Come e dove investire piccole somme oggi: guida per iniziare

Pubblicato: 24 Gennaio 2023 di diventare24

Volete iniziare a investire ma non avete molti soldi? Investire piccole somme può essere un ottimo modo per iniziare. Non è necessario disporre di migliaia di euro per investire e ottenere potenzialmente un ritorno sul proprio denaro. Con le giuste strategie, investire anche piccole somme può aiutarvi a raggiungere i vostri obiettivi finanziari.

In questo articolo vedremo cosa significa investire piccole somme, i pro e i contro di questo tipo di investimento e alcuni consigli per iniziare in modo sicuro. Parleremo anche di dove trovare investimenti adatti a piccole somme di capitale.

Investire piccole somme – Riepilogo:

📊 Su cosa investire:Azioni, criptovalute, materie prime, forex, …
💰 Come investire:Strumenti derivati
📍 Dove investire:eToro / XTB / Trade.com
💶 Capitale per iniziare:50 €

Esistono varie piattaforme sicure e senza commissioni (se investi piccole somme pagare commissioni è un errore grave). Tra tutte, la nostra preferenza va ad eToro.

Qui anche un utente alle prime armi e con un capitale piccolissimo può ottenere fin dal primo giorno gli stessi risultati di un investitore professionale. Il software di eToro si occuperà di replicare tutte le operazioni sul mercato di questo esperto (spiegheremo più avanti il meccanismo).

Clicca qui per iscriverti su eToro.

Cosa sono i microinvestimenti?

Il microinvestimento, o investimento di piccole somme di denaro, è un modo per iniziare a investire senza rischiare grandi somme di capitale.

Questo tipo di investimento prevede di solito l’impiego di piccole somme su base regolare nel corso del tempo, invece che investire un’unica grande somma in una sola volta.

Il meccanismo è quello proposto dai conti deposito e dai piani di accumulo: accantonare mensilmente delle piccole somme, sulle quali far fruttare degli interessi nel lungo termine. Non si tratta però di una scelta conveniente dal punto di vista del rendimento, quanto piuttosto di un metodo per contrastare l’inflazione.

Meglio allora cercare un’alternativa ma andiamo con ordine.

Si può iniziare a investire con pochi soldi? La risposta è sì.

Il primo passo per ottenere il successo con gli investimenti di piccole somme è rendersi conto che è possibile.

Non parliamo, ovviamente, di investimenti immobiliari, dove sappiamo che i capitali necessari sono decisamente elevati. La realtà è che la maniera migliore per fare piccoli investimenti che funzionano è usare alcuni strumenti finanziari, caratterizzati da un capitale iniziale richiesto veramente basso e dall’assenza di commissioni.

Parliamo dei CFD, strumenti derivati regolamentati, che permettono di investire sull’andamento di un’attività, senza il bisogno di acquistarla. 

Per semplificare il tutto: chi investe in azioni, solitamente, deve acquistarle e aspettare che il loro valore aumenti per eventualmente rivenderle. Con i CFD è invece possibile investire proprio sull’andamento e ottenere un guadagno (o, attenzione, una perdita) a seconda che la nostra previsione si sia rivelata corretta o meno: decisamente più semplice e meno oneroso dal punto di vista dell’investimento richiesto!

Come investire piccole somme?

Molte persone provano una sorta di timore verso il mondo degli investimenti, convinte che sia un mondo complesso e fuori dalla loro portata.

Chiariamoci: non si tratta di un gioco ed è richiesto un certo impegno e una certa attenzione ma iniziare a investire è tutt’altro che complicato.

Se volete iniziare a impiegare i vostri piccoli capitali con l’obiettivo di vederli crescere, ecco come potete fare.

1. Scegliete la piattaforma

Chi vuole iniziare a investire deve, per prima cosa, scegliere la piattaforma da utilizzare.

E’ evidente che serve una piattaforma sicura e affidabile per avere la garanzia assoluta di protezione del capitale.

Allo stesso tempo, però, bisogna evitare di pagare commissioni sulle operazioni. Per chi investe piccole somme pagare commissioni equivale ad un vero e proprio suicidio finanziario.

