Come funziona la Borsa, guida pratica per principianti [2021]

Questo articolo spiega nel dettaglio come funziona la Borsa e soprattutto come è possibile ottenere profitti elevati. Ricordati che guadagnare con la Borsa è molto più semplice di quello che si pensa di solito ed è possibile anche per i principianti, persino per coloro che non hanno mai fatto alcun tipo di investimento, a patto però di seguire alcune semplici regole, utilizzare i migliori broker e dedicare tempo e impegno.

Cercando di capire come funziona la Borsa analizzeremo:

  • il mercato azionario
  • come fare per capire l’andamento
  • come investire, anche da principianti

A tale scopo, nella nostra guida parleremo anche dei migliori broker per investire in Borsa consigliati anche per i principianti, come OBRinvest o eToro.

Oggi come oggi i broker per la Borsa sono tanti: abbiamo scelto i più semplici e soprattutto sicuri, perfetti anche per chi vuole cominciare. Vedremo ad esempio come eToro consente di copiare, in modo completamente automatico, le operazioni dei migliori investitori di Borsa.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Cos’è la Borsa

    Molto spesso si sentono in radio ed in televisione termini quali “Piazza Affari”, “Wall Street”, “Nikkei”, “Nasdaq” e più in generale di “Mercati”. Andiamo a comprendere più nel dettaglio di cosa si tratta e come funziona la Borsa.

    La Borsa è un mercato finanziario in cui avvengono transazioni di titoli (acquisti e vendite). La Borsa italiana è a Milano ed è conosciuta anche come Piazza Affari, quella americana è a New York, la celebre Wall Street, mentre quella di Londra è il London Stock Exchange (LSE). Naturalmente sono presenti Borse in tutti i paesi del mondo.

    Per essere più chiari e farci comprendere anche dai neofiti, evidenziamo che tutti i giorni arrivano in Borsa sia ordini di vendita che di acquisto di titoli, un grande mercato dove la domanda e l’offerta si incontrano.

    Negli anni passati per acquistare e vendere ad esempio le azioni, bisognava rivolgersi personalmente ad un intermediario (solitamente una banca). Oggi, grazie alla sempre maggiore diffusione di Internet e delle piattaforme di trading messe a disposizione dagli stessi istituti, è possibile operare in modo autonomo, anche comodamente da casa.

    La Borsa oggi svolge un ruolo basilare nel provvedere a regolamentare gli scambi dei titoli. Questo significa che si ha la certezza della trasparenza di prezzo, della presenza di appositi enti diretti al controllo ed al rispetto di un quadro normativo. Tutto questo al fine di garantire e tutelare sia gli operatori che gli investitori.

    Come funziona la Borsa: le azioni

    Le azioni, o titoli azionari, sono quote che le società immettono sul mercato allo scopo di attirare investitori e ottenere così capitali utili per il bilancio e la continuità aziendale. Dal punto di vista della società, quindi, il vantaggio principale consiste nel riuscire a reperire liquidità da reinvestire nella propria attività; dal punto di vista degli azionisti, invece, si ottiene la possibilità di partecipare ai dividendi (ossia la ripartizione degli utili secondo quote prefissate), alle assemblee decisionali e ad altre attività destinate a chi possiede una quota di controllo.

    Ciò riguarda soprattutto le azioni ordinarie, ossia quelle che tutti chiamiamo comunemente “azioni”. Esistono poi delle azioni privilegiate, che danno accesso a un dividendo maggiorato ma non permettono di partecipare alle assemblee. Ovviamente a farla da padrone in sede decisionale saranno gli azionisti di maggioranza, mentre i piccoli azionisti avranno un ruolo perlopiù marginale.

    Nell’immaginario comune, se lo scopo è quello di speculare sull’andamento dei titoli, è necessario acquistare azioni e attendere un loro aumento di valore per poi venderle. Al giorno d’oggi però questo metodo è riservato a chi ha capitali cospicui da investire e ha già sviluppato un’esperienza tale da poter operare con una certa consapevolezza sui mercati.

    Per i principianti esistono altri metodi, decisamente più accessibili, sicuri e convenienti, come il trading CFD che analizzeremo nel corso di questa guida.

    Come funziona la Borsa in parole semplici

    Andiamo con ordine: per comprendere come funziona la Borsa, partiamo dai titoli azionari emessi dalle società, operazione basilare per la raccolta di fondi. Il vantaggio della emissione di azioni, come detto, è di riuscire a raccogliere capitali in cambio di una rinuncia parziale al controllo della società.

