare i suoi punti di principale svantaggio.

Trading con leva finanziaria su criptovalute

Tra le principali caratteristiche che vengono promosse dallo stesso exchange c’è il fatto che BKEX offre un trading con leva finanziaria sulla propria piattaforma di trading, con limiti superiori a quelli che potresti trovare con i migliori broker CFD in circolazione (d’altronde, come ti abbiamo già ricordato nelle righe che precedono, BKEX non deve sottostare ai regolamenti ESMA europei!).

Una parola di cautela potrebbe però essere utile, in questo momento, per chi sta pensando di fare trading con leva finanziaria.

Ricorda infatti che sebbene sia vero e accertato che il leveraged trading può portarti a rendimenti davvero notevoli, è anche vero che – al contrario – può portare altrettanto rapidamente a perdite molto significative. Ma perché?

Ipotizziamo che tu abbia 10.000 euro sul tuo conto di trading e che desideri aprire una posizione long (acquisto) di 100 euro su BTC. Grazie a BKEX puoi farlo con una leva 100x, tale per cui se il valore di BTC dovesse aumentare del 10%, a fronte di una posizione di soli 100 euro avresti guadagnato ben 1.000 euro (ovvero, 990 euro in più di quanto avresti guadagnato se non avessi utilizzato della leva finanziaria su questa operazione). In sostanza, usare la leva finanziaria quando fai trading è come prendere in prestito del denaro da qualcuno. Ma qual è il problema?

È presto detto! Fino a quando le cose vanno come hai previsto, la leva finanziaria potrebbe essere il tuo più affidabile partner di investimenti.

Se tuttavia le cose dovessero andare male… iniziano i guai. Tornando all’esempio di cui sopra, se BTC dovesse diminuire del 10%, avresti perso 1.000 euro (ovvero, 990 euro in più rispetto a quanto sarebbe stato possibile perdere se non avessi usato la leva finanziaria sulla tua operazione)!

Quindi, come puoi ben immaginare da questo breve esempio, la leva finanziaria ti fornisce un potenziale per un enorme rialzo ma anche per un enorme ribasso. Il tutto, applicando al mondo delle criptovalute, amplia ulteriormente l’ambito di applicazione, considerato che parliamo di un asset molto volatile, che potrebbe esporti a oscillazioni anche considerevoli in brevissimo tempo!

Commissioni BKEX: quanto costa fare trading con le criptovalute

BKEX percepisce delle commissioni per il trading in Bitcoin in misura fissa. Si tratta di una commissione pari allo 0,10% per ogni operazione che, dunque, è una percentuale inferiore alla media globale dell’ecosistema degli operatori di settore (circa lo 0,25%). Quindi, per quanto riguarda le commissioni di negoziazione, sicuramente è lecito affermare che BKEX ha un’offerta competitiva ma… solo nei confronti degli altri exchange!

Ti ricordiamo infatti che i broker CFD non percepiscono alcuna commissione di negoziazione, perché per loro l’unica fonte di remunerazione per l’attività offerta è lo spread. Dunque, tra le due opzioni, quella più conveniente per te è certamente quella di fare trading con broker di qualità, che ti escluderanno dalla necessità di dover pagare degli oneri espliciti.

Un’altra commissione che invece devi prendere in considerazione quando fai investimenti con degli exchange (anche più “seri” di BKEX!) è la spesa di prelevamento dei fondi.

La commissione di prelievo viene percepita in misura generalmente fissa (indipendentemente dalla quantità di unità di criptovaluta che prelevi), e varia a seconda della valuta digitale che stai trasferendo. Per i prelievi di BTC, ad esempio, questo operatore prevede un costo per operazione di prelevamento pari a 0,0008 BTC, sostanzialmente in linea con la media del settore.

Metodi di deposito BKEX: prelievi e depositi

BKEX non accetta depositi diretti di valuta fiat. Questo significa che tutti gli investitori in criptovalute che desiderano fare delle operazioni con questo operatore devono necessariamente fare un trading precedente con altri exchange.

Si tratta di una bella seccatura! Per poter negoziare criptovalute con BKEX dovrai infatti prima di tutto aprire un conto di trading in un “entry-level exchange”, ovvero in un exchange che, come Coinbase, accetta depositi di valuta fiat. Da qui dovrai poi effettuare l’operazione di conversione di valuta fiat in valuta digitale e, infine, procedere al trasferimento dei fondi digitali verso BKEX.

Si tratta di un passaggio che, naturalmente, potrai ben evitare ricorrendo ai migliori broker CFD che tra breve ti presenteremo, e che ti permetteranno di poter acquistare e vendere criptovalute in pochi clic e senza tutte queste lungaggini e complicazioni.

BKEX è sicuro?

Da quanto sopra abbiamo avuto modo di commentare, dovresti esserti reso facilmente conto che BKEX non brilla certamente per sicurezza. Molte persone hanno lamentato procedure non troppo chiare nell’effettuazione delle operazioni, e alcuni sostengono anche che l’operatore sia stato oggetto di attacchi hacker.

