Nasdaq oggi: azioni, composizione indice, come si investe

Hai mai sentito parlare del Nasdaq?

Per chi ha provato almeno una volta a investire in azioni, probabilmente si! E probabilmente sai già che è parte integrante del mercato azionario. O, magari, hai letto in qualche giornale o sito web che questo indice stava salendo o stava scendendo.

Ebbene, in questo nostro approfondimento vogliamo andare un po’ più a fondo, e migliorare la conoscenza del Nasdaq. Cerchiamo di capire che cos’è, quali sono le azioni che lo compongono e, soprattutto, come puoi investire sul Nasdaq.

A proposito: vogliamo iniziare proprio da questo ultimo punto perché, una volta che avrai compreso come si investe nel Nasdaq, il resto sarà più facile da capire!

Cosa ti serve per investire sul Nasdaq

Cosa ti serve per investire sul Nasdaq?

È semplicissimo! Ti occorre:

  • una buona strategia di base (leggi gli approfondimenti che trovi su questo sito per poterne sapere di più);
  • un conto di trading con un broker regolamentato (ne parleremo nei prossimi paragrafi);
  • un capitale da stanziare per questa attività.

Una volta che ti sarai procurato questi tre requisiti fondamentali, sarà immediato investire sul Nasdaq e cercare di ottenere successo sui mercati finanziari.

Naturalmente, se per quanto concerne la strategia non possiamo che consigliarti di seguire un buon percorso formativo, anche attraverso le risorse gratuite che trovi su questo sito, e se per quanto concerne l’identificazione dei migliori broker non possiamo che suggerirti di leggere un po’ oltre, nei prossimi paragrafi, per quanto attiene il capitale da stanziare… sarai tu a doverlo scegliere!

Noi ci limitiamo, in questa sede, a ricordarti che l’investimento sui mercati finanziari è un’attività ad alto rischio finanziario e che, dunque, dovresti investire solamente il denaro che ritieni di poter perdere.

Detto ciò, cerchiamo di capire come investire sul Nasdaq approfondendo la conoscenza con 3 ottimi broker che ti suggeriamo di testare!

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: forextb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: ubrokers
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Formazione Gratuita
  • Zero Commissioni
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Nasdaq: investire con eToro

    Come abbiamo avuto modo di scorgere nelle precedenti righe, uno degli elementi fondamentali per investire sul Nasdaq è certamente il possesso di un conto di trading presso uno dei migliori broker in circolazione.

    In tal senso, la prima proposta che vogliamo farti è quella di investire con eToro (qui il sito ufficiale), uno dei più  noti broker al mondo.

    Sul perché eToro sia la nostra prima scelta potremmo dire davvero tanto! Basti considerare che quando parliamo di eToro parliamo di un vero e proprio innovatore, come ci conferma il suo ruolo di leadership globale nel copytrading, un particolare servizio che ti permetterà di investire sui mercati finanziari anche senza conoscenza specifiche, grazie alla possibilità di copiare quello che fanno i trader più famosi.

    In altri termini, con eToro non ti sarà nemmeno richiesto lo sforzo di scegliere gli asset su cui investire. Se lo vorrai, potrai delegare queste scelte ai migliori trader della propria community, che potrai far seguire automaticamente dal broker. Comodo, no?

    Clicca qui per aprire gratis un conto di trading con eToro (sito ufficiale)

    nasdaq

    Nasdaq: investire con ForexTB

    Il secondo broker che vogliamo presentarti è ForexTB (sito ufficiale). Anche in questo caso si tratta di un vero e proprio numero uno nel mondo dei broker CFD, recentemente in grado di ottenere un notevole boom di nuovi utenti nel nostro mercato.

    ForexTB mette gratuitamente a disposizione una ricca serie di servizi per tutti i trader, dai più esperti a quelli che per la prima volta si stanno avvicinando al mondo degli investimenti finanziari. E, si intende, lo fa con la professionalità e la qualità di un operatore straordinariamente affidabile, la cui bontà potrai inoltre cercare di testare attraverso un conto demo.

    Tra i vari punti di forza di questo broker che utilizziamo da anni con soddisfazione c’è anche la sua attenzione per gli strumenti di formazione della propria clientela. Potrai infatti trovare un ottimo ebook sul trading online, che ti guiderà passo dopo passo all’esplorazione dei servizi di questo broker e dei mercati finanziari.

    Clicca qui per aprire gratis un conto di trading con ForexTB (sito ufficiale)

    Nasdaq: investire con Plus500

    Nella nostra breve lista di broker al top del mercato internazionale con cui fare investimenti finanziari online, non possiamo certamente trascurare Plus500 (sito ufficiale).

