Ethereum truffa | Guida a come difenderti

Chi ha a che fare con il mondo delle criptovalute, almeno una volta ha sentito recensioni negative sulle varie valute digitali. Molte di queste parlano di Ethereum truffa. Cosa c’è di vero? Bisogna fidarsi?

La risposta è una soltanto: Ethereum non è una truffa ma è anzi una criptovaluta molto interessante per chi vuole fare trading in maniera efficace.

Allora perché se ne parla con toni spesso non positivi? Nelle prossime righe cercheremo di capire meglio il motivo, analizzando alcune truffe reali che hanno fatto sì che il nome di Ethereum ottenesse questa fama.

Dopo aver chiarito come difenderti e da cosa devi stare alla larga, ti spiegheremo anche come fare trading in maniera sicura, grazie a broker che mettono a disposizione strumenti tecnici e formativi preziosi anche per i trader meno esperti.

Con il Copy Trading di eToro, ad esempio, puoi investire in totale sicurezza copiando le operazioni di professionisti verificati dal broker stesso: più sicuro di così…

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Ethereum truffa o è sicuro?

    Senza troppi indugi, andiamo dritti al punto: Ethereum è una truffa?

    Per dare una risposta a questa domanda, dobbiamo prendere in esame le caratteristiche della criptovaluta e del progetto che le ruota attorno.

    Ethereum è una piattaforma del web 3.0 finalizzata alla pubblicazione di contratti intelligenti, in circolazione dal 2014.

    Gli smart contracts (questo il nome più comune dei contratti intelligenti) sono applicazioni che vengono eseguite esattamente come programmato, senza alcuna censura o altro tipo di interferenza esterna.

    Tra gli altri dettagli importanti per il mondo Ethereum, è il caso di citare la possibilità di eseguire le applicazioni su una Blockchain specifica, diversa da quella di Bitcoin.

    Il progetto Ethereum è nato grazie all’iniziativa di Vitalik Buterin, giovanissimo programmatore russo intenzionato a modificare lo script di Bitcoin.

    Il mining di Ethereum, esattamente come nel caso di Bitcoin, permette di accedere alla criptovaluta, nota come Ether. In cambio, i miners si impegnano a mantenere la sicurezza della rete. Per gestire al meglio l’attività di mining, è necessario scaricare i seguenti client:

    • Geth: questo programma mette in comunicazione il device del trader con la piattaforma Ethereum.
    • Ethminer: questo software, invece, gestisce la scheda grafica.
    • Ethereum Wallet: in questo caso, invece, abbiamo a che fare con il client che permette di concretizzare le transazioni.

    Ethereum però non è solo una criptovaluta, anzi. Nelle intenzioni del suo creatore, ETH vuole trovare applicazione nel quotidiano intervenendo anche in quei settori che solitamente non rientrano nella sfera di attività delle crypto. Parliamo della gestione di sistemi elettorali, mercati finanziari, progetti di crowdfunding, transazioni commerciali e via dicendo.

    Con simili presupposti e dopo tutti questi anni in cui il progetto ha mostrato la propria solidità e (soprattutto) legalità, possiamo dirlo con certezza: Ethereum non è una truffa.

    Allora perché è così diffuso il rumor? Da una parte abbiamo le recensioni negative di chi ha provato a fare trading su Ethereum in maniera errata e, da un giorno all’altro, si è trovato con il conto prosciugato.

    Un capitolo a parte riguarda invece chi, suo malgrado, è caduto nella trappola di vere e proprie truffe che sfruttano il nome della criptovaluta.

    Ethereum truffa: The Ethereum Code

    Tra questi è possibile ricordare The Ethereum Code. Si tratta di una truffa acclarata che attira gli investitori meno esperti, promettendo loro grandi (e facili) guadagni facendo leva proprio sul nome della seconda criptovaluta del mercato.

    Il trader viene convinto ad effettuare un primo deposito, convinto che i suoi soldi verranno impiegati in un sistema di investimento automatico altamente redditizio. Ciò che non sa è che i suoi soldi vengono in realtà trasferiti, in maniera istantanea, su conti correnti aperti nei più disparati paradisi fiscali, dove sarà poi impossibile recuperarli.

    I truffatori si nascondono poi dietro problemi tecnici, convincendo molto spesso l’ignaro trader ad effettuare un secondo versamento per riuscire a recuperare anche il primo.

    I guadagni ci sono? Sì, per coloro che hanno ideato questo sistema.

    Ethereum non è l’unica vittima di questo tipo di truffe: anche altre criptovalute, come Bitcoin, devono fare i conti con sistemi che ne sfruttano impropriamente il nome, alimentando opinioni negative sul suo conto.

    Pensiamo ai casi di Bitcoin Era o Bitcoin Superstar, che adottano esattamente lo stesso schema e che, ancora una volta, niente hanno a che fare con il progetto originale (e sicuro) della criptovaluta.

    Ethereum truffa: come difendersi

    Come evitare di trovarsi nella situazione descritta poco fa?

    La prima cosa da fare è affidarsi esclusivamente a piattaforme di trading autorizzate e regolamentate. Cosa significa?

    Sia a livello europeo, sia a livello italiano, esistono alcuni organi preposti alla vigilanza dei mercati finanziari e degli operatori presenti al loro interno. Questi organi, come la CySec o la Consob, rilasciano una licenza per operare esclusivamente agli intermediari che accettano di seguire il severo regolamento imposto (e le conseguenti sanzioni per il mancato rispetto dello stesso).

