Strategia di trading eventi: sfruttare le notizie e investire

Trading con la strategia eventi. Come si fa? Coloro che diventano trader, di solito, scelgono di cominciare con strumenti finanziari semplici come i CFD perché sono tecnicamente molto facili da apprendere, sia concettualmente che dal punto di vista dell’interfaccia di investimento.

Ma il novello trader, per riuscire a guadagnare soldi, non deve solo saper operare con la piattaforma, deve anche essere in grado di impostare strategie vincenti. Ora è ovvio che una strategia che spesso funziona consiste nell’iscriversi a servizi di segnali gratis operativi e, in pratica, copiare quello che fanno i trader esperti.

Ciò è possibile farlo su piattaforme come quella di eToro, rinomato broker con una eccellente piattaforma di trading online. Come spieghiamo in seguito eToro ti permette di copiare professionisti che applicano le migliori strategie (clicca qui per saperne di più).

Oltre a questo però, devi sapere che esistono anche delle strategie di trading basate sugli “eventi”, davvero facili da mettere in atto e senza nessuna difficoltà concettuale. In questa guida andiamo a spiegare la tecnica in modo semplice, illustrando come sia possibile investire anche solo sfruttando determinati eventi che accadono nel mondo.

Piattaforme per strategia di trading “eventi”

Prima di continuare consulta la tabella con i migliori brokers per investire online: legali e sicuri al 100%, i migliori per la strategia eventi

Piattaforma: obrinvest
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Il trading basato sugli eventi

    In generale fare trading basandosi sulla strategia eventi significa semplicemente sfruttare i movimenti dei mercati indotti da eventi particolarmente importanti dal punto di vista economico. Ci sono moltissimi eventi che possono modificare il corso dei mercati.

    Tra i più importanti vogliamo ricordare:

    • l’annuncio del cambio dei tassi di interesse da parte di una banca centrale importante;
    • la diffusione dei dati sul PIL;
    • dati sulla disoccupazione;
    • una guerra, una pace;
    • tensioni politiche in aree cruciali del mondo.

    Tutti questi eventi influenzano l’andamento dei mercati in una maniera estremamente precisa e, addirittura, prevedibile. Giusto per fare un esempio pratico, se la Federal Reserve (Banca Centrale degli Stati Uniti) dovesse alzare i tassi di interesse (che sono a zero ormai da anni) il valore del dollaro schizzerebbe sul mercato Forex.

    Quindi il trader che comprasse un’operazione con i CFD (contratti per differenza) di acquisto per puntare sull’apprezzamento del dollaro ne ricaverebbe in breve tempo un profitto, derivante dalle oscillazioni di mercato.

    Visto che i movimenti di mercato più forti possono durare anche diverse ore, si potrebbe ripetere l’operazione fino a quando non si presentano precisi segnali di inversione di mercato.

    Leggi anche: Investire nel forex.

    Consigli pratici per la strategia eventi

    Fino a questo punto abbiamo visto quali sono i principi alla base di questo tipo di strategie. Ci sono notizie che fanno muovere i mercati in maniera piuttosto marcata e conviene sfruttare questo tipo di notizie, tramite con i CFD (leggi la guida ai CFD qui).

    Ciò permette di ottenere buoni profitti limitando i rischi perché usando la strategia eventi. Se sei a conoscenza di come si muoveranno i mercati in anticipo in base alla notizia attesa, allora perdere diventa più difficile. Dal punto di vista pratico per seguire questa strategia bisogna essere molto organizzati e molto pazienti.

    Per prima cosa è necessario tenere sotto controllo gli eventi che possono essere di due tipi:

    1 – Eventi attesi:

    Si tratta della diffusione di dati macroeconomici o di decisioni di governi o banche centrali. Vengono diffusi in orari noti a priori e dunque è importante preparare giornalmente una tabella con tutti gli eventi di questo tipo che si verificheranno durante la giornata.

    Accanto a ciascun evento è opportuno annotare anche i mercati che potranno essere influenzati e la direzione attesa. E’ evidente che per riuscire a seguire in tempo reale questo tipo di notizie è opportuno avere a disposizione l’accesso a siti specializzati, magari con un abbonamento a pagamento.

    Meglio evitare di fare trading sulla notizia utilizzando i servizi gratuiti di un quotidiano online, che viene aggiornato con estremo ritardo, magari quando il movimento del mercato si è già esaurito.