Per fare un esempio pratico, supponiamo di cominciare a investire in Borsa con un capitale di 250 euro. Se si investe con una piattaforma come Fineco, al di là della necessità di diventare titolari di conti correnti con l’istituto, bisogna far fronte a una commissione di 7 euro ad operazione.

Il capitale si brucia completamente in poco più di 30 operazioni. Ovviamente il discorso cambia se si vogliono investire 20.000 euro e magari si dispone di una profonda esperienza sui mercati finanziari.

Per questo motivo, è sempre consigliabile scegliere di investire con piattaforme che non applicano commissioni.

Un altro aspetto importante di una buona piattaforma per investire è la facilità d’uso: ci sono piattaforme sono complesse e poco intuitive. Usare queste piattaforme rende la vita difficile ai principianti che poi non riescono a ottenere buoni risultati.

2. Registratevi

Trovata la piattaforma più adatta a voi (tra poco vedremo quali sono le migliori in circolazione), sarà il momento di creare un account per investire le vostre piccole somme.

Questione di pochi minuti: sarà sufficiente fornire nome, indirizzo e altri dati personali, confermare il vostro indirizzo e-mail e caricare la foto di un documento d’identità (diffidate da piattaforme che non vi richiedono di farlo).

A questo punto sarete pronti per effettuare un primo versamento o, se lo desiderate, per fare pratica usando un conto demo gratuito e privo di rischi.

3. Investite

Eccovi arrivati al dunque: a questo punto potrete scegliere su quale attività volete investire e quale parte del vostro capitale impiegare. Anche se si tratta di piccole somme, vi consigliamo di diversificare comunque i vostri investimenti (soprattutto se non avete esperienza) così da non rischiare di perdere tutto con un’unica operazione.

Come funziona nella pratica?

  1. Effettuate il login alla piattaforma
  2. Scegliete l’asset su cui investire cercandolo con il motore di ricerca interno della piattaforma
  3. Scegliete se investire sul suo rialzo o sul suo ribasso
  4. Definite la somma da investire e confermate l’operazione

In pochi step avrete investito le vostre piccole somme in modo sicuro. Su cosa investire? Ecco cosa offrono le migliori piattaforme di trading.

Su cosa investire piccole somme?

Vediamo quali sono le alternative più interessanti che permettono di investire piccole somme online.

Azioni

Come funziona la Borsa? La Borsa è un mercato finanziario dove sono quotate le azioni di grandi imprese. Il valore delle azioni dipende soprattutto dall’andamento dell’impresa. Se l’impresa va bene il valore delle azioni sale, se l’impresa va male il valore delle azioni scende.

Chi ha l’intelligenza di operare con le migliori piattaforme di investimento può investire piccole somme in Borsa grazie ai CFD, che permettono di comprare o di vendere allo scoperto le azioni.

La vendita allo scoperto è un’operazione speculativa che consente di ottenere un profitto quando il valore di un titolo finanziario diminuisce.

In pratica, con l’acquisto e la vendita allo scoperto avete l’opportunità di guadagnare sempre, qualunque cosa faccia il mercato (ma anche di perdere, se il mercato dovesse andare contro le vostre previsioni).

Con lo stesso meccanismo, è possibile investire anche su altri mercati. I principali mercati per investire piccole somme sono:

  • Azioni di Borsa e indici
  • Valute
  • Commodities (materie prime)

Criptovalute

Sembrerebbe la moda del momento ma, a detta degli analisti, è molto di più. Le criptovalute, osservate per lungo tempo con diffidenza dagli investitori di lunga data, hanno mostrato nel corso degli ultimi anni gli artigli.

La loro crescita vertiginosa e costante ha attirato molti trader e aspiranti tali, compresi coloro che sognano di seguire le orme di chi ha investito pochi dollari o euro in Bitcoin e si è trovato con un capitale enorme entro qualche anno.

Investire piccole somme in criptovalute si può, assolutamente, ma se dobbiamo affidarci a un discorso di convenienza riteniamo che la strada migliore non sia quella della compravendita attraverso gli exchange.

Queste piattaforme, infatti, sottopongono i propri utenti a commissioni piuttosto impegnative sui depositi e sui prelievi, oltre a prevedere diversi costi sull’eseguito. Inoltre l’unico investimento possibile è quello a lungo termine: compri una criptovaluta e aspetti acquisisca un valore che ritieni sufficiente per poterla poi rivendere.