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che l’unico modo per poter investire in criptovalute con sicurezza è quello di rivolgersi ai migliori broker CFD presenti sul mercato, autorizzati e regolamentati.

Se poi non sai da chi iniziare, di seguito abbiamo individuato tre ottime alternative che non dovresti perdere di vista: eToro, ForexTB e Trade.com.

Trading Bitcoin e criptovalute con eToro

etoro

eToro (sito ufficiale) è uno dei nomi più celebri, in tutto il mondo, nel trading criptovalutario. Capire il perché non è certo difficile: la piattaforma di trading di eToro è un vero e proprio esempio di come dovrebbe essere realizzato un software di investimento. È semplice, è intuitiva, la puoi personalizzare a tuo piacimento e può essere configurata sulla base della tua strategia di investimento.

Non è questo, comunque, l’unico motivo per cui eToro è oggi un vero e proprio must have tra i trader più esigenti. Anzi, è lecito affermare che la ragione per cui sempre più utenti si stiano avvicinando a eToro è legato al suo elevato livello di innovazione (basti considerare il lancio dei cryptofund o di altri strumenti di diversificazione di investimento), e al servizio di copytrading, che ti permetterà di copiare quel che fanno i trader più famosi e apprezzati.

Dunque, con il copytrading di eToro potrai semplicemente limitarti a copiare quel i trader “guru” stanno facendo sulla piattaforma sociale del broker, lasciando a loro la fatica di compiere le analisi, e a te il piacere di cercare il giusto profitto.

Evidentemente, anche il trader più affermato del mondo non può garantirti il raggiungimento di un profitto e, dunque, sarebbe errato pensare al copytrading di eToro come a un sistema per ottenere guadagni sicuri al 100%. Tuttavia, lo riteniamo un buon sistema per poter differenziare il tuo investimento e, con l’occasione, migliorare la conoscenza del funzionamento dei mercati.

Ti ricordiamo infine che il copytrading di eToro è sperimentabile anche in modalità dimostrativa aprendo qui un conto demo con il broker.

Fai trading su Bitcoin e criptovalute aprendo qui un conto (sito ufficiale) con eToro!

Trading Bitcoin e criptovalute con ForexTB

ForexTB

Il secondo broker che vogliamo presentarti, e che riteniamo possa essere l’ideale per te che vuoi effettuare del trading su Bitcoin e sulle criptovalute è ForexTB (sito ufficiale). Ma perché?

È molto semplice: ForexTB ha dimostrato negli anni di essere uno dei broker più attenti alla crescita formativa e professionale dei propri trader, condividendo con loro una serie di servizi che troverai di grandissima utilità.

Pertanto, oltre a disporre di una delle migliori piattaforme di investimento oggi disponibili sul mercato internazionale, ci piace sottolineare che ForexTB ha un ottimo corso di trading online qui scaricabile gratis, che potrai leggere quante volte vorrai, e che ti guiderà passo dopo passo al compimento della tua prima operazione di trading con la massima consapevolezza!

In aggiunta a ciò, ti ricordiamo anche che ForexTB è uno dei pochissimi broker che dispone di un servizio di segnali di trading gratis, che puoi attivare cliccando qui. Ogni giorno riceverai delle utili indicazioni sulla tua casella e-mail, che sarai poi libero di adottare o meno nella tua strategia.

Fai trading su Bitcoin e criptovalute aprendo qui un conto (sito ufficiale) con ForexTB!

Trading Bitcoin e criptovalute con Trade.com

Trade.com

Chiudiamo infine con un cenno a Trade.com (sito ufficiale), un broker di riferimento per tutti i trader che desiderano fare investimenti con un partner qualificato e dalla lunga esperienza in questo settore.

Trade.com è infatti un operatore davvero eccezionale per chi è alla ricerca di una piattaforma semplice ma professionale, che possa permetterti di negoziare centinaia di diversi asset con uno straordinario livello di praticità e di intuitività.

Una ottima assistenza e tanto materiale informativo completano la gamma dei principali biglietti da visita di questo broker, davvero imperdibile. Il fatto che ti proponga un conto demo da utilizzare in maniera illimitata dovrebbe essere motivo sufficiente per poterlo testare subito!

Fai trading su Bitcoin e criptovalute aprendo qui un conto (sito ufficiale) con Trade.com!

Speriamo che queste brevi righe ti siano state utili per poter migliorare la conoscenza di BKEX e, soprattutto, comprendere che sul web esistono delle alternative molto più soddisfacenti e molto più convenienti e sicure.

Ti consigliamo pertanto di testare subito i tre broker di cui sopra, e analizzare con calma quale sia migliore per le tue ambizioni di investimento. Se poi ti va, puoi parlarne con noi e con la nostra community: ti aiuteremo a ottenere il massimo da essi!

Il nostro punteggio
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.