    2 – Eventi inattesi

    Sono notizie, spesso di carattere politico e anche militare, che possono avere effetti dirompenti sui mercati. Pensiamo, per fare un esempio, agli infami attacchi dell’11 Settembre.

    In questo caso non abbiamo nessun tipo di organizzazione che ci può aiutare. Se disponiamo dell’abbonamento ad un’agenzia di stampa possiamo riuscire ad approfittare anche di questo tipo di eventi.

    Capire il trend del mercato

    Quando abbiamo parlato degli eventi attesi e della tabella degli eventi del giorno, abbiamo consigliato di annotare anche qual è il mercato di riferimento e qual è il trend atteso in base all’evento.

    Ebbene, è importante notare che possiamo sacrificare un minuto di tempo senza fare trading nel momento in cui l’evento si verifica. In questo lasso di tempo possiamo osservare i grafici per avere la certezza che la nostra previsione è corretta.

    Ci sono casi rari, infatti, in cui il mercato non reagisce come avevamo previsto in modo netto, ma assume configurazioni laterali. E sappiamo bene che quando il mercato è laterale, un trader farebbe meglio a riposarsi, spegnare il computer e andare a fare una passeggiata, soprattutto se lavora con i derivati finanziari.

    Con un po’ di pazienza è possibile evitare grandi perdite, a patto di rinunciare a una quota davvero infinitesimale dei profitti. Così la strategia eventi può essere davvero efficace.

    Per analizzare al meglio il trend di mercato è possibile usare anche indicatori tecnici appositi, un esempio? Le trend line o linee di tendenza.

    Fare trading sulle news: 3 esempi

    Facciamo ora 3 esempi basati sul modello americano per capire come sfruttare al meglio le news sui mercati finanziari allo scopo di investire e imparare il trading.

    1 – Il ruolo della Federal Reserve

    Gli annunci sui tassi d’interesse del Federal Open Market Committee (FOMC) sono sempre stati tra i più grandi eventi di mercato. Ma nel 2013, le mosse della Fed hanno assunto un’importanza senza precedenti.

    Gli investitori hanno aspettato con il fiato sospeso per vedere se la banca centrale avrebbe continuato a iniettare 85 miliardi di dollari al mese nell’economia statunitense. Lo faceva attraverso l’acquisto di obbligazioni (il terzo round di quantitative easing o QE3), o se avrebbe rallentato il ritmo di questi acquisti.

    Dato che gli indici di borsa statunitensi erano ai massimi storici nell’ottobre 2013, un investitore con una sostanziale posizione lunga in azioni statunitensi che cercava di coprire il potenziale rischio di ribasso avrebbe potuto fare quanto segue subito dopo l’annuncio della Fed del 30 ottobre:

    Con la volatilità del mercato vicino ai minimi pluriennali in quel momento, l’investitore avrebbe potuto acquistare le posizioni su specifici titoli in portafoglio o su un ampio indice di mercato come l’S&P 500 o il Nasdaq 100.

    Altra idea sarebbe stata acquistare una certa quantità di fondi negoziati in borsa che si muovono nella direzione opposta del mercato ampio o di un settore specifico,per proteggere i guadagni del portafoglio.

    Mentre queste mosse reattive sarebbero state tipicamente effettuate dopo l’annuncio della Fed, un investitore proattivo avrebbe potuto implementare questi stessi passi prima della dichiarazione della Fed.

    Questo approccio reattivo o proattivo ad un evento importante o ad una notizia importante, naturalmente, dipende da una serie di fattori, come ad esempio se l’investitore ha un alto grado di convinzione sulla direzione a breve termine del mercato, la tolleranza al rischio, l’approccio al trading (passivo o attivo) e così via.

    2 – Report sui profitti

    È generalmente consigliabile avere una strategia di trading prima di un rapporto sui guadagni. Un’azione può rimbalzare in un intervallo molto più ampio dopo gli utili, rispetto alle oscillazioni di un indice dopo un rilascio di dati.

    Immaginate di avere un’enorme posizione corta in un titolo e di vederlo salire del 40% nell’after-market perché i suoi guadagni sono stati molto migliori del previsto.

    I report sui guadagni di negoziazione possono non essere richiesti per ogni azione del proprio portafoglio, ma possono essere necessari per un’azione in cui l’investitore ha una posizione abbastanza ampia, sia long che short.

