Quali sono le principali valute forex?

Nel vasto e affascinante mondo del mercato Forex, le principali coppie di valute svolgono un ruolo centrale, offrendo agli investitori opportunità uniche per il trading e l’investimento. Queste coppie, che coinvolgono le valute più influenti e scambiate a livello globale, sono il fulcro del mercato valutario, influenzando direttamente le dinamiche dell’economia mondiale.

In questa guida approfondita, esploreremo le caratteristiche distintive di alcune delle principali coppie di valute nel Forex, offrendo ai lettori una panoramica completa su come funzionano, cosa le guida e quali fattori influenzano i loro tassi di cambio.

Principali valute forex – riepilogo:

🏛 Asset Valute
👥 Mercato Forex
❓ Come investire: Trading CFD
📍 Dove investire: eToro / AvaTrade

Uno spazio apposito, inoltre, verrà dedicato anche alle principali piattaforme per investire sul Forex.

Come vedremo, la migliore piattaforma in assoluto per investire è eToro, la quale offre centinaia di valute negoziabili e permette di operare alle commissioni più competitive del mercato. Utilizzando questo broker, potrai perfino copiare le operazioni dei trader forex della piattaforma (e non solo) meglio performanti e ottenere i loro stessi rendimenti in proporzione al capitale investito. Il deposito minimo per iniziare, tra l’altro, è di soli 50 euro:

Clicca qui per aprire un conto su eToro

Cosa sono le coppie di valute?

Le coppie di valute sono combinazioni di due valute utilizzate nei mercati finanziari internazionali per determinare il tasso di cambio tra di loro. La storia delle coppie di valute risale alla creazione del sistema di cambio fisso di Bretton Woods nel 1944, che fissò il valore dell’oro come base per il valore delle principali valute internazionali.

Successivamente, nel 1971, il sistema fu abbandonato, e i tassi di cambio divennero fluttuanti. Questo ha portato all’uso diffuso di coppie di valute nel mercato Forex, dove i trader speculano sulle variazioni dei tassi di cambio (pratica che prende il nome, per l’appunto, di trading forex).

Tipologie di coppie di valute forex

Nel mercato Forex, esistono diverse tipologie di coppie di valute, che possono essere suddivise in tre categorie principali:

  • Principali (Major Pairs): Queste sono le coppie di valute più negoziate e includono le principali valute mondiali come l’USD (dollaro statunitense), l’EUR (euro), il JPY (yen giapponese), il GBP (sterlina britannica), il CHF (franco svizzero), il CAD (dollaro canadese), e l’AUD (dollaro australiano). Le principali coppie di valute rappresentano l’ampia maggioranza del volume di trading nel mercato Forex.
  • Minori (Minor Pairs): Queste coppie di valute non includono il dollaro statunitense, ma coinvolgono altre valute importanti. Esempi di coppie minori includono l’EUR/GBP, l’AUD/JPY e il GBP/JPY. Anche se hanno meno liquidità rispetto alle principali, sono comunque negoziate attivamente.
  • Esotiche (Exotic Pairs): Le coppie di valute esotiche coinvolgono valute di economie più piccole o meno conosciute. Alcuni esempi includono l’USD/TRY (dollaro statunitense/nuova lira turca), l’EUR/SGD (euro/dollaro di Singapore) e l’AUD/THB (dollaro australiano/baht tailandese). Queste coppie sono meno liquide e possono avere spread più ampi, il che le rende più adatte ai trader esperti.

In aggiunta a queste categorie principali, ci sono anche coppie di valute incrociate (cross currency pairs), che non coinvolgono il dollaro statunitense. Ad esempio, l’EUR/GBP è una coppia di valute incrociate, poiché non include l’USD.

Quali sono le principali coppie di valute?

Le principali coppie di valute, conosciute anche come “major pairs” nel mercato Forex, rappresentano le combinazioni più negoziate e liquidate al mondo. Queste coppie sono considerate il fulcro del mercato del cambio, offrendo liquidità e possibilità di trading a trader di tutto il mondo.

Detto questo, quindi, quali sono le principali coppie di valute presenti attualmente?

💵 Valuta 🌍 Nazione 🔠 Codice ISO 4217
Dollaro USA USD
Euro Eurozona EUR
Yen Giappone JPY
Sterlina Regno Unito GBP
Dollaro australiano Stato dell’Australia e territori dipendenti AUD
Dollaro canadese Canada CAD
Rand sudafricano Sudafrica e Comunità di sviluppo Africa meridionale ZAR

Vediamo ciascuna di esse nel dettaglio:

Dollaro Statunitense (USD)

Il dollaro statunitense è la principale valuta di riserva mondiale ed è ampiamente considerato il fulcro dell’economia globale. È emesso dalla Federal Reserve degli Stati Uniti ed è noto per la sua stabilità e liquidità. Il dollaro statunitense è ampiamente utilizzato nei mercati finanziari internazionali ed è spesso considerato un rifugio sicuro durante periodi di turbolenza economica.

