eToro è una truffa?

Le ricerche di informazioni sul trading online sono ormai quotidiane. Molti utenti, dubbiosi, quando consultano il web vogliono sapere se eToro è una truffa. Fare chiarezza in merito, come vedremo poi assieme, è molto importante.

Se vuoi sapere qualcosa di più, seguici nelle prossime righe e leggi la guida passo passo che abbiamo creato per te.

eToro è sicuro?

La risposta alla domanda è affermativa: sì, eToro è un broker sicuro e apprezzato da trader professionisti di livello. Si tratta infatti di una piattaforma regolamentata e dotata di autorizzazione Consob. Già questo dovrebbe rassicurare qualsiasi aspirante trader che cerca online delle soluzioni per investire con sicurezza su criptovalute e altri asset, dalle azioni agli ETF. eToro, però, è molto più di tutto questo!

Parlarne in maniera approfondita vorrebbe dire riempire pagine e pagine. Ci limiteremo quindi a dare qualche indicazione esauriente sulla sua caratteristica primaria: il social trading.

eToro, infatti, è un vero e proprio social investment network. Cosa significa? Semplicemente che si regge su un meccanismo molto simile a quello di un social network. Ogni iscritto ha un suo profilo, grazie al quale condividere con il resto della community il proprio approccio strategico e, ovviamente, i risultati raggiunti.

Grazie all’apposita funzione di ricerca, è possibile trovare i trader migliori e replicare le loro strategie.

eToro è una truffa

eToro non è una truffa, ma un ottimo broker per fare trading su diversi asset

Come approcciarsi a eToro?

eToro (clicca qua per andare sulla pagina ufficiale) è online ormai da diversi anni. Quando, nel lontano 2010, è stata lanciata la piattaforma, non sono stati pochi i trader che hanno pensato di poter vivere “di rendita” facendo soldi a palate da un giorno all’altro. Questo, ovviamente, non è possibile.

Bisogna prima formarsi un po’ e, ovviamente, lasciare tempo al tempo, perché nulla arriva all’improvviso, specialmente il successo economico nel trading online.

Per fortuna che c’è chi l’ha capito. Per capirlo basta dare un’occhiata ai forum, dove si possono trovare recensioni da parte di trader che parlano bene di eToro.

Questo broker, al di là del social trading, si contraddistingue per un alto livello di qualità. Permette infatti di gestire con tranquillità i prelievi e i versamenti sul conto. Fondamentale è ricordare che, nel primo dei due casi, nessuna operazione è mai stata rifiutata.

Qualsiasi trader può effettuare un prelievo da eToro, senza paura di essere bloccato e, soprattutto, senza alcun vincolo.

eToro: uno dei primi broker autorizzati in Italia

Di trading online si parla assiduamente da meno di dieci anni. In poco tempo, grazie al web, le nostre vite sono cambiate radicalmente e, oggi come oggi, possiamo investire online in sicurezza grazie a diversi broker, tra i quali ricordiamo appunto eToro.

Questa piattaforma è stata tra le prime a essere autorizzate in Italia. Tra i suoi punti forti troviamo senza dubbio questo aspetto ma anche la possibilità di fare trading in numerose lingue, tra le quali compare appunto l’italiano.

Il supporto ai clienti è sempre attivo e, anch’esso, offre un servizio multilingua.

Perché molti pensano che eToro sia una truffa?

Non bisogna affatto stupirsi quando si sente in giro che eToro è una truffa. C’è purtroppo ancora molta gente che pensa che l’intero trading online sia un sistema poco sicuro.

Per fortuna che, al giorno d’oggi, esistono tutti i modi per smentire queste affermazioni. Basta innanzitutto ricordare le caratteristiche principali di eToro, ma anche di altri broker come Plus500 e Markets.com.
In tutti questi casi, si parla di piattaforme serie e regolamentate, che hanno passato “l’esame” di organi internazionali come le CySEC e la Consob, le cui maglie sono molto strette quando si parla di broker online da autorizzare.

Opinioni su eToro

Quando si parla di opinioni su eToro, è bene ricordare che, nella stragrande maggioranza dei casi, sono positive. I trader che utilizzano questa piattaforma per operare si accorgono infatti subito della sua qualità e della sua semplicità in primis.

eToro, infatti, è un broker di alto livello tecnologico, che non mette però in secondo piano l’usabilità. Il trading online, infatti, viene scelto da persone che non hanno certo formazione accademica in ambito economico e hanno bisogno di operare su piattaforme semplici e immediate.

eToro offre davvero tanti vantaggi a chi si iscrive. I suddetti non si limitano al social trading. Da ricordare, per esempio, è la possibilità di usufruire di una promozione ogni volta che si invita un amico a iscriversi, gratuitamente, al broker.

eToro, infatti, non applica alcuna commissione, ma guadagna solamente dallo spread, ossia la differenza minima tra bid e ask. Consente di aprire un conto demo, grazie al quale esercitarsi senza mettere subito a rischio il capitale.

Per iniziare a fare trading su eToro non resta che

  • Accedere alla home del sito
  • Cliccare su “accedi”
  • Cliccare su “Non hai un account? Iscriviti ora!”
  • Inserire le proprie credenziali

Una volta completati questi step, si può procedere con la scelta tra conto demo e conto con denaro reale. Ricordiamo che il conto demo non ha limiti di utilizzo. In generale, però, è bene evitare di concentrarsi troppo su questa soluzione.

Aiuta, non c’è dubbio, ma non è sufficiente per chi vuole sperimentare il vero trading online. Solo con il conto con denaro reale, caratterizzato da rischio continuo, è possibile riuscirci.

Per minimizzare il rischio si possono mettere in atto diverse strategie, tra le quali spicca il Money Management. Di cosa si tratta? Della semplice scelta di dividere il capitale in diverse parti, destinandone ciascuna a un asset differente.

In questo modo, qualora le operazioni non dovessero andare a buon fine, non ci si trova con il conto prosciugato dall’oggi al domani! Fondamentale, infine, è l’approccio psicologico. Anche se la risposta alla domanda “eToro è una truffa?” è negativa bisogna infatti ricordare che il rischio è una componente ineliminabile nel trading online, a prescindere dall’asset!