    Da diverso tempo tra i massimi leader globali nel settore degli investimenti mediante CFD (e ancora prima tramite opzioni), Plus500 può certamente offrire tutto quello che cerchi se vuoi investire con professionalità e grande efficacia.

    Così come eToro e ForexTB, anche Plus500  ti propone gratis un conto demo con cui ti potrai allenare un po’, prima di investire con i tuoi capitali.

    Clicca qui per aprire gratis un conto di trading con Plus500 (sito ufficiale)

    Cos’è il Nasdaq

    Ora che sai che cosa ti serve per investire sul Nasdaq, cerchiamo di approfondire la conoscenza con questo mercato.

    Per far ciò, ricordiamo innanzitutto che, in una borsa valori tradizionale, se desideri acquistare un’azione, è necessario farlo all’interno di un mercato regolamentato. In Italia c’è – ad esempio – Borsa Italiana, a Milano (Piazza Affari). A Londra c’è la London Stock Exchange. In Germania puoi trovare il DAX, e così via.

    Ebbene, le lettere dell’acronimo Nasdaq stanno per National Association of Securities Dealers Automated Quotation, e rappresenta una delle Borse statunitensi, nonché la prima che nella storia ha permesso di negoziare i titoli per via elettronica.

    Insomma, con il Nasdaq, invece di affidarsi a broker “reali” che potessero collegare acquirenti e venditori di azioni, si iniziò ad utilizzare una serie di grandi reti di computer che potevano completare la maggior parte del processo al posto dei broker “fisici”. Questa nuova tecnologia ha trasformato il mercato azionario, tanto che se un tempo il Nasdaq costituiva una vera e propria innovazione a livello globale, oggi il trading elettronico avviene quotidianamente su quasi tutte le Borse del mondo.

    Azioni Nasdaq

    Il mercato azionario del Nasdaq aveva quotazioni per 2.500 azioni quando iniziò ad aprire la propria operatività, nel febbraio del 1971. Inizialmente, la maggior parte delle azioni scambiate in questa Borsa provenivano da società di nuova creazione, innovative, basate sulla tecnologia, come Intel e Microsoft. Tuttavia, il Nasdaq con il passare degli anni ha perso la sua vocazione alla tecnologia e, oggi, permette a chiunque di effettuare la compravendita di azioni di diversi settori in diverse regioni del mondo.

    L’elenco delle azioni è peraltro costantemente salito nel corso degli anni, fino ad arrivare a oltre 3.500 unità.

    Indici Nasdaq

    Per poter permettere una più facile comprensione di quello che avviene all’interno di questo mercato, è stato poi creato un indice composito (Nasdaq Composite Index) che ci rivela lo stato generale di salute di tutte le azioni scambiate alla borsa Nasdaq. C’è anche l’indice Nasdaq 100, che invece traccia la performance di 100 fra le migliori azioni USA (non finanziarie) quotate in borsa.

    Ora, sebbene sul Nasdaq sia quotata una lunghissima serie di azioni, teoricamente le sue regole affermano che per essere valutati all’interno degli indici del Nasdaq, i titoli societari non devono essere scambiati all’interno di qualsiasi altra Borsa valori. Ancora prima, per poter essere quotate le società devono soddisfare determinati requisiti finanziari (tra le altre cose, il fatturato, i flussi di cassa e il totale delle attività).

    Chiarito quanto sopra, se senti qualcuno dice che il Nasdaq si sta muovendo in una certa direzione, significa che il valore ponderato di tutti i titoli è in aumento o in diminuzione. Tieni anche conto che mentre altri indici di borsa come il Dow Jones Industrial Average sono indici ponderati sulla base del prezzo, l’indice Nasdaq si concentra più che altro sulla capitalizzazione di mercato e considera il valore di tutte le azioni e le dimensioni dell’azienda. Quindi, in sostanza, con il Nasdaq, più grande è il titolo, più “potere” ha per determinare il valore dell’intero indice.

    Per ottenere il dato del Nasdaq Composite Index, ovvero dell’indice composito della Borsa valori in questione, il peso di ogni singola azione dell’indice viene moltiplicato per il suo prezzo azionario aggiornato. Tutti questi numeri vengono aggiunti e poi divisi da un divisore che viene spesso corretto come risultato di una serie di operazioni, come i frazionamenti azionari (avviene così in buona parte degli indici che seguono lo stesso criterio di ponderazione, come il Dow).

    nasdaq

    Nasdaq: orari di apertura e prezzi in tempo reale

    Quando si cerca una quotazione del Nasdaq per vedere come sta andando il mercato per la giornata in questione, ci si trova dinanzi a un grafico azionario e una serie di numeri che mostrano un sacco di informazioni.

