Comprare azioni Apple in Italia: dove conviene?

Comprare azioni Apple conviene? Dove farlo in Italia? E quali sono le ultime previsioni sulle azioni Apple e sui suoi dividendi?

Si tratta, evidentemente, di domande molto frequenti da parte di tutti gli investitori in Apple e… non è certo una sorpresa!

Apple è da anni una delle società con la maggiore capitalizzazione al mondo, e una delle più innovative. Il produttore di beni e di servizi elettronici di consumo ha mantenuto un posto di primo piano nel mercato dei personal PC, smartphone, tablet, e dei dispositivi indossabili, fornendo design, prestazioni e caratteristiche superiori al resto del mercato.

Come se quanto sopra non fosse sufficiente, nel frattempo Apple è anche rimasta una delle aziende più redditizie del mondo nel suo  settore, gli investitori con elevati rendimenti azionari e dividendi. Il titolo AAPL ha fornito agli azionisti un rendimento annuale quinquennale del 25,4% fino a gennaio 2020 e… proprio per questo motivo ha attratto crescenti schiere di investitori anche tra i non appassionati delle migliori azioni USA e dei prodotti della Mela.

Ma come comprare azioni Apple? Scopriamolo insieme!

Come comprare azioni Apple con eToro

Iniziamo dal punto centrale del nostro approfondimento: una guida pratica per compare azioni Apple!

La prima cosa che devi tenere a mente, in questo contesto, è la necessità di affidarti a un broker CFD regolamentato e autorizzato, che con professionalità possa accompagnarti lungo il compimento delle tue operazioni di investimento finanziario.

Sul perché siamo così convinti che eToro sia il broker che fa per te,  ne abbiamo parlato tantissime volte su queste pagine e abbiamo dedicato una recensione completa che trovi qui.

eToro dispone di più di 1.000 azioni che puoi negoziare e, tra di esse, rientrano naturalmente anche quelle Apple. Per comprare azioni Apple mediante i CFD eToro non sono inoltre applicate commissioni, e gli spread sono piuttosto bassi.

Se poi vuoi impratichirti ancora meglio, ricordati che prima di investire con denaro reale puoi far esperienza con negoziando azioni Apple con un conto demo gratuito, precaricato con 100.000 euro virtuali. Nel compimento delle tue operazioni di investimento, sarai anche supportato da feed di social trading con consigli e aggiornamenti sulle ultime novità!

comprare-azioni-apple

Conviene comprare azioni Apple?

Prima di decidere se conviene comprare azioni Apple, dovresti considerare i fondamentali dell’azienda, insieme ai movimenti storici dei prezzi e alle sue previsioni.

Andiamo con ordine!

Per quanto concerne il modello di business Apple, siamo davanti a una strategia piuttosto solida. Dai Mac agli smartwatch, Apple ha mantenuto una posizione leader di mercato in tutti i principali segmenti dell’elettronica di consumo, puntando con decisione sui prodotti premium.

Attraverso le sue iniziative di elevata ingegneria del design, guidate dal “leggendario” Jony Ives, Apple è stata in grado di elevare gli standard qualitativi dei suoi prodotti e, di conseguenza, anche i prezzi, tanto  che oggi giorno molti analisti ritengono Apple un produttore di beni di lusso.

Prodotti Apple

In futuro, riteniamo che l’azienda si concentrerà sulla diversificazione dei propri fatturati, evitando di essere eccessivamente dipendente dall’iPhone (che conta per il 52% delle entrate).

iPhone

Certo è che il conquistare quote di mercato per gli smartphone ha giovato ad Apple. Grazie ai suoi ampi margini di profitto, infatti, il produttore americano ha potuto abbassare i prezzi dell’iPhone 11 e dei modelli precedenti, considerato che le vendite globali di smartphone sono diminuite dello 0,5% nel 2019. Nel corso dell’anno, la quota di mercato dell’iPhone è scesa dello 0,8% rispetto a quella di Samsung, Huawei e Xiaomi, in rapida crescita in Cina, raggiungendo il 12,6%.

Tuttavia, dopo aver ridotto i prezzi, nel quarto trimestre l’iPhone ha superato la concorrenza con il 17,1% del mercato, mantenendo pur sempre un invidiabile 22% dei margini di profitto. Sebbene Apple venda meno del 20% degli smartphone a livello globale, controlla quasi il 50% delle vendite di smartphone premium (400 – 600 euro di prezzo medio), portando a casa più del 60% dei profitti del settore dal 2011.

