Recensione e opinioni su Bondora [Come funziona il P2P lending]

Bondora è una piattaforma per il prestiti P2P fra le più diffuse a livello europeo, ha sede in Estonia e in poco più di un decennio ha visto investire oltre 547 milioni di euro.

I prestiti peer-to-peer sono un nuovo modo di erogare e ricevere prestiti, senza l’intermediazione di banche e finanziarie di alcun tipo.

Le persone sono incentivate a prestare denaro perché gli interessi che si possono ricavare sono molto alti, di certo non paragonabili a quelli offerti da un qualsiasi conto in banca.

D’altro canto chi cerca un prestito riesce ad ottenerlo rapidamente e con relativa facilità, anche se i tassi da pagare sono elevati.

Bondora non prevede commissioni per chi investe, almeno per quel che concerne il mercato primario. Se invece volete acquistare prestiti già erogati ad altre persone (mercato secondario), ci sono delle commissioni da pagare.

In questa guida vi mostreremo come funziona Bondora, se conviene, se è sicura e se i rendimenti sono degni di nota.

Riepilogo su Bondora:

📊 Tipo di investimento
Prestiti P2P
📈 Rendimento potenziale
Dal 6% al 20% annuo
📋 Piattaforma
Bondora
⚙️ Settore Prestiti peer-to-peer
💸 Investimento minimo
1 euro
📌 Sede Estonia
🏷️ Costi Nessuno
🖥️ Migliori alternative eToro / XTB / Trade

Cos’è Bondora?

La sede di Bondora è in Estonia, quindi all’interno dell’Unione europea e ciò permette a questo intermediario per prestiti peer-to-peer di offrire i suoi servizi in tutti i paese UE.

Sul sito l’azienda vanta oltre 188mila utenti e se consideriamo che il settore è davvero innovativo e la piattaforma esiste solo dal 2009, sono numeri che fanno riflettere.

Questo sito web offre un duplice servizio, permette a chi cerca un prestito di ottenerlo in maniera rapida e mette a disposizione di chi desidera investire, un’opportunità nuova, che fino a poco tempo fa non esisteva affatto.

Considerando che stiamo parlando di investimenti, dovete sempre tenere presente che ci sono dei rischi da considerare e nel prossimo paragrafo andremo ad analizzarli.

Bondora è sicuro?

Questa azienda offre investimenti che si basano sull’erogazione di prestiti. Come per le banche e le finanziarie esiste sempre il rischio che il prestito non venga restituito e Bondora permette di selezionare varie tipologie di investimento, proprio in base al livello di rischio.

Ci sono dei prestiti più sicuri, che si basano sui prodotti Go & Grow e Portfolio Manager di Bondora. Mentre chi desidera selezionare autonomamente i propri investimenti, può optare per il Portfolio Pro.

A parte i prestiti, che comportano dei rischi come tutti gli investimenti, Bondora è un intermediario affidabile e questo lo rende un ottima opzione per chi cerca dei modi nuovi per diversificare il proprio portafoglio.

Come diversificare?

Se volete diversificare dovreste prendere in considerazione anche altre piattaforma di prestito P2P, oppure degli intermediari come Trusters e Mintos, che fanno crowdfunding immobiliare.

Ma per una diversificazione davvero efficace vi consigliamo degli intermediari che offrano una maggiore varietà di strumenti finanziari: i Broker CFD.

Questi Broker permettono di investire in azioni, indici, materie prime, forex, ETF e criptovalute, permettendovi di creare un portafoglio davvero diversificato.

eToro è uno dei Broker online più famosi al mondo e la sua piattaforma di trading è considerata un esempio da seguire per tutti i competitors del settore.

Ma ciò che lo ha reso davvero popolare è il suo brevetto chiamato Copy Trading.

Questo strumento permette di selezionare i trader più capaci che utilizzano eToro e con un click, copiare tutte le loro operazioni a mercato.

Ecco qualche esempio di trader che potreste copiare con i relativi rendimenti annui:

top trader etoro

I rendimenti passati non garantiscono risultati futuri

Clicca qui e scegli quali trader copiare

Copiare i migliori trader al mondo vi permette sia di ottenere ottimi rendimenti, che di imparare le strategie più redditizie. Ma se volete diventare dei trader capaci, dovete studiare.

Ecco il motivo per cui vi proponiamo XTB, un Broker quotato alla Borsa di Varsavia, con un’ampia scelta di asset negoziabili tamite la sua xStation 5.

Questo intermediario ha realizzato un Corso di Trading, fra i migliori disponibili online. Questo ebook getta le basi del trading e spiega nel dettaglio le più efficaci strategie di trading.