    Premesso ciò, andiamo a scoprire come funziona il prezzo delle azioni in Borsa ed in genere dei titoli. Come per tutti i beni, anche per le azioni il meccanismo che determina il prezzo è quello della domanda e dell’offerta. Se il numero di venditori è superiore a quello degli acquirenti, il prezzo del titolo scenderà.

    Viceversa se sono tanti i soggetti che intendono comprare e pochi invece coloro intenzionati a vendere, il prezzo del titolo tenderà a salire.

    Più in generale la Borsa è il luogo dove si eseguono le transazioni riguardanti le merci ed i titoli, (Borsa Merci e Borsa Valori). Si tratta di un’istituzione autorizzata dai Governi e questa ampia categoria di beni di negoziazione vengono definiti “strumenti finanziari”.

    Le negoziazioni sui mercati, come anticipato, avvengono principalmente mediante contrattazioni telematiche. Il risparmiatore conferisce l’ordine, di vendita o di acquisto, ad una SIM (Società di Intermediazione Mobiliare) oppure ad una istituto di credito.

    Gli ordini vengono immessi nei terminali collegati ai sistemi telematici e quindi convertiti in proposte di negoziazione.

    Sarà il sistema stesso ad abbinare automaticamente le commesse di acquisto con quelle di vendita e comunicherà alle parti i prezzi delle compravendite (esiste un modello molto più semplice e conveniente dal punto di vista economico, lo vediamo più in fondo nell’articolo).

    Il prezzo di acquisto in linea generale dipende esclusivamente da due distinti fattori. Il primo è lo scenario economico, in cui si trova ad operare una data Società che decide di collocare sul mercato interamente o soltanto una parte del proprio capitale.

    Il secondo è rappresentato dai risultati che la società è in grado di generare. È evidente che un andamento positivo di entrambi i fattori produrrà un “apprezzamento” del titolo o, in caso contrario, un “deprezzamento”.

    Da tutto ciò se ne deduce che oggi è più corretto parlare di Borsa online, un mercato “virtuale” in cui le proposte di acquisto e vendita delle azioni vengono effettuate prevalentemente per via telematica.

    Sono ormai lontani i tempi in cui chi voleva investire in azioni doveva telefonare in banca o addirittura recarsi fisicamente presso la filiale.

    Come funziona la Borsa: gli indici

    Il funzionamento della Borsa non può prescindere dal comportamento dei cosiddetti indici di Borsa, che vanno ad indicare la tendenza complessiva del mercato in oggetto.

    Infatti un indice non è altro che un insieme di titoli, ed in base al trend rilevato, si calcola quotidianamente se è diminuito o aumentato. Nel primo caso si avrà un indice al ribasso, ovvero che sta ad indicare che mediamente i valori sono diminuiti.

    Viceversa se è aumentato, significa che, sempre in media, il paniere dei titoli ha registrato un incremento del suo valore.

    Questi indici possono essere distinti in tre categorie:

    • ponderati per il prezzo, il cui prezzo di negoziazione si basa su quello dei titoli contenuti al loro interno. In termini pratici, a influire sull’andamento di questi indici saranno le azioni con i prezzi più alti; un esempio è il Dow Jones
    • ponderati per il valore, il cui valore dipende dalla quantità di azioni circolanti; il peso delle singole azioni viene quindi calcolato moltiplicandone il prezzo per il numero di titoli in circolazione. Il più famoso di questi indici è il NASDAQ
    • non ponderati, all’interno dei quali tutti i titoli hanno lo stesso impatto sull’andamento dell’indice stesso

    Come investire in Borsa: le migliori piattaforme

    Fino a questo momento abbiamo visto come funziona la Borsa dal punto di vista teorico. Adesso passiamo a parlare degli aspetti concreti della Borsa: come si investe in Borsa.

    Questa parte della guida è dedicata a coloro che hanno voglia di cominciare a investire in Borsa ma partono da zero (insomma, piccolo capitale disponibile e scarsa o nessuna esperienza di investimento).

    Per investire in Borsa è necessario utilizzare i servizi di piattaforme di trading adeguate. Una buona piattaforma di trading deve essere, per prima cosa, sicura e affidabile (a nessuno piace essere truffati).

