Comprare azioni Tenaris conviene? Previsioni e come fare

Tenaris è una società italiana molto nota, spesso oggetto degli investimenti da parte dei trader italiani che, con un broker come eToro, ForeXTB o Plus500 desiderano arricchire il proprio portafoglio di nuove opportunità.

Ma conviene comprare azioni Tenaris? E come fare? Ci sono delle considerazioni che dovresti assolutamente leggere prima di fare trading di azioni Tenaris?

Come abbiamo sempre l’abitudine di fare, prima di procedere con i nostri spunti di trading, cercheremo nelle prossime righe di comprendere che cosa sia Tenaris, cosa faccia, quali siano le sue prerogative e se possa o meno rispecchiare le tue esigenze di investimento.

Vedremo dunque come muoverci per comprare azioni Tenaris, e non solo. Buona lettura!

Cos’è Tenaris e cosa fa

Cominciamo con le basi. Ovvero, chi è il protagonista del nostro odierno approfondimento di trading?

Quando parliamo di Tenaris parliamo di una società italiana che è tra i principali produttori di tubi in acciaio, e servizi annessi, con più di 24.000 dipendenti in tutto il mondo e attività che spaziano in buona parte del mondo.

La società ha un fatturato di oltre 7 miliardi di dollari, e un utile netto da ultimo bilancio pari a 742 milioni di dollari.

Storia Tenaris

La storia di Tenaris è relativamente recente, considerato che trae origine nel 2002, quando il gruppo Techint decise di raggruppare tutte le sue attività di produzione di tubi in una nuova società.

Nacque così un unico agglomerato – chiamato appunto Tenaris – in grado di racchiudere i business delle società che prima operavano in ambito nazionale, come:

  • Dalmine (Italia),
  • Siderca (Argentina),
  • Tamsa (Messico),
  • NKKTubes (Giappone),
  • AlgomaTubes (Canada),
  • Tavsa (Venezuela),
  • Confab (Brasile),
  • Siat (Argentina).

Corporate Governance Tenaris

Ad oggi Tenaris è presieduta da Paolo Rocca, che ricopre anche il ruolo di CEO.

Il resto del consiglio di amministrazione è composto da Gianfelice Rocca, Guillermo Vogel, Roberto Bonatti, Carlos Franck, Bruno Marchettini, Jaime Serra Puche, Amedeo Vazquez Y Vazquez e Roberto Monti.

Azionisti Tenaris

Ad oggi la società è detenuta per il 60,4%, direttamente o tramite la società controllata I.I.I., dalla società San Faustin N.V., con sede nelle Antille Olandesi, a sua volta posseduta per il 100% dalla famiglia Rocca con la Rocca & Partners S.A.

Bilancio 2019 Tenaris

Qualche mese fa Tenaris ha pubblicato i propri risultati del 2019, che confermano le prospettive formulate dagli analisti, che immaginavano un esercizio con dati in calo. Ad esser diminuiti sono effettivamente sia i ricavi che gli utili, in linea con il trend dei primi nove mesi dell’anno. Di contro, migliora la posizione finanziaria netta.

Più nel dettaglio, la società ha chiuso il 2019 con ricavi per 7,29 miliardi di dollari, in calo del 5% rispetto ai 7,66 miliardi di dollari che era stata in grado di realizzare nell’esercizio precedente. Stando a quanto si legge nella nota che ha accompagnato i dati, la flessione sarebbe riconducibile soprattutto al calo delle attività di perforazione negli Stati Uniti e in Canada, considerato che la società opera soprattutto nei confronti del comparto energetico.

A pesare sul calo del fatturato sarebbe stato anche il minore contributo delle vendite in Africa e in Medio Oriente.

Oltre che la parte alta del conto economico di Tenaris, a perdere terreno sono state anche le righe intermedie, con il risultato operativo che si è ridotto del 5% a 832,39 milioni di dollari, contro i precedenti 871,81 milioni di dollari.

Infine, in forte calo è risultato essere anche l’utile netto, passato da 876,06 milioni di dollari a 742,69 milioni di dollari, in contrazione relativa del 15%. L’utile per azione si è di conseguenza ridotto da 0,74 dollari a 0,63 dollari.

Per quanto attiene l’ultimo trimestre 2019, Tenaris ha comunicato ricavi in calo del 17%, passando così da 2,11 miliardi di dollari a 1,74 miliardi di dollari. Il calo del fatturato su base sequenziale, ovvero rispetto al trimestre precedente, è stato pari all’1%. In peggioramento anche l’utile netto di periodo, pari a 151,77 milioni di dollari, in flessione del 33% rispetto ai 225,83 milioni di dollari del periodo precedente di confronto.

