Indice VIX fra paura e avidità: Cos’è e come si usa l’indice di volatilità

L’indice VIX è anche chiamato l’indice della paura ma in realtà misura soltanto la volatilità del mercato azionario.

Morgan Housel sostiene che lo studio della finanza è in pratica uno studio di come le persone si comportano con il denaro. Ciò significa che l’avidità e la paura sono i principali fattori che muovono il mercato nel breve periodo.

Ma come si fa a misurare avidità e paura? Esiste davvero un metodo? Bè si, la volatilità implicita nel mercato delle opzioni è sicuramente legata alla paura, anche se è un metodo di misurazione indiretto.

La formula di Black and Scholes, largamente utilizzata per determinare il prezzo delle opzioni, ha solo una componente sconosciuta: la volatilità implicita. Ma a questo possiamo rimediare con un indice basato proprio sulla volatilità dei premi delle opzioni. Questo indice si chiama VIX, ma ne parleremo in maniera più approfondita nella nostra guida.

Analizzeremo nello specifico:

  • A che serve il VIX
  • Come sfruttarlo nel trading
  • Com’è collegato all’S&P 500

Se volete scoprire tutti i segreti dell’indice VIX, mettetevi comodi e proseguite con la lettura di questa guida. Ma prima ancora di iniziare, se volete un Broker online (come eToro) per analizzare il VIX e visualizzarlo graficamente, ecco un elenco delle migliori piattaforme di trading sul mercato:

Piattaforma: obrinvest
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 50€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Indice VIX cos’è

    A breve termine, la paura e l’avidità sono i principali motori delle oscillazioni del mercato azionario.

    La citazione qui sopra è tratta dall’investitore intelligente di Benjamin Graham , che spiega alla perfezione quanto paura e avidità determinino i movimenti del mercato sul breve termine.

    Ma perchè l’indice VIX è anche chiamato l’indice della paura?

    Semplicemente perchè misura la volatilità implicita dei premi delle opzioni sull’S&P500. Maggiore è il premio dell’opzione, maggiore è la volatilità implicita. Maggiore è la volatilità implicita, più i trader sono disposti a pagare per “assicurarsi”.

    Ma la volatilità implicita non si basa sullo storico, anzi analizza i dati in tempo reale per prevedere la volatilità futura.

    Se cresce l’incertezza aumenta la volatilità implicita e salgono i valori dell’indice VIX.

    Questo indice nasce ufficialmente nel 1993 e nel 2004 il CBOE (Chicago Board Option Exchange) ha stabilito prima un contratto futures e due anni dopo un contratto di opzione sul VIX.

    In pratica l’indice VIX rappresenta le percezioni sul futuro rischio del mercato.

    Indice VIX e i Broker

    L’indice VIX può essere visualizzato su molte piattaforme, ma se volete studiare una strategia che sfrutti questo indice per fare profitti col trading online, vi servirà un Broker affidabile.

    Sul web ci sono molti Broker e per scegliere vi consigliamo sempre di testarli in Demo, così da valutare piattaforme, servizi offerti e assistenza, in totale sicurezza.

    Ma c’è un fattore che non dovete mai sottovalutare quando scegliete un Broker: La licenza.

    Non fidatevi di intermediari privi di regolare licenza, meglio se rilasciata dalla CONSOB o dalla CySEC.

    Oltre alla licenza, per selezionare le migliori piattaforme di trading per l’indice VIX dovete scegliere quelle più economiche, preferibilmente senza commissioni e con gli spread più competitivi sul mercato.

    eToro

    eToro ha recentemente superato i 20 milioni di iscritti nel mondo e rappresenta un’ottima scelta se volete una piattaforma intuitiva e molto pratica.

    La sicurezza di questo intermediario è affidata alla regolamentazione CONSOB e l’offerta di asset e titoli a disposizione è davvero molto ampia.

    Se volete sperimentare una delle strategie di trading sull’indice VIX che proponiamo in questa guida potete:

    • Registrarvi su eToro
    • Accedere al conto Demo o a quello reale (depositando almeno 200 euro)
    • Aprire la piattaforma di trading e negoziare senza commissioni

    Clicca qui per registrarti gratis su eToro

    Se invece non vi sentite pronti ad investire di vostra iniziativa, eToro vi permette di copiare i trader più esperti con il Copy Trading.

    Scegliete i trader che ottengono i risultati migliori e copiateli con un click, ecco come si fa:

    • Accedete all’area “Persone” su eToro
    • Selezionate i trader che volete copiare
    • Il Copy Trading ricopierà sul vostro conto ogni loro operazione a mercato

    In questo modo otterrete i rendimenti di un esperto anche se siete solo alle prime armi!