    Affidandoti ad un broker che può presentarti la licenza CySec, quindi, garantisce per la sicurezza dei tuoi investimenti.

    C’è di più: al di là di sistemi come The Ethereum Code, molto spesso le piattaforme di trading online sono più sicure anche degli exchange che permettono di comprare e vendere criptovalute.

    Vediamo quali sono le più affidabili (e convenienti) per investire su Ethereum oggi.

    eToro

    eToro, online dal 2010, è una delle piattaforme di trading più affidabili tra quelle disponibili oggi.

    Il broker si contraddistingue per un approccio social. Cosa significa, in concreto? Ogni iscritto può condividere con il resto della community le proprie strategie e, soprattutto, i risultati ottenuti tramite esse.

    I trader migliori, quindi, possono essere facilmente individuati dagli altri iscritti, i quali possono osservare e imparare i modi in cui questi top trader sono riusciti a ottenere simili risultati.

    Non finisce qua però, perché questi stessi trader possono essere letteralmente copiati: grazie al Copy Trading, infatti, potrai replicare sul tuo account (in maniera automatica e sicura) ciò che fanno i migliori esperti del mercato delle criptovalute, ottenendo fin da subito i loro stessi risultati.

    Straordinario mix fra trading automatico e intelligenza umana, eToro (clicca qua per andare sulla pagina ufficiale) è un broker molto apprezzato da chi inizia a fare trading di Ethereum proprio perché permette di imparare da chi ha ottenuto risultati concreti.

    Se vuoi saperne di più sul Copy Trading, trovi tutte le informazioni alla pagina ufficiale del servizio.

    OBRinvest

    Il secondo nome è quello di OBRinvest. Ovviamente parliamo di una piattaforma regolamentata, che ti offre tutti gli strumenti necessari per imparare a investire in sicurezza… e con consapevolezza.

    Iscrivendoti gratuitamente (anche in modalità demo), avrai la possibilità di scaricare un corso completo sul trading online, perfetto per imparare a fare trading su Ethereum o su altre criptovalute attraverso numerosi esempi pratici.

    Questo corso ha una valore stimato di diverse centinaia di euro ma con una semplice registrazione rapida potrà entrare nella tua libreria a costo zero.

    Per scaricare l’ebook sul trading di OBRinvest, ti basterà cliccare qui.

    Inoltre, da utente di OBRinvest potrai approfittare del prezioso servizio di Segnali di Trading, che ti avviseranno dei momenti migliori per entrare a mercato e cogliere le migliori opportunità su Ethereum e non solo.

    Scopri di più sui Segnali di Trading gratuiti sul sito ufficiale di OBRinvest.

    Capital

    Capital è un nome più recente rispetto ai precedenti ma i suoi strumenti e la sua qualità gli stanno permettendo di imporsi rapidamente anche sul mercato italiano.

    Uno degli aspetti più apprezzati è la possibilità di iniziare a investire su Ethereum con un deposito minimo di soli 20 €, soglia che rende il broker accessibile anche ai trader meno capitalizzati.

    Una volta iscritto a Capital potrai scegliere tra ben 3 piattaforme di trading diverse:

    1. WebTrader
    2. Metatrader
    3. TradingView

    Ovviamente anche Capital è in possesso delle licenze CySec che garantiscono per la legalità e la sicurezza dei servizi offerti.

    Scopri tutte le criptovalute disponibili per il trading su Capital cliccando qui.

    Ethereum truffa

    Conclusioni

    Nei casi appena ricordati, è possibile fare trading di Ethereum con sicurezza. I broker elencati, infatti, sono tutti regolamentati a livello internazionale e autorizzati a operare da CySEC, Consob e altri organi di controllo.

    Inoltre, sono gratuiti e permettono di fare trading pagando solo un minimo spread, ossia la differenza tra bid e ask. Le commissioni, infatti, sono per fortuna il passato del trading online.

    Chiaro è che nell’equazione “Ethereum truffa” non c’è nulla di vero e che, con il giusto approccio, è possibile ottenere profitti interessanti. Per farlo, però, bisogna scegliere i broker giusti e, soprattutto, ricordare che il rischio è sempre in agguato.

    Non importa che a operare sia un novellino del trading online o un guru seguitissimo. Un margine di rischio, a prescindere dall’asset, ci sarà sempre.

    Ci si può tutelare diversificando gli investimenti. Una strategia utile al proposito è il Money Management, che prevede la divisione del capitale in più parti e la destinazione di ciascuna a un asset diverso, così da non trovarsi, da un giorno all’altro, con il conto prosciugato per le operazioni non andate a buon fine.

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 50€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capital
    Deposito Minimo: 20€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma Metatrader MT4
  • Decine di criptovalute
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Ethereum è una truffa?

    No, il progetto Ethereum è sicuro, legale e trova numerosi applicazioni anche nel quotidiano grazie agli smart contracts.

    Perché si dice che Ethereum è una truffa?

    Perché esistono sistemi, come The Ethereum Code, che sfruttano impropriamente il nome della criptovaluta per truffare i trader meno esperti.

    Come evitare le truffe su Ethereum?

    Investendo solamente su piattaforme sicure e regolamentate, in possesso delle licenze rilasciate dai principali organi di vigilanza.

    Il nostro punteggio
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]