    In secondo luogo deve essere facile da utilizzare, anche per chi non ha nessuna esperienza. Inoltre, è importantissimo che sia gratuita al 100% e senza nessun tipo di commissione.

    Perché diamo così tanta importanza all’assenza di commissioni? Perché la nostra guida è dedicata anche a coloro che hanno veramente piccole somme da investire, pagare commissioni quando si hanno pochi soldi è un vero e proprio suicidio finanziario.

    Per capire questo punto, facciamo un esempio concreto. La famosa piattaforma Fineco applica una commissione di 7 euro su ciascuna operazione. Se un trader principiante comincia con un capitale iniziale di 250 euro, l’intero capitale si volatilizza in poco più di 30 operazioni (ammesso che chiudano tutte in attivo).

    Qui di seguito pubblichiamo le recensioni di alcune delle migliori piattaforme di trading per investire su tutte le principali borse mondiali, adatte anche ai principianti.

    eToro

    eToro è la grande opzione per coloro che vogliono iniziare a investire in Borsa. Il grande vantaggio di eToro è la possibilità di copiare, in modo completamente automatico, quello che fanno gli investitori più bravi (Popular Investor).

    In pratica con il sistema software brevettato Copy Trading è facilissimo individuare i trader che nel passato hanno ottenuto il massimo profitto con il minimo rischio. Questi investitori possono essere selezionati e il sistema si occuperà di replicare, in tempo reale, tutte le loro operazioni sui mercati.

    Il vantaggio per i principianti è duplice: possono ottenere subito risultati spettacolari e possono imparare a investire osservando quello che fanno i migliori investitori del mondo.

    Potresti pensare che uno strumento tanto efficace richiede una certa dimestichezza o abilità per essere utilizzato. Utilizzare il Copy Trading invece è semplicissimo, perché ti basta:

    • registrarti gratuitamente su eToro
    • selezionare, nella sezione Top Traders, gli investitori sui quali vuoi puntare analizzandone rendimenti, profilo di rischio, …
    • scegliere quanto vuoi investire su di loro e avviare il processo di copia sul tuo account

    Potrai quindi individuare i traders che più si avvicinano alla tua filosofia, analizzando le loro operazioni, osservando su quali asset investono e imparare così da loro mentre ottieni i loro stessi guadagni.

    Scopri come funziona la Borsa e guadagna grazie al Copy Trading di eToro

    eToro inoltre è disponibile per tutti anche in modalità Demo gratuita, perfetta per testare tutti gli strumenti presenti, senza vincoli e senza rischi.

    Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

    OBRinvest

    OBRinvest è veramente una delle piattaforma preferita della grande maggioranza di coloro che cominciano a investire in borsa per la prima volta e non vogliono commettere dolorosi errori. OBRinvest è veramente semplice da utilizzare, anche per chi non sa nemmeno come funziona la Borsa.

    Tutti gli iscritti vengono seguiti gratuitamente al telefono da un vero esperto di Borsa che fornisce indicazioni precise. Seguendo queste indicazioni sbagliare è tecnicamente impossibile.

    Per chi ha voglia di imparare bene gli investimenti c’è la possibilità di scaricare gratuitamente il miglior ebook sull'argomento in italiano. L’ebook ha avuto un successo strepitoso, con centinaia di migliaia di download in pochi mesi perché è completamente gratuito (altre guide hanno costi elevatissimi), ma le sue qualità sono tali che abbiamo deciso di dedicargli un paragrafo specifico.

     Clicca qui per scaricare gratis la guida di OBRinvest.

    I vantaggi della piattaforma OBRinvest non finiscono qui: ad esempio, mette a disposizione una demo gratuita e illimitata che dà la possibilità di sperimentare gli investimenti con denaro virtuale, per accumulare esperienza prima di passare a operare con soldi veri.

    Puoi iscriverti gratis su OBRinvest cliccando qui.

    Iq Option

    Iq Option è una piattaforma utilizzata da molti principianti che si avvicinano per la prima volta alla Borsa, per due motivi. Il primo è che è davvero semplice da utilizzare, persino per chi veramente non conosce nemmeno come funziona la Borsa.

    Il secondo è che si può cominciare a operare con un capitale di appena 10 euro. Le altre piattaforme che abbiamo presentato richiedono, di solito, circa 250 euro per iniziare a investire (e comunque non sono molti nemmeno 250 euro).

