24Option Truffa: Vero o No?

24Option truffa: cosa c’è di vero? Se sei qui, significa che ti stai facendo domande in merito e vuoi saperne di più. Probabilmente hai letto qualche recensione online che ti ha messo in allarme, lasciandoti comunque il tarlo del dubbio e la voglia di approfondire per vederci più chiaro.

Perfetto! Nelle prossime righe potrai trovare una guida completa dedicata a questo broker che, diciamolo chiaro, non è assolutamente una truffa, ma anzi una piattaforma legale e utile a chi vuole fare trading con efficacia e in totale sicurezza. Se vuoi, puoi iscriverti gratis su 24option cliccando qui. L’iscrizione è gratuita e potrai investire sui principali mercati finanziari senza rischi di truffa.

In ogni caso, fai bene a chiederti se un broker o una piattaforma di trading sia una truffa prima di cominciare a operare. Le truffe nel trading online, purtroppo, sono tantissime. Basti pensare a Bitcoin Evolution che sta truffando migliaia di italiani che speravano di diventare ricchi e invece si ritrovano più poveri di prima. I soldi facili non esistono, sono solo la trappola che usano di solito i truffatori.

24option non promette soldi facili, anzi avvisa i suoi clienti dei potenziali rischi di trading.

24Option Consob e Cysec: ecco cosa sapere

Abbiamo chiarito che nell’affermazione “24Option truffa” non c’è nulla di vero. Questo broker, infatti, risponde a tutte le normative internazionali. Legato al gruppo Rodeler Limited, una società di investimento con base a Cipro, è in possesso di regolare licenza Cysec (la numero 2017/13 per la precisione). Ovviamente è autorizzato a operare dalla Consob, motivo per cui può essere considerato un broker degno di considerazione da chi vuole fare trading con sicurezza.

24option truffa

24Option esperienze: di chi fidarsi?

Molti degli utenti che pensano sia vera l’affermazione “24Option truffa”, molto probabilmente hanno maturato questa convinzione facendo riferimento a qualcosa letto sui forum. Consultare questi spazi quando ci si approccia al trading online è sbagliatissimo.

I forum, da diverso tempo a questa parte, sono diventati degli sfogatoi per trader che hanno provato e fallito o, peggio ancora, degli ambienti dove persone poco oneste tentano di attirare utenti per sistemi che nulla hanno di efficace, almeno se si guarda dal punto di vista di chi si iscrive.

Per chi c’è dietro, invece, i vantaggi ci sono eccome. L’approccio prevede quasi sempre il fatto di denigrare broker come 24Option, affermando che l’unica soluzione per guadagnare sia il sistema di trading automatico di turno che consente di diventare ricchi dall’oggi al domani.

Ecco: davanti a queste recensioni è il caso di diffidare e ricordare sempre che 24Option, esattamente come tutti gli altri broker dotati di licenza Cysec e autorizzazione Consob, non è affatto una truffa.

24Option login e segnali di trading

Dopo aver capito definitivamente che non c’è nulla di vero in 24Option truffa, iniziamo a dettagliare le caratteristiche del broker. Ricordiamo innanzitutto che questa piattaforma permette di aprire un conto demo, grazie al quale è possibile impratichirsi con le caratteristiche del broker e dei singoli asset senza rischiare il capitale.

La peculiarità che rende 24Option unico è però un’altra. Si tratta dei segnali di trading, ossia informazioni sia storiche sia in tempo reale che fungono da “bussola” per tutti quei trader che vogliono prendere decisioni ottimali quando operano sui mercati.

I segnali di trading di 24Option sono vantaggiosi anche perché gratuiti. Sono messi a disposizione da Trading Central, una società di primaria importanza e celebre a livello internazionale. Grazie al database di Trading Central, gli utenti iscritti a 24Option possono accedere a informazioni su più di 8000 asset, che comprendono le azioni, le valute Forex, le materie prime.

I segnali di trading del broker 24Option sono davvero molto semplici da gestire. Quando ci si trova davanti alla schermata del conto (vedremo come aprirlo nelle prossime righe) si può notare, proprio sotto al grafico, una scheda con i segnali di trading.