Passando poi ai dati patrimoniali, Tenaris ha chiuso il 2019 con una posizione finanziaria netta di 979,54 milioni di dollari, rispetto ai 484,85 milioni di dollari di inizio esercizio, nonostante abbia pagato dividendi per 484 milioni di dollari e affrontate spese in conto capitale per 35 0milioni di dollari. Il flusso di cassa è stato pari a 1,53 miliardi di dollari.

Dividendo 2020 Tenaris

Ricordato quanto sopra, rammentiamo anche come in origine il consiglio di amministrazione avesse proposto di distribuire un dividendo 2020 (su dati d’esercizio 2019) pari a 0,41 dollari per azione, identico allo scorso anno e comprendente la cedola di acconto di 0,13 dollari già pagata a novembre 2019.

Successivamente il CDA di Tenaris ha però proposto di modificare il dividendo 2020 limitando la cedola di 0,13 dollari pagata a novembre, per un importo complessivo di 153 milioni di dollari.

Previsioni Tenaris 2020

Per il 2020, prima dell’avvento del COVID-19, i vertici della compagnia avevano previsto un aumento delle vendite, nonostante l’atteso calo delle vendite negli Stati Uniti e in Argentina.

Nel documento previsionale gli stessi vertici affermavano che nel corso dell’esercizio la compagnia dovrebbe beneficiare della crescita della quota di mercato in Nord America, con l’integrazione di IPSCO e maggiori vendite di prodotti con più elevate marginalità.

Tuttavia, l’avvento della pandemia da nuovo coronavirus non potrà che impattare negativamente, almeno sul breve termine, sulle attività di Tenaris.

Conviene comprare azioni Tenaris?

Alla luce di quanto sopra, conviene comprare azioni Tenaris o no?

In realtà, a leggere quanto ne pensano i principali analisti di mercato sulle prospettive dell’azienda, la risposta fatica ad essere positiva.

Secondo quanto affermano i dati recentemente rilevati da Baker Hughes sull’attività di trivellazione negli Stati Uniti, la scorsa settimana il numero di impianti attivi è calato di altre 5 unità, finendo con il contarne oltre 700 in meno rispetto allo scorso anno.

Gli analisti di Fidentiis, prendendo altresì spunto da quanto sta avvenendo sul mercato internazionale, ritengono che per Tenaris si stia prefigurando una riduzione delle vendite che dovrebbe durare nel lungo periodo, soprattutto in alcuni mercati chiave come Stati Uniti, Canada e America Latina.

Al momento – sottolineano ancora gli analisti – non è possibile prevedere se e quando la domanda si riprenderà, visto che l’attuale crisi ha caratteristiche notevolmente diverse da quella precedente e il suo andamento è strettamente legato al diffondersi dell’epidemia. Purtroppo, nonostante le incoraggianti notizie sui vaccini, l’incertezza su quanto durerà tale situazione è piuttosto elevata.

Come se non bastasse quanto sopra, ci sono altre situazioni – esterne al virus – che impattano negativamente sul business di Tenaris, ai minimi storici nonostante una parziale ripresa delle attività.

Nel report degli analisti ora in commento, per esempio, si legge come la crisi economica in Argentina – Paese che rappresenta il 10% dei ricavi del gruppo e circa il 20% della capacità produttiva, sia un’altra determinante che potrebbe impattare in misura negativa sull’evoluzione del business societario. Ne è dimostrazione il fatto che in tempi meno sospetti, ovvero nella seconda parte dell’anno, l’incertezza economica del Paese sudamericano abbia portato a un forte calo dell’attività di investimento e oggi permanga ancora più aleatorietà sui tempi di ripresa.

Non sussiste, almeno qui, il rischio cambio. Ricordiamo infatti come Tenaris operi in Argentina in dollari, sterilizzando in tal modo i potenziali effetti sfavorevoli del Forex.

Tenaris e prezzo delle azioni

Per quanto riguarda il prezzo delle azioni Tenaris, è molto probabile che un altro fattore che potrebbe determinare il loro andamento sia legato al prezzo del petrolio.

È molto probabile che i risultati della società siano infatti pesantemente influenzati dal calo del prezzo del greggio, con la maggior parte delle compagnie petrolifere che ha infatti annunciato una riduzione del 30-40% delle spese in conto capitale. Ricordiamo come la società produca tubi soprattutto per il comparto energetico, e che dunque una situazione così sfavorevole (con rischio fallimento da parte di molti produttori statunitensi) finirà con il determinare un impatto molto negativo sui conti Tenaris.