    Fattori importanti da considerare

    In questo caso, l’investitore deve soppesare i vantaggi di lasciare la posizione invariata rispetto alla relazione sugli utili o di apportare modifiche prima di essa. Tra i fattori che dovrebbero avere un ruolo in questa decisione vi sono:

    • Lo stato attuale del mercato complessivo (rialzista o ribassista);
    • Il sentimento degli investitori per il settore a cui appartiene il titolo;
    • L’attuale livello di interesse a breve termine per il titolo;
    • aspettative di guadagno (troppo alte o comodamente basse);
    • Valutazioni per lo stock;
    • La sua recente e media performance dei prezzi a medio termine;
    • Guadagni e prospettive segnalate dalla concorrenza, ecc.

    Ad esempio, un investitore con una posizione del 15% in un titolo tecnologico big-cap che è scambiato ai massimi storici può decidere di tagliare le posizioni in esso prima del rapporto sui guadagni, in modo da costituire ora il 10% del portafoglio.

    Questo potrebbe essere preferibile rispetto al rischio di un forte calo se il titolo non è in grado di soddisfare le elevate aspettative degli investitori. Un’opzione alternativa potrebbe essere quella di andare short per coprire il rischio di ribasso.

    Potrebbe anche avere senso scambiare un report sui guadagni con un’azione in cui l’investitore non ha una posizione ma (a torto o a ragione) ha un alto grado di convinzione. I punti chiave da notare sono – evitare di assumere una posizione eccessivamente grande, e avere una strategia di mitigazione del rischio in atto per limitare le perdite se la negoziazione non funziona.

    3 – Eventi del tutto inattesi

    Cosa si deve fare se gli schermi danno all’improvviso la notizia di un attacco terroristico da qualche parte negli Stati Uniti, o se la guerra sembra imminente tra due nazioni del mutevole Medio Oriente?

    Anche se questa è una di quelle volte in cui potrebbe essere necessario essere proattivi per proteggere il vostro capitale di investimento, una reazione impulsiva per vendere tutto e portare a casa potrebbe non essere la migliore linea d’azione.

    Nel corso degli anni, i mercati finanziari hanno dimostrato una grande capacità di resistenza, affrontando gli occasionali attacchi terroristici, come le esplosioni di bombe alla conclusione della maratona di Boston del 15 aprile 2013.

    In tempi di incertezza geopolitica, può essere prudente ruotare da strumenti più speculativi verso investimenti di qualità superiore e considerare la possibilità di coprire il rischio di ribasso proprio attraverso i CFD che permettono di vendere allo scoperto.

    Anche se si dovrebbe ridimensionare l’esposizione azionaria se questa risultasse scomodamente elevata. Si tenga presente che nella maggior parte dei casi le correzioni a breve termine causate da eventi geopolitici o macroeconomici imprevisti si sono rivelate essere la quintessenza delle opportunità di acquisto a lungo termine.

    Suggerimenti per i nuovi trader di notizie

    • Conoscere le date e gli orari di eventi importanti: le informazioni sulle date e gli orari dei principali eventi di mercato, come gli annunci, i comunicati di dati economici e i rapporti sugli utili delle principali aziende, sono disponibili online. Conoscete questo “calendario degli eventi” in anticipo.
    • Avere una strategia in anticipo: dovete pianificare la vostra strategia di trading in anticipo, in modo da non essere costretti a prendere decisioni affrettate nella foga del momento. Conoscere i punti di entrata e di uscita del trading prima dell’inizio dell’azione.
      Evitate reazioni impulsive: Piuttosto che reazioni impulsive, prendete decisioni d’investimento razionali in base alla vostra tolleranza al rischio e ai vostri obiettivi d’investimento. Può essere utile anche sfruttare l’interesse composto per gestire meglio i profitti accumulati.