Quando ci si approccia a questi ultimi, è il caso di avere sempre in mente che non sono da considerare come consigli di investimento. La decisione finale spetta comunque al trader, che agisce a proprio rischio e pericolo.

A livello concreto, quello che l’utente deve fare è osservare il segnale e vedere cosa gli viene suggerito in quel determinato momento. Quando si ha a che fare con un segnale di trading, inoltre, è fondamentale controllare che l’orario esplicitato sulla scheda sia quello di Londra.

In generale, il maggior livello di affidabilità si ha quando il segnale è legato al fatto che il trend di mercato sta toccando un supporto o una resistenza.

Trading CFD 24Option

Partner ufficiale della Juventus F.C., 24Option consente di accedere anche a un fitto calendario di webinar gratuiti. Organizzati utilizzando la piattaforma GoToMeeting, prendono in esame le principali nozioni del trading online, a partire dai CFD.

Questi strumenti derivati, il cui nome completo è Contracts for Difference, permettono di fare trading bypassando diverse problematiche, come per esempio la volatilità. Permettono infatti di operare replicando l’andamento degli asset stessi, senza bisogno di acquistarli per forza.

Grazie ai CFD, inoltre, è possibile guadagnare anche se l’asset perde quota. Quello che conta, infatti, è aprire la posizione giusta tra long e short, azzeccando l’andamento dell’asset.

I CFD sono vantaggiosi anche dal punto di vista economico, in quanto l’unico onere da considerare è lo spread (i Contracts for Difference non prevedono l’applicazione di commissioni). Da ricordare, però, è anche un contro non indifferente, ossia il loro essere prodotti a leva. Cosa significa in concreto? Semplicemente che, grazie a questo moltiplicatore, è possibile esporsi sul mercato con una somma superiore rispetto a quella del deposito. Il quadro sembra positivo e lo è per certi versi, ma non bisogna mai dimenticare che la leva amplifica non solo i guadagni, ma anche le perdite.

Per questo motivo, è molto importante essere a conoscenza delle caratteristiche dei meccanismi di stop loss, grazie ai quali è possibile indicare al broker il momento esatto per arrestare le perdite.

Dopo questa introduzione, iniziamo a parlare degli asset disponibili su 24Option. Tra questi, è possibile ricordare le coppie di valute Forex, le materie prime, le azioni, le criptovalute e gli indici di Borsa. Questo broker, che consente di fare trading con i CFD, si contraddistingue anche per la possibilità di utilizzare MetaTrader4. Nota più con l’acronimo MT4, questa piattaforma viene incontro alle esigenze di chi ha esperienza nel trading online, ma anche di chi è alle prime armi.

MetaTrader4 è una piattaforma molto apprezzata in quanto caratterizzata da un ottimo livello sia dal punto di vista grafico, sia per quanto riguarda le possibilità di analisi. MT4, inoltre, offre un’ampia scelta di strumenti grafici e consente di apprezzare un’esecuzione immediata degli ordini.

Per scaricare la piattaforma, bisogna fare riferimento all’apposito pulsante presente sulla home di 24Option.

Dopo averci cliccato su, ci si trova su una pagina che consente di scaricare il client sul desktop e che presenta diversi dettagli relativi alle funzionalità di MT4, piattaforma che consente di fare trading Forex sui CFD, di fare trading automatizzato, di monitorare le linee di trend e di analizzare i pezzi di mercato.

24Option: come registrarsi e tipologie di conto

Parliamo ora delle procedure da seguire per registrarsi su 24Option e delle tipologie di conto disponibili. Per iniziare, bisogna cliccare sul tasto “Registrati”. Superato il suddetto step, ci si trova davanti alla schermata che puoi vedere qui sotto:

24option truffa

 

Una volta inseriti questi dati e confermato il tutto, arriva il momento di scegliere quale conto aprire. Come già detto, 24Option mette a disposizione la possibilità di iniziare con il conto demo senza denaro reale.

