Dow Jones: Cos’è e come investire?

Investire nel Dow Jones Industrial Average (DJIA), noto semplicemente come Dow Jones, è un obiettivo allettante per molti investitori, poiché può offrire opportunità significative, ma richiede anche una comprensione approfondita del mercato e delle strategie di investimento.

In questa guida completa, esploreremo tutti gli aspetti fondamentali dell’investimento nel Dow Jones: dalla comprensione di cosa sia il Dow Jones e come funzioni, all’analisi delle strategie di investimento più efficaci e delle considerazioni importanti da tenere a mente.

ANTICIPAZIONE – Dove investire nel Dow Jones?

Nel corso di questa guida, esploreremo anche le opzioni di broker più favorevoli per l’investimento negli indici. Secondo la nostra valutazione, eToro spicca come la scelta migliore in questo contesto, per offrire commissioni estremamente competitive e per mettere a disposizione degli investitori strumenti avanzati per operare, tra cui il rivoluzionario Copy Trading.

Questa innovativa funzione ti permette di automatizzare le tue operazioni replicando quelle dei trader esperti, consentendoti di ottenere risultati proporzionati al tuo capitale investito. Inoltre, per iniziare ad investire sul Dow Jones, hai solo bisogno di effettuare un deposito minimo di soli 100 euro.

Clicca qui per aprire un conto su eToro

📈 Indice: Dow Jones
🌎 Nazione: USA
📊 Componenti: Aziende a maggiore capitalizzazione
❓ Come investire: CFD

Cos’è il Dow Jones?

Il Dow Jones Industrial Average, comunemente noto come Dow Jones, è uno dei più antichi e influenti indici azionari del mondo. Creato nel 1896 da Charles Dow e Edward Jones, rappresenta un paniere delle azioni di 30 delle principali società quotate sul New York Stock Exchange (NYSE) e sul NASDAQ, ed è ampiamente utilizzato come indicatore dell’andamento del mercato azionario statunitense.

Come investire sul Dow Jones?

Visto che il Dow rappresenta l’andamento del mercato americano ed è un indice che oscilla parecchio è ovvio che attiri l’attenzione degli investitori che vedono delle ottime possibilità di ottenere benefici economici da questo famoso indice USA.

Attualmente, però, non si può investire direttamente sull’indice. In sostanza, non ci sono “azioni” del DJIA ma ci sono dei derivati come i futures o i CFD che permettono di negoziare l’indice proprio come se fosse una società. In questo modo potrai speculare sull’andamento del prezzo dell’asset, al rialzo o al ribasso, grazie alla vendita allo scoperto. 

Ecco i passi per investire sul Dow Jones:

  1. Ricerca e Selezione del Broker: Inizia cercando broker online affidabili e regolamentati che offrano l’accesso al Dow Jones.
  2. Apertura di un Account: Una volta scelto il broker, visita il loro sito web e avvia il processo di registrazione.
  3. Deposito di Fondi: Dopo aver aperto l’account, dovrai depositare fondi.
  4. Naviga sulla Piattaforma: Accedi alla piattaforma di trading del broker e familiarizzati con la sua interfaccia.
  5. Analisi del Mercato: Prima di effettuare qualsiasi trade, effettua un’analisi approfondita del mercato. Studia i grafici, i dati finanziari e le notizie che potrebbero influenzare l’andamento del titolo.
  6. Apri una Posizione: Sulla piattaforma, seleziona il DJIA e scegli se desideri aprire una posizione long (acquisto) o short (vendita allo scoperto).

Clicca qui per iniziare a investire sul Dow Jones

Dove investire sul Dow Jones?

Il primo step per iniziare ad investire nel Dow Jones è scegliere un broker che consenta di puntare sui CFD legato all’asset. Come sappiamo, nel mondo del trading le truffe sono sempre dietro l’angolo, perciò ti consigliamo di scegliere un intermediario che rispetti queste caratteristiche:

  • Regolamentazione: Assicurati che il broker sia regolamentato da enti competenti per garantire la sicurezza dei tuoi fondi.
  • Ampia Scelta di Mercati: Cerca un broker che offra una vasta gamma di mercati, inclusi indici come il Dow Jones, per diversificare il tuo portafoglio.
  • Piattaforma Intuitiva: Una piattaforma user-friendly con strumenti di analisi tecnica e grafici avanzati è essenziale per prendere decisioni informate.
  • Commissioni e Spread: Confronta le commissioni di trading e gli spread offerti dai broker per ottenere condizioni competitive.
  • Assistenza Clienti: La disponibilità di un supporto clienti reattivo è importante per affrontare eventuali problemi o domande.