Euro (EUR)

L’euro è la valuta unica utilizzata dalla zona euro, che comprende 19 dei 27 paesi dell’Unione Europea. È emesso dalla Banca Centrale Europea (BCE) ed è la seconda valuta di riserva più diffusa al mondo. L’euro è noto per essere una valuta stabile ed è ampiamente utilizzato nel commercio internazionale. Essendo la valuta di una regione economica significativa, l’andamento dell’euro ha un impatto globale.

Yen Giapponese (JPY)

Il yen è la valuta del Giappone ed è conosciuto per la sua stabilità e bassa inflazione. È emesso dalla Banca del Giappone (BOJ) ed è una delle principali valute di riserva nel mondo. Il yen è spesso associato a una forte economia esportatrice e ha un ruolo chiave nel finanziamento del carry trade, una strategia di trading che sfrutta i differenziali dei tassi d’interesse.

Sterlina Britannica (GBP)

La sterlina è la valuta del Regno Unito ed è emessa dalla Banca d’Inghilterra. La sua storia lunga e ricca risale a secoli fa. La sterlina è influenzata da eventi politici ed economici nel Regno Unito ed è nota per la sua volatilità. È ampiamente utilizzata nel commercio internazionale e rappresenta un’importante valuta di riserva.

Dollaro Australiano (AUD)

Il dollaro australiano è la valuta dell’Australia ed è emessa dalla Reserve Bank of Australia. È spesso influenzato dai prezzi delle materie prime, date le abbondanti risorse naturali dell’Australia. Il dollaro australiano è noto per la sua reattività alle dinamiche economiche globali ed è utilizzato nel commercio regionale e internazionale.

Dollaro Canadese (CAD)

Il dollaro canadese è la valuta del Canada ed è emesso dalla Banca del Canada. È strettamente legato alle risorse naturali e all’industria dell’energia del Canada. Le fluttuazioni dei prezzi delle materie prime, come il petrolio, hanno un forte impatto sul dollaro canadese. È una valuta popolare tra i trader di materie prime.

Rand Sudafricano (ZAR)

Il rand sudafricano è la valuta del Sudafrica ed è emesso dalla South African Reserve Bank. È influenzato dalla situazione economica e politica del Sudafrica, nonché dalle fluttuazioni nei prezzi delle materie prime. Il rand è anche utilizzato in altri paesi dell’Africa australe ed è importante per il commercio regionale. La sua volatilità può variare a seconda delle circostanze globali e locali.

Come investire sulle principali coppie di valute?

Investire sulle principali coppie di valute, come le principali coppie Forex, può essere fatto attraverso contratti per differenza (CFD) su broker online. I CFD consentono di speculare sulle variazioni dei tassi di cambio senza possedere fisicamente le valute sottostanti. Con questi strumenti derivati, infatti, potrai puntare al rialzo o al ribasso sul prezzo della valuta, grazie alla vendita allo scoperto.

Per iniziare a investire nel forex e nelle principali valute forex, dovrai soltanto seguire questi passi:

  1. Scegliere un Broker Online: Seleziona un broker online affidabile e regolamentato che offra la possibilità di negoziare CFD sul Forex. Il migliore tra tutti, al momento, è eToro.
  2. Aprire un Account: Dopo aver scelto il broker, apri un account di trading. Una volta che il tuo account è approvato, puoi depositare fondi per iniziare a negoziare.
  3. Analizzare il Mercato: Prima di effettuare una negoziazione, analizza attentamente il mercato e le coppie di valute che ti interessano.
  4. Emettere un Ordine: Dopo aver effettuato l’analisi, decidi se vuoi aprire una posizione long (comprare) o short (vendere) su una coppia di valute specifica. Inserisci l’importo dell’investimento, la leva finanziaria desiderata e altri parametri, come il livello di stop loss e il take profit.

Clicca qui per iniziare ad investire nelle principali coppie di valute

Dove investire sulle principali coppie di valute?

Per investire sulle principali coppie di valute, è essenziale scegliere un broker online sicuro e avanzato. A livello generale, tieni presente che un broker di alta qualità offre una piattaforma di trading stabile, strumenti di analisi, una vasta gamma di coppie di valute, spread competitivi e un servizio clienti efficace. Anche la segregazione dei fondi, o la presenta di forex robot affidabili sono di primaria importanza.

Insomma, solo scegliendo un broker che rispetti queste caratteristiche potrai essere sicuro di operare con sicurezza e utilizzando strumenti avanzati. 