Potete scaricare il corso anche se non siete clienti di XTB, basta usare questo link ufficiale:

Clicca qui e scarica gratis il Corso di Trading

La teoria è importante ma va affiancata alla pratica per diventare davvero redditizia.

Ma come si fa a testare ciò che avete appreso al Corso di Trading, senza rischiare denaro? Ci vuole un Conto Demo.

Trade.com, uno dei Broker che hanno raggiunto un’ampia diffusione nel nostro paese (e non solo), offre un conto Demo gratuito e illimitato, che vi permette di eseguire tutti i test e mettere alla prova le varie strategie, senza che questo comporti alcun rischio.

Questo conto è identico a quello reale, l’unica differenza è il denaro, che qui è virtuale e non si esaurisce mai. Ecco il link per accedere:

Clicca qui e accedi gratis al conto Demo di Trade.com

Bondora login: Come registrarsi

Registrarsi a Bondora è molto semplice, come per tutte le piattaforme di P2P lending (prestiti peer-to-peer).

Sul sito dovete inserire i vostri dati personali, attivare il vostro profilo via email e scegliere una password.

In meno di 5 minuti sarete registrati e a quel punto potrete subito iniziare ad investire.

Bondora prestiti

Come avrete capito, Bondora offre dei prestiti ma il vero business sono gli investimenti, cioè la possibilità di mettere del denaro sulla piattaforma che verrà usato per erogare questi prestiti e ottenere in cambio degli interessi.

Bondora punta a prestiti non garantiti che vanno dai 500 € ai 10.000 € , da restituire in 3/60 mesi pagando un interesse che dipende da svariati fattori.

Chi ha bisogno dei prestiti potrà ottenerli in maniera molto più semplice rispetto alle banche, anche se dovrà pagare degli interessi leggermente più alti.

L’offerta di Bondora comprende circa 100.000 prestiti e se prendete in considerazione anche il mercato secondario, dove questi prestiti possono essere rivenduti, le opzioni di investimento sono davvero moltissime.

Rivendere un prestito sul mercato secondario significa rientrare rapidamente in possesso del capitale, rinunciare ad una parte del profitto ma avere la possibilità di reinvestire nuovamente.

Quanto rende Bondora?

Probabilmente a questo punto vi starete chiedendo quanto rende Bondora e se è davvero conveniente. Per entrare nel dettaglio dell’offerta di questa piattaforma esamineremo le 3 opportunità d’investimento che Bondora offre ai suoi utenti:

  1. Go & Grow, un piano conservativo, che permette di disinvestire in ogni momento e non ha alcun vincolo. Il suo rendimento medio è del 6,75% annuo, niente di esaltante ma allo stesso tempo estremamente versatile per chi non vuole immobilizzare il proprio capitale.
  2. Portfolio manager, il piano predefinito di Bondora, con rendimenti variabili a seconda della strategia selezionata. Al momento, questo piano ha un rendimento compreso tra il 10 e il 18% annuo.
  3. Portfolio pro, l’opzione scelta dagli utenti più esperti che preferiscono decidere autonomamente su quali prestiti puntare. I rendimenti di questo piano oscillano fra il 6% e il 20% annuo.

Bondora come funziona?

Il funzionamento di Bondora è quello di un “tramite” fra mutuatari e investitori.

Grazie alla sua piattaforma di P2P lending, permette agli investitori di offrire del denaro che verrà prestato ai mutuatari, che sono in cerca di prestiti a condizioni favorevoli.

Il funzionamento è molto semplice:

Si sceglie la tipologia di prodotto sul quale puntare, fra Go & Grow, Portfolio Manger e Portfolio Pro e si investe del denaro.

  • Go & Grow rende poco più del 6% annuo, ma d’altronde permette di rientrare in possesso di tutto il capitale in qualsiasi momento, un vantaggio non da poco.
  • Portfolio manager offre svariate opzioni che corrispondono a diversi rendimenti. Ovviamente dei rendimenti elevati alzano anche il livello di rischio che si corre. I rischi sono valutati in base al rating del mutuatario che contrae il debito. Sarà comunque Bondora, in base alle vostre richieste, a scegliere i singoli prestiti e comporre il portafoglio.
  • Portfolio Pro è l’opzione più avanzata e la più adatta agli investitori esperti. In questo caso avrete pieno controllo sulle opzioni disponibili e potrete selezionare i singoli prestiti uno alla volta.

Tenete sempre conto del rapporto rischio/rendimento e non fatevi abbagliare solo dai rendimenti più elevati, perché potrebbero essere anche i più rischiosi.