Per facilitarti il lavoro, ecco due esempi di ottimi broker CFD online per investire in indici: eToro ed XTB.

eToro

eToro si distingue come uno dei pionieri nell’ambito dei broker, con una portata globale che abbraccia oltre 140 nazioni in tutto il mondo. Ma ciò che rende eToro davvero straordinario è l’implementazione di sistemi di social trading avanzati, i quali hanno portato alla realizzazione della funzionalità di trading automatico Copy Trading.

SI tratta di una potente risorsa che dà agli utenti la possibilità di investire replicando le mosse dei trader esperti presenti sulla piattaforma. In altre parole, anche se non hai esperienza o tempo da dedicare al trading, è ancora possibile ottenere risultati paragonabili a quelli dei Popular Investor, copiando le loro strategie di investimento. Così, l’investimento in indici come il Dow Jones diventa un processo semplificato, consentendo anche ai principianti di ottenere i stessi risultati dei trader esperti.

Con l’innovazione del Copy Trading, abbinata a spread competitivi e a una vasta gamma di oltre 2000 asset negoziabili, eToro si è affermato come una delle piattaforme di trading più scaricate a livello globale.

XTB

XTB sta solidificando la sua posizione nel settore del trading online grazie alla sua vasta competenza e alla sicurezza fornita dalla sua avanzata piattaforma, la xStation 5. All’interno della sua vasta gamma di offerte, XTB mette a disposizione una diversificata selezione di indici CFD destinati al trading. Oltre al Dow Jones, gli investitori hanno accesso a molte altre opportunità, come il FTSE-Mib, il London Stock Exchange, il NYSE e molti altri, tutti disponibili a spread variabili e competitivi.

Quello che attrae un numero crescente di trader è la presenza della xStation Academy, un programma formativo completo strutturato in moduli di crescente complessità, adatti sia ai principianti che agli investitori esperti. Grazie a questo corso (al quale puoi accedere cliccando qui), potrai acquisire le competenze essenziali per il trading online, consentendoti di investire in indici e altro con sicurezza e un livello di rischio ridotto.

La qualità dei contenuti della xStation Academy di XTB supera molti corsi online a pagamento, con la differenza che l’accesso è completamente gratuito per tutti i clienti del broker, permettendo loro di partecipare alle lezioni in qualsiasi momento lo desiderino.

Clicca qui per aprire un conto su XTB

Tipi di indici del Dow Jones

A livello generale, esistono due principali tipi di indici associati al Dow Jones:

  • Dow Jones Transportation Average (DJTA): Questo indice include aziende nel settore dei trasporti, come le compagnie aeree, le società ferroviarie e i servizi di spedizione. L’andamento del DJTA è spesso considerato un indicatore anticipato dell’economia, poiché i movimenti nel settore dei trasporti possono riflettere le aspettative di crescita economica.
  • Dow Jones Utility Average (DJUA): Questo indice comprende aziende del settore delle utilities, come quelle che forniscono elettricità, gas e acqua. Il DJUA è noto per essere un indicatore di stabilità, poiché le società di servizi pubblici tendono a generare flussi di cassa costanti e sono meno sensibili alle fluttuazioni economiche rispetto ad altri settori.

In sintesi, il Dow Jones comprende non solo il DJIA ma anche altri indici, come il DJTA e il DJUA, che forniscono ulteriori informazioni sull’economia e sui mercati finanziari, ampliando le possibilità di diversificare il portafoglio degli interessati del settore.

Quotazione in tempo reale del Dow Jones

Il grafico riporta l’andamento in tempo reale del Dow Jones, con la possibilità di verificare anche l’evoluzione del trend attuale.

Andamento ed evoluzione del Dow Jones

L’indice Dow Jones Industrial Average (DJIA) è uno dei più noti e utilizzati nel mondo del trading, e traccia l’andamento di trenta grandi aziende americane selezionate tra i settori più importanti dell’economia.

L’indice è stato creato nel 1896 da Charles Dow, il quale, originariamente, aveva selezionato dodici società ferroviarie. Oggi, il DJIA riflette l’andamento del mercato azionario americano in senso lato, e le società che lo compongono cambiano nel tempo in base all’importanza che rivestono nell’economia USA.

Anche se, come qualsiasi indice, il DJIA è soggetto a fluttuazioni e volatilità, rimane uno dei principali indicatori dell’economia americana e spesso viene considerato un affidabile indicatore delle tendenze del mercato azionario globale.

È stato segnato da forti incrementi e deprezzamenti, come per esempio la crisi finanziaria del 2008, durante la quale ha subito fortissime oscillazioni in negativo, ma nell’ultimo decennio ha continuato a registrare andamenti positivi, sostenuto soprattutto dalla crescita economica USA e dal boom tecnologico.

Previsioni per investire nel Dow Jones

Le previsioni per investire nel Dow Jones non sono sempre certe, ma sono influenzate costantemente da una serie di fattori che possono avere un impatto significativo sull’andamento dell’indice. Ecco, quindi, alcuni dei principali fattori da tenere sotto controllo prima di investire:

  • Andamento Economico Globale.
  • Eventi Geopolitici.
  • Risultati Aziendali.
  • Sentimento del Mercato.
  • Eventi di Mercato.
  • Tendenze Settoriali.