    Consigli per limitare il rischio

    • Limitate i vostri livelli di rischio: Evitate la tentazione di cercare di guadagnare velocemente assumendo una posizione lunga o corta concentrata. E se l’operazione andasse contro di voi? Limitare i
    • Abbiate il coraggio delle vostre convinzioni: Supponendo che abbiate fatto i vostri compiti a casa, prendete in considerazione la possibilità di aggiungere a una posizione esistente se il titolo scende a un livello inferiore al suo valore intrinseco, o, al contrario, di vendere per ottenere profitti in un titolo che al momento è molto popolare.
    • Guardate il quadro generale: Spesso, la reazione degli investitori ad uno sviluppo può non essere quella prevista. Ad esempio, la società canadese di gas naturale EnCana (ECA) ha tagliato il suo dividendo del 65% il 5 novembre 2013. Mentre un taglio del dividendo di questa entità farebbe normalmente precipitare le azioni, EnCana ha effettivamente raccolto il 3% in quel giorno. Questo perché gli investitori hanno visto il taglio dei dividendi come una misura di risparmio di cassa, e hanno anche approvato i piani della società di vendere azioni di una nuova società di royalty.
    • Non lasciatevi influenzare dal sentiment del mercato: Questo è un corollario ad alcuni dei consigli precedenti, ed è abbastanza importante di per sé. Essere eccessivamente influenzati dal sentimento del mercato può portare a troppi casi di acquisti “alti” – quando l’euforia dilaga – e di vendite “basse”, quando l’oscurità e il destino prevalgono.

    Leggi anche: Migliori Piattaforme Forex.

    La fretta è cattiva consigliera

    La fretta è il male della strategia eventi. Considerate la difficile situazione dei molti investitori sfortunati che nel 2008 sono stati così spaventati dall’implacabile marea di cattive notizie che hanno abbandonato le loro posizioni azionarie vicino ai minimi, subendo perdite massicce nel processo.

    Numerosi investitori non sono riusciti a rientrare nelle azioni dopo quell’esperienza orribile e, nel processo, hanno perso un sorprendente guadagno del 166% nell’S&P 500 da marzo 2009 a ottobre 2013.

    Sapere quando “sfumare” la notizia è importante. Molte volte è importante ignorare le notizie o evitarle tanto quanto lo è scambiarle. Il titolo Best Buy (NYSE:BBY) è un grande esempio di un titolo in cui ignorare il costante battito di tamburo delle cattive notizie, e concentrarsi invece sulle sue valutazioni e sulle prospettive di turnaround, avrebbe pagato profumatamente.

    Il titolo era scambiato a un decennale di 11,20 dollari nel dicembre 2012, in quanto stava perdendo quote di mercato a favore di rivali online come Amazon.com (Nasdaq:AMZN) e rivenditori aggressivi come Wal-Mart (NYSE:WMT).

    Ma a partire dal 6 novembre 2013, è stato il terzo miglior performer dell’S&P 500 per l’anno, avendo quasi quadruplicato il prezzo con l’aumento dei profitti grazie alle misure di taglio dei costi e al prezzo competitivo dei prodotti.

    Leggi anche: Comprare Azioni Disney.

    Migliori broker per la strategia eventi

    Presentiamo 2 piattaforme per negoziare al meglio sugli eventi in base alla strategia delineata:

    OBRinvest e segnali di trading per strategia eventi

    Il miglior broker per fare trading sugli eventi è probabilmente OBRinvest. Prima di tutto, è un broker molto buono in generale: sicuro, affidabile, autorizzato e regolamentato CySEC, registrato CONSOB.

    Le condizioni economiche sono molto buone: rendimenti altissimi e conto demo gratuito. Ma la cosa più utile e interessante per coloro che fanno trading sugli eventi è che è una piattaforma realmente veloce e facilissima da usare: condizioni necessarie per chi vuole fare trading sugli eventi e guadagnare.

    Apri subito il tuo conto di trading con OBRinvest partendo da qui.

    Grazie a un particolare servizio di investimento, i segnali di trading, negoziare con OBRinvest diventerà particolarmente semplice. Ogni qual volta si verifica una notizia importante OBRinvest invierà una notifica per capire come comportarsi e come investire.

    Clicca qui per provare il servizio segnali di trading

    eToro: copiare i migliori traders di eventi

    Un’ottima alternativa è anche il broker eToro. Sulla sua piattaforma sono presenti molti investitori professionisti, ma più di ogni altra cosa è interessante il servizio Copy Trading che permette di copiarli.

    Basta scegliere il proprio “guru” e di li in avanti tutte le operazioni che farà saranno replicate sul proprio profilo di investimento in modo automatico.

    Clicca qui per provare gratis il Copy Trading di eToro

    Chi non sapesse come applicare la strategia eventi in questo modo può farlo facilmente, basta copiare chi già la applica.

    Strategia di trading Eventi
    Il nostro punteggio
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]