Ciò, in un settore dinamico e volatile come quello delle crypto, costituisce inevitabilmente un limite piuttosto grosso.

La soluzione? Rivolgersi alle piattaforme di trading CFD, che permettono di approfittare di ogni più piccolo movimento delle criptovalute, al rialzo o al ribasso, senza la necessità di detenerle in portafoglio e di aspettare una crescita cospicua.

Volete investire piccole somme? Il trading di crypto è la soluzione più adatta per non attendere anni prima di ottenere un rendimento decente.

Startup

Molti sognano effettivamente di investire nella nuova Facebook e di diventare milionari facilmente. Ma c’è una brutta notizia: è un evento estremamente improbabile. La grande maggioranza delle startup fallisce ed è anche normale che sia così visto che sono aziende che cercano di sviluppare soluzioni molto innovative che non sempre funzionano o trovano un mercato pronto.

Ancora peggiore la situazione italiana: qui la maggior parte delle startup sono create da persone che non ne hanno assolutamente le competenze e che aprono la loro startup solo perché non sono riusciti a trovare di meglio.

La startup serve a queste persone solo per presentarsi come CEO di qualcosa e partecipare agli aperitivi con altri startupper, ma il destino alla fine, è sempre uguale: quando finiscono i soldi degli incauti investitori, la startup chiude.

Per investire in startup ci vogliono molti fondi e molte competenze specifiche. Una soluzione per investire piccole somme è rappresentata dall’equity crowdfunding ma ci sono stati numerosi casi di truffe e comunicazioni false. 

Ciononostante potete sempre usare i CFD per investire sull’andamento a medio termine di queste società, usandole per diversificare il vostro portafoglio di investimenti e sperando in un loro boom.

Dove investire piccole somme?

Abbiamo selezionato accuratamente le migliori piattaforme per investire piccole somme: sono tutte piattaforme sicure, affidabili e gratuite (zero commissioni). Inoltre, sono tutte piattaforme facili da usare, persino per un principiante.

eToro

eToro è veramente una delle piattaforme per investire più semplici da utilizzare, anche per chi parte veramente da zero. Con eToro è possibile iniziare a investire sulla Borsa ma anche su valute, criptovalute, materie prime, in modo semplice ed intuitivo.

Il vero punto di forza di eToro è la possibilità di copiare quello che fanno altri investitori della piattaforma.

Come è possibile? Grazie all’innovativo Copytrading, un software che consente di individuare gli investitori che hanno ottenuto i risultati migliori in passato (massimi guadagni con minimo rischio). L’utente può selezionare gli investitori che vuole copiare e sarà il software di eToro che si occuperà di replicare tutte le operazioni degli investitori selezionati.

Non è un caso che eToro è la scelta preferita di molti di coloro che si avvicinano per la prima volta al mondo degli investimenti: non solo hanno la possibilità di ottenere da subito gli stessi risultati dei professionisti ma è anche un modo per imparare a investire. 

Inoltre, eToro è molto usato anche perché osservare in diretta quello che fanno altri investitori della piattaforma è uno dei modi migliori per imparare a investire.

Quanti soldi servono per cominciare a investire con eToro? Appena 50 euro!

Puoi iscriverti su eToro cliccando qui.

XTB

XTB è una delle piattaforme per investire più apprezzate a livello mondiale. Uno dei più grandi vantaggi di XTB è la semplicità della piattaforma, adatta veramente anche ai meno esperti.

Tutti gli iscritti vengono seguiti al telefono da un vero esperto di investimenti che fornisce indicazioni precise. Il principiante viene seguito gratuitamente e può raggiungere velocemente e senza sbagliare i suoi obiettivi.

Se il vostro problema principale è quello di non sapere da dove iniziare, con XTB potrete imparare a investire piccole e grandi somme in modo semplice e intuitivo. Come? Grazie a xStation Academy, la guida al trading online di XTB, totalmente gratuita.