Se si tengono in considerazione tutti questi fattori, si noterò che il mercato è soggetto a molte variabili e incertezze, perciò le previsioni possono essere soggette a cambiamenti improvvisi. Per questo consigliamo di non affidarsi esclusivamente alle previsioni esterne, ma di condurre una propria analisi tecnica e fondamentale prima di investire, così da essere certi di star puntando sul giusto asset. 

Composizione dell’indice Dow Jones

La composizione del Dow Jones è stata oggetto di cambiamenti nel corso degli anni, con l’obiettivo di riflettere meglio l’economia e il mercato azionario degli Stati Uniti. Al suo interno, si trovano aziende provenienti da vari settori, tra cui tecnologia, finanza, industria, consumo, sanità e molto altro. Questa diversificazione settoriale mira a fornire una rappresentazione più ampia dell’andamento dell’economia statunitense.

Le aziende incluse nel Dow Jones sono selezionate da un comitato editoriale del Wall Street Journal, basandosi su diversi criteri, tra cui la solidità finanziaria, la capitalizzazione di mercato e la rappresentatività settoriale. Questa composizione dinamica fa del Dow Jones un indicatore significativo delle tendenze e delle fluttuazioni del mercato azionario statunitense, nonché un punto di riferimento chiave per gli investitori di tutto il mondo.

Pro e contro di investire nel Dow Jones

Investire nel Dow Jones Industrial Average (DJIA) offre vantaggi e svantaggi, e le decisioni di investimento dovrebbero essere basate su una valutazione equilibrata dei pro e dei contro. Per questo, qui di seguito, ti offriamo una panoramica di tutto quello che devi considerare prima di puntare su questo asset:

PRO

  • Diversificazione: Il DJIA rappresenta 30 delle principali società statunitensi in vari settori, il che offre una certa diversificazione automatica del portafoglio.
  • Indicatori Economici: L’andamento del Dow Jones è spesso considerato un indicatore dell’andamento generale dell’economia statunitense e globale.
  • Stabilità: Le aziende incluse nel DJIA sono generalmente considerate stabili e ben consolidate.

CONTRO

  • Limitato alla Borsa Statunitense: Il DJIA è limitato alle società quotate sul NYSE e sul NASDAQ, il che limita la diversificazione geografica del tuo portafoglio.
  • Prestazioni Imitative: Poiché il DJIA è ponderato per il prezzo delle azioni, le prestazioni delle aziende con azioni ad alto prezzo influenzano in modo significativo l’indice, a discapito delle aziende più piccole.
  • Rischio di Bolla: L’investimento in questo indice potrebbe comportare l’ingresso in un mercato ipervalutato, aumentando il rischio di una correzione di mercato.

Altri indici per investire

dow jones

Conclusioni

Dopo aver letto questa guida avrai certamente più chiaro il significato di investire nel Dow Jones, a cosa serve questo famoso indice azionario e come viene calcolato.

A questo punto, quindi, non ti resta che iniziare ad investire su una delle piattaforme di trading che ti abbiamo descritto, le quali sono attualmente le migliori sul mercato. Per fare esperienza, consigliamo di testare le tue strategie di trading su conto Demo, per fare pratica senza correre alcun rischio. Ecco i link ufficiali per accedere gratis ai conti Demo che permettono di negoziare sul Dow Jones:

🔽REGISTRATI PER INIZIARE AD INVESTIRE NEL DOW JONES🔽

Piattaforma: Proprietaria
Deposito Minimo: 100€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Conto Remunerato
  • Azioni Frazionate
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Il 51% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.
    Piattaforma: xStation
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Corso Trading Gratuito
  • Conto Remunerato
  • Oltre 1.500 Asset
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: Metatrader
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • DupliTrade
  • ZuluTrade
  • Ebook in PDF Gratuito
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star

    FAQ

    Qual è il miglior titolo da acquistare nel Dow Jones?

    Non esiste un “miglior” titolo nel Dow Jones che sia adatto a tutti gli investitori, poiché la scelta dipende dagli obiettivi finanziari e dalla tolleranza al rischio di ciascuno.

    È meglio investire nel Dow Jones o nello S&P 500?

    La scelta tra investire nel Dow Jones o nello S&P 500 dipende dai tuoi obiettivi e dalla tua strategia di investimento. Il Dow Jones rappresenta 30 grandi aziende statunitensi, mentre lo S&P 500 comprende 500 delle principali società. Lo S&P 500 offre quindi una maggiore diversificazione ed è spesso considerato un indicatore più ampio del mercato azionario statunitense. La scelta dipende dalla tua preferenza per la diversificazione e l’ampiezza dell’indice.

    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.