Mac e iPad

Dopo anni di crescita della sua quota di mercato con i Mac, Apple ha inferto un durissimo colpo ai concorrenti con l’introduzione dei nuovi iPad e, in particolar modo, di quelli con la tastiera Magic. Dotati di chip A12Z Bionic, Apple scommetteva parecchio su questi iPad, ritenendoli più potenti della maggior parte dei laptop. Il ritorno del MacBook ha poi fatto il resto per guardare al 2020 con maggiore ottimismo, coronavirus permettendo. Ad oggi il Mac rappresenta il 10,9% delle vendite Apple e l’iPad il 7,3% dei ricavi.

La base attiva di dispositivi ha ormai superato 1,5 miliardi e mezzo di unità, con un incremento di oltre 100 milioni solo negli ultimi 12 mesi, raggiungendo un nuovo massimo storico per ciascuna delle principali categorie di prodotti e segmenti geografici.

Servizi e Streaming

La crescita dei PC e dei dispositivi mobili Apple sta alimentando in particolare la crescita dei servizi (oggi pari al 19,5% dei ricavi). In questo settore troviamo le attività amministrative come i servizi cloud, Apple Care e Apple Pay, e anche l’intrattenimento, come Apple Music, Apple TV & co.

Quotazione azioni Apple

A causa del crollo in seguito al coronavirus, le azioni Apple hanno perso circa un terzo del loro valore. Ad ogni modo, questo non dovrebbe essere un dramma per Apple che, peraltro, ha sufficiente liquidità (100 miliardi di dollari) da procedere – se volesse – con un’imponente azione di riacquisto di azioni e supportare le quotazioni.

Dunque, comprare le azioni Apple conviene?

Nel suo comparto, un rapporto prezzo/utile pari a 26 mostra probabilmente che il titolo è sopravvalutato rispetto al settore dell’elettronica di consumo, che ha una media di 15,7 e dell’hardware di consumo, dove il Mac compete, a 18.

Non mancano tuttavia i punti di forza che non potranno certo essere sottovalutati.

In particolare, come abbiamo in parte già rammentato qualche riga fa, Apple può pur sempre godere di margini di profitto più stabili e più elevati rispetto ai suoi concorrenti.

Guardando al futuro sulla base del rapporto prezzo / utile a termine, ad Apple viene generalmente accreditato un P/U a breve termine di 18,93 contro 15,3 per l’elettronica di consumo, e un piccolo premio rispetto ad altri big del comparto tecnologico come Facebook, Amazon, Netflix e Google.

comprare-azioni-apple

Dividendi Apple

Con una cassaforte di liquidità da 100 miliardi di dollari, Apple non deluderà certamente i suoi azionisti. Negli ultimi sette anni, in particolar modo, l’azienda ha sempre pagato un dividendo consistente e crescente, e ha riacquistato le proprie azioni per sostenere il prezzo dei suoi titoli.

Il pagamento del dividendo annuale nel 2019 è stato di 3,08 dollari, ed è cresciuto in media del 9,2% annuo. Il dividend yield è dell’1,23 per cento. Si tratta di un rendimento piuttosto elevato, che riflette l’uso efficiente dei profitti da parte del management per creare valore per gli azionisti.

Gli analisti stimano un tasso di crescita dei dividendi dell’1,7%.

Previsioni azioni Apple

Apple ha avviato il nuovo anno annunciando un fatturato record di 91,8 miliardi di dollari nel primo trimestre del 2020. Da allora, il management ha rivisto al ribasso la sua linea guida per il secondo trimestre, da 89 – 93 miliardi di dollari a 84 miliardi di dollari, quale risposta all’impatto dei coronavirus. Peraltro, non sfugge che il principale centro di produzione di Apple si trova proprio a Hubei, l’epicentro della crisi del coronavirus. Tuttavia, la Cina è stata anche il primo mercato a riaprire i negozi e a tornare alle attività lavorative in maniera (quasi) regolare.

In ogni caso, nonostante questo lento ritorno alla normalità, Apple prevede di soffrire di una carenza di forniture dalla Cina e di un rallentamento delle vendite che non solo hanno lasciato il segno nel primo trimestre, ma probabilmente avranno impatti per tutto l’anno. Le previsioni per il 2020 per il titolo Apple rimangono ottimistiche, con un prezzo medio di 323,50 dollari, un premio del 31,7% rispetto al prezzo attuale, e un massimo di 380 dollari e un minimo di 225 dollari.