La guida di XTB è:

  • gratuita, mentre molte altre guide sono a pagamento e costano anche tantissimo.
  • completa: c’è veramente tutto quello che c’è da sapere per fare piccoli investimenti di successo e far crescere velocemente il capitale.
  • pratica: molto guide a pagamento sono piene di teoria e non spiegano nulla di pratico (tutto fumo e niente arrosto).
  • facile: è paradossale, ma molti corsi per imparare a investire a pagamento sono zeppi di termini tecnici incomprensibili. 

Tra gli altri vantaggi per gli iscritti, segnaliamo la possibilità di attivare un conto demo gratuito illimitato.

Puoi iscriverti gratis su XTB cliccando qui.

Trade.com

Trade.com è l’altra grande opzione per i principianti che vogliono iniziare a investire piccole somme senza commettere errori. La piattaforma è realmente semplice e intuitiva, adatta veramente a tutti.

Gli iscritti vengono seguiti, passo a passo, da veri esperti di investimenti che forniscono indicazioni e consigli precisi.

Effettivamente il servizio che ricevono gli iscritti è veramente di altissimo livello: si tratta di un vero e proprio corso che si può fare direttamente al telefono, con un vero esperto. Si tratta di coaching, un servizio che alcuni formatori vendono al prezzo di svariate centinaia di euro all’ora.

Nel caso di Trade.com è completamente gratuito, basta iscriversi.

Ma i vantaggi di Trade.com non finiscono qui: tutti gli iscritti possono utilizzare una piattaforma demo che consente di fare esperimenti senza rischi, preziosa per imparare a investire. Per iniziare a investire con successo con Trade.com sono sufficienti appena 100  euro.

Puoi iscriverti gratis su Trade.com cliccando qui.

Pro e contro dell’investimento di piccole somme

Un vantaggio dell’investimento di piccole somme è che è possibile iniziare a investire con poco denaro.

Dal momento che si investono piccole somme, anche il rischio associato all’investimento è minore rispetto a quello di investire grandi somme. Si tratta quindi di un ottimo modo per i principianti di acquisire familiarità con gli investimenti senza rischiare troppo.

Inoltre, il vantaggio di investire piccole somme nel corso del tempo è che potrete investire in una varietà di titoli diversi riducendo il rischio di investire in un solo asset.

Tuttavia, l’investimento di piccole somme può avere anche degli svantaggi.

L’investimento di piccole somme porterà a rendimenti inferiori rispetto a quelli di somme maggiori.

Inoltre, investire piccole somme nel tempo può richiedere un maggiore sforzo e una maggiore ricerca da parte dell’investitore, che dovrà tenere traccia di tutti i diversi investimenti effettuati.

Infine, l’investimento di piccole somme può anche richiedere una maggiore pazienza, perché ci vorrà più tempo per raggiungere gli obiettivi finanziari desiderati.

Investire piccole somme

Conclusioni

Un piccolo investimento può fare la differenza? Sì, si può cominciare a investire anche con piccole somme e anche senza conoscenze. Oggi come oggi l’investimento sui mercati finanziari è molto semplificato e ci sono anche dei corsi (gratuiti) che spiegano tutto quello che c’è da fare (come quello di Trade.com di cui abbiamo parlato).

E’ meglio evitare le chimere delle startup o dell’immobiliare, a meno che non si disponga di un capitale molto alto.

Azioni, criptovalute e quant’altro, invece, sono alla portata di tutti, grazie alle piattaforme di trading online regolamentate che ti abbiamo presentato. Scopri tu stesso cosa hanno da offrirti, visitando il loro sito web ufficiale:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Azione Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Formazione gratuita
  • Consulente personale
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    FAQ

    Qual è il modo migliore per investire piccole somme?

    Fare piccoli investimenti finanziari con piattaforme sicure, facili da usare e senza commissioni.

    Qual è la somma minima per cominciare a investire?

    Oscilla tra i 100 e i 250 euro ma in un caso (eToro) è possibile cominciare a investire con appena 10 euro.

    Il nostro punteggio
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]
    1 Commento
    • Giorgio Tommasi
      Dice:

      La maggior parte delle persone crede che per investire ci vogliono i milioni. La verità è che i milioni si possono fare investendo. E che per investire bastano piccole somme. Non voglio dire ovviamente che tutti possiamo diventare milionari, ma sicuramente tutti possiamo diventare investitori di successo anche partendo con pochi euro.

    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.