Seleziona una pagina

Come abbiamo già affrontato, il Forex è semplicemente l’acquisto di una valuta dove in contemporanea viene effettuata la vendita di un’altra valuta. Non viene mai acquistata solo una valuta, ma ne viene sempre venduta un’altra. Questo può essere fatto semplicemente attraverso le coppie di valute, che sono la vera innovazione del trading elettronico nel mercato forex.

Praticamente quando si compra una coppia di valute se ne acquista una, e la si acquista “contro” un’altra valuta. Per fare un esempio: se voglio acquistare dei Dollari, devo solitamente vendere degli Euro. La stessa cosa viene fatta quando si contratta nei mercati forex.

Una coppia di valute è il rapporto che sta tra le due valute. Una coppia di valute può essere di tre tipologie:

  • Major
  • Cross
  • Esotico

Per esotico si intendono le coppie di valute scambiate molto raramente. Per cross si intendono le coppie di valute che non comprendono il dollaro. Per major si intendono le coppie di valute scambiate molto spesso.

Valuta Base e Valuta Quotata

Questo è un argomento dove vengono spesso fatti molti errori di comprensione.

Forex Valuta Base Forex Valuta Quotata

Forex Valuta Base Forex Valuta Quotata

Nell’esempio della foto, l’Euro è la valuta base, mentre il Dollaro è la valuta quotata. In pratica il prezzo di EUR/USD afferma quanti dollari valga 1 euro. Quando si acquista la coppia EURUSD si sta comprando la valuta base (Euro) e contemporaneamente si sta vendendo la valuta quotata (Dollari).

Correlazione

Ogni valuta ha un tipo di correlazione con un’altra. Questo può significare che nello stesso istante una coppia di valute dovesse salire, un’altra potrebbe scendere. Il valore di due o più coppie di valute in un certo intervallo di tempo può essere uguale, casuale oppure contrario.

Attraverso la conoscenza delle correlazioni tra valute, è possibile investire con più efficacia anche su svariate coppie, mitigando il proprio rischio e investimento.

La correlazione tra le coppie, viene espressa tramite un coefficiente di correlazione, che può essere compreso tra -1 e +1. Quando la correlazione è a -1 si tratta di correlazione negativa perfetta, ovvero quando due coppie si muovono in direzione contraria il 100% delle occasioni. Quando invece il coefficiente di correlazione è pari a +1, le coppie si muovono nella stessa direzione il 100% delle occasioni. Quando la correlazione è 0, significa che le coppie son indipendenti.

La correlazione è positiva quando le coppie si muovono nella solita direzione, negativa (o inversa) quando le coppie si muovono in direzioni opposte.

Forex Correlazioni

Forex Correlazioni

Coppie di valute più importanti

Le coppie di valute più importanti sono: euro/dollaro USA (EUR/USD); sterlina britannica/dollaro USA (GBP/USD); dollaro USA/yen giapponese (USD/JPY) e dollaro USA/franco svizzero (USD/CHF). Queste coppie di valute vengono chiamate valute Major e sono tutte coppie che vengono scambiate con grandi volumi sui mercati finanziari.

Questo significa dunque che le coppie più importanti, sono tutte quelle coppie che comprendono il dollaro USA. Esistono poi anche le principali coppie Forex denominate Cross, che non comprendono il Dollaro come valuta.

Le più importanti coppie di tipo Cross comprendono la sterlina britannica, lo yen e l’euro: da queste valute nascono poi svariate coppie come: euro/franco svizzero, euro/sterlina britannica, la coppia euro/dollaro canadese, la coppia euro/dollaro australiano, euro/dollaro neozelandese.

Esistono anche poi le valute Commodity, che sono delle valute molto importanti che vengono solitamente associate alle materie prime, ovvero i beni di prima necessità. Sicuramente il Dollaro Neozelandese e comunque anche le altre australi come il Neozelandese sono delle valute molto importanti sotto questo punto di vista.

Volatilità delle coppie di valute

Ogni coppia di valute è diversa dalle altre, e ognuna ha un certo tipo di volatilità: alta, bassa o media. Per volatilità si intende la variazione di prezzo in un dato periodo di tempo. Non è sempre detto che la volatilità sia una caratteristica negativa, ma è un semplice valore oggettivo che deve essere considerato nel momento in cui si fa trading online.

La volatilità è quindi la misura dell’oscillazione del prezzo di una valuta. Si tratta di un valore che è necessario monitorare in modo da capire se è il caso di investire o meno. Maggiore è la volatilità maggiori sono quindi le possibilità che il tasso di crescita possa scendere o salire.

Una volatilità bassa si traduce invece in un cambio di prezzo molto più modesto rispetto ad una coppia con una elevata volatilità.

La liquidità delle coppie di Valute

La liquidità è certamente uno di quegli aspetti tecnici molto importanti per valutare una coppia di valute. Nel mondo del Forex la liquidità è il volume di acquisto e di vendita in un dato momento.

Nel mondo del forex, la speculazione gioca una parte importante ai fini della liquidità. Gran parte del volume presente all’interno del mercato del forex, è dovuto a tutti quei trader che comprano e vendono in base alle oscillazioni di prezzo che ci sono durante nella sessione.

Grazie all’alta volatilità del mercato del forex, è molto semplice avere sempre il miglior prezzo possibile per acquistare e comprare le valute. Il mercato del forex è senza dubbio il mercato più liquido del mondo, e le contrattazioni hanno un effetto molto contenuto sui cross valutari. Il Forex è uno di quei mercati più difficili da manipolare da parte anche delle grandi banche, proprio a causa dell’alto numero di contrattazioni e liquidità.

I Pips nelle coppie di valute

Dei pips ne abbiamo già parlato nella prima parte della nostra guida. Per pip si intende il movimento più piccolo di una coppia di valute. Per una coppia come USD/JPY che si muove da 100.10 a 100.12, significa che c’è stato un movimento di 2 pip.

Forex pips

Forex pips

Oppure per quanto riguarda la coppia EUR/USD, un movimento da 1.27129 a 1.27139 significherà un movimento pari ad 1 pip.

Adesso che sappiamo quanto vale un pip, è importante anche sapere il valore monetario di un pip. Per calcolare questo dato, usare la seguente formula:

Dimensione Posizione Forex

Dimensione Posizione Forex

Lo Spread

Lo spread è la differenza tra il prezzo di acquisto (ASK) e prezzo di vendita (BID). Il prezzo si calcola sottraendo il prezzo buy con il prezzo sell, come nell’immagine qua sotto:

Forex Spread

Forex Spread

Quando la liquidità è bassa, lo spread è alto. Quando la liquidità è alta lo spread è basso. Molti broker offrono degli spread fissi, mentre altri (solitamente piattaforme con Accesso Diretto ai Mercati) permettono di fare trading con spread mobili.

Lo spread variabile cambia al variare dalla condizioni di mercato: lo spread è contenuto con una liquidità sufficiente, mentre sale quando la liquidità cala e la volatilità aumenta.

Torna indietro all’indice Guida Forex
Vai al capitolo successivo – Analisi Tecnica e Analisi Fondamentale