Seleziona una pagina

Azioni ENI

Plus500Eni è la società multinazionale attiva nel comparto dell’energia. L’azienda è impegnata nelle attività di ricerca, di produzione, di trasporto, di trasformazione e di commercializzazione del petrolio e del gas naturale. Sono ben 85 i Paesi in cui è presente la società del celebre brand col “cane a sei zampe”. Eni S.p.A. ha sede a Roma nell’omonimo Palazzo ENI, realizzato nel 1962. Altra sede storica del gruppo è situata a San Donato Milanese. È possibile negoziare le azioni Eni alla Borsa di Milano dove la società è quotata dal lontano 1995.

Eni attività e divisioni

Eni è organizzata in tre differenti divisioni operative. La prima è la divisione G&P (Gas and Power) che si occupa principalmente della fornitura, del commercio e della vendita di gas ed elettricità. Eni oggi vende oltre il 60 per cento del suo gas al di fuori dell’Italia.

La seconda è la divisione R&M (Refining and Marketing) che risulta essere attiva nella raffinazione e nella vendita di carburanti e altri prodotti petroliferi, soprattutto in Italia, dove possiede una quota di mercato di circa il 25,5 per cento. La terza è la Divisione E&P (Exploration and Production) che si occupa della ricerca e della produzione di idrocarburi.

Eni Storia

Nel 1953 viene istituito l’Eni, il nuovo Ente Nazionale Idrocarburi, con Enrico Mattei nominato Presidente. Dal mese di ottobre dello stesso anno, il gruppo inizia le sue esplorazione all’estero, con le prime ricerche che vengono portate a compimento in Somalia. Negli anni settanta si raggiungono anche una serie di importanti accordi con il governo libico e, successivamente, nuove intese in Egitto, in Nigeria e in Tunisia. Il gruppo può fare affidamento anche su due nuovi giacimenti petroliferi scoperti nel Mare del Nord.

Gli effetti delle crescenti attività al di fuori dei confini nazionali sono immediati per il gruppo: in soli tre anni, dal 1972 al 1975, Eni acquisisce all’estero un totale di riserve di petrolio superiore a quello ottenuto nell’intero decennio precedente. Si persegue inoltre nella strategia destinata alla realizzazione di imponenti infrastrutture di trasporto del gas metano su lunghe distanze, grazie alla costruzione di una serie di condotte che si estendono per migliaia di chilometri sia in Europa che nel Mediterraneo.

Dopo la crisi petrolifera del 1979-1980 e l’entrata in funzione del gasdotto sottomarino Transmed che collegava l’Algeria alla Sicilia passando per la Tunisia, viene raggiunta una nuova intesa con la Libia, riguardante lo sfruttamento di Boùri, il più grande giacimento petrolifero del Mediterraneo. Negli anni successivi vengono scoperti altri giacimenti in Egitto, nel Golfo del Messico, in Congo, in Nigeria e nella Val d’Agri, in Basilicata.

Nel 1992 Eni viene trasformata da ente pubblico in Società per azioni, con la successiva quotazione (nel 1995) alla Borsa italiana e al New York Stock Exchange, con la cessione di azioni Eni ad investitori istituzionali, a piccoli risparmiatori ed a propri dipendenti.

Eni azioni dividendo

Fra i principali azionisti del gruppo petrolifero troviamo la Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. per una quota superiore al 26 per cento, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, pari al 3,93 per cento, e la People’s Bank of China, per un valore del 2,10 per cento.

La remunerazione di Eni prevede un dividendo progressivo che per il 2015 è pari a 0,8 euro per azione. Un ammontare stabilito dal gruppo tenendo conto di una serie di parametri, in modo da assicurare la copertura degli investimenti e dei dividendi con il cash flow operativo ed offrire una percentuale di utili sostenibile nel lungo termine.

Più recentemente è stata istituita la Eni Trading, l’unità responsabile della gestione del rischio delle commodity, per riuscire a far fronte alla maggiore volatilità e recepire le migliori opportunità di trading che offrono i mercati.

Eni Trading opera tramite Eni Trading and Shipping (ETS). È presente a Londra, a Roma, a Milano, a Houston, a Bruxelles, ad Amsterdam ed a Singapore. Il capitale sociale di Eni è pari a 4.005.358.876 euro interamente versato. Sono 3.634.185.330 le azioni ordinarie nominative.

Come anticipato, nel 1995 Eni ha emesso un programma di ADR (American Depositary Receipts) per il mercato degli Stati Uniti, con cui si identificano i certificati azionari di titoli di società estere negoziati negli Usa. Da allora è quotata al New York Stock Exchange.

Eni produzione petrolio

Eni è un’impresa attiva nel comparto dell’energia, con oltre 84.000 dipendenti dislocati in 83 Paesi nel mondo. I prodotti Eni per i consumatori sono principalmente Luce e Gas, Carburanti e Lubrificanti, a cui si aggiungono servizi di installazione e manutenzione degli apparecchi di riscaldamento, di cottura e di climatizzazione per la casa e per l’impresa.

Eni ha come primario obiettivo delle sue attività la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica, un corretto sviluppo sostenibile diretto all’esplorazione e alla produzione di petrolio e gas, il trasporto e la raffinazione, le energie rinnovabili e la protezione dell’ambiente.Nel 2014 la produzione di idrocarburi è risultata pari a 1,598 milioni di boe /giorno, con una crescita dello 0,6 per cento. I più rilevanti risultati sono stati registrati in Regno Unito, Algeria, Stati Uniti e Angola.

La produzione di gas naturale, sempre nel 2014, è stata pari a 120 milioni di metri cubi/giorno, in crescita rispetto al precedente esercizio.Nel 2014 il settore Exploration & Production ha registrato una riduzione di 1.527 milioni di euro di utile netto adjusted (-25,7 per cento sul 2013), a seguito dal calo dei prezzi in dollari del petrolio e del gas (-8,9 per cento).

Trading azioni ENI

La migliore piattaforma per fare trading on line di azioni ENI è Plus500: clicca qui, apri il tuo conto e avrai la possibilità di tradare direttamente le azioni ENI con la piattaforma Plus500. Plus500 è una piattaforma CFD estremamente affidabile e sicura. Plus500 è la soluzione giusta per il trading di Borsa perché è estremamente facile da utilizzare, per tutti. Puoi aprire il tuo conto da qui!

Per approfondire, puoi visitare anche:

Fondamenti

Recensioni broker