    Ecco alcuni di questi Top Trader con i loro risultati dello scorso anno:

    top trader etoro

    Copia i trader migliori cliccando qui

    OBRinvest

    OBRinvest è un’altra valida opzione se desiderate fare trading sfruttando l’indice VIX. Si tratta di un Broker CFD senza commissioni con una regolare licenza CySEC.

    Offre ben due piattaforme di trading ed è molto conveniente ma lo stiamo proponendo soprattutto per i servizi di alto livello che offre.

    Il primo servizio da menzionare riguarda i Segnali di Trading che invia gratuitamente ai suoi iscritti. Si tratta di indicazioni operative molto precise, elaborate dalla Trading Central, che vi permetteranno di negoziare in maniera molto più efficace.

    Questi segnali sono totalmente gratuiti, vi basta usare il link qui sotto:

    Richiedi i Segnali di Trading gratuiti cliccando qui

    Ma non bisogna utilizzare dei segnali senza capire le strategie che li hanno generati. Per questo vi consigliamo di studiare le basi del trading online e approfondire le migliori strategie operative, anche quelle che si basano sull’indice VIX.

    Per farlo vi segnaliamo il Corso di Trading di OBRinvest, un ebook che spiega l’analisi tecnica in modo molto chiaro e approfondito.

    Si tratta di un pdf totalmente gratuito, vi basta scaricarlo da questo link ufficiale:

    Scarica gratis il corso di OBRinvest cliccando qui

    Come leggere l’indice VIX

    Innanzitutto dovete tenere presente che l’indice VIX e il mercato azionario hanno una correlazione inversa. Questo significa che quando il VIX sale, il mercato azionario solitamente è in fase di drawdown.

    Se il VIX è basso solitamente il mercato è ottimista, o comunque non c’è il rischio di qualche repentina inversione del trend in atto.

    Quando l’indice VIX raggiunge livelli molto alti allora le cose cambiano, la paura è elevata e sta per cambiare qualcosa. In questi casi solitamente il mercato smette di crollare e si prepara ad invertire la rotta.

    Speriamo di non avervi confuso le idee ma il VIX non è un indicatore “esatto”, va interpretato, pertanto bisogna analizzarlo frequentemente per capire come si comporta nelle varie fasi del mercato.

    L’indice VIX è molto utile nelle strategie perchè è unico e solitamente fornisce informazioni che gli altri indicatori tecnici non mostrano, quindi non dovete sottovalutarne l’importanza.

    Anche se probabilmente la matematica che sta dietro al VIX non è poi così importante visto che nessuno si mette a calcolarlo “manualmente” ma si affida ad un grafico, vogliamo darvi un’indicazione numerica di ciò che significa questo indice con un esempio:

    Se il VIX è a 20, significa che l’S&P 500 dovrebbe rimanere entro un intervallo +/- del 20% del prezzo corrente, in un arco temporale di 12 mesi. Ciò accade statisticamente il 68% delle volte e questa è la deviazione standard.

    Relazione tra indice VIX e S&P 500

    La relazione tra indice VIX e S&P 500 è inversa. Quando l’S&P 500 scende, il VIX aumenta di valore, come potete vedere nel grafico qui sotto:

    Relazione tra indice vix e s&p 500
    Viceversa quando l’S&P 500 aumenta di valore, il VIX scende.

    Per capire meglio entro quali parametri si “muove” questa relazione inversa facciamo un esempio: Se il VIX è al di sopra o al disotto della media mobile a 20 giorni, come si muove l’S&P 500?

    • Quando il VIX è al di sopra della sua media mobile a 20 giorni, il rendimento medio giornaliero dell’S&P 500 è dello 0,05%.
    • Quando il VIX è al di sotto della sua media mobile a 20 giorni, il rendimento giornaliero dell’S&P 500 è solo dello 0,02%.

    Quindi, il rendimento è maggiore quando il premio per il rischio aumenta e questo è piuttosto logico. Questa tendenza resta più o meno invariata con l’aumentare dei giorni della media mobile che utilizziamo per fare il confronto.

    Aumentando molto la media, i rendimenti crescono proporzionalmente, infatti se il VIX è al di sopra della sua media di 10 settimane, il rendimento settimanale dell’S&P 500 cresce dello 0,25%. Se il VIX è al di sotto della sua media di 10 settimane, il rendimento settimanale dell’S&P 500 cala allo 0,1%.

    Indice VIX previsioni

    Ora vediamo di capire se il VIX è utile per prevedere i futuri movimenti del mercato oppure, come la maggior parte degli indicatori, reagisce a situazioni già avvenute.

    Iniziamo col dire che il mercato azionario tende a passare dall’euforia al pessimismo molto frequentemente e l’indice VIX riesce a mostrare questi cambiamenti con un discreto anticipo una volta che si impara ad osservarlo.