Sul suddetto, vengono accreditati 100.000 euro virtuali. Il conto in questione, inoltre, ha le caratteristiche di un conto Platinum. Questo aspetto ci permette di ricordare che, quando si parla di conto con denaro reale di 24Option, è il caso di citare l’esistenza di diverse tipologie di conti. Ecco l’elenco completo:

  • Basic
  • Silver
  • Gold
  • Platinum
  • Diamond

Ancora prima, è il caso di ricordare la differenza macroscopica tra il conto al dettaglio (non professionale) e quello professionale. Nel primo caso, bisogna citare la protezione dal saldo negativo, una leva massima di 30:1, un close out relativo al margine al 50%. Chi ha un conto al dettaglio su 24Option, infine, può accedere al fondo di compensazione dell’investitore.

Il passaggio dal conto al dettaglio a quello professionale non avviene a caso. L’utente, infatti, deve soddisfare specifici requisiti, monitorati anche grazie al questionario che viene richiesto prima dell’apertura del conto stesso. Tra i criteri in questione, è il caso di elencare innanzitutto il volume di trading dell’ultimo anno, così come l’esperienza professionale significativa e il portafoglio di strumenti superiore a 500.000 euro.

Con il conto professionale, è possibile usufruire di un close out relativo al margine al 20%, ma anche l’accesso alla formazione VIP Platinum e alla sfide premium. Una volta chiara questa distinzione, si può passare al dettaglio delle varie tipologie di conto superiore a quello basic, che consente di avvalersi del primo prelievo gratuito e di effettuare un deposito compreso tra i 100 e i 2500 euro.

  • Silver: il conto silver di 24Option ha le medesime caratteristiche del conto basic. Riservato a chi deposita più di 2500 euro, consente di accedere alle spiegazioni delle strategie di trading più comuni. Gli utenti che scelgono questa strada possono anche usufruire di una seduta formativa personalizzata.
  • Gold: questo conto, chiaramente, è dedicato a quegli utenti che possono permettersi un deposito superiore. Offre tutte le possibilità dei conti precedenti e anche qualcosa in più. Tra i plus in questione, è il caso di includere la personalizzazione dettagliata del conto, la possibilità di ottenere un corso su MetaTrader4 e un prelievo gratuito una volta al mese.
  • Platinum e  Diamond: in questo caso, abbiamo a che fare con due opzioni dedicate ai trader pro. Fondamentale è anche il discriminante della disponibilità economica. In questi casi, infatti, è necessario effettuare un deposito superiore ai 100.000 e ai 250.000 euro rispettivamente. In questo modo, si riesce ad accedere a diversi benefici, come per esempio dritte strategiche sulle operazioni di trading, spread competitivi, prelievi gratuiti. I titolari di queste tipologie di conto possono accedere anche a webinar gratuiti e ai servizi di un account manager senior dedicato appositamente all’utente.

In caso di dubbi sulle caratteristiche dei conti, si possono fare domande in chat 24 ore su 24.

Come effettuare un deposito su 24Option

Per aprire il conto con denaro reale su 24Option, è necessario effettuare un deposito. Le soluzioni a disposizione dei trader sono diverse:

  • Carta VISA
  • Visa Electron
  • Mastercard
  • Skrill
  • Neteller
  • Poste Pay
  • Sofort
  • Ok Pay
  • Webmoney

Rammentiamo inoltre che gli utenti del broker possono fare trading anche da mobile, grazie alle app dedicate disponibili per device iOS e Android.

Conclusioni

Da queste righe è chiaro che non c’è nulla di vero nell’affermazione 24Option truffa. Siamo anzi davanti a un broker molto serio, che consente di fare trading con sicurezza venendo incontro pure alle esigenze di chi è alle prime armi.

Come già detto, però, il rischio è ineliminabile. Si può affrontare con il Money Management, una strategia tanto semplice quanto importante che si basa sulla divisione del capitale in più parti e sull’assegnazione di ciascuna di esse a una singola operazione su 24Option o a uno specifico asset, cercando di non puntare più del 5% ogni volta.

24option è un broker gratuito e sicuro: puoi iscriverti gratis cliccando qui!