Previsioni Secondo trimestre 2020 Tenaris

Per quanto concerne le previsioni di breve termine di Tenaris, e in riferimento dunque al secondo trimestre 2020 del quale si attendono i risultati, i ricavi sono attesi in calo del 35% anno su anno, mentre il margine EBITDA dovrebbe diminuire in singola cifra, contro il 17,2% del primo trimestre dell’anno.

Per gli analisti, inoltre, anche se il titolo ha già perso il 43% rispetto a un anno fa, e sia al di sotto del valore reale, le possibilità di ripresa sono scarse.

Comprare azioni Tenaris con i migliori broker

Fin qui abbiamo avuto la possibilità di condividere alcune riflessioni su chi sia Tenaris e quali siano le prospettive di investimento in questa società. Ma come comprare azioni Tenaris?

In primo luogo, come abbiamo avuto modo di riassumere nelle scorse righe, più che parlare di come comprare azioni Tenaris potrebbe essere utile parlare di fare trading di azioni Tenaris.

Le prospettive nei confronti di questa società non sono le più rosee in assoluto e, dunque, potrebbe essere anche opportuno entrare in ribasso, facendo short selling su questa azienda.

Qualsiasi sia la tua convinzione, un broker CFD è certamente quel che ci vuole per poter investire in entrambe le direzioni, con la stessa facilità.

La nostra preferenza ricade in questo senso su eToro (sito ufficiale), sicuramente il miglior broker CFD al mondo per quanto concerne i requisiti di semplicità e di professionalità della sua piattaforma.

eToro ti permetterà infatti di fare trading su azioni Tenaris e su migliaia di altri asset con identica facilità, garantendoti:

  • un ambiente sicuro, efficace e affidabile;
  • investimenti al rialzo e al ribasso;
  • leva finanziaria per trading più speculativi;
  • tanta formazione gratuita;
  • inserimento di stop loss e take profit.

Non solo. eToro ti permette anche di investire copiando quello che fanno i trader più bravi!

Il broker è infatti il leader mondiale del copytrading, una particolare modalità di investimento che ti permetterà di investire copiando i trader più affermato della propria community, semplicemente indicandolo al tuo broker.

L’operazione è completamente gratuita e, evidentemente, ti permetterà di incrementare il livello di competenza (potrai infatti imparare quello che fanno i più esperti man mano che le operazioni troveranno svolgimento) e di profitto potenziale.

Clicca qui per aprire un conto di trading gratis su eToro e comprare azioni Tenaris!

Oltre a eToro, rappresentano ottime alternative ti consigliamo di provare subito, grazie anche ai conti di trading demo che ti propongono, Plus500 e ForeXTB, due broker che negli anni hanno scalato le preferenze dei trader italiani, fino a diventare delle opzioni irrinunciabili!

Considerazioni finali

A questo punto del nostro approfondimento non possiamo che congedarci con qualche condivisione finale sul tema di oggi, comprare azioni Tenaris.

Nelle scorse righe abbiamo infatti compreso che cos’è Tenaris e che cosa fa, e ci siamo poi soffermati sulle sue condizioni, non certo storicamente le migliori.

Questo non significa che non si debba investire in Tenaris ma, più semplicemente, che come avviene per ogni investimento dovresti valutarlo con grande attenzione, e comprendere se sia o meno il caso di inserirlo all’interno della tua strategia di trading.

Ricorda inoltre che il miglior modo per investire in azioni Tenaris è certamente quello di usare uno dei broker CFD che sopra abbiamo avuto modo di presentarti. Si tratta di una strada privilegiata, che ti permetterà di fare trading in un ambiente sicuro e regolamentato, con tutte le tutele che ne derivano.

Se poi dovessi avere ancora dei dubbi o delle domande su comprare azioni Tenaris, non possiamo che consigliarti di parlarne con il nostro staff e con i nostri lettori utilizzando lo spazio che trovi qui sotto, tra i commenti.

Sarà sicuramente la giusta occasione per poterne sapere di più su questa società e sulle sue prospettive, e ancora sulle opportunità di investimento con un broker al top come eToro, ForeXTB o Plus500.

Non vediamo l’ora di sentire che cosa ne pensi: inviaci le tue riflessioni nello spazio qui sotto o, se preferisci, mandaci un’email con suggerimenti, spunti e altri contenuti che ritieni possano essere utili per il tuo trading online e quello dei nostri lettori!

Il nostro punteggio
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.