Previsioni Apple 2020

La maggior parte degli iPhone, iPad e Mac di Apple sono venduti attraverso i negozi al dettaglio e le catene di vendita al dettaglio di computer Apple. Anche se i clienti migreranno parzialmente online per acquistare i loro prodotti Apple preferiti, si prevede comunque un calo delle entrate nella prima metà dell’anno. Le vendite globali di smartphone sono diminuite del 14% a febbraio a causa della pandemia del coronavirus (Counterpoint Research). E quando le vendite aumenteranno, le interruzioni delle forniture e le fabbriche chiuse creeranno probabilmente una carenza sul mercato.

Previsioni Apple 2021

Probabilmente la vera e propria ripresa sarà rinviata al 2021, quando Apple dovrebbe peraltro lanciare una nuova gamma di prodotti. Visori e occhiali per la realtà aumentata dovrebbero essere pronti già per la fine del 2020, ma come altri prodotti indossabili, è probabile che questi richiedano ancora modifiche prima di ricevere un’elevata accettazione da parte dei clienti.

Previsioni Apple 2022

L’Apple Watch e gli AirPods hanno portato a un record di vendite forse inatteso agli occhi di alcuni analisti.  E, se tutto andrà bene, tra il 2021 e il 2022 una delle nuove spinte nei ricavi Apple dovrebbero essere gli occhiali per la realtà aumentata e un maggiore numero di dispositivi indossabili interattivi.

Da diversi anni Apple sta inglobando startup che operano nella realtà aumentata e virtuale, e sta assumendo talenti in questo comparto, da aziende e università. Entro il 2023, Apple ritiene che la realtà aumentata porterà nuove funzionalità e interoperabilità su PC, dispositivi mobili e device indossabili della società di Cupertino. Dunque, più di qualsiasi altra precedente innovazione di Apple, i dispositivi alimentati dalla realtà aumentata entusiasmeranno i fedelissimi della compagnia statunitense.

comprare-azioni-apple

Come fare trading su azioni Apple

Se sei giunto a questo punto del nostro approfondimento, non ti rimane altro che completare il percorso sul trading di azioni Apple con qualche piccolo spunto “operativo”. Ovvero, come fare trading su azioni Apple?

La prima cosa che devi fare è quella di scegliere un broker regolamentato e autorizzato a proporre i propri servizi in Italia. Noi ti suggeriamo di provare eToro (sito ufficiale), che per qualità di servizio, varietà di asset e semplicità di fruizione della propria piattaforma di trading, non teme alcun confronto!

Peraltro, ti ricordiamo anche che eToro ti permette di utilizzare un conto demo che è in tutto e per tutto uguale a quello  reale, con la sola differenza (non certo marginale!) che non utilizzerai il tuo denaro reale, bensì il capitale virtuale messo a disposizione dallo stesso broker per permetterti di operare in piena tranquillità.

Una volta che ti sei registrato sul sito ufficiale di eToro, accedi con le tue credenziali alla piattaforma principale e dirigiti verso la sezione Mercati. Qui cerca “Apple” (o AAPL) e ti troverai  davanti alla schermata di dettaglio del titolo della società statunitense.

Non ti rimane altro da fare che indicare:

  • se vuoi assumere una posizione rialzista (acquisto / buy) o ribassista (vendita / sell) a seconda che tu pensi che il prezzo delle azioni Apple possa salire o scendere nel prossimo futuro;
  • quale leva finanziaria vuoi utilizzare per questo investimento (inizialmente ti consigliamo di investire senza leva o usare una leva molto bassa), considerato che più alta sarà la tua leva e più rischiosa sarà la tua operazione;
  • quanto capitale vuoi investire in azioni Apple (cerca sempre di diversificare in maniera adeguata il tuo portafoglio di investimenti finanziari);
  • lo stop loss e il take profit, ovvero il limite minimo e massimo al quale eToro chiuderà automaticamente la tua posizione, evitandoti eccessive perdite e consentendoti di incassare un profitto giudicato di gradimento.

Fatto ciò, non ti rimane altro da fare che cliccare sul pulsante di conferma!

Conclusioni

In questo approfondimento abbiamo cercato di fare il punto su come comprare azioni Apple e se convenga o meno fare trading sulle azioni di questa società.

Speriamo che i nostri spunti ti siano stati utili per poterti avvicinare con maggiore consapevolezza a questo argomento: Apple è stata una delle società più in vista degli ultimi anni, e ci sono tutte le prerogative affinché la società possa costituire uno degli approdi preferiti degli investitori italiani e internazionali anche nei prossimi anni.

E tu che cosa ne pensi? Hai mai investito in Apple? E con quale broker?

Il nostro punteggio
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.