Come depositare e prelevare fondi su Bondora

Per depositare dei fondi su Bondora conviene usare il classico bonifico bancario. Ma potete sfruttare anche altri metodi, come le carte di credito/debito o i portafoglio elettronici.

Ora vediamo tecnicamente come si fa:

  • Selezionate il mezzo da usare per depositare fondi sul vostro conto Bondora.
  • Effettuate un deposito, i fondi saranno disponibili in 1/3 giorni lavorativi.
  • Riceverete un’e-mail di conferma una volta che i fondi saranno stati aggiunti al vostro account Bondora
  • Potete iniziare a investire

Per prelevare dovete aver completato la verifica della vostra identità personale attraverso una classica procedura KYC.

  • A quel punto basta semplicemente decidere l’importo del prelievo e il metodo da utilizzare per lo stesso.
  • Bondora impiegherà da 1 a 3 giorni lavorativi per eseguire il prelievo.
  • Non ci sono commissioni da pagare ma bisogna controllare che la vostra banca non preveda dei costi supplementari per transazioni da conti esteri.

Bondora recensioni e opinioni

Questa nostra recensione su Bondora è abbastanza positiva e se date un’occhiata alle altre recensioni scritte da siti autorevoli, sono tutte sulla stessa linea.

Le opinioni degli utenti invece sono molto più variegate e questo dipende principalmente da 3 fattori:

  1. Spesso la facilità di un investimento offre la possibilità di operare senza comprendere a fondo benefici e rischi.
  2. Anche se il P2P Lending è alla portata di tutti, non tutti comprendono che prevede dei rischi reali, come qualsiasi altro investimento.
  3. Gli investimenti più redditizi su Bondora, sono anche quelli più vincolanti.

Questi 3 fattori chiave devono sempre essere analizzati prima di fare qualsiasi investimento su questa piattaforma di prestiti peer-to peer.

Se parliamo di numeri, le opinioni lasciate dagli utenti che hanno utilizzato Bondora, lo ritengono “Eccezionale”.

Uno dei più importanti siti di recensioni al mondo ha ricevuto oltre 7.500 valutazioni riguardanti Bondora e il 97% di queste sono positive.

Pro e contro Bondora

Riassumiamo adesso i Pro e Contro di Bondora:

Pro

  • Il sito Web di Bondora ha una piattaforma intuitiva molto facile da usare.
  • Bondora offre un’ampia gamma di opzioni per gli investimenti P2P.
  • Investire denaro è facile e veloce anche grazie a strumenti che permettono analisi approfondite.
  • Bondora permette di fare scelte rapide o addirittura di automatizzare gli investimenti se lo si desidera.

Contro

  • Bondora non offre una garanzia di riacquisto
  • I prestiti non sono garantiti
  • Non ci sono garanzie di rendimento
bondora

Conclusioni

Bondora ha realizzato un’ottima piattaforma di prestiti P2P, che consente agli investitori di guadagnare alti tassi di interesse e ai mutuatari di ottenere prestiti a condizioni favorevoli.

Questo genere di investimenti è molto interessante, ma non è più sicuro di tanti altri, perciò è da prendere in considerazione solo in un’ottica di diversificazione.

Il fatto che Bondora non sia collegato al mercato azionario lo rende un ottimo metodo per diversificare il proprio portafoglio.

Ma attenzione, non dev’essere l’unica tipologia di investimento che dovete fare, più diversificazione equivale e più sicurezza, non lo dimenticate!

Per questo motivo vi consigliamo di valutare, parallelamente ai vostri investimenti su Bondora, anche degli investimenti in azioni, indici, materie prime, ETF e criptovalute, così da comporre un portafoglio davvero articolato e differenziato.

I Broker CFD che abbiamo proposto in questa guida permettono di fare tutti gli investimenti elencati sopra, tramite un’unica piattaforma di trading.

Iniziate facendo pratica sul conto Demo offerto gratis dai migliori Broker online, ecco i link da utilizzare per allenarvi in Demo senza rischiare nulla e senza fare alcun deposito:

FAQ

Bondora è gratis?

Si, gli investitori non pagano alcuna commissione sul mercato primario.

Bondora offre anche il mercato secondario?

Si, ma in questo casi si paga una piccola commissione.

Che recensioni ci sono su Bondora?

Le recensioni sono ottime e le opinioni degli utenti sono positive al 97%.

Come diversificare con Bondora?

In maniera automatica oppure affiancando a Bondora degli investimenti su eToro o su uno dei migliori Broker online sul mercato.

Il nostro punteggio
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.