    Iq Option, inoltre, mette a disposizione di tutti gli iscritti un’area didattica ricchissima di contenuti, perfetti per chi parte da zero e vuole imparare facilmente a investire in Borsa.

    E’ possibile utilizzare Iq Option anche in modalità demo, per migliorare la prima esperienza investendo denaro virtuale (senza rischi, senza costi, senza vincoli).

    Puoi iscriverti gratis su Iq Option cliccando qui.

    Come funziona la Borsa

    Come funziona la Borsa libri

    Perché è così importante sapere come funziona la Borsa? Ci sono aspiranti investitori che cominciano senza nessun tipo di preparazione e purtroppo commettono errori gravi oppure non sfruttano tutte le possibilità che il mercato offre.

    Riprendiamo un esempio che abbiamo già presentato in apertura. Molti pensano che per guadagnare in Borsa bisogna comprare azioni quando il prezzo è basso e rivenderle quando il prezzo è più alto. Questo è vero ma esiste anche un altro metodo per ottenere profitti (elevati) con l’investimento in borsa: la vendita allo scoperto.

    Si tratta di un’operazione finanziaria puramente speculativa che consente di ottenere un profitto quando un titolo finanziario perde di valore. Attenzione: non tutte le piattaforme per investire consentono di vendere allo scoperto (quelle che abbiamo presentato in questo articolo sì). Purtroppo molti principianti non sanno nemmeno dell’esistenza della vendita allo scoperto e quindi non possono guadagnare quando la Borsa scende.

    Un altro esempio di strumento prezioso che i principianti (purtroppo) non conoscono è rappresentato dallo Stop Loss. Lo stop loss è il livello massimo di perdita che l’investitore è disposto ad accettare su una singola operazione.

    E’ uno strumento meraviglioso perché consente di controllare il rischio in modo preciso: non tutte le piattaforme per investire gestiscono gli stop loss e alcune tra quelle che lo offrono nominalmente non lo hanno implementato correttamente. Abbiamo selezionato solo piattaforme che mettono a disposizione stop loss che funzionano davvero.

    Il problema, ancora una volta, è che gli investitori alle prime armi non sanno nemmeno dell’esistenza degli stop loss e quindi non hanno la possibilità di decidere quanto perdere nel caso peggiore in cui tutto vada male (ovviamente chi sa come si fa sceglie sempre di perdere poco, molto poco).

    Questa introduzione è necessaria per spiegare l’importanza di avere nella propria biblioteca personale (elettronica o meno) dei testi di qualità che spieghino in maniera chiara e approfondita il funzionamento della Borsa e degli strumenti per investire al meglio. Per questo motivo, consigliamo sempre di scaricare l'ottimo ebook gratuito di OBRinvest e soprattutto di studiarlo a fondo: non è difficile, bastano poche ore ma i risultati degli investimenti migliorano in modo più che significativo.

    Il libro di OBRinvest è scritto in un linguaggio semplice che tutti possono comprendere ed è anche orientato alla pratica: quindi niente perdite di tempo con la teoria, spiega passo a passo come si guadagna con gli investimenti in Borsa e negli altri mercati finanziari.

    Come funziona la Borsa: le quotazioni

    Per molti principianti la Borsa è una specie di luogo magico, dove è possibile guadagnare soldi grazie a meccanismi più o meno ignoti.

    In realtà è importante comprendere la Borsa per poter operare in maniera ottimale e la verità è che non è affatto complicato.

    La Borsa è un mercato e come tutti i mercati (finanziari e non) risponde alla legge della domanda e dell’offerta. Questo significa che il prezzo di un’azione quotata sale quando ci sono investitori che la vogliono comprare e scende quando ci sono investimenti che la vogliono vendere. Le quotazioni di Borsa, in fondo, non sono un mistero.

    Perché un investitore vuole comprare un’azione? Perché spera di guadagnarci, quindi perché pensa che il valore dell’azienda sia destinato a salire.

    Capire la Borsa

    A questo punto, per capire la Borsa, resta da capire perché il valore di un’azienda sale. Di solito, perché l’azienda va bene e ha bilanci in attivo. In alcuni casi gli investitori puntano su aziende che anche se non fanno utili hanno prospettive rosee.

    Ad esempio, per anni gli investitori di Amazon non hanno ricevuto dividendi, eppure oggi chi ha avuto l’intelligenza di comprare azioni Amazon al momento giusto è diventato ricco.

