Semantic Investment App: truffa o straordinaria opportunità di guadagno?

Semantic Investment App è una truffa? Porsi questa domanda è normalissimo al giorno d’oggi. L’interesse per il trading online è infatti molto alto e il web pullula di soluzioni che promettono il raggiungimento di profitti interessanti in poco tempo e senza rischi per il capitale.

Come vedremo, non sempre queste promesse vengono mantenute. A ricordarcelo ci pensa proprio il caso di Semantic Investment App, un sistema che non solo non funziona, ma che fa perdere i soldi investiti. Nelle prossime righe, parleremo meglio delle sue caratteristiche e cercheremo di capire come fare trading in maniera sicura con broker legali e controllati a livello internazionale.

Semantic Investment App: ecco cosa sapere

Semantic investment App è un sistema che non funziona. Oggi come oggi, non è possibile dire che si tratta di una truffa, ma solo perché la magistratura non si è ancora espressa in merito. Di certo c’è la delusione degli utenti che hanno investito soldi e che si sono ritrovati con il conto vuoto. Altrettanto sicuro è il fatto che, nonostante questi sistemi, il trading online è sicuro.

Per affrontarlo al meglio, però, è necessario sviluppare il giusto atteggiamento mentale. Prima di tutto, è fondamentale diffidare da sistemi come Semantic Investment App, che promettono guadagni facili da un giorno con l’altro. La situazione del trading online è ben diversa. Broker seri come eToro, ci aiutano a ricordarlo, specificando che il trading online è rischio quotidiano. Eliminare questo aspetto non è possibile. Si può imparare a gestirlo meglio, facendo pratica proprio con broker di qualità e applicando il Money Management, che prevede la divisione del capitale in più parti e la scelta di puntare ogni volta il 5% della somma totale.

Semantic Investment App alternative: parliamo di eToro

Abbiamo citato eToro, solo una delle tante alternative sicure a Semantic Investment App. Questo broker, online dal 2007 e autorizzato a operare in Italia nel 2010, ha rivoluzionato il modo di intendere il trading online. Ha infatti introdotto un approccio basato sul social trading. Cosa significa? Che ogni singolo utente ha a disposizione un profilo gratuito. Grazie ad esso, può condividere con il resto della community le strategie e soprattutto i risultati ottenuti. Chi concretizza le performance migliori, può essere seguito e vedere la propria strategia replicata automaticamente.

In questo caso, chi viene seguito guadagna. Chi segue, invece, ha la possibilità, senza dubbio importante, di migliorare partendo da basi concrete. eToro è un’ottima alternativa a Semantic Investment App anche perché permette di aprire un conto demo. Grazie a questa opzione, è possibile impratichirsi con le caratteristiche della piattaforma e dell’asset senza mettere subito a rischio il capitale.
Ribadiamo ancora una volta che il trading online non è un gioco e che chi si getta a capofitto in questo mondo sperando di fare soldi da un giorno all’altro fallisce in partenza.

Come si apre il conto demo di eToro? Chi vuole iniziare ad operare con questo broker, ottima soluzione sicura alternativa a Semantic Investment App, deve prima di tutto accedere al sito. Una volta sulla home, deve scrollare la suddetta pagina fino a quando non si trova davanti al pulsante “Iscriviti subito”. Il passo successivo consiste nel cliccarci sopra e nel scegliere tra

  • Inserimento di mail, password, numero di telefono
  • Accredito tramite le credenziali dell’account Facebook o Google

Dopo aver verificato il conto, è possibile iniziare a operare, ovviamente senza denaro reale. Il conto demo è illimitato. Fondamentale è però ricordare che, dopo qualche ora di prova, deve essere sostituito con il conto con denaro reale. Per aprirne uno su eToro, è sufficiente un deposito di 200 euro.

semantic investment app
Il broker eToro è un’ottima alternativa a Semantic Investment App

Semantic Investment App opinioni: cosa dicono gli utenti sul sistema?

Dopo aver dato un’occhiata alle principali alternative a Semantic Investment App, parliamo un attimo delle opinioni sul suddetto sistema. Basta dare una veloce occhiata online per accorgersi che la situazione è tutto tranne che rosea. Le opinioni su Semantic Investment App sono infatti feroci. Gli utenti che, loro malgrado, sono caduti nella trappola di questo sistema, hanno infatti sfogato online la loro rabbia.

Se si passa dai forum al sito ufficiale del sistema, le cosa cambiano radicalmente. In calce alla home page, infatti, si leggono recensioni di persone che parlano di migliaia di euro guadagnati dall’oggi al domani, il tutto dopo un deposito di soli 250 euro. La realtà, ricordiamo, è ben diversa. Purtroppo il problema di questo sistema va ben oltre ai soldi persi.
Chi ha investito e denunciato quello che gli è successo, ha infatti parlato di vere e proprie estorsioni, con telefonate da parte di soggetti che chiedevano ulteriore denaro per sbloccare il deposito effettuato. Un vero e proprio circolo vizioso, in poche parole.

Con una rapida occhiata sul sito, però, ci si rende conto che le cose non vanno come dovrebbero andare. Sul portale ufficiale di Semantic Investment App, infatti, è assente qualsiasi riferimento al customer care, basilare per operare online con sicurezza. Non ci sono riferimenti alla società e, ovviamente, neppure alla licenza CySEC. Il guaio è che purtroppo molti sono caduti nella trappola, convinti di poter fare soldi in poo tempo e senza fatica.

Semantic Investment App: chi è Alessandro Bruno?

Un doveroso cenno in merito a Semantic Investment App va dedicato al fondatore. Chi è? Un certo Alessandro Bruno, sviluppatore che, con l’aiuto di altri 6 programmatori, avrebbe messo a punto un programma per investire in maniera automatica. Peccato che… non esista! Anche in questo caso, Big G viene in nostro soccorso, facendoci vedere che il nome del fondatore del sistema muta a seconda delle versioni linguistiche del sito. Alessandro Bruno, inoltre, non è presente su alcun social.

Prima di arrivare a questo, ribadiamo, ci sono tanti altri “campanelli d’allarme”, davanti ai quali ci si dovrebbe fermare e cliccare la croce in alto a destra sulla pagina web per chiudere tutto.

Attenzione a Semantic Investment App

Semantic Investment App è solo un’ennesima goccia nel mare dei sistemi truffaldini che, da quando il trading online è accessibile a tutti, sono sorti sul web. Le soluzioni per tutelarsi, come già detto, ci sono. Basta affidarsi a broker legali e ricordare che, nel trading online, la formazione è tutto.
Per prepararsi al meglio si può fare riferimento ad eToro, ottimo mix fra trading automatico e decisioni umane, ma anche a Markets.com. Questo broker, anch’esso regolamentato CySEC, è caratterizzato dalla presenza di sussidi formativi di qualità, gratuiti e accessibili anche a chi ha un conto demo.

Da citare è anche la possibilità, grazie al broker 24Option, di operare gratuitamente e di usufruire di consulenze telefoniche gratuite in caso di problemi. Degna di nota è infine la sezione che, sul broker IqOption, è dedicata alle video lezioni. Si tratta di contenuti che riguardano in particolare gli indicatori di analisi tecnica. Questo broker, inoltre, viene incontro a chi è alle prime armi con il trading online permettendo di fare trading con un deposito minimo molto basso, pari a soli 10 euro.

Fondamenti

Recensioni broker