Ma esistono dei broker che rispettano questi requisiti? Assolutamente sì! Qui di seguito ti presentiamo alcuni dei migliori broker forex su cui investire in valute:

eToro

eToro (visita il sito ufficiale) è il broker numero uno per investire nel forex. Oltre a disporre di una piattaforma estremamente intuitiva e commissioni di trading competitive, permette di operare sul mondo delle valute con uno degli strumenti di Trading Automatico più efficaci: il Copy Trading.

Il Copy Trading di eToro mette in grado gli utenti di copiare le operazioni dei professionisti che operano sulla piattaforma. In questo modo, anche un principiante può diventare un vero esperto di trading e ottenere i suoi stessi risultati (in proporzione al capitale investito, ovviamente). 

Tutto ciò che dovrai fare per iniziare è accedere alla sezione dedicata del broker, selezionare il trader di tuo interesse, dopo aver analizzato parametri come il rischio e le performance, e cliccare su “Copia”. Dopodiché, troverai tutte le operazioni degli operatori copiati all’interno del tuo portafoglio e potrai seguirne l’andamento nel tempo. Per essere sicuro, tra l’altro, puoi testare la funzionalità anche in modalità demo, semplicemente registrandoti sul broker:

Clicca qui per aprire un conto su eToro

AvaTrade

AvaTrade rientra tra i migliori broker forex per essere uno degli intermediari più completi sul mercato. Qui troverai spread competitivi, un’ottima velcoità esecutiva, oltre che a centinaia di indicatori grafici e tecnici per analizzare i tuoi asset, questo anche grazie alla presenza della Metatrader.

Ciò che però può fare davvero la differenza utilizzando questo broker è la presenza di segnali forex gratuiti. Si tratta di vere e proprie notifiche che riceverai sul tuo smartphone in merito a quali sono alcuni dei titoli al momento più interessanti. In questo modo, non ti perderai neanche un’opportunità e potrai cogliere al volo qualsiasi occasione offra il mercato del forex. 

Clicca qui per accedere ai segnali gratuiti di AvaTrade

Questo broker, inoltre, offre anche una sessione educativa completa e professionale, corredata da un corso di trading avanzato e multimediale, realizzato dai veri esperti di trading. Come segnali, anche questo corso è completamente gratuito ed è disponibile a tutti gli utenti registrati sulla piattaforma. 

Clicca qui per accedere al corso di trading gratuito di AvaTrade

Caratteristiche delle principali valute

Comprendere le caratteristiche fondamentali di queste coppie di valute è fondamentale non solo per investire, ma ance per capire come entrano in gioco nazioni, economie e investitori in un intricato intreccio di tassi di cambio, correlazioni, volatilità e liquidità. Per tale motivo, in questo paragrafo, esploreremo in dettaglio queste caratteristiche, vedendo quali sono le peculiarità tipiche delle valute forex e come puoi utilizzarle per i tuoi investimenti.

Valuta base e valuta quotata

In una coppia di valute, la valuta base è la prima valuta elencata e la valuta quotata è la seconda. La valuta base rappresenta l’unità di misura per il tasso di cambio e indica quanto di essa è necessario per ottenere una unità della valuta quotata. Ad esempio, nell’EUR/USD, l’euro è la valuta base e il dollaro statunitense è la valuta quotata. Questa relazione determina il valore relativo delle due valute nella coppia.

Correlazione

La correlazione è una misura della relazione tra due coppie di valute. Può essere positiva, negativa o neutra. Una correlazione positiva significa che le due coppie si muovono nella stessa direzione, mentre una correlazione negativa indica che si muovono in direzioni opposte. Questo fenomeno è importante per i trader che desiderano diversificare il loro portafoglio o gestire il rischio, poiché le coppie altamente correlate possono comportare rischi aggiuntivi.

Volatilità

La volatilità è una misura della variabilità dei tassi di cambio nel tempo. Le coppie di valute possono avere diverse quantità di volatilità, che sono influenzate da eventi economici, politici o finanziari. Le coppie più volatili offrono opportunità di profitto più elevate, ma comportano anche un rischio maggiore. I trader, quindi, devono considerare questo fattore quando pianificano le loro strategie di trading.

Liquidità

La liquidità si riferisce alla facilità con cui è possibile acquistare o vendere una coppia di valute senza influire significativamente sul suo prezzo. Le principali coppie di valute, come l’EUR/USD e l’USD/JPY, sono note per la loro alta liquidità, poiché sono ampiamente negoziate in tutto il mondo. Questo fattore è importante perché influisce sui costi di negoziazione e sulla capacità di entrare o uscire da posizioni in modo efficiente. Le coppie meno liquide, per esempio, possono avere spread più ampi e comportare un rischio maggiore di slippage.

