Seleziona una pagina

Derivati finanziari

I derivati sono degli strumenti finanziari complessi che, dopo la notevole diffusione registrata sui mercati di capitali nei primi anni Duemila, hanno acquisito un ruolo di centralità nell’economia globale. I derivati finanziari, come si intuisce facilmente dalla loro denominazione, derivano il loro valore da tutta una serie di altri prodotti finanziari a cui sono strettamente legati. Il titolo o il bene la cui quotazione dà il valore al derivato, prende il nome di sottostante. I derivati possono essere assunti sia come funzione protettiva da un determinato rischio di mercato sia con finalità prettamente speculative.

Derivati finanziari cosa sono

Ciascun derivato si traduce in una previsione sull’andamento futuro di uno specifico indice di prezzi, come la quotazioni di titoli, i tassi di cambio tra differenti valute, i prezzi di materie prime e via dicendo. Tra le caratteristiche principali dei derivati è di essere uno strumento che risulta acquistabile sui mercati da trader che non hanno alcun rapporto diretto col titolo sottostante. Ne deriva che chiunque può comprare un derivato il cui valore è strettamente connesso al rischio di solvibilità di un altro soggetto. In pratica chi compra derivati punta sulla capacità del debitore di saldare, entro i termini, un determinato prestito.

Ne consegue che se l’operazione sottostante dovesse andare male, l’effetto di leva del derivato andrà a moltiplicare il rischio finanziario. Proprio in seguito alla crisi iniziata a cavallo tra il 2007 ed il 2008, tramite i derivati, alcuni soggetti finanziari sono riusciti a scaricare gli effetti della crisi sull’economia reale, quali le imprese, e sugli enti pubblici, ovvero sull’intera collettività. Proprio nel corso degli ultimi anni, nei rapporti tra le banche ed i clienti si è assistito ad un’imponente diffusione di una categoria di prodotti derivati, denominati swap, che sono stati presentati come strumenti di copertura di rischio.

Le problematiche sono nate nel momento in cui la negoziazione dei prodotti swap, che erano stati collocati sul mercato, sono avvenuti al di fuori dei mercati regolamentati. In pratica le banche hanno venduto alla clientela prodotti derivati che risultavano privi degli elementi standard predisposte dalle stesse autorità di mercato e che spessp presentavano caratteristiche decise in via unilaterale soltanto dagli istituti di credito. Di conseguenza si è verificato che molti clienti, non avendo la competenza necessaria, hanno sottoscritto dei derivati dannosi per il proprio portafoglio.

Derivati finanziari comuni

Sul mercato sono numerose le tipologie di derivati esistenti, come ad esempio Swap, Options, Futures, Forwards e molti altri ancora.Tra i più diffusi senza dubbio i contratti swap. L’Interest Rate Swap (IRS) è tra le forme più diffuse di derivato finanziario.Le due parti si impegnano ad effettuare pagamenti reciproci in base ad un prefissato piano di scadenze, tenendo conto del differenziale tra due diversi tassi di interesse.

Altra tipologia molto diffusa è il commodity swap. In tal caso la banca e il cliente si accordano per scambiarsi un prezzo fisso prestabilito a fronte di uno variabile, che andrà a determinarsi sulla base di alcuni parametri, che risultano collegati al prezzo futuro della merce o della materia prima sottostante. Molto praticato è anche il Credit Default Swap che invece si caratterizza per essere una specie di polizza assicurativa che viene emessa a copertura di un rischio di insolvenza del credito.

Trading di derivati con le opzioni binarie

Uno dei metodi principali per operare in modo semplice ed efficace sui derivati finanziari sono le opzioni binarie. In effetti le opzioni binarie sono dei derivati molto particolari. Il sottostante può essere costuito da qualunque asset quotato mentre il valore del derivato stesso può assumere solo due condizioni: in the money, quando il prezzo dell’asset si è mosso sui mercati nella maniera prevista da chi ha sottoscritto l’opzione, out of money in caso contrario. Come si vede è una situazione veramente semplice da gestire, per questo motivo il trading binario è perfetto per tutti coloro che vogliono cominciare a giocare con i derivati e non hanno alcun tipo di esperienza finanziaria pregressa.

Per approfondire, puoi visitare anche:
Fondamenti

Recensioni broker