    Ovviamente non sempre il prezzo delle azioni sale e non sempre gli investitori hanno ragione. In ogni caso è importante ricordare che nessuna azione può salire per sempre. Per questo motivo è fondamentale imparare a guadagnare sia quando il mercato sale che quando il mercato scende.

    Perché la Borsa va male

    Per chi investe nel modo sbagliato (cioè puntando sempre e solo al rialzo della Borsa), una qualunque discesa dei mercati si traduce in una vera e propria tragedia.

    Ma perché la Borsa va male? Diciamo subito che nel lungo periodo la Borsa non va male, anzi, se facciamo una media su parecchi decenni, gli indici sono generalmente positivi.

    Ora, è evidente che per approfittare di questo rialzo ci vogliono tantissimi soldi, molti decenni a disposizione e parecchia pazienza e i lettori di questa guida probabilmente sono interessati agli investimenti in Borsa che possano fruttare velocemente e soprattutto che non richiedono grandi capitali.

    Possiamo dire, comunque, che ci sono giorni o periodi in cui la borsa va male. Perché succede? Semplicemente perché il mercato pensa che nel futuro le aziende avranno meno opportunità di fare profitti. 

    Può essere perché si avvicina una recessione, una guerra o semplicemente perché i politici stanno prendendo decisioni sbagliate. 

    E’ una tragedia il fatto che la Borsa vada male? Assolutamente no, anzi, è solo un’ulteriore occasione per guadagnare soldi (al ribasso).

    Giocare in Borsa: l’importanza delle simulazioni

    Molti di coloro che decidono di iniziare a giocare in Borsa fanno un corso di trading online (e fanno bene). Bisogna capire come funziona la Borsa prima di iniziare a investire.

    E’ importante, però, anche applicare subito i concetti ma senza rischiare di perdere soldi. Per questo motivo, abbiamo selezionato solo piattaforme che consentono di giocare in Borsa con una simulazione, cioè con una demo.

    Una demo permette di accedere a tutte le funzioni disponibili sul conto reale, inclusi quindi strumenti come il Copy Trading di eToro o le sezioni didattiche di OBRinvest. Il broker mette a disposizione di chi si registra con un conto demo un plafond di denaro virtuale, costituito solitamente da cifre piuttosto importanti. In questo modo gli utenti possono, in maniera totalmente gratuita, illimitata e senza vincoli (alcuni broker poco corretti impongono il passaggio al conto reale una volta esauriti i fondi virtuali), testare tutte le funzionalità presenti e prendere dimestichezza con la piattaforma.

    I migliori broker, inoltre, accettano molto spesso di ricaricare il conto virtuale nel momento in cui i fondi dovessero esaurirsi, sempre in maniera gratuita, così da consentire anche ai principianti di sperimentare per quanto tempo desiderano le loro strategie.

    In pratica, la simulazione di Borsa consente di accumulare esperienza che si rivelerà poi preziosa quando si inizierà a operare con denaro reale. E tutto senza correre alcun tipo di rischio…

    Conclusioni

    Questo articolo ha spiegato nel dettaglio come funziona la Borsa sia dal punto di vista teorico che dal punto di vista pratico. Abbiamo anche spiegato nel dettaglio come si fa a ottenere il massimo profitto con gli investimenti in Borsa.

    Capire come funziona la Borsa è fondamentale per chi vuole cominciare a investire con successo e non è affatto difficile, soprattutto perché ci sono ottimi ebook gratuiti come questo che lo spiegano nel dettaglio, in un linguaggio adatto anche ai meno esperti.

    Per imparare sul campo, inoltre, non dimenticare la possibilità di sfruttare il Copy Trading di eToro e osservare ciò che fanno i migliori traders, ottenendo allo stesso tempo i loro guadagni fin dal primo momento.

    Come funziona la Borsa?

    In Borsa sono quotate azioni di imprese. Il valore di queste azioni dipende, nel lungo periodo, dalla capacità di queste imprese di generare utili. Nel breve periodo la speculazione può avere effetti.

    Perché la Borsa scende?

    La Borsa scende quando le prospettive delle aziende di generare utili diminuiscono.

    Cos’è la Borsa?

    La Borsa è un mercato finanziario regolamentato dove si scambiano le azioni, cioè quote del capitale di aziende.

    Che cosa sono gli indici di Borsa?

    Gli indici di Borsa sono statistiche che riassumo il valore complessivo di una Borsa o di un determinato settore.