    Ma nonostante le sue caratteristiche predittive ha lo stesso difetto di percezione che hanno tutti gli indicatori, che devono reagire a fluttuazioni molto elevate, a reazioni repentine e a prezzi delle azioni o troppo alti o troppo bassi.

    Quindi l’indice VIX può aiutare nelle previsioni ma solitamente le sue indicazioni vengono ingigantite dalla tendenza umana ad avere troppa paura oppure ad essere troppo avidi.

    In pratica non è l’indice VIX a sbagliare ma la reazione dei trader alle sue oscillazioni, che è spesso eccessiva e mossa dall’emotività più che dai dati reali, come ha sempre detto il famoso trader Jim Simons.

    Per questo è preferibile analizzare il VIX in modo “asettico” senza farsi trasportare dai sentimenti.

    Indice VIX: quanti ne esistono?

    Non c’è un solo indice VIX anche se quello ampiamente utilizzato si riferisce all’S&P 500.

    Per dovere di cronaca dobbiamo dire che ci sono indici VIX anche su Nasdaq e Dow Jones, ad esempio.

    Eccone alcuni:

    • Indice VIX su altri indici azionari statunitensi
    • Indice VIX su ETF azionari non statunitensi
    • L’Indice VIX su futures / ETF correlati alle valute
    • Indice VIX sui tassi di interesse
    • Indice VIX su ETF legati alle materie prime
    • L’Indice VIX su singoli titoli

    Strategie di trading con l’indice VIX

    Per concludere vogliamo parlare di un argomento che sta molto a cuore ai trader, ovvero le strategie di trading basate sull’indice VIX.

    Il VIX è principalmente uno strumento a breve termine e quindi può essere utilizzato principalmente come indicatore di ritorno alla media.

    Naturalmente molte delle strategie migliori sul VIX si sovrappongono ad alcune delle strategie più usate con altri indicatori, quali l’RSI o lo Stocastico, giusto per citare i più famosi.

    Ma vediamo quali sono le strategie con l’indice VIX che offrono le maggiori opportunità di trading:

    VIX e Bande di Bollinger

    Le Bande di Bollinger possono essere facilmente utilizzate per costruire una strategia di trading redditizia insieme all’indice VIX.

    Strategia operativa:

    • Si acquista l’S&P 500 se il VIX supera la sua banda superiore di 10 giorni a due deviazioni standard dalla media mobile.
    • Si esce dall’operazione quando la chiusura è superiore al massimo del giorno precedente.

    Breakout nel VIX con l’RSI

    Il VIX si adatta molto bene anche alle strategie cosiddette “di Breakout”.

    Strategia operativa:

    • Si acquista l’S&P 500 quando il VIX fa un nuovo massimo di 20 giorni e allo stesso tempo il valore dell’indicatore RSI di cinque giorni segna almeno 65.
    • L’utilizzo dell’RSI insieme al VIX permette di “allungare” il periodo di ingresso a mercato.

    Conclusioni

    L’indice VIX viene utilizzato per valutare i sentimenti nei mercati. Quando la lettura è alta, il mercato azionario ha un rendimento futuro atteso maggiore rispetto a quando l’indice è basso.

    La paura e l’avidità sono i sentimenti che dominano gli investitori e spesso provocano le repentine oscillazioni che vediamo sui grafici. Grazie all’indice VIX possiamo prevedere queste oscillazioni ed entrare a mercato prima della “folla impaurita”.

    Nella nostra guida abbiamo anche visto alcune delle strategie operative basate sul VIX.

    indice vix

    Se volete fare trading seguendo una strategia che contempla l’indice VIX è meglio che facciate prima dei test in Demo, così da non correre rischi mentre perfezionate la vostra tecnica d’ingresso e d’uscita dal mercato.

    Per farlo vi consigliamo di utilizzare il conto Demo eToro, che offre una piattaforma molto rapida e intuitiva, ecco il link per registrarvi gratuitamente:

    Clicca qui per accedere gratis al conto Demo eToro

    Mentre fate questi test in Demo potete migliorare le vostre performance con il Corso di Trading realizzato da OBRinvest, è gratuito, vi lasciamo il link per scaricarlo subito:

    Clicca qui e scarica gratis il corso di OBRinvest

     

    L’indice VIX cos’è?

    Il VIX è un indice che misura la volatilità del mercato azionario

    Che relazione c’è tra VIX e S&P 500?

    Sono inversamente correlati, quando il VIX sale l’S&P 500 scende e viceversa.

    Che significato ha l’indice VIX negativo.

    L’indice VIX non può andare in negativo, i valori che mostra vanno da 0 a 100.

    Cosa prevede l’indice VIX?

    L’indice VIX fa previsioni a breve termine e quando sale preanuncia un cambiamento nel trend in atto, solitamente un crollo del mercato.

    Il nostro punteggio
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]
    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.