Cosa sono i Pip e gli spread nelle valute?

Nei mercati delle valute, i “pip” e gli “spread” sono due concetti fondamentali che rivestono un ruolo cruciale nel determinare il valore di una coppia di valute e i costi associati alle negoziazioni.

Nello specifico, un “pip“, acronimo di “percentage in point”, rappresenta la più piccola variazione di prezzo registrata nel tasso di cambio tra due valute. Di solito, i tassi di cambio vengono espressi con quattro o cinque decimali, e un pip è l’incremento di prezzo più piccolo nell’ultima cifra decimale. Ad esempio, se il prezzo di EUR/USD passa da 1,1200 a 1,1201, ciò indica una variazione di un pip. I pips sono essenziali per quantificare le fluttuazioni dei tassi di cambio e calcolare i potenziali profitti o perdite nelle negoziazioni.

Lo “spread“, invece, si riferisce alla differenza tra il prezzo di acquisto (prezzo bid) e il prezzo di vendita (prezzo ask) di una coppia di valute. Gli spread rappresentano il costo di negoziazione e la principale fonte di profitto per i broker. Più stretto è lo spread, meno costosa è la negoziazione. Ad esempio, se l’EUR/USD ha uno spread di 1 pip, significa che il prezzo bid è 1,1200 e il prezzo ask è 1,1201. Un spread più ampio aumenta i costi di negoziazione e può influenzare la redditività complessiva di un trade.

Come scegliere su quale valuta investire?

Concludendo la nostra guida, quindi, come si fa a scegliere su quale valuta puntare? In realtà non si tratta di una decisione semplice, bensì è un qualcosa che richiede una valutazione attenta di numerosi fattori, tra cui:

  • Correlazioni: Valuta la correlazione tra la coppia di valute che stai considerando e altre coppie o asset finanziari. Comprendere come le valute si comportano in relazione a diverse condizioni di mercato può aiutare nella gestione del rischio e nella diversificazione del portafoglio.
  • Volatilità: Considera la volatilità della coppia di valute. Le coppie più volatili possono offrire opportunità di profitto più elevate, ma comportano anche rischi maggiori. Valuta la tua propensione al rischio e adatta le tue scelte di trading di conseguenza.
  • Orari di Trading: Tieni presente gli orari di trading. Il Forex è un mercato globale che opera 24 ore su 24, ma alcune coppie di valute possono essere più attive durante determinate sessioni di mercato. Scegli un’orario di trading che si adatti al tuo stile e alla tua strategia.
  • Spread e Costi di Negoziazione: Considera gli spread offerti dal tuo broker. Uno spread stretto ridurrà i costi di negoziazione. Fai attenzione ai costi di rollover o swap, che possono influenzare il costo delle posizioni tenute aperte durante la notte.

Il tutto viene corredato da una combinazione di analisi e pianificazione. Di fatti, gli investitori dovrebbero considerare attentamente i fattori sopra menzionati e sviluppare una strategia di trading solida basata sulle proprie esigenze finanziarie e obiettivi prima di operare.

Valute Forex

Conclusioni

Eccoci giunti al termine della nostra guida sulle principali valute forex! Per concludere, possiamo dire che il Forex è un mercato che certamente vale la pena esplorare, ricco di coppie di valute su cui puntare

Prepararsi ad operare sul Forex, inoltre, è una priorità importante di molte piattaforme. Se deciderai di affidarti ad uno dei tre broker che ti abbiamo consigliato, potrai contare sulle migliori offerte di mercato per operare nel mondo delle valute.

🔽REGISTRATI PER INIZIARE AD INVESTIRE NELLE COPPIE DI VALUTE🔽

Piattaforma: Proprietaria
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Conto Remunerato
  • Azioni Frazionate
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Il 51% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.
    Piattaforma: Metatrader
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • DupliTrade
  • ZuluTrade
  • Ebook in PDF Gratuito
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star

    FAQ

    Quali sono le valute più scambiate?

    Le valute più scambiate nel mercato Forex, noto anche come mercato delle valute estere, sono l’USD (dollaro statunitense), l’EUR (euro), il JPY (yen giapponese), il GBP (sterlina britannica) e il CHF (franco svizzero). Queste valute rappresentano il nucleo del mercato valutario globale e costituiscono la maggior parte del volume di trading.

    Quali sono le valute esotiche?

    Le valute esotiche nel mercato Forex sono quelle delle economie più piccole o meno conosciute. Queste includono il BRL (real brasiliano), il ZAR (rand sudafricano), il TRY (nuova lira turca), il THB (baht tailandese) e molte altre. Le valute esotiche sono meno liquide e meno scambiate rispetto alle principali e alle minori, ma possono offrire opportunità di trading per investitori esperti in cerca di diversificazione.