    Per esempio, in un grafico in tempo reale del Nasdaq potrai trovare il valore attuale delle azioni, il prezzo delle azioni al momento dell’apertura e dell’ultima chiusura del mercato, la variazione netta (come il prezzo delle azioni che si confronta con quello del giorno precedente alla chiusura) assoluta e percentuale, il volume giornaliero e medio delle azioni (quante azioni sono state acquistate e vendute durante il normale orario di negoziazione),  e così via.

    Il trading del Nasdaq inizia ogni giorno alle 9:30 del mattino e si conclude alle 16:00 (locali). Di tanto in tanto, il Nasdaq interrompe il trading per dare alle aziende il tempo di condividere notizie o di affrontare un problema che potrebbe influenzare il prezzo delle loro azioni. Queste interruzioni sono comunque estremamente contenute, e non durano generalmente più di uno o pochi secondi.

    Come fare trading sul Nasdaq

    Per fare trading sul Nasdaq ti consigliamo di usare tecniche di analisi simili a quelle che potresti utilizzare per la generalità del trading sui mercati finanziari. Dunque, prima di entrare in un’operazione, qualsiasi essa sia, dovresti comprendere se questa sia o meno funzionale alla tua strategia, e se è supportata dai metodi di analisi che hai scelto di adottare.

    Per esempio, molti trader utilizzano l’analisi tecnica per osservare i grafici e cercare segnali di acquisto o di vendita. Gli analisti tecnici possono utilizzare indicatori che possano aiutarli a identificare le tendenze attuali del mercato, i cambiamenti del sentimento dello stesso e i potenziali modelli di ritracciamento.

    È evidente che tu sia libero di usare una vasta varietà di diversi indicatori: è però importante che, come trader consapevole, tu possa usare solo indicatori che “capisci” e con i quali ti senti a tuo agio. Purtroppo, inoltre, gli indicatori non funzionano sempre! Dunque, come trader dovrai implementare una corretta gestione del rischio, usando un appropriato leverage, un rapporto rischio/rendimento positivo e la limitazione dell’esposizione di tutte le operazioni aperte a meno del 2-3% del tuo patrimonio netto totale.

    Per fare trading sul Nasdaq puoi anche usare una gamma di variabili fondamentali che influenzano il prezzo dell’indice. Come trader dovrai anche essere consapevole di queste variabili e del loro possibile impatto sull’indice. Ma quali sono?

    L’elenco potrebbe essere lunghissimo. Pensa all’andamento delle maggiori aziende del Nasdaq. Il Nasdaq è d’altronde un indice ponderato per la capitalizzazione del mercato, e quindi le aziende più grandi tendono a “spostare” maggiormente l’indice, come avviene con Apple, Microsoft e Amazon.

    Altri elementi fondamentali che potrebbero impattare sugli indici del Nasdaq sono inoltre i cambiamenti di politica monetaria della Federal Reserve, o dati economici come l’occupazione, l’indice dei prezzi al consumo, i tassi di interesse e il PIL.

    nasdaq

    Conclusioni

    Fin qui, abbiamo avuto modo di comprendere una serie di importanti elementi valutativi su come fare trading sul Nasdaq e quali siano i migliori broker per farlo.

    Giunti in questa sede conclusiva, non possiamo non ricordare come sia importante, per i trader del Nasdaq, essere pazienti e disciplinati prima di entrare in una posizione di trading. E prima ancora di cercare un trade utile per la propria strategia, dovresti anche essere in grado di individuare con esattezza quanto sei disposto a rischiare e avere una ragionevole aspettativa di ciò che stai cercando di guadagnare attraverso il trade sul Nasdaq.

    In particolare, prima di entrare in un’operazione cerca di decidere un soddisfacente rapporto rischio/rendimento. È estremamente importante avere un rapporto rischio/rendimento positivo!

    In secondo luogo, cerca di evitare l’ingresso in un’operazione poco prima della pubblicazione di importanti dati economici. I dati economici importanti possono causare picchi massicci di volatilità, ed è dunque meglio aspettare che i mercati si stabilizzino prima di fare nuovamente trading.

    Infine, ti consigliamo di tenere un registro di tutte le tue operazioni di trading, in modo da individuare e lavorare sui tuoi punti deboli. Non fare trading se sei emotivo, stanco o annoiato. Fai trading solo quando hai compiuto tutte le tue ricerche e analisi in modo ordinato.

    Buon trading!

    Il nostro punteggio
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]
    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.